Pagina 1 di 6 123 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 55

Discussione: artiglierie italiane

  1. #1
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Feb 2008
    Località
    Northport, NY USA
    Messaggi
    249

    artiglierie italiane

    Saluti Alpini dall'Oklahoma.

    Ho una richiesta d'aiuto, nel tempo libero ho intrapreso l'attivita' di volontario presso il locale museo dell'artiglieria antiaerea di FtSill OK, mi dedichero' al settore italiano in allestimento ed all'attivita' di restauro.
    Dove posso trovare delle informazioni sull'eventuale attivita' in servizio avendo i numeri di matricola sempre che sia possibile:

    un camion Lancia piattaforma per un cannone Ansaldo da 90/53, un cannone Ansaldo mod 34 da 75/46, una fotoelettrica delle officine galileo di Firenze ed una mitragliera Breda da 20mm.

    grazie
    Pionieri Tridentina
    Insisti e Resisti

  2. #2
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Aug 2008
    Località
    Catania
    Messaggi
    677

    Re: artiglierie italiane

    ciao se posti delle foto...anche del museo il forum ringrazia
    ma non so proprio risponderti e penso che è molto difficile avere queste notizie, però se hanno, per esempio, le insegne dei regimenti si può capire da dove vengono.........presumo (almeno sui cannoni)
    NUMMERI
    di Trilussa 1944
    Conterò poco, è vero, diceva l'Uno ar Zero
    ma tu che vali?Gnente!
    Sia ne l'azzione come ner pensiero rimani un coso voto e inconcrudente.
    lo invece, se me metto a capofila de cinque zeri tale e quale a te,lo sai quanto divento? Centomila.
    È questione de nummeri.E' quello che succede ar dittatore che cresce de potenza e de valore
    più so' li zeri che je vanno appresso.

  3. #3
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    Lugano (Svizzera)
    Messaggi
    414

    Re: artiglierie italiane

    Purtroppo non so aiutarti riguardo la tua richiesta, proverà³ a chiedere a qualche amico, ma non sarà* facile.

    Colgo l'occasione per ricordarti, nel caso non lo sapessi già*, che il Lancia 3RO con 90/53 è un pezzo unico al mondo. Non ne sono rimasti altri. L'ultima volta che ne ho visto una foto era all'aperto, in condizioni piuttosto mediocri. Mi farebbe particolarmente piacere vedere qualche foto recente.

    Massimo

  4. #4
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    Lugano (Svizzera)
    Messaggi
    414

    Re: artiglierie italiane

    Giusto per essere sicuri, stiamo parlando del mezzo che si trovava a Ft Bliss, giusto? Ho trovato una foto abbastanza recente, sembra sia stato ridipinto rispetto all'ultima volta che l'avevo visto:
    http://www.com-central.net/modules/copp ... im2702.jpg

    Massimo

  5. #5
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Feb 2008
    Località
    Northport, NY USA
    Messaggi
    249

    Re: artiglierie italiane

    Buongiorno a tutti dall'Oklahoma,
    grazie delle risposte. Mi scuso per le foto, ma ho fatto un formato che non viene accettato dal sito, per cui appena possibile le rifaro' in formato email.
    Si il pezzo da 90 sul camion Lancia, proviene da Ft Bliss. In pratica, tutto quello che ha a che fare con l'artiglieria e' stato spostato a Ft Sill OK. E' in realizzazione il "anti aircraft artillery museum", storicamente la parte del leone e' del nostro ex alleato germanico, con i vari 88 e un mostro binato da 128mm.

    Il mio progetto personale e' di dare un un po' di dignita' ai pezzi italiani, sia come restauro che come presentazione scritta/storica. Progetto non facile, ma applico il motto del mio ex reparto, la Cp Pionieri Tridentina "Insisti e Resisiti".

    Il pezzo Ansaldo da 90/53 e' del 1941 in giallo sahariano, matricola sulla culatta 29359. Il Lancia purtroppo e' stato ridipinto in giallo sahariano e chi ha svolto il lavoro merita una medaglia al valore !@#%! per come ha svolto il tutto. Non vi e' traccia di alcuna matricola, almeno dopo la mia prima ispezione, una scritta visibile sui cerchioni " Gianetti Saronno". La gommatura e' probabilmente originale dell'epoca, Pirelli e Michelin taglia 270/20.

    Altro pezzo Ansaldo e' un 75/46 mod. 34, M.la 15962, Anno XIII dell'EF per cui dovrebbe essere del 1936, anche questo ridipinto in giallo sahariano, pero' si nota un accenno di colore verde chiaro in certe parti ( il tipico verde chiaro italiano degli anni 30 ).

    Bellisima mostra una cellula fotoelettrica delle Officine Galileo Firenze, in pessime condizioni, M.la 258517.

    Appena possibile vi faro' avere di piu'. Grazie per le eventuali informazioni.

    Saluti Alpini dall'Oklahoma
    Insisti e Resisti

  6. #6
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    Lugano (Svizzera)
    Messaggi
    414

    Re: artiglierie italiane

    Il 128 mm binato proviene anche lui da Ft Bliss oppure è quello dell'Abeerden Proving Ground in Maryland?

    Per chi non lo sapesse, negli USA è in atto una grossa riorganizzazione delle basi dell'esercito. Questo sta portando ad una serie di trasferimenti anche delle piຠimportanti raccolte di mezzi militari. Quella di Aberdeen andrà* in massima parte a Ft Lee. Qui potete vedere le fasi del trasporto di "Anzio Annie":
    http://www.flickr.com/photos/usagapg/se ... 426434445/

    Il grosso della collezione di Ft Knox si sta spostando a ft Benning, anche se a Ft Knox resterà* comunque il Patton Museum, con una raccolta ridotta di mezzi militari. So che qualche mezzo ex-Aberdeen è arrivato di recente a Ft Knox. A questo punto mi chiedo se il 128 binato di Aberdeen non sia finito a Ft Sill.

    Massimo

  7. #7
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Feb 2008
    Località
    Northport, NY USA
    Messaggi
    249

    Re: artiglierie italiane

    Esatto il 128mm binato arriva da Abeerden, e' devo dire e' impressionante, quanto prima faro' un foto report. E' in arrivo anche un semovente italiano, vi faro' sapere. a titolo informativo per il museo antiaereo hanno stanziato 12 milioni di $. Da un lato e' ammirevole per la cura che hanno per la storia gli anglosassoni, da un lato fa' male che da parte nostra il Cimitero Militare Italianio di Ft Reno non riceve la minima attenzione dalle nostre rappresentanze, neanche una lettera di ringraziamento a chi lo ha curato dal 1946.

    http://www.facebook.com/home.php#!/page ... 8417712709

    Saluti Alpini dall'OK
    Insisti e Resisti

  8. #8
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    Lugano (Svizzera)
    Messaggi
    414

    Re: artiglierie italiane

    Prima di tessere le lodi degli americani sarebbe il caso di tener presente in quale stato veniva tenuta la maggioranza dei pezzi di Abedeen, diversi dei quali unici al mondo. Ed anche a Ft Knox non era il caso di andare orgogliosi di certe situazioni (nonostante gli sforzi di addetti e volontari).

    Il semovente italiano a cui fai riferimento puà³ essere solamente uno dei quattro di Aberdeen ovvero:

    1) Semovente M41 da 75/18. Restaurato/ridipinto di recente, già* avviato a Ft Lee:
    http://www.flickr.com/photos/usagapg/44 ... 794807980/

    2) Semovente da 47/32. Restaurato/ridipinto di recente, già* avviato a Ft Lee:
    http://www.flickr.com/photos/23731845@N08/2542998646

    3) Semovente M41 da 90/53
    http://ursus.smugmug.com/gallery/508072 ... 5875_Mkhb7

    4) Semovente da 149/40
    http://svsm.org/gallery/semovente149-40

    Escluderei i numeri 1 e 2, suppongo si tratti del 3 o 4. In entrambi i casi parliamo di pezzi unici al mondo (stesso dicasi per il 3).
    Nessuno di questi veicoli in realtà* ha nulla a che fare con l'artiglieria anti-aerea, ma spero finiscano in buone mani. In passato i francesi ottennero da Aberdeen il St Chamond e lo Schneider (oggi a Saumur), i tedeschi diversi pezzi (Tiger, Sturmtiger), di recente anche i cechi hanno recuperato il Pz 35(t) che adesso fa bella mostra di se a Praga. Gli italiani non si sono mai mossi in tal senso ed il semoventi da 47, 90 e 149 sono rimasti per decenni a marcire all'aperto in Maryland.

    Massimo

  9. #9
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    Lugano (Svizzera)
    Messaggi
    414

    Re: artiglierie italiane

    Qui c'è una foto del 12.8 cm presa ad Aberdeen qualche aanno fa:
    http://commons.wikimedia.org/wiki/File: ... g_40_1.jpg

    Massimo

  10. #10
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Feb 2008
    Località
    Northport, NY USA
    Messaggi
    249

    Re: artiglierie italiane

    Il problema della manutenzione dei reperti storici e' noto, infatti tre anni fa e' stata creata un agenzia all ' interno del ministero della difesa che ha preso tutto in carico. I militari mettevano del personale pensionato (totalmente impreparato per non dire menefreghista) a gestire i musei ed in diverse visite nel corso degli anni il materiale "nemico" mi veniva indicato come di scarto. Qui a FtSill come bersagli fino ad un paio di anni fa usavano dei pezzi tedeschi della 1a guerra ed un mortaio Skoda da 305, che ovviamente dopo anni ed anni di scuola tiri si sono sbricciolati. I nuovi impiegati dei musei sono storicamente preparati ed entusiasti del compito, anzi il futuro direttore locale e' figlio d'italiani, James D'Angina, per cui mi ha assicurato che il Lancia e' "raccomandato".
    Insisti e Resisti

Pagina 1 di 6 123 ... UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato