Risultati da 1 a 9 di 9

Discussione: Armata sarda del 1859...ma non...

  1. #1
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    691

    Armata sarda del 1859...ma non...

    ...era risaputo che la fanteria avesse in dotazione i vecchi fucili 1843 e 1844 a canna liscia con proiettile Nessler? così ho sempre saputo, letto e creduto finchè un giorno un mio conoscente mi regala questo libricino (non un gran che, molto blando e generico, vabbè...)

    [attachment=1:2loa142z]SCAN0159.JPG[/attachment:2loa142z]

    dove si dice quanto segue.....

    [attachment=0:2loa142z]SCAN0158.JPG[/attachment:2loa142z]

    come me la spiegate? qui si parla di un modello 1848 rigato..... ...nonchè di un proiettile apparentemente misterioso....il Nelson.....

    grazie, un caro saluto

    sturm
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  2. #2
    Moderatore L'avatar di Furiere Maggiore
    Data Registrazione
    Dec 2005
    Messaggi
    3,848

    Re: Armata sarda del 1859...ma non...

    ... i fucili dell'illustrazione, conservati a Solferino, sono dei mod. 1860 italiani, rigati e con alzo, che non c'entrano una mazza con il 1859.

    La fanteria sarda era armata con i mod. 1844 a canna liscia. Con l'occasione furono acquistati dei mod. 1822 T e 1842 entrambi lisci. Tutti utilizzavano il Nessler o la tonda.

    E' evidente che il Nelson è una corruzione di Nessler.

    Saluti

    F.M.
    E' la somma che fa il totale.

  3. #3
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    691

    Re: Armata sarda del 1859...ma non...

    grazie F.M. ero convinto avessi confermato quello che già* pensavo. ok nelson è un erroraccio di scrittura....diciamo....passabile .....ma il fatto stesso che si parli di armi rigate M 1848 mi pare davvero un errore imperdonabile poichè concettuale....non trovi?

  4. #4
    Utente registrato L'avatar di Andrea58
    Data Registrazione
    Mar 2008
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    10,266

    Re: Armata sarda del 1859...ma non...

    A volte questi volumetti "leggeri" sono redatti da storici ma non necessariamente oplologi. Errori di questo tipo vengono notati solo da noi.
    Homo homini lupus. Draco dormiens nunquam titillandus
    lo spirito di Cesare, vagante in cerca di vendetta, con al suo fianco Ate uscita infocata dall'inferno, entro questi confini con voce di monarca griderà "Sterminio", e scioglierà i mastini della guerra, così che questa infame impresa ammorberà la terra col puzzo delle carogne umane gementi per la sepoltura.

  5. #5
    Utente registrato L'avatar di Festungsartillerie
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Veneto - Verona
    Messaggi
    990

    Re: Armata sarda del 1859...ma non...

    Mi sembra un errore piuttosto grave, che conferma ulteriormente quanto derelitta sia la bibliografia italiana in materia risorgimentale: scarsità* assoluta di testi, e anche in quei pochi volumetti che vengono pubblicati, perdiù con tanto di patrocinio della Società* Solferino-San Martino, errori grossolani che confondono inevitabilmente i neofiti che volessero accostarsi all'argomento. Certo si può dare atto della buona volontà* dell'autore di voler comunque pubblicare qualcosa supplendo anche qualche informazione sull'aspetto degli armamenti, magari con informazioni raccogliticce tirate fuori all'ultimo momento, e di sicuro l'oplologia non sarà* il suo campo mentre sarà* (forse) espertissimo nella ricostruzione tattica e strategica delle battaglie. Ma è proprio qui l'errore di fondo, tipico soprattutto di certa storiografia italiana: il considerare secondario l'aspetto materiale del combattimento, in tutti i suoi dettagli più minuti come appunto quelli oplologici.
    Mi chiedo se, per esempio, ci si potrebbe aspettare strafalcioni simili in testi statunitensi sulla Guerra Civile o in altri francesi sulla Guerra del 1870-71?

  6. #6
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    691

    Re: Armata sarda del 1859...ma non...

    ...come non essere d'accordo con te. In effetti quel libretto è uscito in concomitanza con il 150esimo della battaglia, così come molti altri ed a mio avviso è uno dei tanti pretesti per buttare fuori sul mercato qualcosa di prettamente commerciale vista l'occasione. quello che manca è uno studio di fondo, anche la parte storica è molto lacunosa e sbrigativa. c'è qualche immagine d'effetto presa da qualche museo ma...come abbiamo avuto modo di notare con degli errori a mio avviso raccapriccianti ed imperdonabili. per fortuna che ci siamo noi appassionati a notarli

    un caro saluto :P

  7. #7
    Utente registrato L'avatar di Festungsartillerie
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Veneto - Verona
    Messaggi
    990

    Re: Armata sarda del 1859...ma non...

    Colgo l'occasione, in tema di libretti pubblicati per il 150°, per chiedere il vostro illuminato parere su un altro volumetto di cui mi pare non si sia parlato finora qui sul forum: "Solferino e S. Martino, I residuati raccontano le battaglie" di M. Borelli, Nordpress Edizioni, che dovrebbe essere una presentazione di reperti di scavo rinvenuti sui medesimi campi di battaglia. Qualcuno l'ha letto? Cosa ne pensate?
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  8. #8
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    691

    Re: Armata sarda del 1859...ma non...

    Buonasera,
    quanto al libro del Borelli (che in più occasioni ho incontrato di persona) posso solo dire che il lavoro nel complesso benchè amatoriale è cmq lodevole per l'impegno messo nel realizzarlo. Appaga l'occhio di chi si avvicina a questo periodo storico per la prima volta essendo una suggestiva raccolta di foto più o meno divise per capitoli; a mio parere soddisfacente la prima parte dedicata alla granata La Hitte, decisamente meno le altre che riportano didascalie spesso lacunose o cmq imprecise, sopratutto in riferimento alle varie tipologie di munizioni e relativi sistemi di sparo. Spesso alcuni pezzi si ripetono in più foto quando secondo me sarebbe stato meglio presentarne una sola in modo più chiaro e magari con una didascalia più corretta; in alcuni casi la descrizione di alcuni pezzi è lasciata all'interpretazione personale dell'autore, fatto passabile, in altri si casca in errori a mio avviso imperdonabili, come far passare per bottoni da chasseur francese dei normalissimi bottoni da fanteria di linea o definire un cavapalle austriaco quando in realtà* è francese

    E' uno di quei libretti che serve ai neofiti per infarinarsi un po' di questo periodo proponendo foto a colori cmq d'effetto,tuttavia le diverse imprecisioni/errori presenti nel testo non lo rendono a mio avviso un testo pedagogico nel vero senso del termine, cioè si rischierebbe di apprendere nozioni che non sempre sono corrette. Per chi invece è appassionato da tempo del settore e si documenta da più fonti, rimane cmq un piacevole libretto da sfogliare, con quel senso un po' di nostalgia di quello che una volta quei campi regalavano.

    Un caro saluto

    sturm

  9. #9
    Utente registrato L'avatar di Festungsartillerie
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Veneto - Verona
    Messaggi
    990

    Re: Armata sarda del 1859...ma non...

    Grazie Sturmesser per la precisa e puntuale descrizione di questo libro, che sarà* uno dei miei prossimi acquisti: del resto è tanta la fame arretrata in tema di militaria risorgimentale, visto che esce un testo nuovo ogni morte di papa, che si finisce inevitabilmente per diventare di bocca buona passando sopra imperfezioni ed errori piccoli e grandi, in questo caso comunque sembra che il livello generale sia più che discreto; condivido l'osservazione su quel senso di nostalgia, di rimpianto particolare che emana dai reperti di scavo risorgimentali...

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •