Pagina 2 di 3 PrimaPrima 123 UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 26

Discussione: Alla conquista di Gorizia

  1. #11
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Messaggi
    846
    Citazione Originariamente Scritto da dimonios

    Complimenti Celtico, davvero belle foto.
    Se possso esprimere una "critica" costruttiva: io limiterei gli ingrandimenti dei dettagli alle sole foto che hanno una definizione tale da poterlo permettere, altrimenti alcune immagini diventano non non apprezabili.
    Ad ogni buon conto, ancora complimenti!!

    Dimonios

    Ciao Dimonios, ti ringrazio, verissimo quello che scrivi, condivido appieno quanto fai notare, in realtà* lavorando a questo recupero fotografico sto sperimentando nuove tecniche, ma non le ho ancora affinate e talvolta gli ingrandimenti non rendono affatto giustizia al solenne momento fotografato, ho appena preso photoshop ma non lo so ancora usare. Abbiate pazienza, quelle che non vi piacciono scorretele oltre, ma io le lascio per ciò che per me significano, al di là* della pessima qualità* del fotogramma.
    Credo che tu ti riferisca anche alle foto dei tre soldati di cui due armati di pugnale che ho intitolato adrenalina, in effetti fanno proprio schifo quegli ingrandimenti, però non me la sono sentita di non postarli perchè a me hanno trasmesso le emozioni e l'ansia frebbrile di quei momenti nell'attesa del combattimento, senza la certezza del ritorno ma con la voglia di esserci, della serie "non fa male, non fa male, sono invincibile, all'attacco, a morte il nemico ecc...".
    Mi rendo conto di dire cose forti per i nostri tempi, ma allora in quel contesto, in quelle buche, in quelle trincee, in quelle valli oscure, sulla terraferma, in acqua o sulle rocce, "mors tua" equivaleva a dire "vita mea", perciò era una questione di sopravvivenza oltrechè di valore e di coraggio e di orgoglio nazionale ed amor patrio!!!
    Non ho la pretesa di fare nulla di grande, sono consapevole del poco che vale questo mio gesto ma del tanto che invece significavano al mio reduce ,del 19simo Cavalleggeri Guide, queste pellicole conservate gelosamente fino alla sua morte.
    Perciò solamente volevo rendere pubbliche queste importanti testimonianze, rare immagini di una ormai lontana guerra, quale tributo a tanti atti ignoti di valorosi combattenti.
    Peraltro con queste lunghe sequenze fotografiche, che immortalano alcuni fotogrammi della vita in guerra (ovviamente non abbiamo quelle del combattimento, allora non usavano e non si aveva l'attrezzatura necessaria), danno un'idea di come il soldato sia comunque sempre un essere umano e non una macchina da guerra, un robot, un supereroe da fumetto.
    Perciò vediamo questi uomini prepararsi alla battaglia, preparare e costruire muri, trincee, strade, baraccamenti, ponti di barche, ecc... ma anche li vediamo, giocare, sorridere, mangiare, lavarsi, scherzare, li vediamo feriti, li vediamo prigionieri, li vediamo nei sepolcri, insomma li vediamo uomini quali sono, ma uomini veri!
    In pù se facciamo caso alle poche scritte sulle fotografie, alcune postate ed altre ancora da postare rileviamo un alto spirito patriottico anche se un pò goliardico, da espressioni come:
    -"alla conquista di Gorizia" sogni di gesta di gloria e di libertà*
    -"albero italofilo" riconoscimento ad un albero in territorio austriaco meritevole di aver salvato il carico di un carro italiano uscito fuori strada!
    -"Iale fraternizza con un cane d'austriaco" quando un soldato italiano fa amicizia con un cagnolino incontrato nelle baracche austriache appena conquistate ed occupate sul Sabotino! Il gioco di parole è sul doppio significato che ha per noi il sostantivo cane.
    ... e tante altre ancora, per mio conto davvero significative!
    E come non rilevare la tenerezza che infondono due "attempati" fratellini che nella foto di gruppo si tengono per mano! E chi fuma la pipa, chi ha il bastone autocostruito sul campo, e così via...
    Poi mi pare importante rilevare sì i particolari uniformologici ed i dettagli quando la foto lo rende possibile, ma anche le espressioni dei volti e le gestualità* di questi eroi nei differenti momenti della loro giornata di guerra... conoscerli! Chi erano?!
    Perciò in sintesi, concordo che la qualità* delle imamgini e soprattutto degli ingrandomenti lascia a desiderare, ma se posso vorrei continuare così, mirando solo alla testimonianza, niente più!

    ciao [:7]

  2. #12
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Messaggi
    846
    PARTE SESTA: ospedaletti da campo e feriti.

    Immagine:

    68,29*KB

    Immagine:

    139,26*KB

    Immagine:

    105,99*KB

    Immagine:

    66,94*KB

    Immagine:

    179,57*KB

    Immagine:

    155,98*KB

  3. #13
    Moderatore L'avatar di Arturo A.
    Data Registrazione
    Mar 2006
    Messaggi
    826
    In una sola parola: BELLISSIME!

    Grazie celtico per mostrarci queste foto che ci mostrano la vera vita quotidiana dell'italico soldato in guerra.

    Un saluto,
    Arturo []
    "Distruggere un album fotografico, disperdendo le fotografie nei quattro angoli della Terra, può essere paragonato ad un moderno incendio della Biblioteca di Alessandria."

  4. #14
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Messaggi
    846
    PARTE SETTIMA: trasporto dei barconi e.. all'Isonzo!

    Immagine:

    158,43*KB

    Immagine:

    119,61*KB

    Immagine:

    157,23*KB

    Immagine:

    127,27*KB

    Immagine:

    101,23*KB

    Immagine:

    137,02*KB

    Immagine:

    111,52*KB

    Immagine:

    135,15*KB

    Immagine:

    110,78*KB

    Immagine:

    100,87*KB

    Immagine:

    83,48*KB

    Immagine:

    138,65*KB

    Immagine:

    108,11*KB

    Immagine:

    114,22*KB

    Immagine:

    112,44*KB

    Immagine:

    80,39*KB

    Immagine:

    134,29*KB

    Immagine:

    142,31*KB

    Immagine:

    161,53*KB

    Immagine:

    125,95*KB

    Immagine:

    148,56*KB

    Immagine:

    129,45*KB

    Immagine:

    108,18*KB

    Immagine:

    83,18*KB

    Immagine:

    99,06*KB

    Immagine:

    97,68*KB

    Immagine:

    86,47*KB

    Immagine:

    135,23*KB

    Immagine:

    119,91*KB

    Immagine:

    95,76*KB

  5. #15
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Messaggi
    846
    PARTE OTTAVA: Quisca è presa, oggi Kojsko in territorio sloveno, 11 kilometri oltre Gorizia, prigionieri austriaci e truppe italiane.

    Immagine:

    163,3*KB

    Immagine:

    151,94*KB

    Immagine:

    121,55*KB

    Immagine:

    105,98*KB

  6. #16
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Messaggi
    846
    PARTE NONA: San Mauro occupata dagli italiani, oggi e' una delle frazioni a nord del comune di Gorizia, compresa tra il corso del fiume Isonzo ed il confine di Stato con la Slovenia.
    Nella prima foto si vedono i lavori stradali di adattamento della percorribilità* in carreggiata, e la posa in opera dei "cavalli di frisia", soprannome dato ad uno strumento bellico costituito da piccoli cavalletti a forma di croce, generalmente uniti fra loro con degli assi ed intecciati di filo spinato. Furono usati per la prima volta verso la fine del XVI secolo dalle armate spagnole nella regione olandese della Frisia dove presero il nome. Queste barriere servirono inizialmente a fermare le cariche di cavalleria ed il transito dei carri, poi, col tempo, si rivelarono efficaci anche contro la fanteria nella difesa di capisaldi o piccole fortificazioni.
    La seconda foto mostra i lavori dei nostri soldati di ripristino e di mimetizzazione di un ponte, sulla sinistra i ruderi di un edificio distrutto dai bombardamenti.

    Immagine:

    63,28*KB

    Immagine:

    170,55*KB

    Immagine:

    147,16*KB

    Immagine:

    117,56*KB

    Immagine:

    115,94*KB

  7. #17
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Messaggi
    846
    PARTE DECIMA: dopo fatiche per lavori e per i combattimenti, le nostre truppe si concedono nell'estate del 1916 un bagno ristoratore nelle acque del torrente Iudrio in territorio austroungarico appena occupato.
    Oggi lo Iudrio (Judri in friuliano, Idrija in sloveno) è un torrente facente parte del bacino dell'Isonzo che nasce nel massicio del Colovrat (in sloveno Kolovrat) al confine tra Italia e Slovenia poi fino a Prepotto, frazione di Dolegna del Collio, a Km. 25 da Udine .
    Per metà* del suo corso fa da confine tra i due stati, mentre la parte bassa fa da confine tra la provincia di Udine e quella di Gorizia.
    Delimita il confine occidentale del Collio, poi si getta nel fiume Torre presso il comune di Romans d'Isonzo.
    L'alta valle è selvaggia e incontaminata, dal 1866 al 1918 la parte alta del torrente era il confine tra Italia e Austria Ungheria, dal 1918 al 1947 era interamante il confine tra provincia di Udine e provincia di Gorizia, dal 1947 al 1992 l'alta valle era confine tra Italia e Jugoslavia.


    Immagine:

    141,46*KB

    Immagine:

    139,18*KB

  8. #18
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Messaggi
    846
    PARTE UNDICESIMA: quiete dopo la tempesta.

    Immagine:

    94,45*KB

    Immagine:

    168,62*KB

    Immagine:

    127,3*KB

    Immagine:

    200,78*KB

    Immagine:

    108,13*KB

    Immagine:

    123,23*KB

    Immagine:

    102,84*KB

    Immagine:

    88,91*KB

    Immagine:

    121,87*KB

    Immagine:

    107,89*KB

    Immagine:

    147,54*KB

    Immagine:

    107,37*KB

    Immagine:

    157,8*KB

    Immagine:

    110,75*KB

    Immagine:

    121,97*KB

    Immagine:

    119,16*KB

    Immagine:

    104,49*KB

    Immagine:

    191,51*KB

    Immagine:

    178,27*KB

    Immagine:

    79,21*KB

    Immagine:

    112,88*KB

    Immagine:

    89,06*KB

    Immagine:

    143,59*KB

    Immagine:

    138,16*KB

  9. #19
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Messaggi
    846
    PARTE DODICESIMA : un cimitero senza pace!
    Nello sfondo S. Floriano il Sabotino il San Gabrilele.


    Immagine:

    171,93Â*KB

    Immagine:

    117,63Â*KB

  10. #20
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2006
    Messaggi
    126
    ciao Celtico, complimenti bellissime foto!!!topic interessantissimo! continua così!ciao

Pagina 2 di 3 PrimaPrima 123 UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato