Pagina 4 di 6 PrimaPrima ... 23456 UltimaUltima
Risultati da 31 a 40 di 56

Discussione: 20/21 settembre Passo del Giogo

  1. #31
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2008
    Località
    poggio di otricoli - terni
    Messaggi
    9

    Re: 20/21 settembre Passo del Giogo

    una stretta di mano no????
    "......non sapevo che facessero pile di m...a così alte......."

  2. #32
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Messaggi
    4,053

    Re: 20/21 settembre Passo del Giogo

    hai ragione se pur seri motivati e storicamente preparati mandiamo al "rogo" tutti quelli che non hanno più 20 anni ho che hanno qualche chilo di troppo .... ma stiamo scherzando o cosa ?!?!
    [/quote]

    Ecco, questa è la tipica mentalità* che riscontro in Italia...siccome è un hobby il porre dei canoni non è accettabile, io personalmente sono dell'idea che se una persona non ha le giuste prestazioni fisiche per praticare un determinato hobby, che sia uno sport, la rievocazione o qualsivoglia altra cosa perchè la deve fare per forza?
    Io stesso mi sono autoimposto che nel momento in cui non abbia più l'età* giusta o il fisico adatto a fare la rievocazione non la farei più, ( e non si creda che non lo farei).


    Saluti
    Die Nadel
    Komm mein Schatz, denn wir fahren nach Croce D’Aune

    Canale youtube: http://www.youtube.com/user/Feldgragruppe?feature=mhee

    Sito web: http://www.feldgrau.eu/

    Pagina facebook: http://www.facebook.com/Feldgraugruppe

  3. #33
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    37,658

    Re: 20/21 settembre Passo del Giogo

    Ottimo reportage,foto graditissime

  4. #34
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2008
    Località
    poggio di otricoli - terni
    Messaggi
    9

    Re: 20/21 settembre Passo del Giogo

    comunque concordo in pieno, gran bell'evento e un sacco di belle foto.

    mi dispiace perdere un collega appassionato, anche se poco "giusto" in uniforme.
    "......non sapevo che facessero pile di m...a così alte......."

  5. #35
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    37,658

    Re: 20/21 settembre Passo del Giogo

    Quello che vuoi dire è che chi ha un approccio critico (costruttivo) verso il modo in cui si fa reenactment in Italia non ha diritto di parola su questo forum? Mi farebbe piacere sapere che cosa ne pensano i moderatori e l'amministratore, a questo proposito...

    Provo a rispondere,essendo chiamato in causa quale moderatore di sezione.
    Però,sinceramente non so cosa dire.
    WW forum è un forum in cui ognuno è libero di esprimere sempre e cmq quel che pensa nel rispetto reciproco.
    Detto questo,io non faccio rievocazione/ricostruzione per scelta,perchè sono dell'avviso,parere personale forse anche sbagliato,che se le cose vanno fatte,vanno fatte bene.
    Ora,questo è il punto focale.
    Fare bene.....che significa?E' questo il dilemma.
    Per me fare bene significa rispettare alcuni canoni uniformologici,storici,loggistici etc,ma fare bene significa anche partecipare,credere in quel che si fa.
    E dato che siamo in un paese democratico,penso che ognuno abbia diritto di fare del proprio meglio,se ci crede,è giusto che lo faccia.
    La rievocazione in Italia,da quel che ne so,rispetto ad altri paesi,sta muovendo i suoi primi passi di un certo livello,per cui eventi come Pordenone(perchè c'ero)ed altri come questo magari,sono probabilmenti i primi passi verso un migliramento graduale e costante che c'è e ci sarà*.
    Per cui,si dia tempo al tempo,discutete,scornatevi se serve,ma sempre nel rispetto delle parti.
    Qui le uniche discussioni che sono tassativamente negate e proibite da regolamento,sono le diatribe politiche e le offese oersonali.
    Fino ad ora,a parte una discussione che si sta purtroppo scaldando,non ho visto niente di quanto appena detto.
    Cmq,la discussione è sotto controllo,se degenera verrà* avvertita l'Amministrazione che deciderà* sul da farsi!
    Evitiamo provocazioni con frasi e frasette che possono solo scaldare gli animi,si al confronto no alle provocazioni gratuite!
    MULON,moderatore di sezione!

  6. #36
    Utente registrato L'avatar di kanister
    Data Registrazione
    Aug 2007
    Località
    Savona
    Messaggi
    5,218

    Re: 20/21 settembre Passo del Giogo

    Ciao, senza polemizzare con nessuno vorrei raccontarvi quello che ho fatto io.
    Quando in Italia non si sapeva nemmeno cosa fosse la rievocazione ho iniziato a partecipare a manifestazioni all'estero, fino a che qualche prima timida apparizione è avvenuta anche da noi. Nel frattempo però, con l'aumentare dell'età* e della circonferenza mi sono visto costretto a modificare il tipo di divise indossate, passando dal giovane GI al maturo partigiano. Questo soprattutto per la presenza di un senso del ridicolo che mi rodeva dicendomi che non potevo far sghignazare il pubblico con certe tenute. Attualmente ritengo di essere totalmente fuori gioco.
    Ecco, pur considerando la volontà* di divertirsi, penso che forse un poco di senso del ridicolo sarebbe utile a ciascuno di noi per decidere quando è l'ora di smettere.
    Comunque concordo con Die Nadel, certe tenute che assomigliano più ad alberi di Natale che a divise militari sono totalmente fuori dalla realtà*. Ricordo tempo fa un utente che scriveva di aver trovato una tenuta mimetica tedesca 2GM e voleva addobbarla con una serie di insegne tra le più appariscenti. Ma le mimetiche sono state inventate per nascondersi o per mettersi in mostra?
    Ogni volta che si parla di rievocazioni qualcuno tira fuori la storia del costo di queste operazioni. A parte certe tenute da paracadutisti non mi pare che la maggior parte delle divise non sia intercambiabile tra le varie forze in campo, con una semplice sostituzione dei distintivi divisionali, senza considerare che molte volte questi venivano tolti per evitare il riconoscimento dell'unità*. Quanti "alberi di Natale" hanno mai pensato che in prima linea le divise erano il più anonime possibile? Mai sentito dire che i cecchini puntavano soprattutto gli ufficiali ed il personale specializzato? Ed allora perchè favorirli?
    Ed adesso mi aspetto il solito coro di proteste di chi non accetta delle semplici osservazioni.
    Non vediamo la storia per come è ma per come siamo.

  7. #37
    Moderatore
    Data Registrazione
    Nov 2007
    Località
    Emilia Romagna Parma
    Messaggi
    899

    Re: 20/21 settembre Passo del Giogo

    Ciao, Poggio anche una stretta di mano.....e un caro saluto a tutti quelli che erano al Giogo.!!!

  8. #38
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2008
    Messaggi
    72

    Re: 20/21 settembre Passo del Giogo

    Ok giustamente ognuno dice la sua perché "siamo in democrazia", ma non basta nascondersi dietro a questa parolina per poter giustificarsi e dire di tutto e di più e criticare (troppo comodo) e poi non ci si deve meravigliare se coloro che sono chiamati in causa rispondono per le rime con la stessa "democrazia" con cui si è lanciato il sasso ... io ho risposto in maniera credo garbata, senza ricevere però risposta, riportando anche una parte del regolamento della Gotica Toscana dove si evince che previa autorizzazione i gruppi organizzati in grado di realizzare display propri a tema WWII vi possono partecipare ... visto che siamo stati ingiustamente accusati di scorrettezza nei confronti degli organizzatori, di mancanza di buon senso ecc. perché ci siamo presentati come Airborne Division delle scuse forse ci starebbero anche bene non credete ? Ma capisco che per alcuni sia più comodo in "democrazia" accusare e provocato ingiustamente delle persone che comunque praticano con serietà* la rievocazione e poi fare finta di niente... viva la libertà* di parola e la democrazia , ma viva quella VERA !!!!
    Noto anche che quello che manca a molti è il concetto di gruppo e di muoversi come tale, io personalmente facendo il Glider, avendo quindi la divisa da "fante" (patch 82nd a parte), ero forse quello del gruppo ad avere meno problemi di filologicità* uniformologica come presenza al Giogo , nell`armadio oltre alla wool con m41 ho anche la HBT e la M43 quindi problemi zero ad essere in sintonia con il o i luoghi dove si fa rievocazione, ma appartengo fieramente ad un gruppo e come tale mi adeguo al gruppo ( altrimenti che cosa mi sono iscritto a fare) ma non me la sento di dire ad un amico ( perché tali siamo, un gruppo di amici con una sana passione) NO!!! tu non vieni, tu non partecipi o tu non ti puoi iscrivere fino a quando non spendi almeno 3 mila euro per farti m42 senza rinforzi per l`Africa o il fronte Italiano, un m42 con rinforzi per la Normandia, una m42 verniciata mimetica per il sud della Francia, una m43 per l`Olanda e per le Ardenne e un m41 da usare "genericamente", una HBT per il campo, una classe A per le cene ... il problema non è il buon senso o il buon gusto nel capire quando è il momento di "smettere" perché non più "idonei" ( come se fossimo realmente sotto le armi ), non ci si dovrebbe vergognare per come si è fisicamente ma lo si dovrebbe fare per certi pensieri discriminanti e di classismo e fino a quando nell`ambiente ci sarà* gente che fa discriminazioni di questo tipo il mondo della rievocazione non potrà* mai fare un reale miglioramento, tempo al tempo e arriveremo anche in Italia a certi livelli ma prima di "correre" si impara a "camminare" con umiltà*, ben vengano quindi nuovi appassionati che con il tempo anche loro riempiranno l`armadio con ogni ben di dio per la gioia dei negozianti ma fino ad all`ora, ripeto, ben vengano comunque e dovunque perché quello che conta è avere la giusta motivazione e serietà*, quello che non serve all`ambiente sono invece gli esaltati e quelli con la puzza sotto il naso.
    Basta togliere patch e gradi per essere a posto?!?! La risposta è SI se vogliamo banalizzare e fare di tutta un`eraba un fascio, quindi "ben vengano" tali consigli spannometrici da coloro che si ritengono persone serie e precise, ma in quanto realmente seri noi ci addobbiamo come "alberi di natale" perché realmente le truppe aviotrasportate lo erano ( basta guardare le foto) quindi nell`essere "alberi di natale" lo siamo nella maniera storicamente più corretta che ci sia .... Un saluto a tutti gli amici del GGARG e a tutti quelli che c'erano al Giogo... Hi Ho Silver !!!!
    QUANDO RITORNI IN PATRIA PARLA A NOME NOSTRO E RICORDA CHE ABBIAMO DATO IL NOSTRO OGGI PER IL VOSTRO DOMANI
    (scritto da un anonimo all'ingresso del cimitero provvisorio dei Marines sull'isola di Iwo Jima)

  9. #39
    Utente registrato
    Data Registrazione
    May 2007
    Messaggi
    1,230

    Re: 20/21 settembre Passo del Giogo

    Avevo deciso di non intervenire più per non rinfocolare la polemica, ma sembra che uno non faccia mai la cosa giusta: se interviene viene attaccato perché "critica" (su questo ci torno dopo), se non interviene viene implicitamente tacciato di viltà*. Direi che la questione è complessa, e come tale non presenta soluzioni semplici. Mi sembra che con Kanister e Die Nadel si sia concordi su un punto, che quello che dovrebbe intervenire, per quanto riguarda limiti di età* e di "look", sia il senso del ridicolo, e ovviamente questo è come il coraggio: se uno non ce l'ha, non se lo può dare (A. Manzoni). Questo non vale solo per l'Italia: un sito di militaria internazionale ha dedicato un intero thread a immagini di ridicolissimi reenactors internazionali, da paracadutisti di stazza intorno ai due quintali a Gestapo giapponesi, a Marines con fuciletti giocattolo. In ogni caso, ovviamente qui vige il concetto che in effetti, non trattandosi di eserciti veri, ognuno può fare quello che vuole, ma questo non mette al riparo da osservazioni critiche e ironie... Qui nessuno vuol proibire niente a nessuno, ma non vedo proprio come di fronte a certi spettacoli ci si possa indignare se qualcuno si mette a sghignazzare. Anche perchè come osservava Kanister, volendo c'è un ruolo per ciascuno, ma se uno ha il fisico e il look da Landswehr 1918 deve per forza fare il parà* (exempli gratia!!!) dell'82a? Altro è il discorso della filologicità* delle uniformi e della corrispondenza agli scenari. Qui qualcuno ha detto: non sappiamo che farcene di storici e di collezionisti (o qualcosa del genere). Ovviamente il reenactment non esisterebbe nemmeno, senza storici e collezionisti, o - e qui è il punto dolente - sarebbe identico al trastullo di bambini che... "facciamo che io ero il marine e tu il soldato tedesco?". Ora, un conto sono le manifestazioni "pluriricostruzione", cui intervengono gruppi organizzati e singoli, ma dove è data carta bianca per i periodi, le uniformi ecc. ecc.. A nessuno verrebbe in mente di contestare Beltring, Cisliano, Pordenone ecc. ecc.. Un conto, credo, siano manifestazioni che hanno (anche per motivi di rapporti con gli enti locali) la finalità* di ricostruire un avvenimento storico, una battaglia, un periodo ecc. ecc. Qualcuno qui ha detto che la cosa al Giogo è avvenuta in accordo con gli organizzatori, e che il gruppo airborne marciava a se stante: è un evidentemente riconoscimento del fatto che gli stessi partecipanti erano ben consapevole di azzeccarci poco o nulla, con lo scenario, quindi preventivi e doverosi accordi con gli organizzatori, "autosegregazione" ecc. ecc.. E' abbastanza evidente d'altra parte che gli organizzatori hanno così inteso venire incontro alle esigenze del "mercato", e nessuno per questo motivo può dargli torto. Quindi, tutto bene? Voglio sperare che mi sia permesso avere un punto di vista. Penso che il proliferare di "impressions" dei paracadutisti americani (e inglesi, in minor misura) sia una diretta conseguenza della diffusione di film e serial come Saving Private Ryan e Band of Brothers. Tutto bene, per carità*, se non forse che hanno dato l'impressione, a un vasto pubblico, che la guerra sia stata vinta pressocché a mani nude dai vari PIR... E chi non vorrebbe indossare le uniformi di questi ardimentosi? Tutti... Ergo tutti le indossano, e si presentano alle più svariate iniziative di ricostruzione STORICA. E allora a questo punto mi metto nei panni di un reduce, di uno di quelli che al Giogo, o a Cassino, o dove volete voi, c'è stato davvero, la semplice, normale, grigia fanteria, e che si chiederà* se c'è stato davvero in questi luoghi, o se forse si è sbagliato, perchè invece c'era la 101a Airborne... Il rispetto per la verità* storica non è solo rispetto per i luoghi, ma anche per le persone. D'altra parte, non voglio credere che chi intende il reenactment come paziente ricostruzione filologica della storia e coloro che vi vedono solo passione e divertimento non siano destinati prima o poi a capirsi o a trovare un linguaggio comune, chiedo però che tutti riflettano su tutti gli aspetti della questione, e quello del rispetto per le persone che la guerra l'hanno fatta davvero (finchè saranno in vita) non mi sembra un aspetto secondario. E lo dico senza la benchè minima intenzione polemica, ma al solo fine di cercare di aiutare il "reenactment" italiano a crescere. Se poi qualcuno crede che un contributo al dibattito sia "criticare" e di essere al di sopra di ogni critica solo perchè fa quello che fa, mi sia permesso ricordare che ognuno di noi, nel suo campo, fa quello che fa, e che per dogma (peraltro piuttosto recente, 1870 o giù di lì...) di infallibile c'è soltanto il Papa...

  10. #40
    Moderatore
    Data Registrazione
    Nov 2007
    Località
    Emilia Romagna Parma
    Messaggi
    899

    Re: 20/21 settembre Passo del Giogo

    .....................................

Pagina 4 di 6 PrimaPrima ... 23456 UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato