Risultati da 1 a 10 di 10

Discussione: Assemblea ordinaria sul trattamento dei reperti mobili

  1. #1
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2008
    Località
    Trentino - Alto Adige
    Messaggi
    529

    Assemblea ordinaria sul trattamento dei reperti mobili

    L'associazione Il Piave 1915-1918 ha indetto una assemblea che verterà* a 360° sullo spinoso tema legato alle leggi e alle normative che interessano gli appassionati della Grande Guerra; saranno indicate direttive comportamentali da tenere per superare le più classiche difficoltà* che i collezionisti e i neo recuperanti si trovano sempre più spesso ad affrontare.

    Verranno esposte con chiarezza le nuove leggi in modo tale di essere consapevoli dei limiti imposti dalle legislazioni in materia e quindi di evitare molti guai, ma anche capire quali sono i nostri diritti.

    Sono invitati oltre i soci dell'associazione (della quale ne faccio parte) amici e altri che non sono iscritti ad essa.

    L'assemblea si terrà* sabato 10 ottobre dalle ore 15.30 alle ore 18.30 presso il centro parrocchiale della parrocchia di San Giacomo di Romano d'Ezzellino (VI).
    Giane

    Morti a parte questo è il più bel lavoro che ha creato nostro Signore. Parti e non sai mai cosa troverai. (Renzo Stefani, recuperante)

  2. #2
    Collaboratore
    Data Registrazione
    Feb 2007
    Località
    Veneto
    Messaggi
    953

    Re: Assemblea ordinaria sul trattamento dei reperti mobili

    facci sapere come andrà*.......
    avanti forza paris

    art.52 della Costituzione Italiana
    La difesa della Patria e' sacro dovere del cittadino. Il servizio militare e' obbligatorio nei limiti e modi stabiliti dalla legge. Il suo adempimento non pregiudica la posizione di lavoro del cittadino, ne' l'esercizio dei diritti politici. L'ordinamento delle Forze Armate si informa allo spirito democratico della Repubblica.

  3. #3
    Utente registrato L'avatar di Andrea58
    Data Registrazione
    Mar 2008
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    10,266

    Re: Assemblea ordinaria sul trattamento dei reperti mobili

    Riportaci le tue impressioni che saranno sicuramente utili per i tuoi colleghi, se non altro si potrà* controbattere alle troppo facili accuse rivolte alla categoria
    Homo homini lupus. Draco dormiens nunquam titillandus
    lo spirito di Cesare, vagante in cerca di vendetta, con al suo fianco Ate uscita infocata dall'inferno, entro questi confini con voce di monarca griderà "Sterminio", e scioglierà i mastini della guerra, così che questa infame impresa ammorberà la terra col puzzo delle carogne umane gementi per la sepoltura.

  4. #4
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2008
    Località
    Trentino - Alto Adige
    Messaggi
    529

    Re: Assemblea ordinaria sul trattamento dei reperti mobili

    Nella giornata di sabato 10ottobre 2009 si è svolta presso il centro parrocchiale di San Giacomo di Romano d`Ezzelino l`assemblea della associazione storica culturale Il Piave 15/18 trattando alcune "spinose" normative che interessano gli appassionati della Grande Guerra.
    Con il presidente Alfredo Tormen si sono quindi affrontate diverse tematiche che vanno dalla detenzione delle baionette alla legge 78/2001 a confronto della nuova legge del 2004 sui trattamento dei beni culturali e per cosa si intenda per bene culturale, alla legge sull`agognato patentino per neo-recuperanti per la regione Veneto.
    L`assemblea durata circa tre ore e mezza ha iniziato il suo iter divulgativo sulla detenzione delle baionette e dei coltelli a doppio filo o pugnali.
    Entrambi sono considerati naturalmente armi bianche, oggetti d`offesa, di punta e da taglia, ma non sono più considerate armi o parti da guerra, i quali però naturalmente necessitano di una denuncia presso le autorità* competenti. La denuncia non è affatto una procedura difficile; si necessita solamente di elencare su carta l`oggetto mettendo misure totali, misura della lama paese di provenienza e dove l`abbiamo trovata/acquistata omettendo modelli o altro (visto che non tutti sono degli esperti come noi). Il trasporto della suddetta arma bianca deve effettuarsi con porto d`armi (basta il semplice porto d`armi per tiro al volo o avere un amico che ce lo abbia per trasportare l`arma a casa; con questo si è fuori da ogni rogna). In sintesi la vendita è libera, si devono osservare i punti scritti sopra. Nel caso di baionette trovate da scavo esse vengono considerate materiale ferroso, non obbligatoriamente denunciabile ma per scanso di equivoci tanto vale farlo per divergenze sulle leggi sui ritrovamenti.
    Sulle mazze ferrate, altro oggetto atto solo ad offendere, non s`è ne parlato o meglio non rientra nella categoria di armi sopra citate e su questo non si è ancora approdato a niente.
    Successivamente si è parlato di inertizzazioni di armi da fuoco e delle bombe a mano vuote. Su questo in breve si è discusso che non si necessitano di denunce perché materiali ferrosi purché nel caso di fucili, moschetti, carabine da scavo questi rimangano col le parti mobili bloccate perché una volta sbloccate (anche se palesemente oramai non più funzionanti per ovvi motivi) si può incorrere in denunce per gente un po` troppo pignola. Nel caso di ordigni in collezione questi debbano essere vuoti, privi dell` innesco e della catena detonante ed ispezionabili con facilità* (non incollate parti per tenere insieme il tutto visto che in caso di perquisizione chi si mette lì non si mette ad aprire a suo rischio e pericolo anche se noi ammettiamo che è vuota).
    Sul caso invece se devo obbligatoriamente denunciare al sindaco ogni eventuale cosa che ho in collezione questo non è necessario in quanto io dovrei ad ogni scambio, vendita ritrovamento presentarmi in comune a dire che ho fatto questa, quella transazione. In seguito a questo si era deciso di denunciare solo le cose con rilevante importanza storica; l`unico problema è come misuriamo l`importanza storica di ogni oggetto? Nell`esempio quando si andò a chiedere informazioni a politi e avvocati c`era chi piaceva particolarmente le scatolette di allicci con ancora la carta riportante la scritta, fabbricante paese etc...Dal nostro canto abbiamo detto:" guarda che di queste ne hanno fatto miliardi e in circolazione ce ne sono milioni". Quindi finché non si decide di dare una "metrica" all`importanza storica NON si deve andare a denunciare oggettistica(che non siano armi naturalmente) al sindaco del nostro comune.
    Nel caso in cui siete fermati durante la ricerca oppure siete già* in automobile e tornate a casa e la guardia forestale o il carabiniere di turno vi chiede di aprire lo zaino oppure il baule, quello che si deve fare è di lascialo fare a lui richiedendo che venga poi trascritto un verbale di perquisizione. Dicendo questo difficilmente vi andrà* a "ravanare" nello zaino o nel baule. In questo modo se avete solo materiale consono al trasporto non vi potrà* multare e/o prendere gli oggetti che avete trovato(sempre se andrà* fino in fondo nella perquisizione).
    Per il patentino, almeno per la regione Veneto, è ancora in lavoro la sua introduzione. La proposta di legge è già* stata scritta grazie all`ausilio di gente molto esperta nel settore. Purtroppo la sua introduzione risulta difficile, ma si ha la fortuna che per l`anno prossimo ci sono le votazioni per la regione Veneto, e si sa in tempi di elezioni tutti ascoltano, per cui si sta tentando di organizzare un dibattito che andrà* ad invitare sia chi vuole il patentino sia chi si oppone ad esso.

    P.S. dimenticavo: è stata introdotta una proposta di legge per abolire la denuncia delle baionette dall`Onorevole Holzmann Giorgio, è la numero 2501, entrando nel sito Camera dei Deputati , digitando il nome e la proposta e possibile consultarla e votarla.

    Per saperne di più contattatemi che cercherò di rispondere alle domande o di dare delucidazioni più chiare se sono stato troppo vago nello spiegare.
    Giane

    Morti a parte questo è il più bel lavoro che ha creato nostro Signore. Parti e non sai mai cosa troverai. (Renzo Stefani, recuperante)

  5. #5
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Apr 2005
    Località
    Veneto
    Messaggi
    1,790

    Re: Assemblea ordinaria sul trattamento dei reperti mobili

    Citazione Originariamente Scritto da Giane
    ......
    P.S. dimenticavo: è stata introdotta una proposta di legge per abolire la denuncia delle baionette dall`Onorevole Holzmann Giorgio, è la numero 2501, entrando nel sito Camera dei Deputati , digitando il nome e la proposta e possibile consultarla e votarla.
    .....
    Non ci posso credere! Qualcuno in Italia è riuscito a collegare il neurone !!!!!
    Questo lo fucilano di sicuro.

  6. #6
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Apr 2005
    Località
    Veneto
    Messaggi
    1,790

    Re: Assemblea ordinaria sul trattamento dei reperti mobili

    Ho letto la proposta di Legge, mai due parole ebbero così grande peso, se capisco come si fa voglio esprimere la mia solidarietà* all'onorevole Holzmann.

  7. #7
    Moderatore L'avatar di fert
    Data Registrazione
    May 2006
    Località
    Umbria
    Messaggi
    1,535

    Re: Assemblea ordinaria sul trattamento dei reperti mobili

    chissa se ce faranno la grazia...........

    mi chiedo c'è qualcuno che ha provveduto a denunciare qualche baio che aveva nell'armadio in questo modo???
    la mia pura è che arrivi in questura/stazione carabinieri e ti portano via tutto...........

  8. #8
    Collaboratore L'avatar di EnzoLuca
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Agrate Brianza MB
    Messaggi
    2,886

    Re: Assemblea ordinaria sul trattamento dei reperti mobili

    Citazione Originariamente Scritto da Giane
    L`assemblea durata circa tre ore e mezza ha iniziato il suo iter divulgativo sulla detenzione delle baionette e dei coltelli a doppio filo o pugnali.
    Entrambi sono considerati naturalmente armi bianche, oggetti d`offesa, di punta e da taglia, ma non sono più considerate armi o parti da guerra, i quali però naturalmente necessitano di una denuncia presso le autorità* competenti. La denuncia non è affatto una procedura difficile; si necessita solamente di elencare su carta l`oggetto mettendo misure totali, misura della lama paese di provenienza e dove l`abbiamo trovata/acquistata omettendo modelli o altro (visto che non tutti sono degli esperti come noi). Il trasporto della suddetta arma bianca deve effettuarsi con porto d`armi (basta il semplice porto d`armi per tiro al volo o avere un amico che ce lo abbia per trasportare l`arma a casa; con questo si è fuori da ogni rogna). In sintesi la vendita è libera, si devono osservare i punti scritti sopra. Nel caso di baionette trovate da scavo esse vengono considerate materiale ferroso, non obbligatoriamente denunciabile ma per scanso di equivoci tanto vale farlo per divergenze sulle leggi sui ritrovamenti.
    Grazie mille Giane per la sintesi della giornata.
    Volevo chiederti una cosa riguardante le baionette: quello che hai riportato è "legge" o è quanto il buon senso indicherebbe di fare? Dico questo perchè non vorrei che ogni caserma di carabinieri si comporti in modo diverso e magari in una la denuncia diventa semplice prassi, in un'altra diventa sequesto e denuncia.
    Ciao. Enzo
    "Non abbiate paura"

  9. #9
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2008
    Località
    Trentino - Alto Adige
    Messaggi
    529

    Re: Assemblea ordinaria sul trattamento dei reperti mobili

    Citazione Originariamente Scritto da EnzoLuca
    Grazie mille Giane per la sintesi della giornata.
    Volevo chiederti una cosa riguardante le baionette: quello che hai riportato è "legge" o è quanto il buon senso indicherebbe di fare? Dico questo perchè non vorrei che ogni caserma di carabinieri si comporti in modo diverso e magari in una la denuncia diventa semplice prassi, in un'altra diventa sequesto e denuncia.
    Ti ho risposto per MP
    Giane

    Morti a parte questo è il più bel lavoro che ha creato nostro Signore. Parti e non sai mai cosa troverai. (Renzo Stefani, recuperante)

  10. #10
    Collaboratore L'avatar di EnzoLuca
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Agrate Brianza MB
    Messaggi
    2,886

    Re: Assemblea ordinaria sul trattamento dei reperti mobili

    Citazione Originariamente Scritto da Giane
    Ti ho risposto per MP
    Visto e letto. Grazie
    Ciao. Enzo
    "Non abbiate paura"

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •