Pagina 2 di 3 PrimaPrima 123 UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 23

Discussione: Baionetta tedesca mod. 1871/84

  1. #11
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jan 2006
    Messaggi
    233
    Riguardo ai marchi sulla lama, potrebbero essere letti come:

    Simson & Co
    Shul

    [?]

    In tal caso sarebbe la ragione sociale del produttore ...

  2. #12
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2005
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    771
    Salve a tutti
    allora vedi......come pensavo, con quelle misure non può innastare.
    Una sola misura a titolo di esempio pratico: il diametro esatto della canna del 1871/84 (come il 1871) è di 17,5 mm.
    Dunque il principio generale delle baionette di tutti i mauser militari tedeschi dal mod. 1871 al K98 della II guerra mondiale è che il fermo di innesto della baionetta è direttamente saldato sul lato destro della canna per i modelli antiquati oppure immediatamente sotto la canna con il sistema a rotaia dei piu recenti.
    Questo significa in ultima analisi che l'innesto è a pochi millimetri di distanza dall'asse della canna, questa baio con 20 mm di distanza dell'anello è completamente fuori gioco ed adattabile a mio parere su fucili sistema mannlicher con fermo d'innesto collocato sul sotto del bocchino terminale e quindi 15 o 20 mm dall'asse della canna.
    La baionetta del sito segnalato è a mio parere erroneamente indicata come per fucile 1871/84 per molti motivi, oltre a quelli che ho sopra evidenziato anche il rilevante particolare che a differenza delle molte altre germaniche postate allo stesso indirizzo mancano qualsivoglia marchio: di reparto - di accetazione militare ecc.
    Orrore: porta punzonato sul lato destro la matricola del fucile preceduta da due lettere alfabetiche maiuscole il contrario delle tedesche imperiali che riportavano la matricola dell'arma succeduta da una sola lettera alfabetica in corsivo gotico.
    Il marchio del produttore non lo ritengo granchè rilevante è di uno dei moltissimi costruttori di Suhl che producevano lame e baionette per tutto il mondo (o quasi).
    Ribadisco la mia convinzione sulla destinazione export di questa baionetta.

    [ciao2][ciao2]
    HANDE WEG VOM LAND TIROL

  3. #13
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jan 2006
    Messaggi
    233
    Walzi, pur ritenendo valide le tue argomentazioni, devo pur prendere atto che la letteratura consultata (non solo sulla rete) indica questa baionetta come "baionetta per fucile Mauser 1871/84" e ho sempre creduto che di questo si trattasse, per quanto concordo perfettamente che come "tedesca" ha un aspetto alquanto anomalo ...

    A questo punto, non volendo pensare che chi scrive dei libri, pure tradotti nel nostro paese, millanti conoscenze che non ha, potrei lanciare un ulteriore quesito:

    Mi risulta che il Mauser 71/84 sia stato adottato in diversi calibri da Turchia e diversi paesi Sudamericani ...

    mah ...

  4. #14
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2006
    Località
    Emilia Romagna
    Messaggi
    108
    Scusate ragazzi ma per evitare così tante elocubrazioni consiglio prova sul campo: consiglio all'amico Ferrivecchi di trovare un Mauser Mod. 1871/84, un Gew 88 ed un Mod.1871 e provare ad innestare tale Baionetta a coltello. O al massimo si chiede nel forum relativo alle Bayonette di Gunboards la foto di una di queste armi con la baionetta in questione innestata.

    saluti
    "Lunga vita è prosperità"

  5. #15
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2005
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    771
    Si Bydand
    nel tempo ho avuto modo di visionare anche questi modelli che non si distaccano nelle misure dai tedeschi, hanno sempre la canna in 17,5 mm, stante anche il calibro da 11,15 mm, poi vai a sapere... magari esiste un modello "vattelapesca" riciclato per l'esercito del turkmenistan (non sò se esiste) tutto magari ci può stare...... ma il concetto che volevo esprimere è che non è una baio per mauser imperiali tedeschi.
    Tutte le ipotesi sono ancora aperte [signal]
    HANDE WEG VOM LAND TIROL

  6. #16
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jan 2006
    Messaggi
    233
    A me risulta che i turchi sono camerati anche in uno specifico calibro di 9,5 mm. ... o sbaglio ?

  7. #17
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jan 2006
    Messaggi
    233
    Dimenticavo, tra i vari Mauser sistema 1871 esistono anche i due rari modelli serbi: Mauser-Koka e successiva modifica a ripetizione Mauser-Koka-Milanovic, riconoscibili a colpo d'occhio per la guida dell'otturatore che esce posteriormente dalla cassa del calcio (tipo Vetterli per intenderci) il primo, il secondo è la sua trasformazione a ripetizione con applicazione di un serbatoio verticale tipo Mannlicher ...
    Di quest'ultimo esiste un esemplare esposto al museo del Risorgimento e della Resistenza di Vicenza.

    Saluti.

  8. #18
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2005
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    771
    Si, esatto, esiste un Mauser Turco modello 1887 in 9,5 mm (identico esteticamente al 1871/84) il fatto è che ha l'aggancio sempre sul lato destro rasocanna, rientriamo quindi nelle quote del diametro anello ma rimaniamo fuori con quelle della distanza della lama dall'anello.
    In ogni caso se fosse turca riporterebbe numeri e lettere in alfabeto "farsi" oltre che le mezzelune dappertutto. [V]
    Degli altri serbi che hai menzionato non saprei dirti nulla [II]
    HANDE WEG VOM LAND TIROL

  9. #19
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Aug 2006
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    26
    Ben ritrovati,
    bè la destinazione effettiva per questa baionetta credo rimarrà* indefinita e dalle giuste conclusioni di Walzi sicuramente non è abbinabile ai Mauser imperiali...
    Purtroppo non conosco nessuno "a tiro" da poter effettuare una prova direttamente sull'arma, ma di sicuro, viste le varie misure sarebbe come fare un buco nell'acqua.
    Magari piu' avanti qualcuno avrà* modo di svelare l'arcano, per ora, teniamoci il dubbio.
    Grazie a tutti per le ricche informazioni.
    [ff]

  10. #20
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2006
    Località
    Emilia Romagna
    Messaggi
    108
    Ferrivecchi ho adesso notato una cosa. Se vedi l'impugnatura della tua baionetta è diversa da quella raffigurata nel libro di Anthony Carter: nell'esemplare fotografato, nella zona dell'aggancio, puoi notare che sporge verso l'esterno così che questi sia perfettamente in linea con l'anello. Particolare che ho notato solo ora. Mi sa tanto che questa baionetta sia da attribuire a qualche Mauser per l'esportazione: infatti assomiglia moltissimo alle baionette Turche modificate durante la I° Guerra Mondiale o dopo la grabnde riarsenalizzazione degli anni 1938-45 presso l'arsenale di Ankara.

    saluti
    "Lunga vita è prosperità"

Pagina 2 di 3 PrimaPrima 123 UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato