Pagina 4 di 12 PrimaPrima ... 23456 ... UltimaUltima
Risultati da 31 a 40 di 113

Discussione: Analisi di un Foglio Matricolare

  1. #31
    Utente registrato L'avatar di Alpino X
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Località
    Angolo Terme (BS)
    Messaggi
    3,368
    Dalle prime righe è evidente che il soldato in questione dopo una prima visita di leva era stato dichiarato rividibile e quindi non arruolato.
    Alla visita successiva (dopo un anno) era stato dichiarato abile e quindi arruolato con quelli della classe successiva (era già* "nonno" appena arruolato [^]).
    Una volta giunta "la cartolina" viene inserito nel 45° Rgt Fanteria della Brigata "Reggio", ma pochi giorni dopo è trasferito al 152° Rgt della Brigata "Sassari".
    In seguito all`entrata in guerra del Regno d`Italia (23 maggio 1915) viene aggiornato il 1° giugno il Foglio Matricolare.
    Il 17 novembre 1916 viene di nuovo trasferito al 2° Rgt Genio Zappatori (di nuova creazione in sostituzione dei Btg Zappatori) e collocato nella 25^ Sezione Telefonisti. Va detto che le truppe dei vari Rgt Genio Zappatori erano dislocate in vari punti del fronte a sostegno della fanteria.
    Perdonami ma il successivo passaggio (quello del campo di concentramento) non mi è chiaro e cercherò di approfondirlo.
    La leva viene prolungata per evidenti motivi.
    Il 4 novembre 1918 in seguito alla resa austriaca "cessa di trovarsi in territorio dichiarato in stato di guerra".
    Viene per l`ennesima volta trasferito, questa volta alla 39^ cp del 7° Rgt Genio Telegrafisti
    Successivamente viene congedato il 16 agosto 1919 dopo 4 anni e mezzo di servizio.
    Dall`ultima pagina è evidente che è autorizzato ad indossare il "baffo" per ferite e la medaglia commemorativa 15/18 con tutte e quattro le barrette annuali.
    Curioso leggere che il soldato è stato parificato solamente nel 1951 e guardando bene si nota come la scrittura nonché la penna dello scrivente sia sempre la medesima, quindi deduco che tutto il Foglio Matricolare è stato compilato in quell`anno; ad avvallare l`ipotesi c`è il fatto che è una copia del Foglio Matricolare e che i dati fisici sono stati omessi.

    Non ho detto molto, però spero ti possa essere utile. Mi auguro che altri intervengano per aiutarti a capire la Storia di un tuo predecessore che ha servito la Patria.

    Un saluto
    <<< Nec videar dum sim >>>

  2. #32
    Utente registrato L'avatar di Alpino X
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Località
    Angolo Terme (BS)
    Messaggi
    3,368
    Queste le motivazioni delle due MOVM guadagnate dal 152° Rgt Fanteria nella 1^GM:

    "Conquistando sul Carso salde posizioni nemiche e fortissimi trinceramenti, detti delle Frasche e dei Razzi, che sotto nutrito fuoco rafforzò a difesa; riconquistando sull`Altipiano dei Sette Comuni posizioni dalle nostre armi perdute (Monte Castelgomberto, Monte Fior e Casera Zebio), sempre non curante delle ingenti perdite, diede ripetute prove di sublime audacia e di eroica fermezza. 25 luglio – 15 novembre 1915; giugno 1916"

    "Espressione purissima delle forti virtù dell`intrepida gente di Sardegna, diede il più largo tributo di eroismo alla gloria dell`Esercito e alla causa della Patria, dovunque vi furono sacrifici da compiere e sangue da versare. Nei giorni della sventura, infiammato di fede e di amore, riconquistava con meraviglioso slancio le munitissime posizioni nemiche di Col del Rosso e di Col d`Echele (28 - 31 gennaio 191. All`imbaldanzito invasore oppose sul Piave l`audacia della sua indomabile volontà* di vittoria, la fierezza sublime e la granitica tenacia della sua antica stirpe (16 - 24 giugno 191. Nella battaglia della riscossa non conobbe limiti di ardimento nell`inseguire il nemico. 26 ottobre - 4 novembre 1918"
    <<< Nec videar dum sim >>>

  3. #33
    Collaboratore
    Data Registrazione
    Feb 2007
    Località
    Veneto
    Messaggi
    953
    se riesci a approfondire il discorso del campo di concentramento te ne sarei grato.
    mia ipotesi:dopo la disfatta di caporetto nello sfacello generale l'hanno mandato in un centro di raccolta per poi rimandarlo al suo reparto
    se qualcuno riesce a saperne di piu ben venga
    ciao nicola
    avanti forza paris

    art.52 della Costituzione Italiana
    La difesa della Patria e' sacro dovere del cittadino. Il servizio militare e' obbligatorio nei limiti e modi stabiliti dalla legge. Il suo adempimento non pregiudica la posizione di lavoro del cittadino, ne' l'esercizio dei diritti politici. L'ordinamento delle Forze Armate si informa allo spirito democratico della Repubblica.

  4. #34
    Collaboratore L'avatar di EnzoLuca
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Agrate Brianza MB
    Messaggi
    2,886
    Finalmente, dopo alcune settimane dalla richiesta, questa mattina ho ricevuto dall'archivio di stato di Milano una copia del foglio matricolare di mio nonno.
    Purtroppo le copie non sono molto chiare e nella seconda pagina sono state "coperte" alcune date.
    Ho cercato di decifrarlo ma, sinceramente, con tutte quelle sigle non sono riuscito a capirci un granché. Ho avuto solo la conferma che nella grande guerra ha fatto parte del 23° reggimento fanteria; nella seconda guerra era invece al 216 battaglione territoriale mobile. (Il 65 che aveva sulla bustina nelle foto riportate nel topic http://www.milistory.net/forumtopic.asp?TOPIC_ID=7603 cosa c'entra?)
    Alpino X, mi puoi dare una mano a ricostruire la sua storia?
    Grazie.
    Pagina 1:

    158,46*KB

    Pagina 2:

    148,53*KB

    Pagina 3:

    154,02*KB
    [ciao2]
    Ciao. Enzo
    "Non abbiate paura"

  5. #35
    Moderatore L'avatar di Furiere Maggiore
    Data Registrazione
    Dec 2005
    Messaggi
    3,848
    ... ciao a tutti, e non si dica che Fante 71 lascia solo AlpinoX...

    ... ci siete andati vicino, il campo di concentramento di Parma era uno dei tanti centri, che sarebbe stato più esatto definire "di raccolta e di riorganizzazione", dei personale che a seguito del ripiegamento dell'esercito dopo Caporetto si era sbandato ed errava nella pianura veneta... non a caso la data è quella del 24 ottobre "coprendo" in questo modo dall'inizio la 12.a battaglia dell'Isonzo.
    "Riordinato" = spidocchiato, sbarbato, riequipaggiato e riarmato fu riassegnato, teoricamente, al 152° in quanto il "riordino" durò necessariamente alcuni mesi e la data del 1° gennaio successivo lo conferma in servizio.

    Il foglio termina con l'aggregazione al reggimento di fanteria di stanza a Venezia, giustamente senza indicarne il nome, in quanto si era in fase di riorganizzazione di tutto l'apparato militare, e il successivo invio in congedo...

    Queste le date delle motivazioni delle decorazioni già* riportate da Alpino X:

    R.d. 3 agosto 1916, medaglia d'oro al valor militare alla bandiera del 152° reggimento di fanteria della brigata Sassari.


    R.d. 5 giugno 1920, medaglia d'oro al valor militare alla bandiera del 152° reggimento di fanteria della brigata Sassari.

    Questa la motivazione della decorazione conferita all`arma del Genio per la campagna 1915/18:

    R.d. 5 giugno 1920, medaglia d'oro al valor militare alla bandiera dell`Arma del Genio.

    «Tenace, infaticabile e modesta scavando la dura trincea o gittando per ogni ponte una superba sfida al nemico, riannodando, sotto l`uragano di ferro e di fuoco, i tenui fili onde passa l`intelligenza regolatrice della battaglia, lanciandosi all`assalto in epica gara coi fanti, prodigò sacrifici ed eroismi per la grandezza della Patria (1915-191».

    Queste le gloriose mostrine della brigata Sassari:




    Queste le altrettante gloriose mostrine dell`Arma del Genio:




    Questa una cartolina del glorioso 152° fanteria:




    Questa una cartolina dell`altrettanto glorioso 2° reggimento genio:




    Un caro saluto

    Fante 71 [][][]
    E' la somma che fa il totale.

  6. #36
    Collaboratore
    Data Registrazione
    Feb 2007
    Località
    Veneto
    Messaggi
    953
    grandissimo fante!!!!!!!!grazie mille delle informazioni
    ciao nicola
    avanti forza paris

    art.52 della Costituzione Italiana
    La difesa della Patria e' sacro dovere del cittadino. Il servizio militare e' obbligatorio nei limiti e modi stabiliti dalla legge. Il suo adempimento non pregiudica la posizione di lavoro del cittadino, ne' l'esercizio dei diritti politici. L'ordinamento delle Forze Armate si informa allo spirito democratico della Repubblica.

  7. #37
    Moderatore L'avatar di Furiere Maggiore
    Data Registrazione
    Dec 2005
    Messaggi
    3,848
    ... ciao a tutti, e non si dica che Fante 71 lascia solo AlpinoX...

    Per quanto riguarda l'Ornaghi Mario, classe 1899, non appartenne al 23° fanteria ma al deposito dello stesso. Detto deposito era a Novara. I depositi avevano la funzione di centri di addestramento in attesa di essere inviati ai reggimenti/battaglioni operativi.

    L'11.2.1918 è trasferito al 190° battaglione di M.T., qualche giorno dopo alla 163.a compagnia d'artiglieria da Fortezza e giunse in territorio dichiarato in stato di guerra. Qualche giorno dopo fu inviato in congedo.

    Le considerazioni storiche sono queste: con la riorganizzazione dell'esercito avvenuta nell'inverno del 1917/18 a seguito di "Caporetto" e con il fronte saldamente presidiato sul Piave fu ritenuto oppurtuno inviare in congedo le classi più giovani per ... tenerli di riserva nel caso che la guerra durasse ancora a lungo...
    Questa fu la teoria dello Stato Maggiore.

    Pertanto in territorio dichiarato in stato di guerra ci rimase pochissimo tanto da non aver ottenuto, sembra, neanche la medaglia ricordo la "re con l'elmetto" per intenderci...

    Nella seconda, invece, era anziano e pertanto rimase all'interno dei battaglioni territoriali ...

    Diciamo che gli è andata bene []

    Un caro saluto

    Fante 71 [][][]
    E' la somma che fa il totale.

  8. #38
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2007
    Messaggi
    289
    L'assegnazione del bisnonno di Frasche al 45° Reggio di stanza a Sassari è determinata dal fatto che il reggimento (ed anche il 46° Reggio di stanza a Cagliari) aveva come bacini di reclutamento i distretti di Avellino, Genova, Messina, Pinerolo, Roma e Venezia.
    In previsione della guerra il 1° marzo 1915 il Deposito del 45° Reggio (ovvero il centro di mobilitazione) provvide alla costituzione in Tempo Pausania del 152° Sassari (ed analogamente il Deposito del 46° Reggio costituì il 151° Sassari in Sinnai).

  9. #39
    Collaboratore
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Località
    Liguria
    Messaggi
    8,022
    Sempre molto interessante leggere questi documenti.. ripercorrono la vita militare di un uomo..
    Gigi "Viper 4"

    "...Non mi sento colpevole.. Ho fatto il mio lavoro senza fare del male a nessuno.. Non ho sparato un solo colpo durante tutta la guerra.. Non rimpiango niente.. Ho fatto il mio dovere di soldato come milioni di altri Tedeschi..." - Rochus Misch dal libro L'ultimo

  10. #40
    Collaboratore L'avatar di EnzoLuca
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Agrate Brianza MB
    Messaggi
    2,886
    Grazie Fante 71.
    La ricostruzione però si discosta da quello che mi ha sempre raccontato mio padre il quale mi ha parlato anche di un "periodo francese". Verificherò.
    Tre domandine:
    - La 163.a compagnia d'artiglieria da Fortezza faceva parte della IIa armata?
    -La 163.a compagnia equivale al 163.o reggimento o sono due cose diverse?
    - Non riesco a capire cosa è accaduto il 29 luglio 1927 (data riportata sul foglio matricolare)

    Grazie.
    Ciao Enzo
    Ciao. Enzo
    "Non abbiate paura"

Pagina 4 di 12 PrimaPrima ... 23456 ... UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato