Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 13

Discussione: 500.000 Repubblicani spagnoli

  1. #1
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Messaggi
    467

    500.000 Repubblicani spagnoli

    LA RETIRADA di Ramella Pietro

    L`odissesa di 500.000 Repubblicani spagnoli Esuli dopo la guerra civile (1939/1945)
    Lampi di Stampa - Milano





    Immagine:

    52,97*KB




    Questo libro colma una lacuna storica, infatti i libri di storia concludono la Guerra di Spagna il 1° aprile 1939, con la conquista di Madrid da parte delle armate franchiste.
    Ma se le armi tacquero la tragedia del popolo spagnolo continuò. Francisco Franco mise in atto una repressione tanto feroce da essere ricordato come il più sanguinario dittatore in tempo di pace che l`Europa occidentale abbia conosciuto: oltre 150.000 esecuzioni e 110.000 forzati nei battaglioni di lavoro. Non meno drammatico fu il destino dei repubblicani spagnoli, che tentarono con la fuga di sottrarsi alla vendetta dei vincitori: internati come bestie sulle spiagge del Mediterraneo, obbligati a scegliere tra la Legione Straniera ed il rientro in patria, arruolati a forza in compagnie di lavoro, gettati nella battaglia quando la Francia agonizzava, catturati dai tedeschi e deportati in Germania, si riscattarono combattendo nell`esercito e nella Resistenza francese.
    Traditi alla fine della guerra dagli Alleati che scelsero Franco « baluardo contro il comunismo » e li dimenticarono.
    Questo libro racconta per la prima volta in Italia le tragiche vicende di questi olvidados de la historia.

    Tra gli esuli vi erano i reduci delle Brigate Internazionali, italiani, tedeschi, austriaci, polacchi, jugoslavi e quanti non potevano raggiungere la patria d`origine.
    Il governo francese preoccupato da questi hommes dangereux li internò in campi di disciplina, da cui essi usciranno per porsi alla testa della Resistenza in tutti i paesi europei soggiogati dai nazisti .
    VALCHIRIA76
    ad excelsa tendo
    ne' con speranza ne' con paura

  2. #2
    Utente registrato L'avatar di Blaster Twins
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    24,090
    Index aggiornato!!![]
    A/F 505 PIR 82ND AIRBORNE DIVISION "ALL AMERICAN"
    H-MINUS
    ALL THE WAY!

    www.progetto900.com

  3. #3
    Collaboratore L'avatar di mirco
    Data Registrazione
    Feb 2008
    Località
    Torino
    Messaggi
    775
    OK! Valki...conosco personalmente Ramella,appasionato storico del periodo e ritengo il libro all'altezza delle aspettative (pur non avendolo ancora letto)sarebbe molto interessante riuscire a saperne di più sul "dopo" si sà* che molti repubblicani rifugiatisi in francia ed internati,aderirono al ricatto delle F.A. e si aruolarono nella legione,altri allo scoppio delle ostilità* si inquadrarono nella 2° divisione blindata "Leclerc" ed entrarono per primi a Parigi alla liberazione,tanti continuarono la lotta nei rispettivi paesi d'origine,numerosi si ritrovarono(fra essi diversi italiani)a costituire la Brigata Speciale OMSBON dell'NKVD sovietico a guardia del Kremlino nel 1941 o nel genio sabotatori con compiti di "commando- spionaggio-controspionaggio" dietro le linee.
    Speriamo che si aprano nuovi fascicoli riservati e se ne possa sapere di più.
    In particolare per gli italiani sappiamo che un gruppo scelto fu incaricato dal comando delle B.I.di portare a Mosca l'archivio della GARIBALDI al termine del conflitto civile (archivio restituito al P.C.I.negli anni 50)i componenti si aruolarono quasi tutti in URSS. ciao..ciao..

  4. #4
    Collaboratore L'avatar di mirco
    Data Registrazione
    Feb 2008
    Località
    Torino
    Messaggi
    775
    PS. Mi viene in mente ora,Falchieri Antonio classe 1912,4°compagnia btg.Garibaldi,commissario politico,guidò l'attacco a "palacio Ibarra" arruolato nell'esercito sovietico,paracadutato in Yugoslavia con compiti di organizzazione partigiana,ferito e riportato in URSS per essere curato.
    Dal libro "La Spagna nel nostro cuore" edito dall'AICVAS 1996

  5. #5
    Collaboratore L'avatar di mirco
    Data Registrazione
    Feb 2008
    Località
    Torino
    Messaggi
    775
    MI pare pertinente!

    Immagine:

    85,04*KB

  6. #6
    Collaboratore
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Località
    Liguria
    Messaggi
    8,022
    Grazie ancora una volta per la segnalazione del libro..
    Gigi "Viper 4"

    "...Non mi sento colpevole.. Ho fatto il mio lavoro senza fare del male a nessuno.. Non ho sparato un solo colpo durante tutta la guerra.. Non rimpiango niente.. Ho fatto il mio dovere di soldato come milioni di altri Tedeschi..." - Rochus Misch dal libro L'ultimo

  7. #7
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Aug 2006
    Messaggi
    1,986
    da quello che hai descritto deve essere x forza un bel libro che descrive le miriadi di ingiustizie che commesso quel aguzzino di franco,grazie x la descrizione e sicuramente lo segnalero ad un amico che se vedesse la bandiera postata da Mirko morirebbe di invidia,complimenti Mirko.
    affrontare l'impari lotta contro l'ocupante con tutte le conseguenze di sacrifici e di sangue che comportava, o rinunciare, per un lungo periodo di tempo, alla prospettiva di indipendenza nazionale e alla conquista di un regime democratico

  8. #8
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2007
    Località
    Bologna
    Messaggi
    7,022
    Bella segnalazione, grazie. [ciao2]

  9. #9
    Collaboratore L'avatar di mirco
    Data Registrazione
    Feb 2008
    Località
    Torino
    Messaggi
    775
    La bandiera l'ho in consegna da parte dell'AICVAS (ass.italiana combattenti volontari antifascisti in Spagna)essendo oramai estinta con la morte della M.O.V.M. Giovanni Pesce; conservo diversi cimeli in attesa di collocazione...però ti invito a non formulare qui giudizi politici(c'è già* in giro tensione sull'apologia)è meglio rimanere neutri,per quanto è possibile, con simpatia Mirco ciao.

  10. #10
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Messaggi
    467
    Citazione Originariamente Scritto da mirco

    OK! Valki...conosco personalmente Ramella,appasionato storico del periodo e ritengo il libro all'altezza delle aspettative (pur non avendolo ancora letto)sarebbe molto interessante riuscire a saperne di più sul "dopo" si sà* che molti repubblicani rifugiatisi in francia ed internati,aderirono al ricatto delle F.A. e si aruolarono nella legione,altri allo scoppio delle ostilità* si inquadrarono nella 2° divisione blindata "Leclerc" ed entrarono per primi a Parigi alla liberazione,tanti continuarono la lotta nei rispettivi paesi d'origine,numerosi si ritrovarono(fra essi diversi italiani)a costituire la Brigata Speciale OMSBON dell'NKVD sovietico a guardia del Kremlino nel 1941 o nel genio sabotatori con compiti di "commando- spionaggio-controspionaggio" dietro le linee.
    Speriamo che si aprano nuovi fascicoli riservati e se ne possa sapere di più.
    In particolare per gli italiani sappiamo che un gruppo scelto fu incaricato dal comando delle B.I.di portare a Mosca l'archivio della GARIBALDI al termine del conflitto civile (archivio restituito al P.C.I.negli anni 50)i componenti si aruolarono quasi tutti in URSS. ciao..ciao..


    Ho apprezzato molto l'integrazione!
    grazie.
    VALCHIRIA76
    ad excelsa tendo
    ne' con speranza ne' con paura

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •