Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 15

Discussione: baionetta per ferma carte

  1. #1
    Utente registrato L'avatar di cchr75tj
    Data Registrazione
    Nov 2014
    Località
    simeri crichi
    Messaggi
    361

    baionetta per ferma carte

    Vado da un amico pescatore/meccanico di barche, nel suo ufficio e trovo questa.-Lui dice "L'ho trovata sulla spiaggia tanti anni fà, durante degli scavi, per dei lavori. Ora lo uso per ferma carte e aprire la posta, vi piace ve la regalo"La spiaggia è Catanzaro Lido, Calabria, lato ionico. Sul dorso della lama vi è il numero "14" che significa?Mentre sull'impugnatura, dove prima c'era il legno (presumo), vi è la scritta "L7" se leggo bene.-Secondo voi?
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  2. #2
    Collaboratore
    Data Registrazione
    Aug 2006
    Località
    Pieve di Cento (BO ) Emilia Romagna
    Messaggi
    4,395
    Mi scusi la domanda, ma visto che lei è dell'Arma è regolare la detenzione di un simile oggetto?
    sven hassel
    duri a morire

  3. #3
    Utente registrato L'avatar di cchr75tj
    Data Registrazione
    Nov 2014
    Località
    simeri crichi
    Messaggi
    361
    Sulle armi bianche molte questure non vogliono nemmeno la denuncia, alcune vogliono solo una semplice denuncia di detenzione senza specificare troppo la provenienza. In ogni caso quello che conta almeno parlo del mio reparto, è la disposizione dell'articolo. 4 della legge 110 del 75. Cioè il porto in relazione alla condizione di tempo e di luogo. Questo ripeto per le armi bianche. Per le armi da fuoco è chiaro che vale la denuncia. E per il porto vale caccia, sport etc.

    - - - Aggiornato - - -

    Personalmente credo che le nostre madri mogli fidanzate hanno coltelli più pericolosi di questo

  4. #4
    Moderatore L'avatar di maxtsn
    Data Registrazione
    Jan 2011
    Località
    Prov. TO
    Messaggi
    6,563
    questo l'art.4 della 110/75 che, come citi giustamente parla del porto:

    Articolo
    4 - Porto di armi od oggetti atti ad offendere.


    Salve le autorizzazioni previste dal terzo comma dell'articolo 42 del testo unico delle leggi di pubblica sicurezza 18 giugno 1931, numero 773, e successive modificazioni, non possono essere portati, fuori della propria abitazione o delle appartenenze di essa, armi, mazze ferrate o bastoni ferrati, sfollagente, noccoliere.
    Senza giustificato motivo, non possono portarsi, fuori della propria abitazione o delle appartenenze di essa, bastoni muniti di puntale acuminato, strumenti da punta o da taglio atti ad offendere, mazze, tubi, catene, fionde, bulloni, sfere metalliche, nonché qualsiasi altro strumento non considerato espressamente come arma da punta o da
    taglio, chiaramente utilizzabile, per le circostanze di tempo e di luogo, per l'offesa alla persona.
    Il contravventore è punito con l'arresto da un mese ad un anno e con l'ammenda da lire 100.000 a lire 400.000. Nei casi di lieve entità, riferibili al porto dei soli oggetti atti ad offendere, può essere irrogata la sola pena dell'ammenda.
    E' vietato portare armi nelle riunioni pubbliche anche alle persone munite di licenza. Il trasgressore è punito con l'arresto da quattro a diciotto mesi e con l'ammenda da lire 200.000 a lire 800.000. La pena è dell'arresto da uno a tre anni e dell'ammenda da lire 400.000 a lire 800.000 quando il fatto è commesso da persona non munita di
    licenza.
    Chiunque, all'infuori dei casi previsti nel comma precedente, porta in una riunione pubblica uno strumento ricompreso tra quelli indicati nel primo o nel secondo comma, è punito con l'arresto da due a diciotto mesi e con l'ammenda da lire 200.000 a lire 800.000.
    La pena è raddoppiata nei casi in cui le armi o gli altri oggetti di cui ai precedenti commi sono usati al fine di compiere reati. Tuttavia tale aumento non si applica quando l'uso stesso costituisce un'aggravante specifica per il reato commesso.
    Gli ufficiali ed agenti di polizia giudiziaria devono procedere all'arresto di chiunque sia colto in flagranza di trasgressione alle norme dei precedenti commi quarto e quinto
    (comma soppresso dall'art. 8, D.L. 26/04/1993, n. 122).
    Con la condanna deve essere disposta la confisca delle armi e degli altri oggetti atti ad offendere.
    Sono abrogati l'articolo 19 e il primo e secondo comma dell'articolo 42 del testo unico delle leggi di pubblica sicurezza 18 giugno 1931, n. 773, e successive modificazioni.
    Non sono considerate armi ai fini delle disposizioni penali di questo articolo le aste di bandiere, dei cartelli e degli striscioni usate nelle pubbliche manifestazioni e nei cortei, né gli altri oggetti simbolici usati nelle stesse circostanze, salvo che non vengano adoperati come oggetti contundenti.

    La domanda posta però è riguardo alla possibilità di detenere detto oggetto che, a tutti gli effetti, è una baionetta ed in quanto tale è, secondo la legislazione vigente, un'arma comune non da sparo e va denunciata secondo l'art.38 del T.U.L.P.S..

    Per quanto riguarda, invece, il rinvenimento la normativa viene spiegata esaurientemente dall'art.20 della 110/75.

    Sulle armi bianche molte questure non vogliono nemmeno la denuncia
    Questo è vero per quanto riguarda le sciabole in quanto sono oggetti da parata e, comunque ad un unico filo che, data la fumosità della normativa, può, o no (a seconda della questura di competenza) far ricadere l'oggetto come non denunciabile.
    Diverso è il discorso delle baionette che, seppure siano provviste di filo singolo, sono oggetti atti a completare un'arma da fuoco (hanno l'attacco per la giunzione all'arma) e quindi ricadono, di diritto, nelle armi comuni non da sparo.

    Personalmente credo che le nostre madri mogli fidanzate hanno coltelli più pericolosi di questo
    Su questa affermazione sono assolutamente d'accordo, ma la legge parla chiaro.
    __________________________________________________ __________________________________________________ __

    Max

    Frangar non flectar

  5. #5
    Utente registrato L'avatar di kanister
    Data Registrazione
    Aug 2007
    Località
    Savona
    Messaggi
    5,218
    Abbiamo qui la dimostrazione evidente di come l'Italia sia non uno stato unitario con un'unica legge ma un raggruppamento di signorie che le leggi se le fanno e se le applicano a proprio uso e consumo.
    Non vediamo la storia per come è ma per come siamo.

  6. #6
    Utente registrato L'avatar di leandro53
    Data Registrazione
    Sep 2013
    Località
    Pieve di Cadore
    Messaggi
    662
    scusate la curiosità ma nessuno l' ha ancora identificata e
    tornando alle prime foto, con quella forma a "S" per le guancette, può essere tedesca I WW ?
    (a parte la lama che sembra accorciata successivamente)
    Visita www.katubrium.it

  7. #7
    Utente registrato L'avatar di cipolletti vincenzo
    Data Registrazione
    Jun 2007
    Messaggi
    1,862
    ciao leandro e' ,era, una baionetta 1898-05 ,per il gew.98 prima guerra, ti posto la mia ,gia evidenziata nel topic : una baionetta da Weimar.
    quando questi oggetti hanno un difetto inalienabile della punta e della lama come a tua ,non sono altro che pezzi di ferro e come tali vengono
    "trattati".
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  8. #8
    Utente registrato L'avatar di cchr75tj
    Data Registrazione
    Nov 2014
    Località
    simeri crichi
    Messaggi
    361
    Grazie, Cipoletti Vincenzo e Leandro 53, ma secondo voi cosa significa il numero 14 sul dorso della lama, e la siglia "L7" nel manico?Cmq ritornando al discorso delle leggi fatto in precedenza, la legge è uguale per tutti, ma per l'applicazione vi sono ovviamente delle differenze. Con questo non voglio crare polemiche sterili sulla legge, l'applicabilità e cittadini di serie A e cittadini di serie B, le faccio ormai tutti i giorni con la crisi che abbiamo. Voglio solo dire che andare a casa di un signore di una certa età, incensurato, lavoratore, onesto e tutto, creargli problemi penali per omessa denuncia di rinvenimento e posesso di un solo pezzo di ferro, (diverso se era una santa barbara comprese arma da fuoco, senza matricola etc) che 80/100 anni fa, era un arma da guerra efficente, mi sembra normale.-Altro esempio:- Lavoro quotidianamente con persone di etnia rom dedite allo spaccio/estorisione/furto. Secondo voi, quando ci lavoro controllo se sono in contravvenzione o meno per la cintura di sicurezza, mi sembra ovvio che non la guardo proprio, ma controllo altro.-Scusate a tutti, sicuramente sono uscito fuori dal fine primario del forum, forum che sto apprezzando ogni giorno che passo.-Comunque mi identificate correttamente questa Baionetta? Grazie a tutti e scusate

  9. #9
    Moderatore L'avatar di maxtsn
    Data Registrazione
    Jan 2011
    Località
    Prov. TO
    Messaggi
    6,563
    Comunque mi identificate correttamente questa Baionetta?
    Direi che ha risposto più che esaurientemente Vincenzo.
    __________________________________________________ __________________________________________________ __

    Max

    Frangar non flectar

  10. #10
    Utente registrato L'avatar di leandro53
    Data Registrazione
    Sep 2013
    Località
    Pieve di Cadore
    Messaggi
    662
    grazie Vincenzo, ero arrivato vicino ma non riuscivo ad identificare esattamente il modello ,date le modifiche e asportazioni successive effettuate
    al "complemento" di arma da fuoco in oggetto ...
    in ogni caso, come visto sopra ... le leggi le hanno fatte per essere "interpretate" e se il "buon" avvocato , lautamente pagato, convince la giuria...
    forse "io speriamo che me la cavo"
    Visita www.katubrium.it

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Tag per questa discussione

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato