Pagina 2 di 3 PrimaPrima 123 UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 25

Discussione: baionette d'emergenza KuK

  1. #11
    Utente registrato L'avatar di Itaca
    Data Registrazione
    Sep 2010
    Messaggi
    178
    Molto bella notare che non ha l'anello ersatz...........
    Kleeiner vuoi sottintendere che le 91 catturate e convertite non furono utilizzate in battaglia e che le modifiche per i relaativi utilizzi, non vennero effettuate
    per ovviare le carenze di risorse e di mezzi, nella fattispecie degli imperialregi?
    L'avatar è stato gentilmente concesso
    dal sito regioesercito.it
    www.regioesercito.it/

    Nessuno dei mali che la guerra vuole combattere è grande come la guerra stessa.

  2. #12
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2012
    Località
    Monfalcone
    Messaggi
    5,088
    Assolutamente no, erano un "gadget" per gli imboscati.
    Per i 91 di preda bellica era prevista una specifica baionetta "Ersatz".
    Comincio un sacco di cose e non ne finisco nes

  3. #13
    Utente registrato L'avatar di Itaca
    Data Registrazione
    Sep 2010
    Messaggi
    178
    Scusa Kleiner ma rispondo a singhiozzi...tu parli certamente delle ersatz a barra storte per quello che riguarda le produzioni austriache, ma perchè affermi che le catturate e riconvertite nostre furono solo per gli imboscati delle retrovie? La cosa non mi trova d'accordo....
    L'avatar è stato gentilmente concesso
    dal sito regioesercito.it
    www.regioesercito.it/

    Nessuno dei mali che la guerra vuole combattere è grande come la guerra stessa.

  4. #14
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2012
    Località
    Monfalcone
    Messaggi
    5,088
    Perchè non erano regolamentari, di conseguenza solo un "vezzo" per i militari delle retrovie (c'è anche una foto di un generale AU con una baio italiana modificata con il portepee), tutti classificati come "imboscati" dai "frontisti".
    Un diario di guerra italiano riporta una "graduatoria" dell'imboscamento, "imboscato" per il fante è l'artigliere con i pezzi nella dolina subito dietro la prima linea, "imboscato" è il soldato di sanità e il telefonista del genio nei baraccamenti, ma il fante diventa a sua volta un "imboscato" quando il soldato di sanità esce dalla trincea a recuperare i feriti o il telefonista va ad aggiustare le linee interrotte... un reparto di fanteria sale in trincea e saluta come "imboscati" un reparto che ne scende... una graduatoria molto, molto umana...
    Comincio un sacco di cose e non ne finisco nes

  5. #15
    Utente registrato L'avatar di Itaca
    Data Registrazione
    Sep 2010
    Messaggi
    178
    Ok Kleiner allora se sono tutti imboscati siamo d'accordo.......Sicuramente gli imboscati nelle retrovie, e in questo caso intendo solo i graduati che se ne stanno con le mappe in mano o chi non vedeva mai il fronte per via di incarichi "speciali", portava la baionetta come un vezzo e per abbellimento, magari dopo averla presa pagandola o contraccambiando con chissà quale favore un un suo sottoposto. Non è da escludersi però che i sottufficiali delle prime linee e intendo tutti quelli che hai menzionato nella tua bella graduatoria, portavano la 91 catturata e riconvertita durante mansioni più vicine al combattimento e alla prima linea piuttosto che alle baracche degli imboscati.
    A favore di questo porto l'esiguo numero di ersatz per 91 a barra storta con diametro di 13 mm. giunte ai giorni nostri, come ben saprai sono moto rare e non paragonabili numericamente ai fucili catturati. Io personalmente ne ho 2 di scavo e me ne stà arrivando una bella..... le due di scavo le ho recuperate ai confini sud orientali dell'impero, so che poche altre sono in Italia, alcune in Germania Polonia ecc.. le barra storta per Carcano sono ben poche! La scarsità di materie prime dell'imperialregio esercito era risaputa nonostante le disposizioni. Che dici?
    L'avatar è stato gentilmente concesso
    dal sito regioesercito.it
    www.regioesercito.it/

    Nessuno dei mali che la guerra vuole combattere è grande come la guerra stessa.

  6. #16
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2012
    Località
    Monfalcone
    Messaggi
    5,088
    Una l'abbiamo in museo a Kötschach-Mauthen.

    L'uso del fucile 91 da parte AU, in maniera non occasionale, mi risulta limitato al fronte orientale, ma non ho dati sicuri...
    Comincio un sacco di cose e non ne finisco nes

  7. #17
    Utente registrato L'avatar di Itaca
    Data Registrazione
    Sep 2010
    Messaggi
    178
    C'è una ipotesi verosimile infatti che il nostro materiale catturato veniva utilizzato in altri fronti, a conferma di questa ipotesi c'è il fatto che quel poco di rimasto si trova perlopiù all'estero ma potrebbe essere stato portato a casa dai sodati...Chissà!!??
    L'avatar è stato gentilmente concesso
    dal sito regioesercito.it
    www.regioesercito.it/

    Nessuno dei mali che la guerra vuole combattere è grande come la guerra stessa.

  8. #18
    Utente registrato L'avatar di leandro53
    Data Registrazione
    Sep 2013
    Località
    Pieve di Cadore
    Messaggi
    664
    un bossolo, sparato, di '91 mercato GR l'avevo trovato nei prati sopra Vodo di Cadore ....
    Visita www.katubrium.it

  9. #19
    Utente registrato L'avatar di Alexderome
    Data Registrazione
    Jun 2010
    Località
    FRANCIA
    Messaggi
    468
    Perche si chiama baionetta d'emergenza ?
    ALEX
    http://hongrie2gm.creer-forums-gratuit.fr/
    Eravamo 3O d'una sorte, 31 con la morte. G. d'Annunzio

  10. #20
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2012
    Località
    Monfalcone
    Messaggi
    5,088
    Durante la guerra, visto l'enorme e non previsto consumo di munizioni e soprattutto di equipaggiamenti e attrezzature, i normali rifornimenti non bastarono più, così vennero studiati materiali più economici (es. tela al posto del cuoio) e processi di lavorazione più rapidi (es. ribattini al posto delle cuciture), creando quelli che per gli imperi centrali erano i materiali sostitutivi "Ersatz".
    Anche il materiale bellico preso all'avversario, quando possibile, veniva immediatamente "adattato" alle proprie necessità (es. gli AU catturarono decine di migliaia di Mosin Nagant ai Russi, all'inizio li ricalibrarono per sparare la cartuccia AU, poi, visto l'enorme quantità di munizioni russe catturate, distribuirono alle proprie truppe il fucile così com'era).
    Tutti materiali detti d'emergenza.
    Comincio un sacco di cose e non ne finisco nes

Pagina 2 di 3 PrimaPrima 123 UltimaUltima

Tag per questa discussione

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato