Pagina 4 di 6 PrimaPrima ... 23456 UltimaUltima
Risultati da 31 a 40 di 53

Discussione: 28 giugno 1914 - assassinio Francesco Ferdinando

  1. #31
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    37,658
    Beh,penso di averti risposto!Penso che ce l'abbia nel sangue!!![]

  2. #32
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Apr 2006
    Località
    Friuli-Venezia Giulia
    Messaggi
    1,758
    E in più digjo , oltre a quello che ha detto Mulon , bisogna anche ricordarsi che Trieste è stata comunque più di 600 anni sotto l'Austria-Ungheria mentre non sono neanche 90 anni che siamo italiani . In più il detto della città* più italiana d' Italia è senz' altro vero ma questo fervore si è sviluppato dopo la 2ww quando ci furono delle manifestazioni in tutta la città* (con dei morti) contro l' occupazione alleata e per la riunione al territorio italiano , mentre durante la prima guerra mondiale, checchè ne dica la propaganda dell' epoca , le preferenze erano equamente ripartite tra i 2 contendenti ,con forse una leggera preferenza per l'Austria-Ungheria visto che la maggior parte della popolazione era di ceppo austriaco o slavo (mia bisnonna ha avuto 2 fratelli che sono andati a combattere da una parte e altri 2 dall'altra...).
    [ciao2][ciao2]Franz
    scavare è bello!
    E’ un mondo difficile: vita intensa, felicità a momenti e futuro incerto...

  3. #33
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Apr 2006
    Località
    Friuli-Venezia Giulia
    Messaggi
    1,758
    Ho sbagliato sono 500 gli anni e non 600....[)]
    [ciao2][ciao2]Franz
    scavare è bello!
    E’ un mondo difficile: vita intensa, felicità a momenti e futuro incerto...

  4. #34
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Mar 2007
    Località
    T.L.T.
    Messaggi
    2,297
    I miei genitori e i miei nonni sono nati nell'impero austro-ungarico, papà* e i suoi genitori a Trieste, mamma a Vienna, mentre i nonni materni erano di origine dalmata, ma sicuramente sono nati nell'impero. Mio nonno parlava correntemente il croato, il tedesco e meno bene l'italiano. Un mio zio si è arruolato volontario a 17 anni nel Seebaon, mentre frequentava il liceo di lingua tedesca. I suoi genitori erano stiriani di lingua slovena.

    Da come ci raccontavano le cose a scuola sembrava che gli austriaci fossero stati barbari oppressori.

    Anni fa ho partecipato a gite organizzate da un'associazione mitteleuropea e ho cominciato a pormi delle domande e a trovare risposte di tipo diverso, su vari libri.

    Trieste ha edifici da città* centro-europea. Qui sono state fondate grosse Compagnie d'assicurazione (Generali, RAS), cantieri e compagnie di navigazione che non esistono più. Ai tempi dell'Austria, era una piccola capitale, la seconda città* dell'Impero dopo Vienna. E tutto questo è finito dopo la prima guerra mondiale e ancora di più dopo la seconda.

    Non dimentichiamo che Trieste è stata sotto amministrazione italiana per pochissimo tempo, più o meno:

    - dal 1382 al 1918: impero austro-ungarico
    - non so esattamente da quando (dopo i trattati di pace del 1919) all'8 settembre 1943: regno d'Italia
    - 8 settembre 1943 - 30 aprile 1945: Litorale Adriatico, Adriatisches Küstenland, sotto amministrazione tedesca
    - maggio - giugno 1945: 40 giorni di occupazione jugoslava
    - giugno 1945 - ottobre 1954: governo militare alleato
    - poi un lungo periodo di assegnazione "temporanea" della "Zona A" del mancato Territorio Libero di Trieste all'Italia e della "zona B" alla Jugoslavia, mi pare fino alla fine degli Anni Sessanta.

    Ricordo di aver visto foto delle navi piene di triestini e istriani che, per mancanza di lavoro, emigravano in Australia, negli anni '50-'60. E sulle fiancate c'era scritto: "La madre arriva, i figli partono".

    Concludendo si può dire che Trieste è stata italiana più o meno per una sessantina d'anni della sua storia, contro i 536 anni di Austria.

    Ovviamente 500 anni di storia hanno lasciato tracce che non si possono cancellare tanto presto. In molte case si trovano ancora ritratti degli Asburgo o oggetti e ricordi di tutti i tipi. Per non parlare dei collezionisti che si contendono a caro prezzo tutto quello che si può ancora trovare.

  5. #35
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Mar 2007
    Località
    T.L.T.
    Messaggi
    2,297
    Ah, dopo la morte dell'imperatrice Elisabetta, a Trieste è stato promossa una raccolta di fondi per costruire un monumento in sua memoria. Il comitato promotore era costituito da operai, facchini, popolani che evidentemente amavano l'imperatrice. Solo successivamente, dopo insistenti richieste da parte del comitato, sono intervenute grosse società*, che hanno tirato fuori, un po' a fatica, le somme necessarie per edificare il monumento solo nel 1911.

    Negli anni Venti il monumento è stato tagliato in pezzi e nascosto in un deposito, per salvarlo dalla distruzione e nel 1997 è stato restaurato dal Comune e ricollocato vicino alla stazione ferroviario, vicino al posto in cui stava in origine.

    Per l'occasione c'è stata una grossa festa, con sfilata di gruppi austriaci in divise storiche, schützen, bande e migliaia di persone festanti, tanto che nella piazza non c'era posto per accogliere i gruppi. Carla Fracci è stata la madrina della manifestazione ed ha tolto il telo che copriva il monumento.

  6. #36
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    37,658
    E chi ti ferma più....[]

  7. #37
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Mar 2007
    Località
    T.L.T.
    Messaggi
    2,297
    Noooo. Ho finito. [:248]

    [ciao2]

  8. #38
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Apr 2006
    Località
    Friuli-Venezia Giulia
    Messaggi
    1,758
    Grande Liliana!!
    P.S. :Trieste è cresciuta tanto anche perchè era il porto più vicino alla capitale Vienna....
    [ciao2][ciao2]Franz
    scavare è bello!
    E’ un mondo difficile: vita intensa, felicità a momenti e futuro incerto...

  9. #39
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Mar 2007
    Località
    T.L.T.
    Messaggi
    2,297
    Trieste era il porto commerciale di tutto l'impero austro-ungarico, come Pola era il porto militare. Mi pare che era il secondo porto del Mediterraneo ed il terzo porto d'Europa, dopo Amburgo e Marsiglia.

    Lungo la costa dalmata c'erano dei porti, ma i rifornimenti di carbone e viveri per le navi erano difficili perchè non c'erano strade che mettessero in comunicazione la costa con l'interno.

  10. #40
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Messaggi
    1,596
    tutto molto interessante...

    ma io fin dall'inizio volevo sapere soltanto il perkè della passione ""Colleziono cartoline militari austro-ungariche, soprattutto della Marina da guerra e oggetti della Prima Guerra Mondiale""..di Liliana..
    se questa è la risposta allora va bene..
    ciao
    Ciao
    digjo

Pagina 4 di 6 PrimaPrima ... 23456 UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato