Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 30

Discussione: Adrian M15 con placca del reduce

  1. #1
    Utente registrato L'avatar di piesse
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Toscana
    Messaggi
    3,700

    Exclamation Adrian M15 con placca del reduce

    France.svg.png

    Si vedono spesso questi elmetti, corredati sulla falda anteriore della targa in ottone con su scritto "Soldat de la Grande Guerre 1914 -1918".
    A volte c'è perfino stampato anche un nome, ma quasi sempre sono come questa, senza scritta.

    Non ne avevo mai preso uno però, non so, sembrerà* strano, ma una sorta di pudore, un appropriarsi di un qualcosa che non ti appartiene....

    Si dirà*, ma è come un elmetto col nome scritto dentro; no, è diverso, questi elmetti sono stati custoditi gelosamente per tanti anni, dal reduce stesso, gli altri magari sono solo dei recuperi di materiale disperso o catturato.

    Custoditi gelosamente, dicevo, nella vetrinetta del salotto o sulla mensola del camino, sotto al diploma, la croce di guerra, i nastrini....ricordi di sofferenza, di sacrificio, ma anche di gioventù, di orgoglio personale per aver compiuto un dovere magari non voluto ma assolto....

    Gli anni passano, i capelli imbiancano, la figura del nostro vecchio soldato si fa sempre più debole, più curva, più stanca, ma il suo elmetto è ancora lì, al suo posto.
    Poi un giorno, il Reduce ci saluta, si congeda da questa vita, restano quei pochi oggetti.....
    Magari danno fastidio, si accantonano in una soffitta, in un ripostiglio, prendono polvere, si dimenticano....
    Un giorno ricapitano per le mani, magari in occasione di pulizie, di ristrutturazioni....ciarpame, da buttare, o magari, oggi, da vendere in qualche mercatino, vero o virtuale, tanto per disfarsi di oggetti inutili e raggranellare qualche banconota....

    Forse io ragiono così perché sono un appassionato, ma dico, come si fa a disfarsi di un oggetto che ha accompagnato la vita di uno della nostra famiglia?
    Dopo la Grande Guerra ogni soldatino francese, se ha voluto, ha avuto il suo elmetto con la sua brava placca dorata; suppongo non ci fosse quasi famiglia francese che non ne avesse uno.
    Forse molti sono ancora gelosamente conservati, anche da persone che niente hanno a che fare con la militaria, ma in memoria e rispetto di quel vecchietto che una volta, quasi un secolo fa, era stato in trincea.

    Altri, molti, finiscono sui banchi delle fiere, nei siti online, e via dicendo.
    Oggetti, come tanti altri, di semplice scambio e commercio, neanche troppo apprezzati, ma che, se ci pensa, hanno un'anima speciale, sembra ti guardino con gli occhi di un cane lasciato in una piazzola dell'autostrada.....

    Troppi discorsi per un elmetto? forse sì, però questi sono alcuni pensieri istintivi, mentre pulivo e osservavo questo oggetto; non so, la cura come la placca è stata applicata, il giornale ripiegato dentro per renderlo più comodo (una pagina del quotidiano Le Matin del 12 febbraio 1919), in contrasto con lo stato di abbandono, la sporcizia e le tarme che caratterizzavano questo elmetto, mi hanno fatto riflettere.
    E anche un po' commuovere, lo confesso....
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  2. #2
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    37,658

    Re: Adrian M15 con placca del reduce

    Beh Piero,dopo una tale presentazione l'elmetto passa quasi in secondo piano....la riflessione che hai fatto è sana,onesta,giusta......la speranza è che un oggetto "fastidioso" per taluni finisca poi da colui che ne sappia far tesoro e,dopo quanto letto sopra,penso che tu sei la perona indicata,una delle perone indicate perchè per fortuna c'è ancora parecchia gente che ha passione e che sa apprezzare ed amare queste cose.
    L'elmetto?Notevole,in condizioni sublime,curato e perfetto.
    Mi raccomando,mettilo nella bacheca che hai sempre bene in vista

  3. #3
    Utente registrato L'avatar di Blaster Twins
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    24,090

    Re: Adrian M15 con placca del reduce

    Piesse,che dire?Hai già* detto tutto.Condivido in pieno il tuo pensiero.
    A/F 505 PIR 82ND AIRBORNE DIVISION "ALL AMERICAN"
    H-MINUS
    ALL THE WAY!

    www.progetto900.com

  4. #4
    Utente registrato L'avatar di Mezza1983
    Data Registrazione
    Jan 2011
    Messaggi
    220

    Adrian Primo tipo Reduce

    Ciao a tutti,
    Dalla Francia, ecco questo elmetto Adrian, per i vostri graditi commenti.
    L'ho acquistato per due motivi. Primo perchè completo e tutto in primo tipo, guscio senza rivetti di giunzione tra le falde e interno in pezzo unico.
    Secondo perchè con placca reduce (anche se non capisco cosa spinga a liberarsi per pochi Euro di un cimelio di famiglia).
    Purtroppo il soggolo è rotto e aggiustato con una graffetta, ma poco male. il colore originale che a me sembra blu è stato poi coperto forse con una vernice antiriflesso.
    Porta anche un nome,"A. Germain", ma di questo non saprei proprio...
    A voi
    Saluti
    Mattia
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  5. #5
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Messaggi
    965

    Re: Adrian Primo tipo Reduce

    Davvero bello, io ne ho uno trovato recentemente tra le cose di un reduce della Grande Guerra che uguale al tuo che credevo di primo tipo, ma ha i rivetti, secondo tipo?
    Un altra domanda, come possibile che un soldato italiano abbia fatto tutta la guerra con un Adrian blu e fregio francese?
    Grazie a tutti per ogni risposta.
    Giovanni

  6. #6
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Dec 2011
    Località
    Roma
    Messaggi
    1,275

    Re: Adrian Primo tipo Reduce

    Mi associo ai complimenti. Molto intonato con la sua epoca liberty direi...

    Citazione Originariamente Scritto da gilgenova
    Un altra domanda, come possibile che un soldato italiano abbia fatto tutta la guerra con un Adrian blu e fregio francese?
    Grazie a tutti per ogni risposta.
    Giovanni
    Il reduce era francese

  7. #7
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Messaggi
    965

    Re: Adrian Primo tipo Reduce

    Citazione Originariamente Scritto da Vexillifer
    Mi associo ai complimenti. Molto intonato con la sua epoca liberty direi...

    Citazione Originariamente Scritto da gilgenova
    Un altra domanda, come possibile che un soldato italiano abbia fatto tutta la guerra con un Adrian blu e fregio francese?
    Grazie a tutti per ogni risposta.
    Giovanni
    Il reduce era francese
    No, nel mio caso il reduce era italianissimo.
    Giovanni

  8. #8
    Utente registrato L'avatar di Mezza1983
    Data Registrazione
    Jan 2011
    Messaggi
    220

    Re: Adrian Primo tipo Reduce

    Grazie, sono contento che vi piaccia,
    Per quanto ne so i primi modelli furono assemblati senza l'uso di rivetti tra le 2 falde, ma presto ci si accorse che sottoposti a forti urti ed esplosioni ravvicinate le saldature cedevano e l'elmo si smontava. Furono così aggiunti i rivetti di rinforzo.
    Probabilmente il tuo ha i rivetti ma un interno sempre di primo tipo, in unico pezzo di pelle.
    Per il colore penso che sia possibilissimo che un elmo abbia mantenuto la sua colorazione originale fino a fine guerra, venivano ridipinti anche in base alle zone dove si operava e in genere erano iniziative di reparto. Tra l'altro quelli in colorazione originale dovrebbero essere anche i più quotati, a meno che si tratti di mimetismi.
    Saluti
    Mattia

  9. #9
    Utente registrato L'avatar di Mezza1983
    Data Registrazione
    Jan 2011
    Messaggi
    220

    Re: Adrian Primo tipo Reduce

    Il fregio francese poi, mi sembra di aver letto proprio nel forum, non veniva necessariamente rimosso, anzi tali elmi erano spesso ambiti dagli ufficiali che con questo volevano distinguersi all'interno del plotone.
    Mattia

  10. #10
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Messaggi
    965

    Re: Adrian Primo tipo Reduce

    Grazie Mattia per le esaurienti risposte
    Giovanni

Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato