Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 23

Discussione: Alter art

  1. #1
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2010
    Località
    Frabosa Sottana (CN)
    Messaggi
    37

    Alter art

    Ciao a tutti,
    perdonate la mia ignoranza, ma apro questo topic per saperne di più su questa tipologia di berretto, che mi affascina molto, ma di cui ho ben poche conoscenze.
    Per cortesia avreste voglia di spiegarmi quali sono le caratteristiche, la forma, l'impiego ecc ecc di questi berretti?
    Ho provato a cercare sul web, ma ho trovato poche informazioni, quindi mi permetto di "sfruttare" gli esperti che ci sono su questo forum!
    Ringrazio tutti anticipatamente.

  2. #2
    Moderatore L'avatar di der graf
    Data Registrazione
    May 2007
    Località
    Marche
    Messaggi
    569

    Re: Alter art

    Considerato l`interesse dell`argomento e dal momento che ancora nessuno è intervenuto, mi pregio porre alcuni riferimenti in merito.

    Inquadrando il soggetto in una breve ed essenziale quanto necessaria nota storica, va detto che ciò che viene designato come "Alter Art" in realtà* è un "Feldmutze" cioè un berretto da campo, nel senso stretto del termine, ad uso specifico degli ufficiali (Offizierfeldmutze).

    Fino il marzo1934 era in uso per tutto il personale militare un Feldmutze con visiera, banda centrale e profilature in stoffa feldgrau, eredità* del vecchio Reichsheer ; in seguito e in ottemperanza alle nuove prescrizioni che in quell`anno vedranno istituire copricapi di nuova concezione per la truppa in forma di "bustina" ( di maggior praticità* e tenuta termica ), questo copricapo verrà* mantenuto ( sempre come "berretto da campo") dalla categoria degli ufficiali con l`aggiunta di una visiera in cuoio in luogo di quella di stoffa , di profilature nel colore dell`arma d`appartenenza , di una banda in colore verde blu scuro e attributi in stoffa dal `35 in poi.

    Verrà* designato Offizierfeldmutze Alter Art ( a /A=vecchio tipo) nel 1938 ovvero nel momento in cui sarà* introdotto anche per gli ufficiali un Feldmutze in forma di bustina simile a quello già* in uso da 4 anni dalla truppa.
    Malgrado i vari ordinamenti che ne limitarono l`uso, ultimo dei quali quello del`42, il suo porto verrà* esteso fino la fine del conflitto acquisendo grande popolarità* e costituendo quello status –symbol dell`ufficiale veterano da "prima linea" ( e caro ai collezionisti ), tant`è che fu costume di modificare Schirmmutzen sulla tipologia Alter Art, pratica per lo più effettuata da ufficiali di tarda nomina, dal momento che non oltre il `42 ne venne comunque arrestata la produzione.

    L`Offizierfeldmutze Alter Art è un cappello che differisce sostanzialmente dallo Schirmmutze. Concepito per un uso prettamente campale ( poteva addirittura essere indossato sotto l`elmo) è morbido e pieghevole ed è dotato di visiera non rigida, non in vulkanfiber come quella degli Schirmmutzen per intenderci, ma in cuoio bollito al naturale tinto nero sopra e sotto, in cuoio catramato impermeabilizzato o in materiale composito, sempre di tipo "liscio"e avente per misura una lunghezza di circa cm27 x cm5 circa di larghezza al centro.
    La fascia centrale ( altezza cm4 ) non è sostenuta da un rinforzo di spessa fibra cartonata come negli Schirm., ma è presente un`anima di cartone piuttosto leggero, spesso composta di piu pezzi congiunti tra loro oppure da un`anima realizzata in rete di corda inamidata.
    I materiali che compongono la fodera interna, generalmente di due colori, sono quelli canonici ( rayon ecc.) e riscontrabili sui berretti del periodo, cosi` come le "fermature" volanti a filo; in genere non vennero impiegate fodere chiare ma tendenzialmente di colore scuro per limitare l'effetto "sporco" dovuto ad un uso massivo e il logo del fabbricante nella maggior parte dei casi non veniva protetto dal consueto rombo in celluloide.
    La calotta venne realizzata in vari materiali dal diagonale al panno, come negli Schirmmutzen e frontalmente nella sua parte più alta il regolamento ne prescriveva un`altezza di cm6.5.
    Tale copricapo era ovviamente sprovvisto di soggolo e relativi bottoni ed era presente solo un piccolo sostegno metallico interno posto anteriormente che ne reggeva la sommità*, mentre mancavano totalmente rinforzi interni di qualsiasi tipo, rendendo morbida, fluttuante e "acciaccata" la calotta che veniva a conferire quell'aspetto vissuto che lo caratterizza.
    Il marocchino internamente misurava un`altezza di cm.3.5-4 circa ed era realizzato in cuoio come anche in altri materiali sostitutivi. ( Alkor ecc ). I fregi si componevano di aquila e serto con coccarda ed erano tessuti "a piatto" in BeVo in filo argento su verde scuro ( limitandoci allo "standard") e cuciti a macchina all`atto del confezionamento del cappello.

    Nel mercato attuale rimane un copricapo di una certa rarità* con un prezzo superiore a quello di uno Schirmmutze. Trovare esemplari in condizioni ottimali, integri e con la giusta patina è assai difficile. Molti hanno visiere rimpiazzate in quanto ciò sembra essere stato un punto debole di tale cappello....si pensi che solitamente per toglierlo e metterlo veniva preso per la visiera....e oggi come oggi rimane veramente difficile capire quando una visiera può essere stata stata rimpiazzata! Sicuramente il cappello subiva un uso pesante "da prima linea" e conseguentemente era soggetto a riparazioni e usura, come anche l`eventuale sostituzione dei fregi che, che come già* detto, solitamente erano montati a macchina all`atto della confezione del berretto stesso, altra cosa assai difficile da trovare oggigiorno. Ulteriore incognita frutto di una certa confusione sono gli Schirmmutzen resi "Alter Art"( di cui il mercato ne è pieno ) con fregi sostituiti ed altre simpatiche modifiche, pratica possibile anche in periodo bellico, ma oggi come oggi difficile a stabilirne "l`età*" dell`avvenuta modifica. Ovviamente esistono anche le copie che rasentano la perfezione e di cui non esiste una chiave precisa di discernimento e delle quali ne andrebbe esaminato caso per caso.


    Qualche foto di alcuni pezzi che ho avuto il piacere di possedere in collezione, frutto di ritrovamenti della "prima ora"
    Gli ultimi due si trovano ora in collezioni private, rispettivamente: F. Christen e Harald, entrambi utenti di questo forum.

    [attachment=6:1h8wv9s2]aa4 (Medium).jpg[/attachment:1h8wv9s2]
    Alter Art con farbe rosso artiglieria

    [attachment=5:1h8wv9s2]aa3 (Medium).JPG[/attachment:1h8wv9s2]
    l'interno presenta una fodera blu, comune a molti copricapo di questo tipo destinati all'artiglieria, dietro la fascia parasudore o "marocchino" qui in cuoio sintetico, la fodera è nera.
    Il logo del fabbricante è direttamente stampato sulla fodera.

    [attachment=4:1h8wv9s2]aa2 (Medium).JPG[/attachment:1h8wv9s2]
    dettaglio dei fregi tessuti "BeVo"in filo argento su fondo verde blu scuro montati d'origine, in questo esemplare la visiera è in cuoio bollito nero.


    [attachment=3:1h8wv9s2]aag7 (Medium).JPG[/attachment:1h8wv9s2]
    Alter Art a farbe verde, realizzato in panno feldgrau, la visiera è in fibra.

    [attachment=2:1h8wv9s2]aag8 (Medium).JPG[/attachment:1h8wv9s2]
    un bel dettaglio degli attributi e della sommità* della calotta, in linea teorica più bassa di quella degli Schirmmutzen.

    [attachment=1:1h8wv9s2]aag9 (Medium).JPG[/attachment:1h8wv9s2]
    l'interno presenta una fodera gialla e tracce di un rombo in celluloide a protezione del logo, cosa riscontrabile su diversi esemplari. Il "marocchino" è realizzato in tela cerata.

    [attachment=0:1h8wv9s2]aam6 (Medium).jpg[/attachment:1h8wv9s2]
    Alter Art a farbe giallo oro, nota curiosa la visiera sembra essere di provenienza LW.

    Ovviamente il topic è aperto a tutti coloro che possiedono e che vorranno postare questo tipo di copricapo al fine di creare un database o che vorranno integrare quanto già* detto.
    Buon caldo a tutti.
    K.d.G.
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    "Unsere Mauern brachen aber unsere Herzen nicht"
    ----------------------------------------------------------------------
    "der graf" ist Carlo Cicconi-Massi

  3. #3
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    Trieste - Valencia
    Messaggi
    247

    Re: Alter art

    Carissimo amico Der Graf

    Non ho parole

    Un abraccio Franz
    Mit Gott für König und Vaterland[hiddenlink:2335ohwt][/hiddenlink:2335ohwt]

  4. #4
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Località
    Emilia Romagna (MO)
    Messaggi
    530

    Re: Alter art

    ...come sempre,perfetta e utile integrazione con pezzi da urlo ...grazie der graf

  5. #5
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Dec 2008
    Messaggi
    1,569

    Re: Alter art

    non vedo quello che in gioventù ti cedetti!

    concordo pienamente con quanto hai scritto

  6. #6
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    37,658

    Re: Alter art

    Leggo sempre con piacere le precise ed attente disamine di KdG, che unite a foto di materiale sempre di qualità* rendono ogni topic una fonte tangibile per lo studio.
    Ottimo lavoro

  7. #7
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2009
    Località
    Moravia
    Messaggi
    943

    Re: Alter art

    Bello e piacevole topic!

  8. #8
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Aug 2009
    Messaggi
    508

    Re: Alter art

    ........
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    Quando la barca affonda , i topolini corrono veloci...........veloci.......velocissimi

  9. #9
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Dec 2008
    Messaggi
    1,569

    Re: Alter art

    bella la postata di skrew

    la cosa che più mi colpisce e che accomuna tutti i berretti postati è la varietà* di fatture e costruzioni, tutti "alte art"
    similari nella forma.
    A questo punto richiamerei anche l'alte art postato da Von Krafen che nella disamina sembrava ad alcuni sospetto ma a mio
    avviso non più di tutti questi postati in questo interessante topic dove si evince,lo ripeto, il variegato uso di stoffe e materiali
    nonchè cuciture di fregi e peraltro a mio avviso (da quel che si può vedere al computer) son tutti originali e buoni.

    Anche qui appena posso posterò anche il mio heer di fanteria che mi sembra ho gia postato da qualche parte in questo forum
    ma ora non mi ricordo dove.

  10. #10
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Dec 2008
    Messaggi
    1,569

    Re: Alter art

    ecco di nuovo il mio fanteria heer
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato