Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 11

Discussione: Attestato d'africa differenze sospette..

  1. #1
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Aug 2013
    Messaggi
    93

    Attestato d'africa differenze sospette..

    Falso certificato d'africa2.jpgfoto1 (falso???)
    Immagine.jpg foto2 (vero)

    Ho trovato queste due foto di due attestati apparentemente uguali dell' attestato della Medaglia Interalleata Germania-Italia della Campagna D'Africa . Ci sono delle differenze nei pinti segnalati in particolare nelle "altezze" delle scritte "Dìe" e "Fur Den" (quest'ultima al di sopra, come credo sia giusto,dell'arco dei Fileni) ora..domanda? Può essere che la differenza sia causata dal cicle di stampa? intendo dire da un banale spostamento della carta in fase di stampa? oppure la foto 1 è di un falso?
    Certifica d'africa VERO.jpg Autentico da cui è ripreso il dettaglio della foto 2.
    So che di questo attestato esistono diverse versioni di questo qui sopra almeno due una di colore più rossastro..(che presenta la medesima differenza nel collocamento dei caratteri).
    Posto anche gl'altri tipi che ho trovato in giro:
    g006435-3.jpguntitled4.png270_gross.jpg Grazie a chi mi saprà dare un consiglio/risposta al dubbio...(cosa guardare per riconoscere un falso???) Grazie ..

  2. #2
    Utente registrato L'avatar di Antonio S
    Data Registrazione
    Jul 2009
    Località
    North Italy
    Messaggi
    84
    Di questo attestato esistono almeno 7 differenti tipologie stampate, più una buona varietà anche di fatti a mano "im felde".
    Tutti quelli che hai postato sono originali.

    Ti consiglierei un libro se ti interessa l'argomento: "ITALIAN-GERMAN MEDAL for the AFRICAN CAMPAIGN"
    Qui sono trattati tuti i tipi di medaglie esistenti, i fabbricanti, i regolamenti, gli attestati, le versioni post-belliche e i falsi.
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    I MIEI LIBRI:



  3. #3
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Aug 2013
    Messaggi
    93
    Grazie!

  4. #4
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Aug 2013
    Messaggi
    93
    0811mab1-16.jpg0811mab1-15.jpg0811mab1-11.jpg
    A questo punto Vi mostro cosa ho intenzione di prendere..se pur la medaglia sia molto rovinata...!!! Ne vale la pena o è una ciofeca! intendo come condizioni generali?

  5. #5
    Utente registrato L'avatar di Antonio S
    Data Registrazione
    Jul 2009
    Località
    North Italy
    Messaggi
    84
    Da quel che vedo la medaglia è un originale di tipo 2.3. Magari la prossima volta fatti fare due foto migliori.
    I MIEI LIBRI:



  6. #6
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Aug 2013
    Messaggi
    93
    In effetti non si capisce come i "venditori" abbiano sempre o quasi una scarsa attitudine alla fotografia! Io con la funzione macro riesco sempre a fare foto dettagliate... Purtroppo la medaglia perde parecchio con quella abbrasione...però nell'insieme resta un bel pezzo..vedremo... ;-)

  7. #7
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Aug 2013
    Messaggi
    93
    Non ho ben chiaro Antonio S come mai l'attestato presenti però delle differenze così vistose..(venivano stampati senza precisione? oppure da stamperie diverse?) e poi come si fa a stabilire un parametro per dettarne l'originalità? confesso che l'attestato postato lo davo per falso! scusa su cosa ci si base quindi a occhio?

  8. #8
    Utente registrato L'avatar di Antonio S
    Data Registrazione
    Jul 2009
    Località
    North Italy
    Messaggi
    84
    Citazione Originariamente Scritto da fzan3033 Visualizza Messaggio
    Non ho ben chiaro Antonio S come mai l'attestato presenti però delle differenze così vistose..(venivano stampati senza precisione? oppure da stamperie diverse?) e poi come si fa a stabilire un parametro per dettarne l'originalitE' confesso che l'attestato postato lo davo per falso! scusa su cosa ci si base quindi a occhio?
    Comprare militaria "ad occhio" è il modo migliore per farsi fregare. Diciamo anche che è il modo preferito dalla maggior parte dei collezionisti del nostro Paese purtroppo.
    Per valutare un attestato è necessario conoscerli ed averli studiati. Riassumere tutto in poche righe è difficile.
    In ogni caso i dati devono combaciare storicamente, timbri e reparti quindi; la firma deve essere anch'essa riconoscibile, la carta e la stampa di un certo tipo. Gli errori di conio (per i distintivi) e le sfasature di stampa (per i documenti) non sono cose così gravi se si considera la quantità in cui venivano fatti...
    I MIEI LIBRI:



  9. #9
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Aug 2013
    Messaggi
    93
    Beh diciamo allora che alla base ci deve stare anche tanta esperienza...(insomma averLI avuti in mano..). Io ho visti alcuni libri (purtroppo tanti in lingua straniera)..ma spesso (lo dico con umiltà) mi è parso di trovare informazioni sulla storia dell'oggetto in sè (sicuramente importante per gli abbagli più grossolani) e non sulle caratteristiche "materiali" che consentano di riconoscere il falso. Non c'è insomma "una vera e propria guida" che permetta di orientarsi. Forse ci vogliono entrambe le cose...Cmq condivido e faccio mio
    il tuo pensiero.

  10. #10
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Aug 2013
    Messaggi
    93
    tutto ok...

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato