Pagina 4 di 5 PrimaPrima ... 2345 UltimaUltima
Risultati da 31 a 40 di 50

Discussione: Americani in trincea (pugnali con grinta)

  1. #31
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Apr 2008
    Messaggi
    1,461

    Re: Americani in trincea

    Ustrega, pure il Bolo!!! E' un pezzo non comunissimo e fu usato molto dai Paracadutisti US in Normandia! Se non erro Robert Murphy (505th PIR / 82nd AB) ne portava uno con se...confermi Blaster?
    Pvt Guy P Rossi

  2. #32
    Utente registrato L'avatar di Blaster Twins
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    24,090

    Re: Americani in trincea

    Pure il Bolo Knife è uscito fuori!!! Spettacolo!!!
    A/F 505 PIR 82ND AIRBORNE DIVISION "ALL AMERICAN"
    H-MINUS
    ALL THE WAY!

    www.progetto900.com

  3. #33
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2007
    Località
    liguria
    Messaggi
    1,100

    Re: Americani in trincea

    Citazione Originariamente Scritto da Pfc._Guy_P._Rossi
    Ustrega, pure il Bolo!!! E' un pezzo non comunissimo e fu usato molto dai Paracadutisti US in Normandia! Se non erro Robert Murphy (505th PIR / 82nd AB) ne portava uno con se...confermi Blaster?
    In realtà* il bolo mod 1917 è piuttosto comune come pure il fodero metallico unissued (un tizio ne ha una cassa piena e se li vende alla spicciolata per non far crollare il prezzo. Comunque il bolo nasce come utensile da infermiere per costruire barelle e stecche di fortuna per passare poi durante la WWI come attrezzo da mitragliere per decespugliare dvanti alla bocca dell'arma. Non è granchè adatto come coltello da combattimento e credo che nessuno l'abbia usato come tale.
    Per pignolare un pò, vedo che il bellissimo e costosissimo fodero M6 di 128legio non porta il coltello M3 adatto. Quello marcato sulla guardia è stato l'ultimo tipo introdotto quando da tempo si usavano i foderi M8 in fiberglass e quelli in cuoio erano già* stati distribuiti con l'M3 di prima serie (marcatura fabbricante sulla lama più anno1943).
    Finiamo con l'indovinello. Come si portava il fodero del trench knife M1918? Quello di lamiera con il coltello dalla noccoliera in otttone? Non lo sa quasi nessuno.

  4. #34
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Apr 2008
    Messaggi
    1,461

    Re: Americani in trincea

    Citazione Originariamente Scritto da artu44
    Citazione Originariamente Scritto da Pfc._Guy_P._Rossi
    Ustrega, pure il Bolo!!! E' un pezzo non comunissimo e fu usato molto dai Paracadutisti US in Normandia! Se non erro Robert Murphy (505th PIR / 82nd AB) ne portava uno con se...confermi Blaster?
    In realtà* il bolo mod 1917 è piuttosto comune come pure il fodero metallico unissued (un tizio ne ha una cassa piena e se li vende alla spicciolata per non far crollare il prezzo. Comunque il bolo nasce come utensile da infermiere per costruire barelle e stecche di fortuna per passare poi durante la WWI come attrezzo da mitragliere per decespugliare dvanti alla bocca dell'arma. Non è granchè adatto come coltello da combattimento e credo che nessuno l'abbia usato come tale.
    Finiamo con l'indovinello.
    Non sapevo il retroscena della storia del Bolo, grazie delle info!
    Ciò che intendevo dire è che non l'ho mai visto su foto d'epoca che ritraggono comune fanteria US Army, mentre nell'Airborne Museum di Ste Mere Eglise se ne vede qualcuno in uso presso i Para US

    Finiamo con l'indovinello. Come si portava il fodero del trench knife M1918? Quello di lamiera con il coltello dalla noccoliera in otttone? Non lo sa quasi nessuno.
    Credo di poter rispondere: come il fodero del Trench Knife tedesco andava infilato nel risvolto della giacca, giusto?
    Pvt Guy P Rossi

  5. #35
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    19,075

    Re: Americani in trincea

    Si, non e' che sia di rarita' eccezionale, ma non e' che te lo tirano dietro quando lo compri.
    Il fatto che un tizio abbia una cassa di foderi metallici per detto non è indicativo di nulla.
    Io conosco persone che hanno il bolo ma non il fodero, quindi, non conoscendo il tizio che conosci tu caro Artu', l'osservazione è pressoché inutile.Intendi bene, a me non me ne frega
    nulla del deprezzamento che fai sull'oggetto che per conto mio potrebbe essere stato usato anche dai giardinieri di West Point. So come si portava il fodero metallico dell'indovi-
    nello, ma lascio la risposta ad altri per spronarli alla risposta esatta.... PaoloM

  6. #36
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2007
    Località
    liguria
    Messaggi
    1,100

    Re: Americani in trincea

    Citazione Originariamente Scritto da marpo
    Si, non e' che sia di rarita' eccezionale, ma non e' che te lo tirano dietro quando lo compri.
    Il fatto che un tizio abbia una cassa di foderi metallici per detto non è indicativo di nulla.
    Io conosco persone che hanno il bolo ma non il fodero, quindi, non conoscendo il tizio che conosci tu caro Artu', l'osservazione è pressoché inutile.Intendi bene, a me non me ne frega
    nulla del deprezzamento che fai sull'oggetto che per conto mio potrebbe essere stato usato anche dai giardinieri di West Point. So come si portava il fodero metallico dell'indovi-
    nello, ma lascio la risposta ad altri per spronarli alla risposta esatta.... PaoloM
    Comune non vuol dire che te lo regalano, ma solo che si trova senza ammattire. Sul noto sito USA ne trovi mediamente tre o quattro alla settimana. Io il mio l'ho pagato 120$ quattro anni fa e oggi forse con la crisi si può prendere a meno. Anche il fodero metallico non te lo regalano. Il tizio che se li vende uno a uno nel noto sito ci faceva 80$ l'uno i primi tempi e 40-60$ adesso, più o meno come un buon fodero in legno-cuoio-canapa. Un'altra cosa del bolo molto comune e che si trova spesso unissued veramente a pochi dollari è il nudo rivestimento in tela con gancio della Brauer. Tieni presente che io frequento il noto sito (sia europeo che USA) tutti i santi giorni a partire dal dicembre 2004. E' il passatempo del pensionato!!!

  7. #37
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    19,075

    Re: Americani in trincea

    Ho compreso quanto mi hai voluto dire.Il fatto pero' che il bolo lo trovi sul noto sito USA.
    Per farlo arrivare in Italia occorre molta fortuna. Se fermano il pacco (com'è successo a due
    miei amici) c'è da fare una trafila incredibile.Burocrazia a josa da parte della dogana con
    richiesta particolareggiata alla Questura o ai Carabinieri di competenza.In un caso il mio amico
    ha rifiutato l'oggetto e l'ha fatto ritornare in dietro, perdendo 120$. L'altro, facendo la trafila
    regolare, ha ricevuto il pacco dopo piu' di tre mesi. Ecco perché ti dico che questo oggetto
    non e' che te lo tirano dietro. Si, i foderi li trovi senza problemi ora, pero' vedo solo le coperture di canapa,e non gli interni. Non ho visto quelli metallici, altrimenti avrei segnalato
    l'asta ad altri miei amici che li ricercano. PaoloM

  8. #38
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2007
    Località
    liguria
    Messaggi
    1,100

    Re: Americani in trincea

    Citazione Originariamente Scritto da marpo
    Ho compreso quanto mi hai voluto dire.Il fatto pero' che il bolo lo trovi sul noto sito USA.
    Per farlo arrivare in Italia occorre molta fortuna. Se fermano il pacco (com'è successo a due
    miei amici) c'è da fare una trafila incredibile.Burocrazia a josa da parte della dogana con
    richiesta particolareggiata alla Questura o ai Carabinieri di competenza.In un caso il mio amico
    ha rifiutato l'oggetto e l'ha fatto ritornare in dietro, perdendo 120$. L'altro, facendo la trafila
    regolare, ha ricevuto il pacco dopo piu' di tre mesi. Ecco perché ti dico che questo oggetto
    non e' che te lo tirano dietro. Si, i foderi li trovi senza problemi ora, pero' vedo solo le coperture di canapa,e non gli interni. Non ho visto quelli metallici, altrimenti avrei segnalato
    l'asta ad altri miei amici che li ricercano. PaoloM
    Con la dogana ci vuole fortuna. Oggi chi fa tutto per la mia zona è l'SDA di malpensa o Linate che presenta in dogana i documenti di un pacco su 10 o su 100 che jnvece ne consegna senza formalità*. Io su circa 500 acquisti ne ho fatti almeno trecento in USA e ho pagato diritti doganali e IVA su meno di dieci. Putacaso uno di questi era proprio il mio bolo ma, dopo aver spedito per email a SDA la fattura del venditore, mi è arrivato regolarmente e ho pagato poi al postino il dovuto in diritti e IVA. Cosa buffa, un venditore ucraino che smercia buffetteria USA unissued ex lend lease sovietico mi ha venduto il solito portacaricatori del thompson dicendo che veniva dalla Germania e poi mi è toccato lasciare una cifra al postino dato che invece me lo ha spedito dalla extracomunitaria Ucraina.

    Se vai sul noto sito al n.350217407838, anche oggi troverai lo scabbard metallico vergine incartato che viene dalla solita cassa. Occhio che scade tra due giorni.

  9. #39
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Apr 2008
    Messaggi
    1,461

    Re: Americani in trincea

    Posto foto di "qualche" Trench Knives, visti in Normandia dal vivo...stupendi:
    [attachment=2:32huuyd1]Normandy (416).JPG[/attachment:32huuyd1]
    [attachment=1:32huuyd1]Normandy (417).JPG[/attachment:32huuyd1]
    [attachment=0:32huuyd1]Normandy (41.JPG[/attachment:32huuyd1]
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    Pvt Guy P Rossi

  10. #40
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2007
    Località
    liguria
    Messaggi
    1,100

    Re: Americani in trincea

    Questa bella foto viene dal mio forum USA. Chi l'avrebbe detto di vedere un M1917 spuntare dietro la borraccia di un marine nel PTO?
    Fra l'altro il tizio porta la pala M1910 col manico raccorciato (detta airborne ma forse più semplicemente erano riparazioni di manici spezzati) e la custodia della bacchetta di pulizia di squadra del Garand al posto della baionetta sull'haversack.
    Carina anche la postazione di tiro fatta con le cassette.
    A proposito, il tizio si chiama Martini.
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



Pagina 4 di 5 PrimaPrima ... 2345 UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato