Pagina 2 di 4 PrimaPrima 1234 UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 36

Discussione: [F.R.]Tutti i vivi all'assalto

  1. #11
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Mar 2009
    Messaggi
    84

    Re:

    Citazione Originariamente Scritto da Alpino X
    Noto con piacere che è un volume apprezzato[^]
    A me il libro non è piaciuto.
    Se da una parte l'autore ha un'ottima capacità* di relazionare gli avvenimenti e di descriverli in modo tale da coinvolgere il lettore (e questo grazie al copia-incolla fatto dalle memorie dei reduci), dall'altra l'eccessiva politicizzazione del libro e le ridicole considerazioni sugli armamenti (splendido il confronto tra il '91 e ill PPSH: il primo poteva sparare 6 colpi al minuto mentre il secondo 72...) mi hanno più volte tentato di non arrivare alla fine del libro.

    Inoltre, è l'ennesimo libro sull'ARMIR che trascura completamente la prigionia dei nostri soldati.
    Nella vita sangue e conoscenza debbono coincidere.Allora sorge lo Spirito.

  2. #12
    Utente registrato L'avatar di Andrea58
    Data Registrazione
    Mar 2008
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    10,266

    Re: [F.R.]Tutti i vivi all'assalto

    L'ho letto ed apprezzato molto. La cosa più apprezzata è stata la mancanza di retorica ed il raccontare le piccole cose, quelle che non finiscono sui giornali. Quelle vere insomma di gente semplice ma solida.
    Homo homini lupus. Draco dormiens nunquam titillandus
    lo spirito di Cesare, vagante in cerca di vendetta, con al suo fianco Ate uscita infocata dall'inferno, entro questi confini con voce di monarca griderà "Sterminio", e scioglierà i mastini della guerra, così che questa infame impresa ammorberà la terra col puzzo delle carogne umane gementi per la sepoltura.

  3. #13
    Utente registrato L'avatar di Alpino X
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Località
    Angolo Terme (BS)
    Messaggi
    3,368

    Re: Re:

    Citazione Originariamente Scritto da lorenzo85
    Citazione Originariamente Scritto da Alpino X
    Noto con piacere che è un volume apprezzato[^]
    A me il libro non è piaciuto.
    Se da una parte l'autore ha un'ottima capacità* di relazionare gli avvenimenti e di descriverli in modo tale da coinvolgere il lettore (e questo grazie al copia-incolla fatto dalle memorie dei reduci), dall'altra l'eccessiva politicizzazione del libro e le ridicole considerazioni sugli armamenti (splendido il confronto tra il '91 e ill PPSH: il primo poteva sparare 6 colpi al minuto mentre il secondo 72...) mi hanno più volte tentato di non arrivare alla fine del libro.

    Inoltre, è l'ennesimo libro sull'ARMIR che trascura completamente la prigionia dei nostri soldati.
    Ciao lorenzo85. :P
    Sul fatto della politicizzazione concordo, tant'è che ne ho parlato anche in fase di presentazione con altri termini, ma noi che la Storia la studiamo siamo in grado di capire quando l'autore scrive con la sua testa e quando scrive per narrare.
    Per quanto riguarda la prigionia, tu che ne hai trattato nel tuo lavoro di tesi, sai meglio di me che è un capitolo a parte, tanto importante quanto quello dell'anabasi del Corpo d'Armata Alpino in gennaio o dell' Operazione "Piccolo Saturno" di fine '42, pertanto scrivere un libro che tratti tutti questi argomenti risulterebbe un lavoro lungo o, peggio ancora, un lavoro superficiale.
    Poi bisogna tenere conto di una cosa: all'anabasi del Corpo d'Armata Alpino parteciparono tutti (o quasi) gli effettivi al fronte, in prigionia, grazie a Dio, non ci andarono tutti, quindi le testimonianze sono altre.
    Menomale che ogni tanto qualcuno va a rivedersi le mie vecchie recensioni... :P
    Un saluto
    <<< Nec videar dum sim >>>

  4. #14
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2008
    Località
    Trieste ITALIA
    Messaggi
    453

    Re: [F.R.]Tutti i vivi all'assalto

    Letto un paio d'anni fa' appena uscito,concordo con la "recensione" di Alpino

  5. #15
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    1,135

    Re: [F.R.]Tutti i vivi all'assalto

    Questo è un libro che ancora mi manca... vedrò di prenderlo!!
    Danilo

  6. #16
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2007
    Località
    Bologna
    Messaggi
    7,022

    Re: [F.R.]Tutti i vivi all'assalto

    Molto bello, merita di essere letto

  7. #17
    Collaboratore
    Data Registrazione
    Aug 2006
    Località
    Pieve di Cento (BO ) Emilia Romagna
    Messaggi
    5,077

    Re: [F.R.]Tutti i vivi all'assalto

    Ne ho sentito parlare da tanto, ma non l'ho letto. Magari me lo presti a Bologna
    sven hassel
    duri a morire

  8. #18
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Mar 2009
    Messaggi
    84

    Re: Re:

    Citazione Originariamente Scritto da Alpino X

    Ciao lorenzo85. :P
    Sul fatto della politicizzazione concordo, tant'è che ne ho parlato anche in fase di presentazione con altri termini, ma noi che la Storia la studiamo siamo in grado di capire quando l'autore scrive con la sua testa e quando scrive per narrare.
    Per quanto riguarda la prigionia, tu che ne hai trattato nel tuo lavoro di tesi, sai meglio di me che è un capitolo a parte, tanto importante quanto quello dell'anabasi del Corpo d'Armata Alpino in gennaio o dell' Operazione "Piccolo Saturno" di fine '42, pertanto scrivere un libro che tratti tutti questi argomenti risulterebbe un lavoro lungo o, peggio ancora, un lavoro superficiale.
    Poi bisogna tenere conto di una cosa: all'anabasi del Corpo d'Armata Alpino parteciparono tutti (o quasi) gli effettivi al fronte, in prigionia, grazie a Dio, non ci andarono tutti, quindi le testimonianze sono altre.
    Menomale che ogni tanto qualcuno va a rivedersi le mie vecchie recensioni... :P
    Un saluto
    Concordo sul fatto che le due tematiche,per essere approfondite, vadano trattate separatamente;ma l'una non può trascurare l'altra.
    Mi spiego meglio: per comprendere il dramma della prigionia dei soldati è indispensabile parlare,seppur a grandi linee,dell'operazione "Piccolo Saturno" e delle ritirate dell'ARMIR;allo stesso tempo se si va a fare l'appello dei mancanti alla fine di questa tragedia non si possono, a mio parere, dedicare solo 2 righe alla prigionia (tra l'altro riportando erroneamente le cifre indicate dall'UNIRR).

    Poi,ripeto, il modo in cui il libro è scritto è davvero coinvolgente, non lo metto in discussione; e qui va apprezzato il mirabile lavoro di ricerca fatto sulle memorie dei reduci.
    Lo stesso lavoro, però, Caruso avrebbe dovuto farlo per parlare di armi e equipaggiamenti, anzichè cadere nei soliti e noiosi luoghi comuni.

    Così facendo,alla fine,rimarrà* sempre l'idea che decine di migliaia di Italiani non tornarono dalla Russia perchè mandate da Mussolini (e solo per sua volontà*) a combattere con le scarpe di cartone e le divise di tela.Questo è il Caruso-pensiero,che coincide con quello della storiografia ufficiale.E questo va a discapito di chi quella tragedia vuole comprenderla davvero e senza pregiudizi.
    Nella vita sangue e conoscenza debbono coincidere.Allora sorge lo Spirito.

  9. #19
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Mar 2009
    Località
    Italia
    Messaggi
    182

    Re: [F.R.]Tutti i vivi all'assalto

    mi riaggancioa questo post per avere un'informazione,

    Radio Mosca riconobbe "soltanto il Corpo Alpino Italiano deve considerarsi imbattuto sul fronte russo".

    Tempo fa salvai questa frase trovata in chissà* quale sito web, vorrei sapere se ci sono fonti che affermano quanto riportato.
    grazie
    .."Collezionare per me è un modo come un altro per sognare"... G.B.

  10. #20
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Località
    Veneto
    Messaggi
    922

    Re: [F.R.]Tutti i vivi all'assalto

    Citazione Originariamente Scritto da Iannik
    mi riaggancioa questo post per avere un'informazione,

    Radio Mosca riconobbe "soltanto il Corpo Alpino Italiano deve considerarsi imbattuto sul fronte russo".

    Tempo fa salvai questa frase trovata in chissà* quale sito web, vorrei sapere se ci sono fonti che affermano quanto riportato.
    grazie
    E' un falso storico.
    Me l'hanno confermato anche un paio di storici, fa parte delle credenze popolari.

    Radio Mosca non ha speso una parola (sorry)

    ciao
    marcuzzo
    Il mio avatar è la foto di Arthur Kueger, Feldwebel ferito a Stalingrado, mancato nel gennaio 2009

Pagina 2 di 4 PrimaPrima 1234 UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •