Pagina 7 di 7 PrimaPrima ... 567
Risultati da 61 a 65 di 65

Discussione: 1/35 l'avventura inizia...

  1. #61
    Banned
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Località
    Venezia
    Messaggi
    5,055

    Re: 1/35 l'avventura inizia...

    Citazione Originariamente Scritto da marcello sbigoli
    Per quanto riguarda il colore delle divise, mi ricordo che tempo fà*, un grossoi commerciante di militaria ed uniformi, mi fece visitare il suo magazzino. Da una parte vi erano una decina di giubbe della Wehrmacht. Non ve ne era una uguale all'altra.
    Infatti il disquisire su quale fosse il colore originale non porta da nessuna parte!
    Le tinte sono suscettibili a mille fattori. Lo stesso colore cambia se il supporto è costituito da materiale differente; L'esposizione al sole schiarisce le tinte, e così via.

  2. #62
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2009
    Messaggi
    88

    Re: 1/35 l'avventura inizia...

    Non solo la differente usura, ma i tedeschi riutilizzavano anche i panni catturati: francesi, norvegesi, danesi, belgi, olandesi, russi, jugoslavi, greci, italiani, etc etc etc. Immaginatevi voi!

  3. #63
    Utente registrato L'avatar di Cavaliere nero
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Veneto
    Messaggi
    1,157

    Re: 1/35 l'avventura inizia...

    Citazione Originariamente Scritto da Peo
    Citazione Originariamente Scritto da marcello sbigoli
    Per quanto riguarda il colore delle divise, mi ricordo che tempo fà*, un grossoi commerciante di militaria ed uniformi, mi fece visitare il suo magazzino. Da una parte vi erano una decina di giubbe della Wehrmacht. Non ve ne era una uguale all'altra.
    Infatti il disquisire su quale fosse il colore originale non porta da nessuna parte!
    Le tinte sono suscettibili a mille fattori. Lo stesso colore cambia se il supporto è costituito da materiale differente; L'esposizione al sole schiarisce le tinte, e così via.
    Infatti un bel trucchetto è quello di alterare un pochino le tonalità* da figurino a figurino, rende la scena più realistica e affascinante per l'occhio, molto meno piatta insomma!

    Occhio a non esagerare però, deve essere una sfumatura minima, tipo un lavaggio leggero...
    [center:377uncav]La sera risuonano i boschi autunnali
    di armi mortali, le dorate pianure
    e gli azzurri laghi e in alto il sole
    più cupo precipita il corso; avvolge la notte
    guerrieri morenti, il selvaggio lamento
    delle lor bocche infrante.
    Georg Trakl[/center:377uncav]

  4. #64
    Utente registrato L'avatar di Cavaliere nero
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Veneto
    Messaggi
    1,157

    Re: 1/35 l'avventura inizia...

    Citazione Originariamente Scritto da marcello sbigoli
    E' da tantissimo tempo che non uso più gli Humbrol. Consiglierei a tutti i colori acrilici, sono facilmente diluibili, non "puzzano", e da poco ci sono set specifici. Nel caso particolare la Lifecolor ha prodotti 2 o 3 set per le uniformi e gli equipaggiamenti tedeschi! Stesso discorso per gli incarnati. Realizzai anch'io il mitragliere in questione, un paio di anni fa, mi pare. Se lo ritrovo lo posto, anche per un idea dei colori, etc etc etc.
    Hanno molti vantaggi e se fai boiate grosse mi pare che poi toglierli completamente con un lavaggio in acqua e ammoniaca, però hanno pure loro dei difetti come la compatibilità* con altre vernici o solventi... Io ho sempre usato gli smalti ma se dovessi ricominciare ora non so cosa sceglierei tra smalti e acrilici (ottimi i Lifecolor che sono molto belli e i Tamiya che sono storici e diluibili con alcool... )
    [center:377uncav]La sera risuonano i boschi autunnali
    di armi mortali, le dorate pianure
    e gli azzurri laghi e in alto il sole
    più cupo precipita il corso; avvolge la notte
    guerrieri morenti, il selvaggio lamento
    delle lor bocche infrante.
    Georg Trakl[/center:377uncav]

  5. #65
    Banned
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Località
    Venezia
    Messaggi
    5,055

    Re: 1/35 l'avventura inizia...

    Gli acrilici danno ottimi risultati una svolta stesi e si asciugano molto velocemente....di contro, se devi eseguire con l'aerografo tratteggi molto fini o piccole macchi, la cosa risulta complicata per il fatto che l'acrilico tende a sporcare molto l'ugello d'uscita.

Pagina 7 di 7 PrimaPrima ... 567

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato