Risultati da 1 a 8 di 8

Discussione: Ancora Aerei

  1. #1
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Mar 2007
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    175

    Ancora Aerei

    Vecchie glorie su piste di decollo moderne. A Cocis, A Piemme e a tutti gli esperti... al lavoro!
    Heinkel?


    Immagine:

    120,97*KB

    * * *


    Ancora Heinkel?


    Immagine:

    66,66*KB

  2. #2
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Mar 2007
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    175
    Progetto di biplano (????)



    Immagine:

    20,63*KB

  3. #3
    Utente registrato L'avatar di piesse
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Toscana
    Messaggi
    3,700
    Citazione Originariamente Scritto da giampaoli

    Progetto di biplano (????)



    Immagine:

    20,63Â*KB
    Cominciamo da questo, decisamente più interessante e meno noto.
    Però Biplano???? i biplani sono gli aerei a doppia ala, tipo Fiat CR42 o Gloster Gladiator o quelli della Grande Guerra, per capirsi.

    Questo è un monoreattore dall'architettura molto particolare, senza coda e coi timoni di direzione sulle estremità* alari.

    Veniamo a noi.
    Si tratta del Blohm und Voss P.215 (P sta per project) ed è sostanzialmente il progetto ingrandito del precedente Blohm und Voss P.212.

    Il P.215 doveva essere un caccia notturno a grande automia; il P.212 un intercettore notturno e diurno molto veloce e agile.

    Quindi parliamo un po del secondo.
    L'aereo si inserisce in quello scenario spesso indicato come "Luftwaffe 1946", più fantastoria che realtà*, però il progetto ebbe comunque una realizzazione, in quanto nel maggio 1945 erano in costruzione tre prototipi del velivolo.
    Era stato concepito dalla penna e l'ingegno del Dr. Richard Vogt nel gennaio 1944 in risposta ad una specifica del Technische Luftrustung per un caccia notturno da 900 Km/h di velocità*.
    Secondo i programmi avrebbe dovuto volare nel luglio 1945 e diventare operativo nel settembre 1945.
    Qui sotto una immagine fantasiosa del P.212



    Nel febbraio 1945 si cominciò a studiare una variante più grande e con maggior autonomia, ma questo progetto, appunto il P215, rimase sulla carta.

    Due immagini di ipotetiche interpretazioni dell'aereo operativo.


  4. #4
    Utente registrato L'avatar di piesse
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Toscana
    Messaggi
    3,700
    Per i primi due, è uno degli aerei più celebri della LW durante la 2gm.

    Si tratta del Heinkel He111, bombardiere standard durante tutto il conflitto e presente in tutti i teatri di guerra, anzi l'esordio operativo avvenne durante la Guerra Civile spagnola.

    Fu costruito fino alla fine della guerra in una infinità* di varianti e farne la storia, anche sommaria, richiederebbe troppo tempo e spazio.

    E' il classico bombardiere (insieme ai Dornier Do17 e in misura minore gli Junkers Ju8 della Battaglia d'Inghilterra, anzi il secondo esemplare fotografato è proprio nella classica livrea di quel teatro operativo e si tratta quasi sicuramente di uno dei numerosi esemplari usati nelle riprese del celebre film degli anni 60.

    Riguardo a questo, e anche al primo fotografato in livrea desertica, faccio notare che si tratta di esemplari costruiti in Spagna; furono costruiti dai 250 ai 300 esemplari (denominati CASA 2111) sia durante il periodo bellico che dopo guerra; alcuni motorizzati ancora coi motori tedeschi Junkers Jumo, altri, come i due fotografati in questo topic, con i motori inglesi Rolls Royce Merlin, anzi la stragrande quantità* dei "sopravvissuti" volanti sono in questa conformazione.
    Praticamente è l'unica differenza che li distingue, a prima vista, dagli esemplari costruiti in Germania; logicamente, entrando nel dettaglio, si trovano componenti, targhette, strumentazioni con scritte il lingua spagnola che identificano senza alcun dubbio l'origine di questi esemplari.

  5. #5
    Moderatore
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Località
    Veneto
    Messaggi
    15,611
    Ciao giampaoli credo che tu sia soddisfatto da quanto spiegato ottimamente da piesse.
    Ciao piesse a quanto hai detto posso solo aggiungere qualcosina rispetto agli HE. Il secondo è stato impiegato come aereo da trasporto, come testimoniano i finestrini laterali.Con i motori Rolls-Royce Merlin appaiono a mio parere piuttosto sgraziati.
    Come già* detto questi aerei sono stati usati per le riprese del film "I lunghi giorni delle aquile" che ebbe inizio a metà* degli anni 60. La battaglia d`inghilterra era già* stata in più occasioni il soggetto di film anche di notevole livello ma poiché questo doveva essere il migliore e girato interamente a colori non si potette usare i documentari inglesi e tedeschi d`epoca. L`Air Historical Branch non disponeva di aerei efficienti e si pensò di utilizzare modellini radiocomandati ma fortunatamente il colonnello Mahaddie trovò una soluzione migliore. Le forze aeree spagnole infatti avevano ancora in servizio dei CASA 2-111 cioè degli he 111 costruiti su licenza e potenziati dai suddetti motori e pertanto risultarono del tutto simili a parte le cofanature dei motori agli He 111p impegnati nella battaglia d`inghilterra . Una delle tante differenze tra i CASA e l`originale era che nel primo il cruscotto era al centro della cabina bicomando invece nell`He la cabina era monocomando e il cruscotto vincolato al tetto. Per la cronaca nel film furono impiegati 28 CASA 2-111 e 18 Hispano Ha-1112-MIL ( cioè Bf 109) una volta teminato il film la maggior parte furono venduti in germania per essere esibiti in diversi musei e basi aeree l`ultimo di questi velivoli compì il suo ultimo decollo nel 1970 dall`aereoporto di Siegerland con equipaggio anglo-tedesco prima di essere definitivamente posto in mostra statica. [ciao2]
    luciano

  6. #6
    Utente registrato L'avatar di piesse
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Toscana
    Messaggi
    3,700
    Tutto esatto quanto detto da Luciano.
    Concordo sull'estetica sicuramente peggiore coi motori RR Merlin rispetto ai più filanti Junker Jumo (per non parlare del paragone Hispano/Me109.....) ma come si dice, di necessità*, virtù, per cui per la realizzazione del miglior film a tutt'oggi sulla Battle of Britain, fu già* tanto che fossero disponibili questi esemplari, che comunque dettero un'ottima impressione di autenticità* alle scene.

    Magari avere, che so, ancora un Piaggio P-108, anche se coi motori Wright Cyclone del C-119!!

  7. #7
    Moderatore
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Località
    Veneto
    Messaggi
    15,611
    Hai perfettamente ragione almeno questi c'erano il nostro Piaggio??
    Mi permetto di postarti una foto del p.108 del Capitano Mussolini deceduto il 7/8/41 in un incidente ed in sua memoria fu intitolata la Squadriglia. Però una cosa di questo aereo vive ancora ed è il motorino di avviamento dei motori che fù utilizzato dalla Piaggio quale motore della mitica VESPA lo sò che è poco.Ciao

    Immagine:

    19,04*KB
    luciano

  8. #8
    Moderatore L'avatar di BIGGET
    Data Registrazione
    Jul 2005
    Località
    Emilia Romagna
    Messaggi
    2,445
    Bravi!!!

    Decisamente un bel topic![^]

    Saluti BIGGET[ciao2]
    Perché negarlo...mi piaccion le Fibbie!!

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato