Risultati da 1 a 10 di 10

Discussione: Atlantic soldati d'italia polizia e carabinieri

  1. #1
    Utente registrato
    Data Registrazione
    May 2013
    Messaggi
    235

    Atlantic soldati d'italia polizia e carabinieri

    Mi sembra che, per quanto taluni ritengano le realizzazioni Atlantic inferiori a quelle di altre marche, gli apprezzamenti, o meglio, le considerazioni sulle stesse non mancano.
    Pertanto, sulla scorta della Banda Carabinieri d'Italia e su Mussolini Camicie Nere Marcia su Roma ricordate da FURIERE MAGGIORE, tiro fuori un altra scatoletta del gelato contenente soldatini Atlantic.
    Questa volta si tratta di Polizia e Carabinieri della serie Soldati d'Italia.
    La denominazione rende omaggio ad entrambe le organizzazioni di polizia nazionali più conosciute: l'Arma dei Carabinieri e il Corpo delle Guardie di Pubblica Sicurezza (solo alcuni anni dopo divenne Polizia di Stato).
    Le caratteristiche della scultura dei soldatini li avvicina ad entrambe le organizzazioni anche se alcuni tratti peculiari, come la bandoliera e gli stivaletti a gambaletto anfibio, li lega più all'Arma Benemerita che alle specialità della Pubblica Sicurezza.
    Credo che questi, insieme a Paracadutisti e Bersaglieri siano i soggetti più comuni della produzione.
    La confezione da 1000 lire, contenente 24 pezzi, proponeva la solita raffigurazione ammiccante di alcuni cinofili impegnati nella cattura di un malvivente.
    In realtà c'è un soggetto scolpito con il cane che raffigura la specializzazione cinofila nella confezione ma, insieme a questa, vi sono altri soggetti:
    Un Carabiniere che impugna il revolver (?);
    Un Carabinieri Motociclista (in due parti: motociclista e motocicletta);
    Un Carabiniere cinofilo;
    Un carabiniere inginocchiato che usa il telefono da campo;
    Un agente in tenuta antisommossa da ordine pubblico con scudo, manganello e casco con celata.
    Quest'ultimo soggetto, seppur scolpito con la bandoliera dell'Arma, all'epoca era incongruente posto che i Carabinieri avevano appena avuto il casco denominato Ubbot per l'ordine di ordine pubblico mentre, scudo e manganello, sarebbero stati ben lungi ad essere distribuiti.
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  2. #2
    Utente registrato L'avatar di 32°Fanteria
    Data Registrazione
    Mar 2015
    Località
    Roma
    Messaggi
    349
    Il carabiniere cinofilo di colore verde fa parte di emissioni successive?

  3. #3
    Utente registrato
    Data Registrazione
    May 2013
    Messaggi
    235
    Questa serie era realizzata in plastica scura, generalmente nera o o grigio o blue molto scuri.
    Quello in plastica verdina penso facesse parte dei bustoni pluriserie.

  4. #4
    Moderatore L'avatar di squalone1976
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    GENOVA
    Messaggi
    5,796
    Io sono dell'idea che gli Atlantic fossero superiori a tutte le marche dell'epoca.

    ChM
    Virgo fidelis Usi ubbidir tacendo e tacendo morir

    Non nobis domine, non nobis, sed nomini tuo da gloriam

  5. #5
    Utente registrato L'avatar di 32°Fanteria
    Data Registrazione
    Mar 2015
    Località
    Roma
    Messaggi
    349
    Per quanto riguarda le prime serie, altre marche erano probabilmente migliori nei dettagli e negli stampi. Su di me però gli Atlantic esercitavano un'attrattiva di gran lunga superiore: erano "i soldatini" per eccellenza e ad ogni nuova uscita mi mettevo subito in cerca nelle cartolerie e nei negozi di giocattoli del quartiere.

  6. #6
    Utente registrato
    Data Registrazione
    May 2013
    Messaggi
    235
    Condivido entrambi i giudizi !
    Come asserisce 32° FANTERIA, se mettiamo a confronto un BRITAIN DEETAIL o un AIRFIX con l'alpino ATLANTIC che si arrampica sulla roccia (che praticamente non ha rilievo) non c'è paragone ! Oppure se confrontiamo il bersagliere o il parà che sparano sdraiati con il mitragliere e il servente tedesco o lo specialista con il Bren dell'8th Armata dell'AIRFIX dove i primi due sembrano con la sola dimensionalità superiore e inferiormente sono del tutto piatti mentre quelli di produzione britannica sono perfettamente realistici anche sotto, la differenza salta all'occhio.
    Con le produzioni Eserciti della 2^ Guerra Mondiale e Storia del West però l'ATLANTIC ha raggiunto i livelli della concorrenza.
    Però, come sostiene SQUALONE 1976, come non ritenere l'ATLANTIC superiore ad ogni altro produttore quando si considerano tutti gli anni di oblio che abbiamo dovuto sopportare senza neppure un soldatino tricolore in mezzo a tanti marines, giapponesi, cowboys e pellerossa ?
    Come ho già scritto, i primi soldatini che riproducevani dei nostri reparti, io li trovai solo i primi anni '70 ed erano rappresentati dagli alpini e dai marinai della CO.MA.
    Io ne fui entusiasta ma, sui primi c'è da sorvolare circa i particolari e lo stampo e sui secondi, anche se erano abbastanza ben definiti e in pose dinamiche e ammiccanti, con quel ponpon sul berretto che faceva tanto "vestivamo alla marinara" mi lasciavano un pò perplesso.
    Apprezzai anche i bersaglieri (giudizio definizione realizzativa come per gli alpini) e gli avieri e piloti (questi forse il top della serie) della stessa marca così come gli alpini e i bersaglieri della Canè che ho già illustrato in altre discussioni.
    Ma vogliamo ricordare i pensieri di quegli anni quando avevamo tutte le Armi, i Corpi e le Specialità delle nostre Forze Armate e di polizia ?
    Altre marche hanno prodotto ambulanze militari, barellieri, morti e feriti, tende con la croce rossa ma qualcuna aveva pensato di fare anche il resto ?
    Ricordate l'ospedale da campo e il posto di Pronto Soccorso ? I feriti sorreti da commilitoni o dagli infermieri di reparto ? Il ferito dentro l'ambulanza militare ? La suora e la crocerossina ? Il medico militare e il cappellano ?
    Mi piacciono tutti soldatini, sia i Britain che gli Airfix, gli Jean che i Marx, impreco ma stravedo per i Nardi e i Timpo (perchè si staccano le parti e si perdono), ritengo belle le precisione indicativa dei Comansi e le sfumature e la fantasia dei Cherilea; un posto particolare ce l'hanno i CO.MA. quanto i Canè ma anche i Dulcop e i Giopi ma tutte le realizzazioni Atlantic hanno un posto più accentuato per il mio gradimento.

  7. #7

  8. #8
    Utente registrato L'avatar di 32°Fanteria
    Data Registrazione
    Mar 2015
    Località
    Roma
    Messaggi
    349
    Non si capisce se sulla scatola volessero rappresentare polizia o carabinieri. Il colore della divisa ricorda di piu' la guardia di finanza..

  9. #9
    Moderatore L'avatar di squalone1976
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    GENOVA
    Messaggi
    5,796
    Già hai ragione 32°..................hanno fatto un mix.

    Io i portaferiti atlantic li ho in qualche sacchetto, ricordo la sagoma scolpita del ferito nella barella, forse poco realistico ma a me piaceva e potevi comprarli con facilità nelle edicole, facevo impazzire mio padre e mio nonno.

    ChM
    Virgo fidelis Usi ubbidir tacendo e tacendo morir

    Non nobis domine, non nobis, sed nomini tuo da gloriam

  10. #10
    Utente registrato
    Data Registrazione
    May 2013
    Messaggi
    235
    Citazione Originariamente Scritto da 32°Fanteria Visualizza Messaggio
    Non si capisce se sulla scatola volessero rappresentare polizia o carabinieri. Il colore della divisa ricorda di piu' la guardia di finanza..
    Come ho scritto sopra, questa realizzazione dell'ATLANTIC mostra qualche discrepanza.
    All'epoca (anni '70), prima di adottare la composizione pantaloni celestino giacca berretto blue che conosciamo oggi indossate dalla Polizia di Stato (così denominata dal 1980), la Guardia di Pubblica Sicurezza aveva le uniformi grigie tendenti all'azzurrino molto simili a quelle che la Guardia di Finanza indossò fino a pochi anni or sono.
    La Guardia di Pubblica Sicurezza però aveva la buffetteria nera mentre la Guardia di Finanza marrone.
    I soldatini ATLANTIC sono scolpiti tutti con la bandoliera con bauletto tipico dell'Arma. In più, alla vita cingono un cinturone che, in realtà, veniva indossato solo con l'uniforme estiva dopo che per questa tenuta era stata modificata con la sola camicia maniche lunghe e cravatta (relegando la giubba solo alla tenuta di rappresentanza).
    Come scritto riguardo il figurino in servizio di ordine pubblico, per l'Arma era appena stato adottato (in luogo dell'elmetto metallico mod. 33) un casco plastico con celata trasparente denominato Ubott abbinato ad un manicotto in spesso tessuto grigio con rinforzo plastico per difendersi dalle sprangate.
    Non esistevano scudi e manganelli.
    Solo la specializzazione "celere" della Pubblica Sicurezza aveva in dotazione scudi in plexiglass resistente e sfollagente in gomma rigida.
    Lo sfollagente era dotazione di tutti gli effettivi della Pubblica Sicurezza, anche per la Ferroviaria, la Stradale, etc.
    Verso la fine degli anni '70 inizio anni '80, casco, scudo e sfollagente venne distribuito anche alla Guardia di Finanza (ai cosidetti "baschi verdi") che venivano impiegati in servizio di Ordine Pubblico.
    L'Arma dovette aspettare gli anni 2000 per avere finalmente in dotazione ufficiale lo scudo ed uno strumento coercitivo.
    In realtà si tratta di un mix tra lo sfollagente e la "manovella" da arti marziali, uno asta rigida telescopica con punta estensibile retrattile morbida sulla quale, a circa 15 cm. dall'estremità è applicata una impugnatura orizzontale.
    L'utilizzo di questo strumento denominato Tonfa è estremamente ampio dato che può essere usato non solo come contundente con colpi fendenti ma anche come respingente con affondi orizzontali ed anche come leva per immobilizzo sfruttando l'impugnatura orizzontale.
    Anche riguardo il cinfilo sussiste qualche discrepanza poichè l'uniforme, in ambito operativo, lasciò subito spazio a berretto norvegese e giacca a vento con buffetteria in canapa piuttosto che la tenuta ordinaria.
    Il motociclista è verosimilmente attendibile posto che all'epoca era utilizzato il casco in fibraplastica a scodella a cui si poteva applicare tramite bottoni automatici un accessorio in pelle per proteggere collo e orecchie.
    Tale accessorio faceva assomigliare il casco a quello tipo da carristache lo precedette e che Albertone Sordi ha reso immortale ne "Il vigile".

Tag per questa discussione

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •