Pagina 9 di 13 PrimaPrima ... 7891011 ... UltimaUltima
Risultati da 81 a 90 di 127

Discussione: 14-6 Incontro con Arthur Krueger

  1. #81
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Località
    Veneto
    Messaggi
    922
    Alcuni aneddoti raccontati da Arthur.

    Ci ha raccontato di quando, a Stalingrado, ha fatto un po' di pulizia di cecchini sovietici, molto molesti (era, tra le altre cose, tiratore scelto).

    Ha fatto cenno, a tavola e non tutti l'hanno sentito, di quando, nella zona delle valli di Comacchio (fine '44), il suo reparto fu accerchiato dai britannici, accerchiamento rotto grazie a due caari Tigre venuti in soccorso.

    A Stalingrado i russi avevano occupato un buca a 75 metri dai suoi. lui, contravvenendo alle norme di sicurezza che vietavano di tirare col mortaio a meno di 250 metri da proprei truppe, dopo aver ordinato ai suoi di stare a terra, ha ripulito la buca al terzo colpo (mortaio da 5 cm).

    E' stato accerchiato a Budapest (la sua unità* dopo Stalingrado era la div panzergren. Feldherrhalle), sfuggito in borghese e, a piedi è arrivato a Wiener Neustadt, in Austria, qui si è presentato alle prime unità* amiche incontrate (waffen ss) e da queste incorporato per una decina di giorni, giusto il tempo di ritrovare la sua unità* e rientrare nei ranghi.

    agli altri eventuali altri aneddoti (tipo quello del russo cui ha spezzato la schiena, era già* morto, per trovare posto nella buca, durante un bombardamento).

    ciao
    marcuzzo
    Il mio avatar è la foto di Arthur Kueger, Feldwebel ferito a Stalingrado, mancato nel gennaio 2009

  2. #82
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Località
    Trieste
    Messaggi
    4,675
    Un'altra bella occasione alla quale non ho potuto partecipare..
    belle foto Mulon e bella compagnia! []
    Infanterie Königin aller Waffen

  3. #83
    Collaboratore
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Località
    Liguria
    Messaggi
    8,022
    Piccolo resoconto della giornata..
    Sveglia 05.30.. incontro a Milano con Andrea58 alle 07.50 e partenza per Croce d'Aune.. anche noi a causa del traffico e maltempo siamo arrivati con un pò di ritardo sull'orario previsto (ma sempre prima del buon Mulon [] ) sul posto Marcuzzo ci fa strada e ci porta in una saletta del Ristorante dove incontriamo il grande veterano Unteroffizier Arthur Krueger con sua moglie.. Ivan Zolotov ed altri amici di cui ora non ricordo il nome (chiedo scusa).. atmosfera molto cordiale e familiare.. Uomo con grandi valori.. sono rimasto ad ascoltare i racconti del Maresciallo Krueger con pochi interventi per non interromperlo.. la carriera Militare inizia a Danzica nella Polizia per poi passare subito dopo nella Wehrmacht Heer con un brevissimo passaggio di pochi giorni nelle Waffen SS (Marcuzzo vi ha spiegato il motivo).. scopro dopo alcuni minuti che finita la Guerra ha vissuto per circa 30 anni in Liguria portando con sè bellissimi ricordi.. arriva Mulon [] (in ritardo).. altre domande e il grande Krueger risponde tranquillamente.. farvi un resoconto dettagliato su tutto quello che ha detto mi viene in salita poichè in queste occasioni si ascolta e si cerca di immagazzinare il massimo delle informazioni.. il Maresciallo con grande chiarezza spiega tanti aneddoti e ci fa capire quanto sia brutta la Guerra e quanto l'uomo diventi malvagio e crudele in quei frangenti.. ore 13.30 circa si va tutti a pranzo.. ottimo dall'inizio alla fine.. dopodichè viene consegnato un piccolo presente con la bellissima e buonissima torta alla frutta.. caffè e la famigerata bottiglia di Vodka di Stalingrado (mandata per il suo compleanno da un amico Russo) un pò di relax e il Maresciallo approfittando della distrazione dei presenti si porta alla cassa.. nulla da fare è il suo compleanno.. irremovibile come un buon soldato.. offre delle pubblicazioni autografandole con tanto di dedica (Quaderni di Storia Locale - volume 2) a questo punto chiedo al maresciallo di mettere sul mio libro "Die Werhmacht 1940 Oberkommando" la sua firma con tanto di grado militare (fatto anche questo).. fotografie di rito e ancora qualche scambio di parole.. ci salutiamo con la promessa di rinnovare questo bellissimo incontro.. Grazie Unteroffizier Arthur Krueger
    Gigi "Viper 4"

    "...Non mi sento colpevole.. Ho fatto il mio lavoro senza fare del male a nessuno.. Non ho sparato un solo colpo durante tutta la guerra.. Non rimpiango niente.. Ho fatto il mio dovere di soldato come milioni di altri Tedeschi..." - Rochus Misch dal libro L'ultimo

  4. #84
    Collaboratore
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Località
    Territorio Libero di Trieste
    Messaggi
    2,043
    Ben fatta ragazzi,bel reportage e foto toccanti.Giancarlo,se Krueger era inquadrato in un'unità* di fanteria,perchè al telefono mi hai detto che era mitragliere su uno Junker?Mi hai preso in giro come al solito o hai sbagliato veterano oltre che la strada?[ad]
    Ciao,Alan.

  5. #85
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    37,658
    Sono sicuro di aver sentita questa cosa.....forse riferita alla campagna di Russia,più precsamente Stalingrado...

  6. #86
    Utente registrato L'avatar di Blaster Twins
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    24,090
    Ragazzi,avete passato una giornata memorabile.
    A/F 505 PIR 82ND AIRBORNE DIVISION "ALL AMERICAN"
    H-MINUS
    ALL THE WAY!

    www.progetto900.com

  7. #87
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Località
    Veneto
    Messaggi
    922
    Citazione Originariamente Scritto da von krafen

    Ben fatta ragazzi,bel reportage e foto toccanti.Giancarlo,se Krueger era inquadrato in un'unità* di fanteria,perchè al telefono mi hai detto che era mitragliere su uno Junker?Mi hai preso in giro come al solito o hai sbagliato veterano oltre che la strada?[ad]
    Mulon non si è sbagliato. Ora chiarisco.
    Arthur faceva parte di una compagnia di armi pesanti della 60 inf. div. (mot.), divisione "gemella" della 16^ pz (nel senso che erano inquadrate nel medesimo pzkorp). Egli comandava (da Stalingrado in poi indicativamente) un plotono di armi pesanti (mg e mortai del reggimento) e sottolineava che gli automatismi creati tra camerati, dopo anni di guerra, erano micidiali (per il nemico).

    A Stalingrado, quando erano già* accerchiati, è rimasto ferito (leggermente dice lui) al viso (2 cm sotto l'occhio sinistro) e al braccio sinistro.
    Al comando di reggimento, visto che non era ancora andato in licenza, da quando era iniziata Barbarossa, ha deciso di dargli il "visto" (chi
    amiamolo così) per farlo evacuare, dopo visita medica, dal campo di volo di Gumrak.
    Arrivato a Gumrak lo informano che non sarà* evacuato perchè ferito "troppo leggermente". Arthur, non si perde d'animo e comincia a gironzolare x l'aereodromo finchè, a un certo punto, trova il pilota di uno ju52 che attendeva che il proprio aereo fosse rimosso da un cratere, dev'era finito colo carrello. Chiacchierando col pilota scoprono di essere entrambi originari della polizei (e credo anche danzichesi), il pilota gli chiede se sa usare la mg (era senza mitragliere) in modo che così lo potrà* evacuare.......detto fatto.

    ciao

    marcuzzo
    Il mio avatar è la foto di Arthur Kueger, Feldwebel ferito a Stalingrado, mancato nel gennaio 2009

  8. #88
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Località
    Veneto
    Messaggi
    922
    Vedo che tutti stanno "moettendo"[fuga] il regalo fattoci da Arthur.......
    Se qualcuno postasse una foto (così tanto per sentire rumore da "soffritto d'invidia" per chi non c'era).

    Vi anticipo solo che Arthur fa: "c'è per caso qualcuno che collezziona medaglia?", mentre tirava fuori un sacchettino.............[Panic2]

    ciaociao
    marcuzzo
    Il mio avatar è la foto di Arthur Kueger, Feldwebel ferito a Stalingrado, mancato nel gennaio 2009

  9. #89
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Località
    Veneto
    Messaggi
    922
    la parola giusta era OMETTENDO.
    Il mio avatar è la foto di Arthur Kueger, Feldwebel ferito a Stalingrado, mancato nel gennaio 2009

  10. #90
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Messaggi
    4,053
    In pratica è venuto fuori dalla sacca per puro caso, un misto di casualità* e fortuna??? come è successo a chiunque sia sopravvisuto a quella sacca???

    Saluti
    Die Nadel

    PS Oh! vedo che però nessuno si è degnato di rispondermi...[nero][nero][nero]
    Komm mein Schatz, denn wir fahren nach Croce D’Aune

    Canale youtube: http://www.youtube.com/user/Feldgragruppe?feature=mhee

    Sito web: http://www.feldgrau.eu/

    Pagina facebook: http://www.facebook.com/Feldgraugruppe

Pagina 9 di 13 PrimaPrima ... 7891011 ... UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato