Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12
Risultati da 11 a 16 di 16

Discussione: Acido ossalico "introvabile"

  1. #11
    Banned
    Data Registrazione
    Dec 2012
    Località
    Verona
    Messaggi
    276

    Re: Acido ossalico "introvabile"

    Citazione Originariamente Scritto da manifold
    non arrovellatevi il cervello per l'acido ossalico.
    L'ho provato anni fa e non è che ripulisca meglio del comune aceto bianco (ovvero acido acetico) sono entrambi degli acidi deboli.
    Da allora ho sempre usato l'aceto senza problemi.
    cordialmente

    ....usi l'aceto bianco anche sui pezzi verniciati?? io non mi fido perché ho paura che tolga anche la vernice oltre alla ruggine, il mio personale consiglio è aceto bianco solo su pezzi non verniciati e di spessori non troppo sottili, mentre per verniciati e sottili è meglio l'ossalico (facendo molta attenzione all'orribile patina di ossalato di calcio che si crea con lunghe immersioni con acqua dura!).
    Io lo compro in farmacia a 12,75€ al kg (in diminuzione, la prima volta l'ho pagato 15€), magari è un po' caro, ma ce l'ho proprio sotto casa, evito di pagare spedizioni e di rimanere in ansia nell'attesa di riceverlo da estranei.


  2. #12
    Collaboratore L'avatar di EnzoLuca
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Agrate Brianza MB
    Messaggi
    2,887

    Re: Acido ossalico "introvabile"

    Citazione Originariamente Scritto da Strafexpedition
    Citazione Originariamente Scritto da manifold
    non arrovellatevi il cervello per l'acido ossalico.
    L'ho provato anni fa e non è che ripulisca meglio del comune aceto bianco (ovvero acido acetico) sono entrambi degli acidi deboli.
    Da allora ho sempre usato l'aceto senza problemi.
    cordialmente

    ....usi l'aceto bianco anche sui pezzi verniciati?? io non mi fido perché ho paura che tolga anche la vernice oltre alla ruggine, il mio personale consiglio è aceto bianco solo su pezzi non verniciati e di spessori non troppo sottili, mentre per verniciati e sottili è meglio l'ossalico (facendo molta attenzione all'orribile patina di ossalato di calcio che si crea con lunghe immersioni con acqua dura!).
    Io lo compro in farmacia a 12,75€ al kg (in diminuzione, la prima volta l'ho pagato 15€), magari è un po' caro, ma ce l'ho proprio sotto casa, evito di pagare spedizioni e di rimanere in ansia nell'attesa di riceverlo da estranei.

    concordo pienamente.
    Chi metterebbe mai un elmetto leggermente ruggine nell'aceto?
    L'aceto lo uso per le cose con grossi spessori.
    Ciao. Enzo
    "Non abbiate paura"

  3. #13
    Moderatore L'avatar di Waffen
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    FIRENZE
    Messaggi
    3,111

    Re: Acido ossalico "introvabile"

    State boni con l'aceto! Personalmente lo odio, specie per l'ottone, diventa irrimediabilmente rosa e irreparabile
    kappa

  4. #14
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Oct 2008
    Messaggi
    49

    Re: Acido ossalico "introvabile"

    Citazione Originariamente Scritto da EnzoLuca
    Citazione Originariamente Scritto da Strafexpedition
    Citazione Originariamente Scritto da manifold
    non arrovellatevi il cervello per l'acido ossalico.
    L'ho provato anni fa e non è che ripulisca meglio del comune aceto bianco (ovvero acido acetico) sono entrambi degli acidi deboli.
    Da allora ho sempre usato l'aceto senza problemi.
    cordialmente

    ....usi l'aceto bianco anche sui pezzi verniciati?? io non mi fido perché ho paura che tolga anche la vernice oltre alla ruggine, il mio personale consiglio è aceto bianco solo su pezzi non verniciati e di spessori non troppo sottili, mentre per verniciati e sottili è meglio l'ossalico (facendo molta attenzione all'orribile patina di ossalato di calcio che si crea con lunghe immersioni con acqua dura!).
    Io lo compro in farmacia a 12,75€ al kg (in diminuzione, la prima volta l'ho pagato 15€), magari è un po' caro, ma ce l'ho proprio sotto casa, evito di pagare spedizioni e di rimanere in ansia nell'attesa di riceverlo da estranei.

    concordo pienamente.
    Chi metterebbe mai un elmetto leggermente ruggine nell'aceto?
    L'aceto lo uso per le cose con grossi spessori.
    per i pezzi verniciati meglio procedere con cautela, la mia esperienza si basa prevalentemente sulla ripulitura di pezzi di aereo disotterrati: quindi alluminio e le sue varie leghe, cartucce, cablaggi, tubazioni, fibbie ecc.
    Dopo il trattamento con acido acetico e bene immergere il pezzo in acqua e bicarbonato di sodio per neutralizzarlo.

  5. #15
    Collaboratore L'avatar di EnzoLuca
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Agrate Brianza MB
    Messaggi
    2,887

    Re: Acido ossalico "introvabile"

    Citazione Originariamente Scritto da Waffen
    State boni con l'aceto! Personalmente lo odio, specie per l'ottone, diventa irrimediabilmente rosa e irreparabile
    L' utilizzo dell' aceto per i bossoli e' assolutamente da evitare.
    L' aceto "mangia" lo zinco e lascia il rame facendo diventare tutto rossiccio. Non c'è alcuna possibilità di tornare al giusto colore!
    Ciao. Enzo
    "Non abbiate paura"

  6. #16
    Banned
    Data Registrazione
    Dec 2012
    Località
    Verona
    Messaggi
    276

    Re: Acido ossalico "introvabile"

    In effetti l'ottone è molto sensibile agli acidi, tende sempre a quell'orribile rosa. Io ho "sacrificato" una lastrina '91 molto deformata ed è diventata color pantera rosa. Il classico sidol lo odio, non solo non pulisce, ma lascia una patina bianca, facilmente eliminabile per fortuna, tranne nelle fessure dove bisogna perderci un sacco di tempo per la pulizia. Per l'ottone non troppo compromesso preferisco dei passaggi ripetuti con un panno non abrasivo imbevuto in semplice acqua e sapone.
    Per quanto riguarda l'ossalico, proprio ieri ho sentito un apicoltore, pensavo fosse bandito in apicoltura ma non ho voluto rendermi antipatico con domande scomode, gli ho chiesto comunque quanto lo paga, mi ha detto 3,50€ per tre etti ed inoltre che quello che usa lui ha una scadenza, a conti fatti, quello che prendo io mi sembra molto buono e conveniente.
    Ed infine, per quanto riguarda l'aceto, trovo utile un bel bagnetto in bicarbonato, un cucchiaio per litro di acqua tiepida per circa 10-20 minuti.

Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato