Pagina 1 di 4 123 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 40

Discussione: ..Affondate la Bismarck!..(prima parte)

  1. #1
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Messaggi
    1,596

    ..Affondate la Bismarck!..(prima parte)

    Sperando di fare cosa gradita..
    scusandomi per eventuali errori e dimenticanze..
    cercando di sintetizzare..

    Kattegat..oggi 20 maggio 1941..alle ore 15 due grandi navi da guerra con tre cacciatorpediniere cinque unità* di scorta e dieci o dodici aerei hanno oltrepassato il marstrand, rotta nord-ovest.
    2058/20..
    Il segreto era svelato..la BISMARCK e il PRINZ EUGEN si trovavano sulla loro rotta..
    Aveva inizio L'operazione RHEINUBUNG.

    vorrei dedicare questo topic alla Bismarck..e a coloro ke ne condivisero gloria e orrore..d'ambo i lati!

    il Topic si svilupperà* in tre parti: le navi tedesche, gli avvenimenti, le considerazioni.

    data l'enorme quantità* di informazioni ..proverò a fare un sunto di ogni cosa..cercando di mantenere intatte le info più importanti..

    partiamo..

    La Bismarck.."corazzata tascabile", costruita nei cantieri Blohm & Voss di Amburgo,
    varata il giorno di San Valentino..(anniversario del colpo da Maestro di Nesoln nella battaglia di Capo san Vincenzo)
    presenti tutti i gerarchi maggiori con Hitler in testa. Il suo nome fu un omaggio a Bismarck, Cancelliere tedesco, la nipote del quale era presente al varo!

    Larga + di 36 metri , progettata per accogliere otto cannoni da 380mm più 6 aerei
    corazzata con acciaio dello spessore di 360mm sulle torri e sulle fiancate, denunciata per 35.000 tonnellate (a causa del trattato di Londra),
    nella realtà* dislocava 42.000 tonnellate standard, a pieno carico 50.000 tonnellate.
    aveva 4 torri (Anton, Bruno, di prua, Caesar e Dora..di poppa!) 12 le caldaie che davano spinta ai motori..30 nodi di velocità* sul miglio calcolato!
    nei 18 mesi successivi il varo, la Bismarck, prese forma!

    non c'era mai stata una nave come quella ..era il simbolo della risorgente Nazione tedesca!

    imbarcava circa 2000 uomini..il suo comandante Ernst Lindemann..renano, di 45 anni..definito l'uomo giusto al post giusto!..
    vedremo in seguito ke a capo dell'operazione RHEINUBUNG, fu messo tale Gunther Lutjens, 51 anni, uno dei pochi ammiragli a passare indenne il blocco imposto dal governo Inglese attraverso il Canale di Danimarca,
    egli, prese imbarco sulla Bismarck. Una curiosità* fu uno dei rari ufficiali della marina tedesca a rendere il saluto navale ad Hitler al posto di quello del Partito!..portava lo spadino della vekkia marina Imperiale tedesca, senza la svastica.

    insieme a "Lei" considero in questa parte anche il Prinz Eugen e l'U-boote 556 che La accompagnarono, (tralascio per necessità* di sintesi altre unità* minori) il Prinz Eugen solo nei giorni iniziali della Sua sfortunata avventura!

    Incrociatore Pesante Prinz Eugen dal nome del principe Savoia ke aveva salvato Vienna, 14.000 tonnellate..completato nei cantieri Deutschland di Kiel..
    molto simile nelle linee d'acqua alla Bismarck, aveva otto cannoni da 203 mm 32 nodi di velocità*!
    Comandato da un compagno di corso di Lindemann, tale Helmuth Brinkmann.

    U-boote 556 di nuova costruzione, comandato da "Parsifal" Herbert Wohlfarth..giovane e capace comandante..
    era niente meno la mascotte ufficiale della Bismarck da quando, nel corso di esercitazioni combinate, aveva centrato con il suo cannoncino il bersaglio destinato alla Bismarck!..
    si era ripromesso di difendere la corazzata dai nemici, la storia gli negò questo privilegio !

    Immagine:

    152,9Â*KB
    Bismarck nelle acque del Korsfjord..ancora mimetizzata..foto scattata dal Prinz Eugen.

    Immagine:

    46,34Â*KB
    Il Comandante della Bismarck, Capitano di Vascello Ernst Lindemann

    Immagine:

    197,18Â*KB
    Il Capitano di Corvetta Herbert Wohlfarth (parsifal) riceve la croce di cavaliere dall'Ammiraglio Donitz a bordo dell'U-556 a Lorient.


    I fatti..

    Il 20 maggio 1941, la "piccola flotta" ke si trovava all'incirca nel golfo dello Skagerrak (esiste tutt'oggi una barca a vela appartenuta ad Hitler con questo nome)..
    dopo essere stata scoperta dal controspionaggio Inglese tramite un suo agente norvegese,
    ed avendo intuito quest'ultimo, le sue intenzioni, cioè quelle di creare scompiglio e danni sulle rotte di rifornimento inglese in Atlantico,
    si dirige verso le sue petroliere di rifornimento vicino Bergen, in Norvegia..consideriamo ke questo è il punto più vicino alla base inglese di Scapa Flow nelle isole Orcadi..
    qui la flotta viene intercettata da una ricognizione aerea Inglese del 23 maggio...
    per evitare la flotta Inglese all'ancora in Scapa, Lutjens (comandante della flotta tedesca) decise di fare rotta per Nord verso il mare artico..incrociando in quel tratto di mare un'altra petroliera..per rifornirsi..
    (per vari motivi poi non lo fece e questo fu una delle cause del futuro disastro)
    nel frattempo i cacciatorpediniere di scorta alla Bismarck ad est delle isole Faeroer cambiarono rotta ed abbandonarono la corazzata ed il Prinz Eugen per dirigersi verso trondheim!

    l'idea di Lutjens era quella di aggirare l'Islanda molto a nord dell'Inghilterra e con un pò di fortuna immettersi nella parte dell'oceano atlantico meno battuta dalla ricognizione sia navale che aerea nemica!
    così fece e attraversati i campi minati a nord ovest dell'Islanda proseguendo verso sud intorno il 24 di maggio la flotta tedesca era pronta per agire nella propria missione..
    come già* avvenuto in passato l'ordine era di affondare il maggior possibile di navi Inglesi, ma a differenza delle altre missioni , ora la Bismarck,
    se lo riteneva necessario poteva ingaggiare combattimento con la potente flotta inglese!

    nel frattempo quest'ultima (flotta Inglese) messa sull'allarme già* dal 22 maggio aveva inviato a perlustrare e eventualmente incrociare due tra le navi più grandi e potenti che Home Fleet inglese possedeva..
    La Prince of Wales (corazzata) e L'Hood (incrociatore pesante)..consideriamo quest'ultimo come una vera e propria istituzione nella marineria Inglese di quei tempi..e non solo in Inghilterra!
    queste due navi vanno ad unirsi al Suffolk e Norfolk ke ormai seguivano la Bismarck ed Il Prinz Eugen già* dal 23 maggio..
    il mare era in tempesta..cosa ke accompagnerà* tutta la vicenda della Bismarck e dei suoi inseguitori..inoltre ormai l'intero comando nord della Home fleet era in allarme ed erano state deviate da una scorta ad un convoglio
    anche La Repulse, la King George V e la Victorious per intercettare la Bismarck e il Prinz Eugen.
    in poche parole una gigantesca caccia si era aperta..e come vedremo a fasi alterne i cacciatori divennero cacciati e viceversa..

    è la notte del 24 maggio..la prima data veramente importante di questa storia..la Bismarck, il Prinz Eugen, L'Hood, il Prince of Wales , e più distanti il Norfolk ed il Suffolk..decidono di combattersi....[FINE PRIMA PARTE

    Digjo
    Ciao
    digjo

  2. #2
    Moderatore
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Località
    Veneto
    Messaggi
    15,611
    Ottimo digjo ti leggo con piacere. Alla via così. [ciao2]
    luciano

  3. #3
    Utente registrato L'avatar di Cavaliere nero
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Veneto
    Messaggi
    1,157
    Bismark, la nave innaffondabile e secondo me la corazzata perfetta! Splendida idea Digjo[]
    [center:377uncav]La sera risuonano i boschi autunnali
    di armi mortali, le dorate pianure
    e gli azzurri laghi e in alto il sole
    più cupo precipita il corso; avvolge la notte
    guerrieri morenti, il selvaggio lamento
    delle lor bocche infrante.
    Georg Trakl[/center:377uncav]

  4. #4
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Aug 2006
    Messaggi
    1,986
    quoto cocis, veramente ottimo post,complimenti.
    molto interessante pure la vicenda dell'ammiraglio che non saluto con il braccio teso, ultimamente ne usci pure un documentario a proposito di questo personaggio.
    affrontare l'impari lotta contro l'ocupante con tutte le conseguenze di sacrifici e di sangue che comportava, o rinunciare, per un lungo periodo di tempo, alla prospettiva di indipendenza nazionale e alla conquista di un regime democratico

  5. #5
    Banned
    Data Registrazione
    Feb 2007
    Località
    Estero
    Messaggi
    678
    Molto interessante vai avanti poi forse qualcuno ti darà* un mano Bravò
    Alain[ciao2]

  6. #6
    Utente registrato L'avatar di sidescanner
    Data Registrazione
    Jun 2007
    Località
    Lazio
    Messaggi
    249
    Bella idea! Solo un piccolo appunto...definire "tascabile" il Bismark è un po'riduttivo[], tascabili erano le 10000 come lo Spee.

    Le mie preferite tra le navi tedesche rimangono comunque gli Scharnhorst e i merantili armati come l'Atlantis.
    Procura de moderare Barone sa Tirannia...

  7. #7
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Messaggi
    1,596
    grazie a tutti...mi fa piacere..

    si sidescanner..diciamo che la Bismarck con la Tirpiz furono le sorelle maggiori delle tascabili Deutschland(ribattezzata Lutzow nel 1940), Admiral Scheer e Admiral Graf Spee!..giusto!

    procedo con il seguito...
    Ciao
    digjo

  8. #8
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Messaggi
    1,596
    premetto che Norfolk e suffolk, ke ormai seguivano la Bismarck ed Il Prinz Eugen da parecchie ore, evitavano di mettersi a tiro dei suoi cannoni..come segugi seguivano le imbarcazioni di aspettando la comparsa delle navi più potenti per poi assestare i loro colpi eventualmente da poppa..
    ormai a poche miglia(si fa per dire ) di distanza, e disposte con li Prinz Eugen di prua seguito dalla Bismarck (ciò avvenne perkè sparando una salva contro i caccia, la Bismarck aveva messo fuori uso il suo strumento di rilevazione di Prua), Ljutens viene avvertito dell'imminente attacco Inglese..
    infatti la manovra aggirante ke Holland, sul Hood, aveva progettato non ebbe luogo per un cambio di rotta della Bismarck in un momento di perdita di contato da parte dei suoi segugi, questo comportò che all'incirca all'alba le due navi assieme agli accompagnatori si venissero a trovare in una condizione di sfavore per gli inglesi..
    (l'attakko progettato da Holland sarebbe dovuto avvenire con il sole nascente dietro le spalle della bismarck, inoltre, la rotta in quel caso seguita avrebbe portato le batterie dell'Hood e la Prince of Wales di traverso all'obbiettivo potendo così sfruttare tutto il potenziale di 18 cannoni contro 10 delle due navi tedesche..
    ma il "se" in storia non è contemplato...così avvenne lo scontro..inizialmente le navi inglesi sparavano una su un proprio bersaglio mantre le tedesche avevano concentrato il fuoco sulo su quella di prua ..L'hood.
    (c'è da fare una precisazione, l'Hood era potentissimo, ma non aveva la coperta corazzata, la nave era ormai vetusta, fu un'altro errore di Holland non mettere di prua la Prince of Wales).

    Le salve si succedevano ogni venti secondi da parte della Bismarck, ogni dieci da parte del Prinz E...così la controparte inglese..il tempo impiegato dalle bordate alla distanza in cui si combattevano (inferiore le 10 miglia) di raggiungere l'obiettivo era di circa un minuto
    (e questa cosa mi fa rabbrividire, perkè vedere le vampe su una nave contro cui combatti e contare i secondi che ti separano da una probabile morte ...poveracci!)
    cmq, la precisione delle batterie della Bismarck ebbe il sopravvento e come già* accennato la posizione poco favorevole della rotta seguita da Holland fecero si che l'evento fosse segnato, varie bordate ricevute a cavallo vennero notate dai ponti del Prince of Wales sull'Hood
    finkè una di queste composta da 5 colpi di cui uno non finì in acqua andò a perforare quel famoso ponte non corazzato e andò ad esplodere nella santabarbara dei colpi da 102, ke fecero a loro volta saltare la santabarbara di quelli da 381 della torre poppiera..fu la fine..
    sono le ore 06..L'alba..dopo l'enorme fiammata (di cui stranamente i testimoni d'ambo le parti non sentirono il boato)..parti delle torri l'albero maestro e altri oggetti volarono in mare..l'oceano si fermò..la storia dell'Hood era finita..
    di Holland, il comandante Kerr, 90 ufficiali e poco più di 1400 uomini d'equipaggio, si salvarono in tre..Dundas, Briggs e Tilburn..
    in tutto questo cosa faceva la Prince of Wales?..dopo aver inferto anche lei , un buon colpo a prua della Bismarck , che la costrinse a controallagare la poppa con relativa perdita di velocità* e maggior consumo di carburante, accostò violentemente per evitare di entrare in collisione con L'Hood ke affondava
    (immaginiamo la prua verticale maestosa della nave ke affonda mentre la compagna gli sfila accanto senza poter fare nulla)
    poi continuò il combattimento..ma sappiamo ke questa nave, confusa inizialmente dai tedeschio con la King George V,..essendo di recente costruzione non aveva ancora tutte le batteria a punto..infatti uomini della Vickers-armstrong
    combatterono a fianco degli uomini delle torri per sistemare i telemetri e quant'altro andava fuori uso ad ogni salva che veniva sparata!..la torre di poppa dopo la seconda salva non sparò più..
    la flotta tedesca nel frattempo aveva concentrato il suo doppio fuoco sulla superstite Inglese ke si difendeva, portando anke in questo caso varie bordate a cavallo della nave..ke alzavano spruzzi alti come palazzi sul mare blu e gelato dell'oceano..
    colpita più volte più ke altro da scheggioni e colpi di piccolo calibro che gli procurarono una quindicina di morti, il comandante Leach a bordo della Prince of Wales si disimpegnò momentaneamente..
    sapendo che da sud, ed a tutta forza stava arrivando sulla rotta di intercetto la flotta H comandata da Tovey..costituita da La Repulse, la King George V e la Victorious..inoltre un'altra Portaerei , l'Ark Royal da sud si avvicinava alla zona di agguato..con i suoi aerosiluranti

    é il 24 maggio..gli uomini sono ai posti di combattimento da 48 ore..dormono sui pezzi..il freddo e le incappellate delle navi rendono la stabilità* ardua..in tutto questo l'oscuro presagio della fine inizia a farsi sentire sulle navi inseguite..ora infatti aspettano la notte per eludere i radar e ricognizioni e fuggire ..
    le navi tedesche sanno della trappola ke si sta preparando nei loro confronti, sanno ke tutti i caccia (anche quelli di scorta ai vari convogli) e le navi maggiori presenti in nord Atlantico si stanno dirigendo su di loro..la cui posizione è costantementoe monitorata dai due segugi Norfolk e suffolk che ancora le tampinano..
    in più (preavviso della futura entrata in guerra degli Stati Uniti) anche unità* aeree americane di ricognizione stanno seguendo gli avvenimenti e dando il loro contributo informativo..

    la fuga..
    la voce sulla potenza di fuoco della Bismarck aveva già* fatto il giro dell'ammiragliato inglese, era divenuto prioritario distruggerla..ma anche i tedeschi stavano facendo qualcosa per proteggere la loro prediletta,
    infatti in vari punti di agguato in corrispondenza delle petroliere di rifornimento sulla presunta rotta della Bismarck, gli U-boot, a protezione, si preparavano ad accogliere le flottiglie di segugi Inglesi..ma non furono fortunati,
    durante la notte, la Bismarck si separò dal Prinz Eugen così da rendere più difficoltoso l'inseguimento e per creare un'alternativa di sopravvivenza a questo incrociatore..ke infatti ce la fece a sfuggire..
    poi proseguì il suo cammino in direzione delle coste francesi..dato ke la falla a prua , e la mancanza di carburante ( se avesse fatto il rifornimento nel mare del nord non sarebbe stata cosa discriminante)..ne avevano condizionato prestazioni e "morale"..
    dalla madrepatria una serie di messaggi d'incitamento e soccorso arrivavano alle sue orecchie tramite dispacci..l'affondamento dell'HOOD (dato in messaggio segreto all'Ammiragliato inglese) seguito con acclamazioni in patria aveva fruttato una onoreficenza proposta da Raeder ..
    l'equipaggio ne era felice..ma Lutjens era di altro avviso!
    dopo vari cambi di rotta al buio...la Bismarck viene avvistata da una ricognizione aerea fortunata da parte della Victorious..le condizioni meteo erano terribili..tutti i soggetti in campo sono stati degli eroi anke solo per questo!
    sulla Bismarck la velocità* di crociera variava ed era sottoforza per permettere ai sommozzatori e uomini di riparare con "paglietti" quella maledetta falla ke ne diminuiva la velocità*, ed il mare agitato disintegrava tutte le riparazioni..ma si andava avanti..intorno ai 20 nodi..a volte 17..
    gli inglesi, la seguivano e braccavano a tutta forza..ora da sud ovest arrivava anche la Rodney, che si unì il 24 maggio alle ore 20 a tutta la flotta di inseguitori..da sud est arrivarono i cacciatorpediniere di Vian, a tutta forza con mare in burrasca..abbandonato il convoglio ke proteggevano..da sud La Forza H composta da Renown, Ark Royal e Sheffield.
    insomma..un disastro attendeva la corazzata "dietro l'angolo"..per alcune ore la Bismarck a causa della sua maestria e dell'oscurità* fece perdere le sue tracce...siamo al 25 maggio..varie scaramuccie avevano accompagnato questa data..ma ora ..e per la prima volta dopo l'affondamento dello Hood..tutto l'equipaggio sentiva la possibilità* di farcela..
    in effetti mancavano un pugno di ore a 20 nodi per Brest, infatti già* le notizie di un suo arrivo nei porti francesi avevano fatto partire tutta una serie di preparativi da parte tedesca e "accoglienze sommergibilistike" da parte
    inglese...

    E' la mattina del 26 maggio quando Vian con i suoi cacciatorpediniere muove all'attacco al traverso della rotta della Bismarck..breve e furioso scontro di siluri e bordate, la Bismarck è una anguilla, anche se colpita da un siluro sulla cinta corazzata non ne risente affatto..
    i suoi attakkanti si ritirano dopo aver ricevuto bordate di avviso..
    (il Piorun, un caccia polacco appartenente a questa flottiglia attakka isolato la Bismarck..1700 tonnellate contro 50 mila..)
    le sue salve fanno ridere, di contro, quelle della Bismarck fanno paura..e si rifugia dietro una cortina di fumo dileguandosi..ma per il suo coraggio l'onore polacco ne fu ripagato! per tutta la giornata le navi inseguitrici e la solitaria corazzata si scontrano e si dileguano in un confronto sempre aperto,
    sempre su una rotta parallela..sempre verso la Francia..
    Verso sera il cerchio è tornato a stringersi, ora sono gli aerosiluranti della Forza H ad attakkare..è questo, il momento in cui la "fortuna" volge le spalle alla corazzata..dopo ripetuti ed eroici attakki..il 26 maggio alle ora 19.30 un siluro colpisce il vano poppiero di dritta della Bismarck..
    parliamo di due siluri a segno su una trentina lanciati..in due attakki differenti..
    UNA SU CENTOMILA..(disse qualche mese prima il comandante della sala timoni su un eventuale colpo ricevuto a poppa durante un esercitazione della Bismarck)..ebbene quel colpo avvenne..
    mise fuori uso la centrale elettronica di controllo timoni..dando una rotazione fissa di quindici gradi alla direzione della nave..in poche parole si bloccò costringendo la nave ad una rotta circolare..
    nulla poterono i tecnici..(causa il mare mosso)..nulla potè la torre di comando..sinistra avanti tutta..destra indietro adagio..e così via dicendo tutte le tipologie di avanzamento motori per sopperire a quella terribile e tragica evenienza!
    ferita e limitata nella manovra per la Bismarck divenne tutto buio..
    nelle ore seguenti tutte le navi si avventarono...ed ora erano corazzate e incrociatori pesanti, più tutti i caccia ke la seguivano..gli aerei avevano attaccato in varie ondate..anche di notte..la Bismarck spazzò dal ponte dello sheffield parte della coperta..si difese con orgoglio e disperazione..
    ma ora era giorno..il 27 maggio............Rodney e King GeorgeV e Dorsetshire aprirono il fuoco, la Bismarck rispose ancora una volta...questa volta si sparavano da una distanza inferiore alle 5 miglia..non ci fu scampo!

    nonostante la distruzione evidente la Bismarck senza più quasi sovrastrutture e incendiata..rimaneva a galla..gli inglesi lanciarono altre bordate ed altri siluri..( la Rodney colpì la Bismarck anche con siluri ed è l'unico caso della storia che una corazzata ne affondi un'altra anche con siluro)
    dopo essersi inclinata a sinistra lentamente la Bismarck affonda!..si salvano all'incirca trecento superstiti...vengono raccolti dal Dorsetshire e Maori..ma solo un centinaio..perchè ,
    (qui non si sa se per vendetta o per necessità*) pare che lo sbuffo di fumo nero dall'acqua rilevato leggermente ad ovest fece si che le vedette dessero l'allarme da attacco U-boote..
    altri rari superstiti furono salvati dall'U -74 di Kentrat che aveva sostato in zona per tutta la mattinata..e altri tre il giorno seguente dalla nave metereologica di ritorno dall'artico Sachsenwald e il Canarias..

    così..si compì la tragedia.....tranne un centinaio di sopravvissuti nulla rimase dei quasi duemila uomini d'equipaggio..compresi comandante dlla nave e comandate della flotta!

    Il Prinz Eugen dopo aver percorso 7000 miglia ed essersi rifornito di carburante a nord ovest delle azzorre ..incrociato da un sommergibile italiano che gli preannunciava il rilevamento di 5 corazzate inglesi(niente altro che la flottiglia caccia di VIAN) verso la zona della Bismarck..
    decise di abbandonare la missione e si rifugiò a brest il 1° giugno..

    L'U-boote 556 di Wohlfarth che aveva incrociato nei pressi della Bismarck la Rodney e non aveva potuto attaccarla in quanto sprovvisto di siluri..(l'ultimo lanciato qualche ora prima affondando un convoglio sperduto a sud della Bismarck..)
    dopo essere stato riconosciuto e ricompensato da Donitz con una croce di guerra a Lorient..venne affondato nella missione successiva..il comandante e l'equipaggio catturati!

    la Bismarck affondò l'HOOD in 6 minuti...continua...


    Immagine:

    76,54*KB
    in una voluta di fuoco e fumo scompare L'Hood

    Immagine:

    95,9*KB
    la Bismarck appruata di tre gradi..dopo lo scontro con la Prince of Wales

    Immagine:

    161,92*KB
    prove di rimorchio tra la Bismarck e il Prinz Eugen


    Immagine:

    180,92*KB
    sovraesposta tanto da sembrare giorno...la Bismarck apre il fuoco contro L'Hood
    Ciao
    digjo

  9. #9
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2007
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    412
    ciao! bellissimo argomento complimenti! una curiosità*: Quando gli aerosiluranti dell'Ark Royal si alzarono in volo per la prima "caccia" la visibilità* era molto scarsa e dopo poco più di un ora e mezza di volo i radar segnalarono una nave. I piloti degli Swordfish credettero di aver individuato la Bismarck ma in effetti era l'incrociatore Sheffield!! Si gettarono quindi in picchiata per cominciare l'attacco. Il comandande dello Sheffield, il capitano di vascello Charles Larcom capì subito l'errore commesse dai piloti e diede ordine di non aprire assolutamente il fuoco. I piloti sganciano ben 5 siluri... Al primo lo Sheffield accosta bene..Gli altri 4 esplodono o al contatto con l'acqua o nell scia dell'incrociatore. Mentre in cielo si susseguivano evoluzione e picchiate sul ponte l'equipaggio assisteva immobile. Solo tre piloti si accorsero a fine attacco della mancata reazione "tedesca" e capirono l'errore. Pare che inviarono un messaggio di scuse con il proiettore!
    fortificazioni del savonese...a me!

  10. #10
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Messaggi
    1,596
    esatto Lightouse..complimenti!..tutto corretto ..il pilota pentito segnalò allo sheffield : "scusi per l'aringa"..consideriamo ke la suggestione e le pessime condizioni di tempo fecero da padroni..

    questo episodio servì in seguito..(mi riferisco agli attakki seguenti) per cambiare gli inneschi
    ciao
    Digjo
    Ciao
    digjo

Pagina 1 di 4 123 ... UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato