Risultati da 1 a 10 di 10

Discussione: [VERONA ] Forte S.Viola

  1. #1
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Aug 2007
    Località
    Veneto
    Messaggi
    698

    [VERONA ] Forte S.Viola

    Il forte S.Viola, faceva parte della piazzaforte di Verona.
    Costruzione dell'ultima generazione di forti antecedenti la Grande Guerra, era armato con quattro cannoni 149A in instalazione a pozzo in cupola corazzata. Disarmato, come tutti gli altri forti, dopo il tragico fatto del Forte Verena (Altopiano di Asiago).
    L'ho visitato da solo 15 anni fà*, la struttura lasciata al degrado e parzialmente demolita, "era" un rudere, come tanti altri. Oggi siamo rimasti stupefatti di quello che ci siamo trovati davanti, "STUPENDO!!!!!"
    La destinazione d'uso della struttura, non la sappiamo, speriamo che diventi un meritato, monumento di se stesso e dei suoi "fratelli".

    Immagine:

    186,54Â*KB

    Immagine:

    195,83Â*KB

    Immagine:

    111,81Â*KB
    "NELLA ROCCIA, COME LA ROCCIA". motto XI°R.A.P.

  2. #2
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    37,678
    ....speriamo e aspettiamo...

    Non so a cosa alludi,mi auguro sia qualcosa di grandioso.
    Speriamo e aspettiamo appunto[]

  3. #3
    Moderatore
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Località
    Veneto
    Messaggi
    15,611
    Una ristrutturazione massiccia.
    La ritengo eccessiva e vederlo così mi appare snaturato.
    Non mi fà* sperare nulla di buono per gli amanti di militaria.
    luciano

  4. #4
    Banned
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    763
    Accidenti! Questa sì che è una ristrutturazione coi fiocchi!
    Chissà* quanti soldi avranno ricevuto per poterlo restaurare!

  5. #5
    Moderatore
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Località
    Sardegna
    Messaggi
    2,593
    Eh sì, quello dei soldi e della volontà* (politica) è sempre il problema basilare. Io visitai S. Viola quand'era "nature", bellissimo sito dalle enormi potenzialità*.
    Comunque una parte dello "snaturamento" credo sia imposto dalle normative sulla sicurezza.
    [ciao2]
    Un cordiale saluto!

  6. #6
    Banned
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Località
    Friuli-Venezia Giulia
    Messaggi
    473
    Si tratta di una ricostruzione eccezionale,i turisti ne saranno entusiasti.
    Io personalmente fra i ruderi,mentalmente cerco di rievocare il passato ed immedesimarmi.
    In un bel forte ristrutturato e naturalmente a norma mi sento un turista anch'io.
    Nella mia zona,(P.s a Monfalcone)hanno ristrutturato delle trincee(naturalmente con (tanti!)fondi Europei)usando le ruspe e ricostruendo con malta e cemento quello che demolivano.
    Ora tutti dicono che meraviglia!Per mè si tratta ormai di un tarocco senza anima.
    Forse solo chi si occupa da tanto tempo di fortificazioni mi potrà* capire,ma tant'è.

  7. #7
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Località
    San Francesco al Campo(TO)
    Messaggi
    4,463
    Sono perfettamente d'accordo con te Oklahoma,le sensazioni ed emozioni che provo a visitare le opere del Vallo Alpino,abbandonate da oltre 50 anni,benchè ormai praticamente prive di ogno arredo non riuscirei sicuramente provarle in un'opera ristrutturata o ricostruita.Ho visitato l'anno scorso il museo all'aperto delle 5 Torri,nei pressi del Passo Falzarego,ebbene,pur essendo meritevole il fatto di averle ricostruite,quelle trincee e postazioni non mi hanno fatto provare le sensazioni di quando mi sono recato a Cima Juribrutto,nei pressi del Passo di San Pellegrino dove praticamente tutto è rimasto come nel 1917.[ciao2]Gianfranco
    Gianfranco

  8. #8
    Moderatore
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Località
    Sardegna
    Messaggi
    2,593
    Ottime osservazioni...però secondo me, come non è possibile "salvare tutto", così è giusto che si proceda a ristrutturazioni ad uso del "grande pubblico". E' un modo per avvicinarlo sempre più al "nostro" mondo, è un modo per concentrare l'attenzione sulla necessità* di salvaguardare un patrimonio che, lentamente, sta andando in malora.
    Quando il proprietario di un fondo ci contatta per avere informazioni sul "suo" fortino, e ci comunica che lo vorrebbe sistemare beh, siamo contenti, anche se darà* una mano di calce sopra i graffiti anni '60 e le scritte spray, e anche se leverà* i quintali di immondizia gettati dagli asini di passaggio.
    Naturalmente non gioirei se lo stesso proprietario ci comunicasse di voler demolire il fortino, per ricostruirlo uguale, ma con sistemi odierni. Per questo l'osservazione su Monfalcone mi trova d'accordo anche se, ripeto, dobbiamo lavorare molto per rendere "appetibili" anche i bunker e le trincee. Non temete che, quando l'argomento "sfonderà*", in un attimo tutti noi potremo essere surclassati dai soliti "furbastri" che sanno cogliere ogni occasione per farsi dare pubblici denari. Ma è un rischio che, personalmente, mi sento di correre.
    []
    Un cordiale saluto!

  9. #9
    Moderatore
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Località
    Veneto
    Messaggi
    15,611
    Citazione Originariamente Scritto da Oklahoma

    Si tratta di una ricostruzione eccezionale,i turisti ne saranno entusiasti.
    Io personalmente fra i ruderi,mentalmente cerco di rievocare il passato ed immedesimarmi.
    In un bel forte ristrutturato e naturalmente a norma mi sento un turista anch'io.
    Nella mia zona,(P.s a Monfalcone)hanno ristrutturato delle trincee(naturalmente con (tanti!)fondi Europei)usando le ruspe e ricostruendo con malta e cemento quello che demolivano.
    Ora tutti dicono che meraviglia!Per mè si tratta ormai di un tarocco senza anima.
    Forse solo chi si occupa da tanto tempo di fortificazioni mi potrà* capire,ma tant'è.
    Condivido
    Non sono uno grande specialista di forti o bunker ma mi hanno sempre affascinato e quando mi è stato possibile li ho visitati.
    Sono anche in parte d'accordo con ciofatax, ma vedere un così massiccio intervento (hanno sostituito anche i davanzali delle finestre) mi fà* pensare purtroppo che la destinazione d'uso finale possa essere bar, pizzeria, ristorante e affitta camere.
    Qualcosa di simile in piccolissima parte è già* avvenuto anche da queste parti.
    Di solito quando si investono tanti denari non lo fanno per salvare la storia ma per usare la storia.
    Mi auguro ovviamente di sbagliarmi.
    [ciao2]
    luciano

  10. #10
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Aug 2007
    Località
    Veneto
    Messaggi
    698
    Ben volentieri leggo le vostre opignoni in merito, confermando i miei dubbi sulla "storia" futura di questa opera. Da un lato devo dire che almeno lo hanno recuperato e reso sicuro, dall'altra la "storia" è fatta di cose belle e di cose brutte, non si possono salvare tutti.
    "NELLA ROCCIA, COME LA ROCCIA". motto XI°R.A.P.

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato