Risultati da 1 a 10 di 10

Discussione: Addio al Nizza Cavalleria?

  1. #1
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2005
    Località
    Rovigo
    Messaggi
    2,821

    Addio al Nizza Cavalleria?

    Dopo un giornata difficile (al momento sembra essere andare tutto bene...per chi era al corrente), torno a casa, accendo la televisione e guardando il TG1, apprendo così della notizia della possibile chiusura del 1° Reggimento Nizza Cavalleria.
    Questo nome da sempre mi suona nelle orecchie, è il reggimento dov'è nato mio padre e in cui ha vissuto per diversi anni. E' il reggimento a cui sono votato collezionisticamente...

    I soliti tagli di bilancio (giusti o non giusti, non spetta a me dirlo), tagli che potrebbero colpire in ordine: Nizza Cavalleria, Piemonte Cavalleria e 3° Bersaglieri...

    Tristezza...

    Vi lascio all'articolo apparso ieri su LA STAMPA.

    Da LA STAMPA

    20/5/2008 (7:52) - IL CASO
    <font color="blue">Nizza Cavalleria, suona l'ora dell'ultima carica</font id="blue">

    Tagli al bilancio: il mitico reggimento vicino alla chiusura
    di RENATO RIZZO


    Il reggimento Dragoni di Piemonte nacque nel 1690

    TORINO
    Nella caserma del Nizza Cavalleria, appesa in una stanza storica, c`è una grande pergamena incorniciata in oro e decorata con una serie di ovali che recano scritto, all`interno, un nome: quello degli ufficiali che, via via, hanno guidato il reggimento. Oggi l`elenco sembra un incongruo squillo di ottimismo: dopo la casella numero 90, occupata dall`attuale comandante, il colonnello Luigi Greco, ne restano altre 23 vuote. E, probabilmente, nessuno le riempirà* più. Il quadro rischia di diventare l`epitaffio del più antico reggimento dell`esercito italiano, quello che si fregia del numero d`ordine «1°Â». Nizza Cavalleria, l`ultima carica potrebbe infrangersi contro l`invincibile forza delle cifre. Ragioni del cuore, ragioni di bilancio: nell`operazione di riordino e ristrutturazione delle Forze Armate sarebbe troppo costoso rivitalizzare un «ramo secco», anche se onusto di storia. Tagliare, allora: magari per ospitare in questo edificio un altro corpo o, chissà*, per venderlo. E, così, se i sussurri diventati grida saranno confermati, lo stendardo del reggimento finirà* in un armadio dell`Altare della Patria: uno dei venerabili drappi che simboleggiano solo ricordi.

    Nato nel 1690 dall`antico reggimento Dragoni del Piemonte, l`anno dopo partecipa alla guerra contro la Francia «coprendosi d`onore». Ma la gloria non cancella il pragmatismo economico di Casa Savoia: nel 1699, «per motivi finanziari», gli sono tolti i cavalli e i soldati sono obbligati a servire a piedi. Li rimettono in sella tre anni dopo.

    La storia avanza al ritmo delle cariche e delle medaglie. A Borgo Vercelli, nel maggio del 1859, uno degli episodi che tesse la leggenda: il capitano Brunetta di Usseaux di fronte a un nemico più numeroso e meglio armato spedisce all`assalto - o al macello, dipende dai punti di vista - i suoi ordinando in piemontese: «A fa gnente. Courage, fieui». E i «fieui», obbedienti, vanno a impalarsi contro le lance nemiche. Coraggio della retorica? O retorica del coraggio sollecitato per nascondere - in questa come in altre italiche battaglie - carenze di equipaggiamento e sfasature nella catena di comando?

    Si entra nella Prima Guerra Mondiale spronando i cavalli al galoppo, per scenderne, però, un`altra volta con l`amarezza di cavalleggeri trasformati in fanti. Ma capaci, comunque, il 16 maggio 1916, di meritarsi una medaglia nel sanguinoso scontro alle Officine dell`Adria in Friuli. La Seconda Guerra Mondiale vede il reggimento impegnato in Francia, Albania, Africa settentrionale dove continua a combattere anche dopo El Alamein. L`8 settembre del 1943, tra gli ufficiali al comando c`è anche il tenente Edgardo Sogno. Lo vediamo, nel racconto della figlia Laura, scontrarsi con il suo colonnello che lo rimprovera d`essersi messo in borghese: «Non mi sono vestito così per disertare. Se mi ordina di indossare la divisa per combattere i tedeschi, obbedisco. Ma se me lo impone solo per arrendermi a loro, non se ne parla». Nasce da quella ribellione il comandante «Franchi» dei partigiani monarchici. Un altro ufficiale del Nizza, Pompeo Colajanni, sceglie la via della montagna diventando capo d`una formazione «garibaldina». Dopo il conflitto entrerà* in parlamento per il Pci. In questo frenetico caos della storia, ecco anche il sottotenente Gianni Agnelli: seguendo le orme del nonno, il senatore Giovanni, ha scelto la Cavalleria e ha combattuto in Africa e in Russia. Ora raggiunge l`Italia per ricongiungersi con le forze che hanno rifiutato la repubblica di Salò. Un rapporto stretto tra Pinerolo, il suo «Nizza» e la famiglia Agnelli che vede anche un giovane Umberto ufficiale del reggimento dal 1952 al 1954. E il legame continua: lo scorso anno, al forte di Fenestrelle, è stato attribuito a John Elkann il riconoscimento «Dragone ad honorem» dedicato all`Avvocato.



    Copricapo di Nizza Cavalleria
    http://www.milistory.net/forumtopic.asp?TOPIC_ID=48

    Saluti
    Corrado
    Il campo di fango di Rovigo, coi pali delle porte più alti del mondo,fatti apposta per farti prendere paura. (Marco Paolini)

  2. #2
    Utente registrato L'avatar di Alpino X
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Località
    Angolo Terme (BS)
    Messaggi
    3,368
    Il Nizza il Piemonte ed il Terzo Bersaglieri???!!! Povera Italia...
    <<< Nec videar dum sim >>>

  3. #3
    Utente registrato
    Data Registrazione
    May 2006
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    1,592
    già*!!povera povera...

  4. #4
    Utente registrato L'avatar di Andrea58
    Data Registrazione
    Mar 2008
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    10,266
    Citazione Originariamente Scritto da Alpino X

    Il Nizza il Piemonte ed il Terzo Bersaglieri???!!! Povera Italia...
    In effetti è triste vedere che anche qui le leggi di mercato la fanno da padroni. Credo però che non ci sia niente da fare, in tempo di pace anche i più nobili debbono piegare la testa di fronte ad un destino economicamente avverso
    Ridendo a denti stretti consideriamo anche la fortuna che ha fatto si che sia stato nominato "dragone ad honorem" il fratello giusto!
    Ciao
    Andrea
    Homo homini lupus. Draco dormiens nunquam titillandus
    lo spirito di Cesare, vagante in cerca di vendetta, con al suo fianco Ate uscita infocata dall'inferno, entro questi confini con voce di monarca griderà "Sterminio", e scioglierà i mastini della guerra, così che questa infame impresa ammorberà la terra col puzzo delle carogne umane gementi per la sepoltura.

  5. #5
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    37,658
    Ma non è possibile fare niente?Qualche petizione popolareo qualcosa del genere?
    Sono davvero molto dispiaciuto.
    Hai fatto bene a segnalarlo Ado.

  6. #6
    Collaboratore
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Località
    Liguria
    Messaggi
    8,022
    Grazie per la segnalazione Ado.. penso che se i massimi vertici dovessero prendere una così drastica decisione sarà* dura.. speriamo di no
    Gigi "Viper 4"

    "...Non mi sento colpevole.. Ho fatto il mio lavoro senza fare del male a nessuno.. Non ho sparato un solo colpo durante tutta la guerra.. Non rimpiango niente.. Ho fatto il mio dovere di soldato come milioni di altri Tedeschi..." - Rochus Misch dal libro L'ultimo

  7. #7
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2007
    Località
    Bologna
    Messaggi
    7,022
    Speriamo che prendano la decisione giusta.

  8. #8
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2005
    Località
    Rovigo
    Messaggi
    2,821
    Citazione Originariamente Scritto da MULON

    Ma non è possibile fare niente?Qualche petizione popolareo qualcosa del genere?
    Sono davvero molto dispiaciuto.
    Hai fatto bene a segnalarlo Ado.
    Stiamo valutando una petizione online...dubito però possa servire, se non a fare un pò di notizia.
    Purtroppo la ristrutturazione dell'esercito non guarda più alla storia di un reparto, di un reggimento o altro, ma, logicamente, all'operatività* in campo internazionale.

    Vedremo...
    Il campo di fango di Rovigo, coi pali delle porte più alti del mondo,fatti apposta per farti prendere paura. (Marco Paolini)

  9. #9
    Utente registrato L'avatar di Blaster Twins
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    24,090
    Sarebbe un vero peccato.Anche perchè in quei Reggimenti vi è parte della Storia della nostra Patria e delle nostre Forze Armate.
    A/F 505 PIR 82ND AIRBORNE DIVISION "ALL AMERICAN"
    H-MINUS
    ALL THE WAY!

    www.progetto900.com

  10. #10
    Utente registrato
    Data Registrazione
    May 2007
    Messaggi
    255
    Ciao a tutti!!
    ho letto con tristezza!! ma tant'è!!

    Frutti della crisi....e della pace!!

    Non ho potuto fare a meno di pensare a i tagli che in Gran Bretagna hanno cancellato reggimenti secolari.....per non parlare dei miei amati reggimenti scozzesi......

    Se la pecunia scarseggia.....il reggimento nun galleggia!!

    Ciao!
    Ivano

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •