Pagina 6 di 10 PrimaPrima ... 45678 ... UltimaUltima
Risultati da 51 a 60 di 95

Discussione: Adrian M15 Armata Rossa (Рабоче-Крестьянская Красная Армия)

  1. #51
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    263

    Re: Adrian M15 Sovietico

    Penso che la frase si riferisca a reparti russi inviati a Salonicco e dotati di elemetti Adrian dai francesi (o almeno questo dalla traduzione mi sembra il senso della frase) visto che sia in italiano e in inglese la traduzione dice la stessa cosa "arrivati in Francia e in Grecia per aiutare i loro alleati)

  2. #52
    Banned
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Messaggi
    1,358

    Re: Adrian M15 Sovietico

    Ok, visto che se ne parla, il senso della frase che ho postato prima e' veramente stato stravolto dalla mia prima traduzione, in realta' legge che i russi mandati in grecia e francia (4 brigate) ricevettero' elmetti adrian Mistero risolto!

  3. #53
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    16,077

    Re: Adrian M15 Sovietico

    Bello questo argomento Marcoltk e Ivan.OK chiarito il mistero degli Adrian ai Russi e ai
    Greci. Non poteva che essere cosi'.Altrimenti avremmo stravolto la storia.
    Circa la stella sovietica, io ho controllato sul mio Adrian ed ho visto che e' identica ad una
    delle due postate all'inizio, sia sulla parte anteriore che posteriore,gancetti compresi.
    L'ultima stella postata non mi convince affatto: o e' una replica o è per un altro copricapo.
    Di falsi ce ne saranno sicuramente visto che ora si riproduce tutto. Conosco personalmente
    Clawson, ma dubito fortemente potra' partecipare a questa discussione. E' un tipo un po'
    chiuso e non ama i forum da quanto mi si dice. In ogni caso, chiedere non nuoce a nessuno
    e rispondere è una forma d'educazione, per cui, se volete chiedere qualcosa a Clawson,
    non avro' difficolta' a far da tramite. Cosa vorreste chiedergli? Fate la lista delle domande
    ed io gliele sottoporro'. .Posto 1/2 foto di un Adrian sovietico: ne posto mezza perché
    e' mia e dovra' uscire per intero sulla nuova edizione di ELMETTI/Helmets 5^.Si vede bene
    la stella ed il suo spessore.E' chiaro che attualmente, dopo tutti questi anni, quando queste
    'stellone' di lattone si trovano sugli elmetti, non sono perfette. Soffrono di acciacchi vari
    e la smaltatura a vernice puo' mancare e non essere perfetta. In vita mia, di falsi ne ho visto
    uno solo in Francia:lo stellone aveva una smaltatura con un rosso estremamente vivo: quelle
    originali , dopo circa 77 anni hanno un rosso molto piu' cupo, per via dell'ossidazione che lo
    smalto o la vernice ha subito, senza considerare che in Unione Sovietica (quella che era),
    questi elmetti erano semplicemente ammucchiati e accantonati in qualche scantinato, forse
    umido e freddo, quindi,non credo si possano trovare mai perfetti.Non ha grande importanza
    come ho trovato il mio o come Piesse ha trovato il suo, infatti il discorso e' semplicemente
    personale e non puo' fare testo. So comunque che moltissimi collezionisti avanzati (parlo di
    persone che hanno anche un migliaio di elmetti a testa, di tutti i tipi), non hanno mai avuto
    l'opportunita' di trovarne uno. E' un po' ciò che succede a me col Greco Adrian: e' l'unico che
    mi manca, visto dal vero un paio di volte, so chi ne ha piu' d'uno (per lo piu' collezionisti francesi),
    ma non c'è verso di 'agganciarlo' anche facendo qualche sacrificio... PaoloM
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  4. #54
    Banned
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Messaggi
    1,358

    Re: Adrian M15 Sovietico

    Guardando e riguardando tutte le stelle, devo dire che l'unico elemento che mi faceva storcere il naso su quella di piesse era la falce e martello: molto "grassa" e poco definita. Questa nei due esempi da me proposti sembra piu' longilinea e dettagliata: ovvero piu' consona. Se la tua marpo e' uguale ad una delle prime due, sono veramente contento, son sicuro e' originale allora! L'ultima postata da me e' sicuramente falsa e penso che quella di piesse sia della stessa famiglia, sapendo la provenienza. Poi meno vernice c'e' e meglio e'! Ribadisco ancora la rarita' di questa stella. ho chiesto in giro molto ma nessuno ne ha una da far vedere.


  5. #55
    Utente registrato L'avatar di piesse
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Toscana
    Messaggi
    3,666

    Re: Adrian M15 Sovietico

    A me sembra che la stella di Marpo non sia come quella dei due esemplari postati da Marco, vedi il manico della falce, ma più simile al mio.

    Seppur a malincuore ho deciso di smontare la mia, non mi ricordavo il retro, e mi sono pure inc....to, perché facendo questo ho dissaldato la parte superiore della lamella
    vedrò di rimediare con un punto di collante....
    Ah, l'ho anche un po' pulita con acqua per togliere la polvere.

    Comunque, ecco qua....
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  6. #56
    Utente registrato L'avatar di Andrea58
    Data Registrazione
    Mar 2008
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    10,266

    Re: Adrian M15 Sovietico

    Citazione Originariamente Scritto da piesse
    A me sembra che la stella di Marpo non sia come quella dei due esemplari postati da Marco, vedi il manico della falce, ma più simile al mio.

    Seppur a malincuore ho deciso di smontare la mia, non mi ricordavo il retro, e mi sono pure inc....to, perché facendo questo ho dissaldato la parte superiore della lamella
    vedrò di rimediare con un punto di collante....
    Ah, l'ho anche un po' pulita con acqua per togliere la polvere.

    Comunque, ecco qua....
    Il danno non è grave come sembra per fortuna,con una goccia di stagno puoi risistemare il danno. Fortunatamente la smaltatura essendo fatta a caldo è molto robusta. Congiungi la vecchia saldatura passando sopra alla lamella, facendo in modo che la stessa sia ben aderente al distintivo e torna più robusta di prima. Usa un buon saldatore da elettronica.
    Se invece hai paura essendo un pezzo di pregio rivolgiti ad un orafo che sa come trattare gli smalti, se fossi stato vicino avevo io la persona giusta.
    Homo homini lupus. Draco dormiens nunquam titillandus
    lo spirito di Cesare, vagante in cerca di vendetta, con al suo fianco Ate uscita infocata dall'inferno, entro questi confini con voce di monarca griderà "Sterminio", e scioglierà i mastini della guerra, così che questa infame impresa ammorberà la terra col puzzo delle carogne umane gementi per la sepoltura.

  7. #57
    Utente registrato L'avatar di piesse
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Toscana
    Messaggi
    3,666

    Re: Adrian M15 Sovietico

    Grazie Andrea, io ho una buona manualità*, tra le altre so fare saldature elettriche, a filo continuo, a fiamma ossidrica ecc., ma non so perché con le saldature a stagno non sono mai andato d'accordo, faccio sempre dei pasticci immani.
    E in questo caso avrei paura di danneggiare la smaltatura.

    Ma mi hai dato un buon consiglio, qualche amico orafo o esperto di elettronica penso sia una buona soluzione

  8. #58
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    16,077

    Re: Adrian M15 Sovietico

    Non lo so con esattezza, e forse nessuno lo potra' sapere mai, tuttavia credo che
    questi stelloni non siano stati prodotti da una sola ditta, per cui qualche differenza
    tra loro puo' esistere. Ecco perché chiedevo la foto dettagliata di una sicuramente
    originale!In ogni caso, se e' vero, già* due modelli differenti un po' nel disegno sono
    originali,ma esistono piccole differenze tra loro, per cui non credo si possa generaliz-
    zare nel dire, 'questa e' buona, quest'altra non lo e''.Le lamelle poste in quel modo
    (verticalmente) credo siano determinanti nonché il tipo della smaltatura, che a quanto
    pare, in tutti gli esemplari postati,e' sicuramente differente tra loro.Ogni giudizio
    sparato, per me fa' parte di illazioni non suffragate.Ho visto quella pubblicata da
    Clawson sul libro, ebbene anche quella ha delle differenze tra quelle postarte qui.
    Che dire? Quella e' buona e queste, nonché quelle giudicate buone, sono tarocchi? Niente.
    Non credo se ne venga fuori. PaoloM

  9. #59
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    16,077

    Re: Adrian M15 Sovietico

    In ogni caso, dal mio archivio ho trovato un paio di foto comparative tra
    l'Adrian francese (a destra) e l'M.28 russo (a sinistra). Quest'ultimo,quasi
    identico, ma con un'altezza differente e qualche particolare interno diverso. PaoloM
    Adrian ex francese, ex Romanov (Courtesy D.A.):


    (Courtesy B.C. & L.T.)
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  10. #60
    Utente registrato L'avatar di piesse
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Toscana
    Messaggi
    3,666

    Re: Adrian M15 Sovietico

    Paolo, interessantissimo questo confronto.
    La differenza tra i due modelli è evidente (c'è anche una chiara differenza di taglia peraltro), però purtroppo se non ci complichiamo la vita non siamo contenti.
    Non so dire nulla dei Mod.28 Sovietici, ma per quanto riguarda il francese bisogna sottolineare che le molte produzioni differivano anche significativamente l'una dall'altra, e ne ho visti (ci sono anche sul Hennequin, alcuni che si possono più facilmente confondere col modello Sovietico.
    C'è qualche marchio particolare, nel M28?

    Un'altra osservazione: ho notato che la cuffia del Sovietico è diversa dalle francesi, e devo dire mi sembra simile a quella di uno dei miei M15 zaristi (vedi link); la cosa mi fa piacere, poiché anch'io avevo notato senza riuscire molto a spiegarla, questa difformità*; posso a questo punto ipotizzare che lo zarista, visto anche il colore verdino di fabbrica, sia una tarda produzione, già* specifica per i russi, completata con loro accessori.
    viewtopic.php?f=72&t=2461&start=25

    Inoltre, anche la stellona di questo ultimo esemplare mi sembra del tipo con la falce più "grassa" e con lo stesso tipo di manico corto, come la mia e quella di Marpo.

    Bisogna dire che comunque quando ci mettiamo d'impegno, fra tutti siamo proprio bravi...

Pagina 6 di 10 PrimaPrima ... 45678 ... UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •