Pagina 1 di 5 123 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 48

Discussione: Acquistare una ex ordinanza

  1. #1
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    234

    Acquistare una ex ordinanza

    Inutile negare che il topic sugli Enfield della Marina mi ha messo un certo prurito su questo tipo di collezionismo, campo per me fino ad ora completamente vergine.
    Ho guardato un po' in giro sulla rete per provare ad orientarmi ma mi sono creato solo tanta confusione in testa, per cui pongo due domandine per voi semplici ma per me basilari.
    1: ho letto sul forum che queste armi ora sono equiparate a fucili da caccia. So che esiste una lista delle armi "declassate".Dove trovo questa lista per vedere quali fucili sono acquistabili?
    2: io vorrei entrare in possesso, per esempio, di un Enfield e basta. Non voglio tenere munizioni nè andarci a sparare al poligono. Voglio solo tenerlo in casa per guardarmelo. Di che licenza o permesso o autorizzazione necessito? E quanti se ne possono tenere?

    Grazie cari, questo è solo l'inizio.
    Contrairement a beaucoup, entre la graisse d’armes et la vaseline, je préfère la graisse d’armes

  2. #2
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Veneto
    Messaggi
    274
    ciao Flombardi, inizio subito a risponderti, per armi declassate cosa intendi? sono di libera vendita tutte le armi monocolpo ad aria compressa non superanti una potenza di 7.5j, e sono di libera vendita ai maggiorenni tutte le REPLICHE monocolpo di armi ad avancarica antecedenti il 1870 (e rotti non ricordo ora bene la data esatta...)
    non esiste piu la vecchia e cara licenza di collezzione per le armi da guerra dal 1975, da questa data sono considerate armi da guerra solo le armi, portatili e non, con funzionamento automatico (raffica), non sono considerati calibri da caccia i calibri a percussione anulare (rimfire) e i calibri inferiori a 5,4 mm o con bossolo inferiore a 40mm, quindi un 9mmx21mm è considerato da caccia mentre il 5,5mmx39mm(hornet) no... ma è un discorso solo all'apparenza complicato...[]
    per acquistare un fucile Enfield occorre un titolo di porto d'armi o in alternativa un nulla-osta rilasciato dalla Questura, il numero detenibile di fucili da caccia è illimitato se si possiede un normale "porto d'armi per lo sport del tiro a volo" oppure un'altro titolo di porto,
    con il nulla-osta inveca è possibile acquistarne uno per volta, cioè: ne vuoi tre? allora devi fare 3 nulla osta nei quali devi specificare il tipo di arma, il calibro e la matricola, (questo almeno nella circoscrizione della mia Questura, alcune cose variano di posto in posto...) ti rammento che il bellissimo trainer enfield in calibro 22lr se catalogato comune al massimo ne puoi detenere tre, se sportivo al massimo sei.
    comunque per maggiori informazioni ti consiglio il bellissimo sito del Giudice E.Mori www.earmi.it
    oppure visita il sito della polizia di stato, entrambi molto validi ed esplicativi.[]
    dario

  3. #3
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    234
    Ciao Dario, per armi declassate intendo quelle (per esempio credo rientri in questa categoria la Beretta 34) che prima erano considerate armi da guerra e ora non lo sono più. Queste armi adesso sono "armi comuni da sparo"?
    Il sito della Polizia è molto chiaro, ci sono molti tipi di autorizzazioni o licenze:
    http://www.poliziadistato.it/pds/cittad ... armi.htm#1
    Io credo che per il mio caso vada benissimo la licenza di collezione per armi comuni da sparo: non devi tenere munizioni, non devi rinnovarla ogni anno, consente di detenere armi in numero superiore a quello normalmente consentito.
    Resta da definire il concetto di arma comune da sparo.
    Ciao
    Contrairement a beaucoup, entre la graisse d’armes et la vaseline, je préfère la graisse d’armes

  4. #4
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jan 2006
    Messaggi
    233
    Se ti limiti a detenere solo ex-ordinanza lunghe (fucile e carabine) non hai neppure bisogno della licenza di collezione di armi comuni, visto che praticamente sono tutte classificate come armi da caccia, e non c'è limite alla loro detenzione, in pratica ti basta il porto d'armi (anche quello sportivo per tiro a volo: dura 6 anni) o il nulla osta della Questura, che però limita l'acquisto alla sola arma per cui è rilasciato.
    Se invece vuoi collezionare armi corte (pistole) il discorso è diverso: oltre ad un certo limite devi dotarti della licenza di collezione di armi comuni da sparo.

  5. #5
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2005
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    771
    Esattamente, riassumendo:

    - fucili ex ordinanza = un qualsiasi porto d'arma (difesa/tiro a volo/caccia)per un numero illimitato di armi oppure "nulla osta questura" per ogni arma;

    - pistole ex ordinanza e pistole in genere (non classificate sportive) = fino al nr° di 3 qualsiasi porto d'arma e/o nulla osta questura oltre il nr° di 3, licenza di collezione di armi comuni (divieto di porto e detenzione munizionamento) dal 2001 si puo richiedere la sola licenza anche per detenere una sola arma (con le limitazioni di porto e munizionamento).

    Questi sono i concetti di base
    HANDE WEG VOM LAND TIROL

  6. #6
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Mar 2006
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    446
    per acquistare un arma occorre o un porto d'armi o un "nulla osta"
    tra i porti d'arma abbiamo :
    - quelli da difesa personale (ma se non si hanno buone ragioni ed ottimi agganci uno se li scorda)
    - quello uso caccia (ma è più costoso e per ottenerlo occorre tra l'altro passare l'esame di abilitazione venatoria)
    - quello per l'esercizio dello sport del tiro a volo (tav)
    Tutti i porti d'arma abilitano all'acquisto (nell'arco di validità* del porto) ed al trasporto di tutte le tipologie di armi detenibili, ed in alcuni casi al porto delle stesse)

    Il nulla osta invece abilita al solo acquisto dell'arma o delle armi per il quale è stato richiesto, acquisto che deve avvenire entro un breve periodo, se non erro trenta giorni

    Le armi da fuoco e le munizioni sono detenibili solo entro determinati limiti numerici , attualmente :
    tre armi comuni
    sei sportive
    otto antiche (di costruzione anteriore al 1890)

    oltre tali limiti è necessario munirsi di licenza di collezione

    attualmente sono detenibili in numero illimitato i fucili da caccia ... un arma comune è utilizzabile per l'esercizio venatorio quando risponde a determinati requisiti dimensionali e di calibro ... praticamente tutti i fucili ex ord. (con esclusione dei trainer in '22 LR) sono armi da caccia

    segue

  7. #7
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Mar 2006
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    446
    Per ottenere un nulla osta o un TAV occorre normalmente produrre :
    - certificato di abilitazione al maneggio delle armi o, per chi ha prestato il servizio militare il congedo
    - certificato medico rilasciato da un medico della ASL o da un medico militare o della polizia, e previa esibizione di un certificato anamnestico rilasciato dal proprio medico curante
    - stato di famiglia, assenza di carichi pendenti e condanne penali, adempimento degli obblighi di istruzione della eventuale prole sono invece autocertificabili

    considerazioni pratiche :
    1) teoricamente se si desidera SOLO acquistare un arma , non il relativo munizionamento e non portarla al TSN si potrebbe far presente la circostanza in sede di richiesta nulla osta ... il Prefetto potrebbe esimere dal produrre certificato medico ed eventuale abilitazione al maneggio....
    2) salvo quanto al punto 1) normalmente conviene chiedere il TAV e non il nulla osta ... il TAV vale sei anni contro i pochi giorni del N.O. ... e permette anche trasporto (e quindi uso nei TSN) oltre ad altri acquisti [] (la ex ordinanzite è malattia cronica ed inguaribile... una volta contratta)[][]
    3) al medico ASL è tendenzialmente preferibile un medico militare ... molte autoscuole sono convenzionate con uno di essi ed effettuano periodicamente visite in sede ... si spenderà* qualcosa in più ma si risparmierà* tempo e rotture di scatole...

    axel 1899

  8. #8
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Mar 2006
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    446
    La licenza di collezione (comuni o antiche) serve per detenere armi oltre i limiti di cui sopra... nulla vieta di chiederla prima, tra l'altro dà* la possibilità* di effettuare acquisti al Polo Mantenimento Armamenti Leggeri di Terni ma inserirvi prima del necessario non comporta alcun vantaggio ed al limite qualche svantaggio ...
    ovvero : per le armi detenute "fuori" collezione è prescritta solo la diligente custodia... per le armi detenute in collezione invece occorre normalmente porre in atto le specifiche misure di sicurezza che vengono solitamente prescritte nella licenza stessa (ad esempio armadio blindato e/o antifurto) ....
    axel 1899

  9. #9
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    234
    Citazione Originariamente Scritto da walzorzi

    Esattamente, riassumendo:

    - fucili ex ordinanza = un qualsiasi porto d'arma (difesa/tiro a volo/caccia)per un numero illimitato di armi oppure "nulla osta questura" per ogni arma;

    - pistole ex ordinanza e pistole in genere (non classificate sportive) = fino al nr° di 3 qualsiasi porto d'arma e/o nulla osta questura oltre il nr° di 3, licenza di collezione di armi comuni (divieto di porto e detenzione munizionamento) dal 2001 si puo richiedere la sola licenza anche per detenere una sola arma (con le limitazioni di porto e munizionamento).

    Questi sono i concetti di base
    Qualcosa mi sfugge nell'intervento di Walzi: la licenza di collezione per armi comuni vale solo per le pistole e non per le armi lunghe?
    Perchè il sito della Polizia riporta le seguenti indicazioni che copioincollo:

    Licenza di collezione di armi comuni da sparo


    La licenza di collezione di armi comuni da sparo permette la detenzione, ma non il porto, di armi corte e lunghe, in numero superiore a quello normalmente consentito. Può essere rilasciata anche per una sola arma comune da sparo.

    Per le armi in collezione non è consentito detenere munizioni.

    La licenza ha carattere permanente, quindi non deve essere rinnovata ogni anno.

    La richiesta, in bollo, indirizzata al Questore, va presentata al Commissariato di zona, se presente, oppure in Questura oppure,in assenza, alla stazione Carabinieri competente per territorio, compilando l'apposito modulo disponibile anche presso gli stessi Uffici. Alla richiesta si deve allegare:

    un'ulteriore marca da bollo da Euro 14,62 che sarà* applicata sulla licenza;
    la certificazione medica rilasciata dal Medico provinciale, o dall'Ufficiale sanitario o da un Medico militare o della Polizia di Stato;
    una dichiarazione sostitutiva in cui l'interessato attesti:


    di non trovarsi nelle condizioni ostative previste dalla legge;
    le generalità* delle persone conviventi;
    di non essere stato riconosciuto "obiettore di coscienza" ai sensi della legge 8 luglio 1998 nr. 230.
    Al posto delle dichiarazioni sostitutive può essere prodotta la relativa documentazione rilasciata dagli organi competenti.

    Alla presentazione della richiesta, all'interessato è rilasciata ricevuta. La richiesta può essere inoltrata anche per posta, mediante raccomandata con avviso di ricevimento e in questo caso la ricevuta è costituita dall'avviso stesso, o per via telematica, con modalità* che assicurino l'avvenuta consegna.


    Non vi sembra la soluzione migliore per uno come me che vuole solo tenere una ex ordinanza senza munizioni e senza portarla al poligono?
    Senza dover fare abilitazioni al maneggio, visite per la caccia e via dicendo?
    Ciao
    Contrairement a beaucoup, entre la graisse d’armes et la vaseline, je préfère la graisse d’armes

  10. #10
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Mar 2006
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    446
    La licenza di collezione armi comuni NON è un titolo d'acquisto
    E' necessario averla :
    - per acquistare armi (congiuntamente a un porto od al nulla osta) se si sono già* raggiunti i limiti di cui sopra
    - per far domanda al PMAL Terni

    La licenza di collezione armi comuni vale sia per le armi corte sia per le lunghe ... non tutte le armi lunghe comuni sono considerate utilizzabili per l'esercizio venatorio (vedasi esempio precedente per i trainer in '22 LR) ergo non tutte le armi lunghe sono detenibili senza licenza in numero illimitato

    axel 1899

    P.S. ... il sito della Polizia è utile per sapere come la pensano "loro" ... ma non è il vangelo.... []

Pagina 1 di 5 123 ... UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato