Pagina 3 di 5 PrimaPrima 12345 UltimaUltima
Risultati da 21 a 30 di 43

Discussione: 06/09 08 1945..anniversario

  1. #21
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2005
    Località
    Rovigo
    Messaggi
    2,821
    Bravo Piesse! e aggiungo W la saggezza.

    Saluti
    Corrado
    Il campo di fango di Rovigo, coi pali delle porte più alti del mondo,fatti apposta per farti prendere paura. (Marco Paolini)

  2. #22
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Messaggi
    1,596
    piesse..sostanzialmente quello che dici è condiviso da me..
    in molte delle tue considerazioni mi trovi daccordo..
    forse perkè. come molti altri. vedo la storia e i fatti che la compongono da un'ottica imparziale..appunto storica.

    le "campane" lette, studiate e sentite mi fanno dare importanza agli eventi nel loro complesso..da ciò costruisco i miei giudizi(è evidente che parlo per ciò che mi riguarda)..raramente, sopraggiungendo una "certa maturità*" si cade nel giudizio univoco..anzi è proprio la miriade di fatti e fatterelli che lasciano aperte sempre le altre porte, assolutismo(di opinione)lo vedo come un limite..un'ignoranza!

    spiego le ragioni del mio topic..
    sono molto semplici..esulano dalla discussione storica ke può sicuramente essere fatta..magari rinnovando lo stesso con una nuova discussione!

    ho notato che essendo queste di hiroshima/Nagasaki date importanti..per tutti i motivi che volete,
    fosse solo il fatto che furono le prime bombe nucleari sganciate su città*..ed essendo sparita nel giro di qualche secondo una quantità* di persone (racchiudibili anche in cifre statistiche) ke mai era sparita prima..lo ritengo un fatto epocale..la storia ce ne da atto!

    noi qui(forum) spesso ricordiamo questo o quel caduto..questa o quell'altra rievocazione..ed è bello e giusto!

    Questa al giorno 07/08 mancava a mio avviso.. io l'ho aggiornata portandola all'attenzione come un momento di ricordo..lontano da ciò che è stato giusto o sbagliato(se non l'avessi fatto io probabilmente qualcun altro lo avrebbe fatto)..

    me ne fotto della/e nazione/i che ha vinto o perso....al massimo ne studio i motivi senza pregiudizi ne convinzioni!
    mi interessa invece ricordare..anche solo con un pensiero..affinkè un giorno (perdonatemi l'utopia)non debba riverificarsi, magari mentre posto su un forum, di "sparire" disintegrato..lasciando di me solo un'ombra bianca su un ponte!

    cmq..tutti gli interventi hanno la loro verità*..e vi ringrazio.

    ciao
    digjo
    Ciao
    digjo

  3. #23
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2005
    Località
    Rovigo
    Messaggi
    2,821
    Citazione Originariamente Scritto da digjo

    essendo queste di hiroshima/Nagasaki date importanti..
    Mi trovi d'accordissimo e ritengo giusto ricordare determinate date e determinati fatti, hai fatto decisamente bene ad aprire un topic del genere!

    Saluti
    Corrado
    Il campo di fango di Rovigo, coi pali delle porte più alti del mondo,fatti apposta per farti prendere paura. (Marco Paolini)

  4. #24
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Messaggi
    846
    Per me è un tristissimo anniversario di morte! Personalmente non sono mai riuscito a vedere l'evento di Hiroscima e Nagasaki come azione di guerra ma bensì come eventi criminali. Io lo vedo come un genocidio di popolazioni inermi, un pò come il bombardamento indiscriminato dell'Italia per "liberarla" dai tedeschi, il napalm in Vietnam o come lo sterminio del popolo indiano (d'America) ... Scusate lo sfogo ma non ho mai digerito queste vergognose pagine di storia. [nero]

  5. #25
    Utente registrato L'avatar di piesse
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Toscana
    Messaggi
    3,700
    Intando vi ringrazio, sia per gli apprezzamenti, ma soprattutto per l'apertura mentale che dimostrate.
    Credo sia la base fondamentale non solo per parlare di storia ma un po' per tutto: chi, a forza di confrontarsi solo con quelli che la pensano come lui, si convince che esiste una sola verità*, è pericoloso per sé stesso e per gli altri.

    In quanto all'importanza di tali date, non posso che essere d'accordo; il problema che sono date "scomode", e non solo per gli americani.
    A livello umano un po' tutti ci "vergogniamo" di quel che l'uomo può diventare; mentre pur nella loro drammaticità*, ricordare la Normandia, Anzio, la Linea Gotica, Smolensk o Guadalcanal, e via dicendo, son fatti ammantati di gloria, coraggio, eroismo, e la morte passa in second'ordine, è ampiamente giustificato l'imbarazzo a ricordare decine di migliaia di vite vaporizzate in un attimo...

    Ci disturba, parlare di certe cose, anche se teoricamente non c'entriamo nulla; teoricamente però, perché probabilmente anche il Colonnello Tibbets era uno che non c'entrava nulla, finche non lo scelsero per portare Little Boy a Hiroshima....

    Una interessante intervista a Tibbets; tra l'altro leggendo un po' qua e là* sembrerebbe che sia ancora vivente, pur alla bella età* di 92 anni; ne sapete qualcosa?
    http://www.presentepassato.it/Dossier/9 ... ibbets.htm

  6. #26
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    37,658
    Quando l'uomo ridiventa animale e tornano a valere le leggi del branco (ciò sostanzialmente è la guerra) è il nostro branco che conta, non si guarda se nell'altro branco ci sono cuccioli o femmine, anzi se ciò serve a fiaccare la volontà* di combattere dei maschi giovani, forti e combattivi, diviene perfino utile.

    Questa frase Piesse è davvero impressionante,nella sua semplicità* e nella sua veridicità* purtroppo,ed hai ragione.

    Nessuno imputa niente a Dijo,ci mancherebbe,anzi,il ricordo serve a non dimenticare per non commettere di nuovo gli stessi errori,ma il problema di discussioni come queste ed altre è che c'è sempre il rischio che si degeneri,vuoi per l'emotività* dei fatti,vuoi per le proprie convinzioni politiche che giocoforza vengono fuori etc.Sta sempre a noi,e solo noi,capire qual'è il limite delle nostre esternazioni(mi ci metto anch'io,sia ben chiaro)non tralasciando maiche c'è anche un piccolo dettaglio che si chiama "regolamento del forum",e se ci atteniamo a quel regolamento,ben vengano queste discussioni,e lo dico veramente e con convinzione.

  7. #27
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2005
    Località
    Rovigo
    Messaggi
    2,821
    Ci sono "eventi criminali" fin dalla notte dei tempi...

    C'è gente in germania che ha pianificato la morte di milioni di persone (pianificare vuol dire sedersi a tavolino e decidere in maniera minuziosa cosa fare di di qualche essere umano), c'è gente in Russia che ha fatto la stessa cosa, pianificato...non buttato giù una bomba e chi si è visto si è visto.

    Per cui vogliamo andare avanti a dare delle colpe ad una parte soltanto oppure mettersi d'accordo per sostenere tutti insieme che sarebbe il caso che a Bagdad, Corea o in Africa non sia più il caso di morire?

    Saluti
    Corrado
    Il campo di fango di Rovigo, coi pali delle porte più alti del mondo,fatti apposta per farti prendere paura. (Marco Paolini)

  8. #28
    Utente registrato
    Data Registrazione
    May 2006
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    1,592
    complimenti a piesse!!!davvero!!!quoto e straquoto ogni singola lettera!!!!bravo!

  9. #29
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Apr 2005
    Località
    Veneto
    Messaggi
    1,790
    Da un articolo di Giuseppe Federico Ghergo sull'ultimo numero di Storia Militare ed. Albertelli.
    I sondaggi giapponesi per mettere fine alla guerra erano iniziati dopo la sconfitta di Midway dell'agosto 1942 .... e dal 7 aprile 1945 il nuovo governo appena insediato aveva la missione di portare il Giappone alla pace .... chiese più volte agli alleati, tramite vari canali, l'armistizio offrendo la resa incondizionata con un unica condizione, quella di mantenere l'integrità* e intoccabilità* della casa regnante.
    Il governo americano fece orecchio da mercante a tutte le richieste e sbandierò invece ai quattro venti le cifre delle perdite di un eventuale sbarco, sbarco che pare nessuno avesse o volesse prendere in cosiderazione o almeno questo si evince dall'articolo in questione.
    Quindi sembrerebbe che quella del 10 agosto 45 non fosse la prima offerta di resa incondizionata presentata dal Giappone ma sicuramente fu l'ultima.
    Credo di trovarmi daccordo con l'autore quando afferma che la decisione di sganciare le due atomiche fu "politica" e indirizzata principalmente contro il potente alleato sovietico, l'agonizzante Giappone fu solo uno ignaro strumento per una dimostrazione di forza.

  10. #30
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Oct 2006
    Messaggi
    223
    interventi molto interessanti ..... tutti.

    tutte le cose che ho letto, fanno riflettere e sperare che date come il 6 settembre 1945 o molte altre, non accadano mai più.

    purtroppo poi, si accende la TV e senti di questa o di quella strage (sulle strade, per le vie delle città*, nelle nazioni ancora sottoposte a guerriglia, ecc.)e allora mi viene da pensare che l'uomo non si fermerà* mai di fare guerre, per un motivo o per l'altro.

    rimane il fatto che, nessuno si può arrogare il titolo di sterminare migliaia di civili - bambini, nonni, mamme - in un solo istante ........ MA QUESTO è SOLO IL MIO MISERO PENSIERO.

    S. [!]
    Amo nascondermi dietro la fitta cortina di un buon sigaro

Pagina 3 di 5 PrimaPrima 12345 UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato