Pagina 2 di 4 PrimaPrima 1234 UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 33

Discussione: 23 marzo 1944

  1. #11
    Moderatore
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Località
    Veneto
    Messaggi
    15,611

    Re: 23 marzo 1944

    Per rispetto di tutti i caduti e delle vostre idee non intendo entrare in merito nel giudicare i tedeschi o gli attentatori.
    Trascrivo quanto è stato scritto a proposito del termine rappresaglia così ognuno di noi potrà* farsene una idea.

    Rappresaglia : misura con la quale uno Stato reagisce ad una lesione dei suoi diritti infertagli da un altro Stato, violando a sua volta la sfera giuridica di detto Stato.
    Con questa definizione il Dizionario Enciclopedico Treccani inquadra, nell`ambito dell`odierno diritto internazionale, il diritto di rivalsa esercitato, specie in caso di conflitto armato, da una potenza che in determinate circostanze, si ritenga offesa dall`azione di militari appartenenti ad un governo nemico.
    Al di là* dell`arido linguaggio giuridico, non sempre il concetto di quello che in realtà* è la rappresaglia è chiaro.
    Spesso esiste solo una generica conoscenza di alcuni tristi avvenimenti che, durante le guerre hanno insanguinato il mondo, hanno lasciato una scia di orrendi ricordi.
    Innanzitutto la rappresaglia è un diritto ufficialmente riconosciuto da alcuni articoli della Convenzione dell`Aja sul diritto internazionale bellico.
    Questa convenzione, ufficialmente accettata dalle principali potenze mondiali, applicata durante il processo di Norimberga, portò il tribunale militare americano a stabilire che nessun crimine poteva essere attribuito agli accusati per la fucilazione di membri delle forze della resistenza, in quanto, data la particolare struttura della lotta partigiana e alcune sue particolari configurazioni (segretezza, mancanza di divise o di segni che permettevano al soldato di individuare il nemico) la rappresaglia è l`unico metodo di difesa.
    D`altronde, allo stesso processo contro Kappler, principale accusato della strage delle Fosse Ardeatine, in quanto responsabile della sua esecuzione materiale, la sentenza del tribunale stabilì che " Secondo il diritto internazionale (Articolo Primo della Convenzione dell`Aja ) ...si può affermare che l`attentato di via Rasella, qualunque sia la sua maternità*, è un atto illegittimo di guerra...ne deriva che lo Stato occupante (cioè quello tedesco) aveva il diritto di agire in via di rappresaglia"
    Kappler non venne infatti condannato per l`esecuzione dell`atto, ma per aver mandato alla morte un numero di ostaggi superiore a quanto era stato stabilito secondo le direttive di Hitler e, cioè 10 italiani per ogni tedesco(335 invece di 330).
    Non bisogna stupirsi, a questo punto, se il tribunale non condannò il criterio proporzionale con il quale si era stabilito di far pagare con la vita 10 persone contro ogni tedesco caduto.
    In effetti la legge di guerra non fissa alcuna regola o alcun limite nello stabilire il numero delle vittime.
    Prova ne è che durante l`ultimo conflitto, in questo campo avvennero le cose più varie e soggettive.
    Il generale Clark, per esempio, dopo la presa di Strasburgo, ordinò che, in caso di attentato venissero fucilati immediatamente se possibile gli attentatori e i loro favoreggiatori.
    In più dovevano essere fucilati 5 prigionieri tedeschi per ogni americano caduto.
    In un altro caso ad Annecy, nell`Alta savoia, i francesi fucilarono 80 prigionieri tedeschi perché era giunta la notizia che truppe della Wehrmacht avevano ucciso un francese.
    Il generale Montgomery, a Bendasi aveva deciso di adottare un rapporto più modesto: 10 italiani contro ogni inglese.
    Più duri i sovietici: a Soldin avevano scelto un rapporto di 120 a 1.
    luciano

  2. #12
    Utente registrato L'avatar di piesse
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Toscana
    Messaggi
    3,700

    Re: 23 marzo 1944

    E' semplicistico il tuo modo di ragionare, caro AlpinoX.

    Intanto non mi risulta che gli Italiani a Nassirya abbiano compiuto stragi, neanche in conseguenza dell'attacco subito, o si siano comportati da aggressori o invasori, quindi è un contesto completamente diverso.

    In quanto ai Sovietici, troppe volte dipinti come diavoli trinariciuti e sanguinari, per quanto strano vi possa sembrare erano persone pure loro, e a causa dell'invasione tedesca (ma anche italiana, rumena, ungherese, slovacca...) hanno subito un numero enorme di morti, l'ho già* detto diverse volte, ma lo so che non piace leggere queste cose, comunque un morto su tre della seconda guerra è loro, ampiamente sopra i venti milioni, la maggior percentuale di morti rispetto alla popolazione (eccetto Singapore, ma qui i numeri sono molto piccoli)....

    Hanno trattato male i prigionieri? è vero, ma avevano qualche motivo per amare molto chi li aveva invasi e li voleva cancellare dalla faccia della terra? e poi, la storia della fame...ragazzi, ma i sovietici non mangiavano neppure loro, la guerra aveva centuplicato la loro già* considerevole miseria, le guardie dei Gulag vivevano come i prigionieri.....

    Il Socialismio reale è stato un male, nessuno lo mette in dubbio, ma sta gran pietà* per i tedeschi e sto gran disprezzo per i russi, parlo degli esseri umani e non dei simboli politici, non li condivido.

  3. #13
    Moderatore
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Località
    Veneto
    Messaggi
    15,611

    Re: 23 marzo 1944

    Citazione Originariamente Scritto da piesse
    ma sta gran pietà* per i tedeschi e sto gran disprezzo per i russi, parlo degli esseri umani e non dei simboli politici, non li condivido.
    Mi dispiace ma in queste pagine non mi sembra che ciò sia avvenuto e comunque i morti sono morti e vanno tutti rispettati e qui mi fermo.
    luciano

  4. #14
    Utente registrato L'avatar di Andrea58
    Data Registrazione
    Mar 2008
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    10,266

    Re: 23 marzo 1944

    Già* una volta lo scorso anno sono rimasto invischiato in una discussione similare ma pensavo che dopo i presupposti chiari di Die Nadel questa volta le cose sarebbero andate meglio.
    Comunque per non innervosirmi non avevo risposto. Vedo che anche quest'anno la cosa scivola in politica.
    La storia una volta di più viene letta con l'uso di occhiali dalle lenti colorate secondo la preferenza di ognuno.
    Devo dire che ho apprezzato moltissimo Cocis che ha esposto i fatti nudi e crudi traendoli dall'enciclopedia e non da altre fonti.
    Proporrei all'amministrazione di chiudere questo e altri topic similari e di lasciare aprire solo topic inerenti la militaria che suscitano meno polemiche.
    Ammetto di essere l'ultimo arrivato e che il mio tono sia perentorio ma questo è dato dal fatto che sono estremamente infastidito dal ripetersi ciclico di certe cose.
    Se il tono di questa mia fosse troppo forte mi dichiaro già* da adesso d'accordo con l'amministrazione in caso di provvedimenti a mio carico.
    Homo homini lupus. Draco dormiens nunquam titillandus
    lo spirito di Cesare, vagante in cerca di vendetta, con al suo fianco Ate uscita infocata dall'inferno, entro questi confini con voce di monarca griderà "Sterminio", e scioglierà i mastini della guerra, così che questa infame impresa ammorberà la terra col puzzo delle carogne umane gementi per la sepoltura.

  5. #15
    Moderatore L'avatar di Italien
    Data Registrazione
    Jul 2006
    Località
    Genova e Massa Carrara
    Messaggi
    4,855

    Re: 23 marzo 1944

    La discussione, se pur "accesa" si è finora mantenuta su (più o meno) accettabili livelli di scontro verbale... finora.
    Ovviamente, l'amministrazione vigila... e può decidere a propria discrezione.
    LA MIA PAGINA "FORTIFICATA" SU FACEBOOK©: http://www.facebook.com/pages/Italien/323925510817

    Nel mezzo del cammin di questa vita, mostrassi alfin la truce metà oscura...
    ché la pazienza mia era finita, e lo baston calassi su ogne testa dura.


    Fatti non fummo, a viver come inermi... bensì pello inimico, far divorar dai vermi.


  6. #16
    Banned
    Data Registrazione
    Mar 2007
    Località
    vP006496
    Messaggi
    1,253

    Re: 23 marzo 1944

    ieri abbiamo ricordato i 33 tedeschi morti in via rasella .
    oggi ricordiamo i 335 italiani morti alle fosse ardeatine .

  7. #17
    Moderatore L'avatar di Italien
    Data Registrazione
    Jul 2006
    Località
    Genova e Massa Carrara
    Messaggi
    4,855

    Re: 23 marzo 1944

    Onore e memoria, a tutti coloro che in guerra hanno perduto tutto... innocenti, vincitori, vinti.
    LA MIA PAGINA "FORTIFICATA" SU FACEBOOK©: http://www.facebook.com/pages/Italien/323925510817

    Nel mezzo del cammin di questa vita, mostrassi alfin la truce metà oscura...
    ché la pazienza mia era finita, e lo baston calassi su ogne testa dura.


    Fatti non fummo, a viver come inermi... bensì pello inimico, far divorar dai vermi.


  8. #18
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Dec 2005
    Località
    Mantova
    Messaggi
    2,183

    Re: 23 marzo 1944

    Un pensiero a tutti quelli che, ieri ed oggi ci hanno lasciato la pelle.
    Al mondo ci sono persone che sanno tutto. E purtroppo, questo è tutto quello che sanno.

  9. #19
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Mar 2007
    Località
    T.L.T.
    Messaggi
    2,297

    Re: 23 marzo 1944

    Citazione Originariamente Scritto da MP38
    Un pensiero a tutti quelli che, ieri ed oggi ci hanno lasciato la pelle.
    Quoto!

  10. #20
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Località
    San Francesco al Campo(TO)
    Messaggi
    4,463

    Re: 23 marzo 1944

    Citazione Originariamente Scritto da u03205
    ieri abbiamo ricordato i 33 tedeschi morti in via rasella .
    oggi ricordiamo i 335 italiani morti alle fosse ardeatine .
    E ricordiamo sopratutto che "OLTRE LA TOMBA NON VIGE IRA NEMICA"
    La frase non è mia ma la trovo molto adatta alla circostanza.
    Gianfranco
    Gianfranco

Pagina 2 di 4 PrimaPrima 1234 UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato