Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 15

Discussione: BATTERIA CASCINO

  1. #1
    Guest

    BATTERIA CASCINO

    la batteria Cascino entrò realmente in azione contro formazioni partigiane allocate nei prezzi del paese di Beverino (SP)ed un proiettile inesploso dell'obice da 305/17 recuperato dal greto del fiume Vara fa bella mostra di se a fianco del distributore di benzina del paese di Castiglione Vara (SP)
    l'esplosione dell'obice fu dovuta a sabotaggio e morirono 11 uomini, il dodicesimo, pare il capopezzo, fu ucciso allo scalo merci di Valdellora (SP) e mio padre allora bambino lo ricorda riverso sui binari con un foro di proiettile che entrava da sotto il mento ed usciva all0altezza della tempia.
    le fotografie dei pezzi della batteria Cascino presenti in rete non sono di questa batteria, si può notare infatti la totale assenza dei muri di calcestruzzo che dividevano i pezzi nella nostra batteria.

  2. #2
    Moderatore
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Liguria
    Messaggi
    343
    Notizie molto interessanti

    Osservando le immagini presenti in rete (compreso quelle del LUCE) anch'io avevo notato l'assenza dei muri divisori: mi restava però il dubbio che le tramezze attuali potevano essere state erette in un secondo momento rispetto alle riprese (alcune potrebbero anche riferirsi ai pezzi della Cavour)

    Sono certe le azioni di fuoco della batteria contro partigiani a Beverino?
    Dove ne hai trovato conferma?

    In un testo avevo letto che il 23 aprile 45 le batterie di Viseggi e del forte Parodi aprirono il fuoco a supporto di truppe tedesche della brigata Almers accerchiate a San Benedetto da partigiani (che comunque ne ebbero ragione annientandole il giorno successivo e, pare, che i cadaveri venissero buttati in cavità* del terreno della zona).

    Mi piacerebbe approfondire anche la storia del sabotaggio....

  3. #3
    Guest
    nel filmato Luce quando il milite suona la sirena di allarme dietro di lui si intravede un rilievo del terreno, cosa impossibile data la collocazione della batteria sul Cavaliere di Levante del forte Cavour sulla Palmaria.
    La batteria di obici da 305/17 del forte Cavour è stata nella parte esterna completamente ricoperta da detriti provenienti da lavori in galleria effettuati per la costruzione di una base radiotelegrafica nel periodo della guerra fredda, base ultimata ma mai messa in funzione.
    a riguardo del cannoneggiamento contro i partigiani è certo, la mia famiglia era sfollata a Cavanella Vara e mio padre e mio nonno furono testimoni di questo evento.
    ciao

  4. #4
    Guest
    A proposito della "battaglia" di San Benedetto è vero quanto tu sai.
    I resti dei peraltro pochissimi soldati tedeschi che persero la vita in questo scontro furono gettati assieme a molto materiale bellico nella dorgia di Campastrino (vicino al paese) dove mi sono calato circa 28 anni fa, ricordo i resti di una BMW r 80 con sidecar e molto altro.
    E' stata riempita di spazzatura ed ora è completamente inutile, oltre la grande pericolosità*, calarvisi (è profonda circa 40 metri)data la montagna di immondizia che la riempie per vari metri.
    i resti diei corpi dei militari tedeschi furono recuperati parecchi anni fa dai vigili del fuoco e consegnati alle autorità* germaniche.

  5. #5
    Moderatore
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Liguria
    Messaggi
    343
    Ti ringrazio per le precisazioni: sono sempre utili le conferme o le smentite delle proprie supposizioni
    Conoscevo anch'io la storia di Campastrino (più o meno all'epoca che tu indichi mi avevano coinvolto in un po' di speleo) ma credevo che quella del sidecar fosse una leggenda metropolitana e non sapevo del recupero delle salme.
    Mi pare di ricordare che l'esplorazione della cavità* non fu presa in considerazione proprio per la presenza già* all'epoca di montagne di spazzatura

  6. #6
    Utente registrato
    Data Registrazione
    May 2007
    Località
    Lazio
    Messaggi
    227
    Qualcuno ha qualche informazione in piu' sulla vicenda??

    - Il sabotaggio?? a presunta opera di chi??

    - I cadaveri che vennero gettati nelle cavita' erano quelli dei Tedeschi/RSI??

    - Che fine hanno fatto i soldati dei forti che aprirono il fuoco sui partigiani??




    Citazione Originariamente Scritto da harris

    Notizie molto interessanti

    Sono certe le azioni di fuoco della batteria contro partigiani a Beverino?
    Dove ne hai trovato conferma?

    In un testo avevo letto che il 23 aprile 45 le batterie di Viseggi e del forte Parodi aprirono il fuoco a supporto di truppe tedesche della brigata Almers accerchiate a San Benedetto da partigiani (che comunque ne ebbero ragione annientandole il giorno successivo e, pare, che i cadaveri venissero buttati in cavità* del terreno della zona).

    Mi piacerebbe approfondire anche la storia del sabotaggio....


  7. #7
    Guest
    l azione di fuoco della batteria è certa, ne abbiamo sentito il racconto da un testimone oculare non più tardi di ieri.
    Per quanto riguarda il sabotaggio visto che la batteria era servita da militari della RSI non dovrebbero esserci dubbi a riguardo degli autori.
    I cadaveri erano solamente di soldati tedeschi.
    Durante la battaglia di S. Benedetto i partigiani cercavano di colpire alcuni soldati tedeschi asserragliati sul campanile della chiesa del paese con un mortaio comandato da un ex ufficiale di artiglieria dell esercito regolare disciolto, ad un certo momento il mortaio fece cilecca e per togliere il proiettile il mortaio fu capovolto.
    il proiettile cadde al suolo ed esplose. Rimasero tutti feriti (ad un servente che ho conosciuto di persona furono tolte più di 150 scheggie dal petto) mentre rimase illeso il portamunizioni (con cui parlo tutti i giorni) perchè era stato mandato a far rifornimento di colpi.
    ciao

  8. #8
    Utente registrato
    Data Registrazione
    May 2007
    Località
    Lazio
    Messaggi
    227
    Grazie per l'informazione, ma una curiosita'? i soldati tedeschi che fine fecero?? ho sentito dire che sono stati gettati in un burrone o qualcosa del genere?? e riguardo al corpo che gestiva la Batteria, gli RSI intendo, che sorte ebbero dopo la guerra?? si sa qualcosa in proposito??

    Ti ringrazio Anticipatamente...

    Ciao!!!
    Cris






    Citazione Originariamente Scritto da Stefano Danese

    l azione di fuoco della batteria è certa, ne abbiamo sentito il racconto da un testimone oculare non più tardi di ieri.
    Per quanto riguarda il sabotaggio visto che la batteria era servita da militari della RSI non dovrebbero esserci dubbi a riguardo degli autori.
    I cadaveri erano solamente di soldati tedeschi.
    Durante la battaglia di S. Benedetto i partigiani cercavano di colpire alcuni soldati tedeschi asserragliati sul campanile della chiesa del paese con un mortaio comandato da un ex ufficiale di artiglieria dell esercito regolare disciolto, ad un certo momento il mortaio fece cilecca e per togliere il proiettile il mortaio fu capovolto.
    il proiettile cadde al suolo ed esplose. Rimasero tutti feriti (ad un servente che ho conosciuto di persona furono tolte più di 150 scheggie dal petto) mentre rimase illeso il portamunizioni (con cui parlo tutti i giorni) perchè era stato mandato a far rifornimento di colpi.
    ciao

  9. #9
    Utente registrato
    Data Registrazione
    May 2007
    Messaggi
    94
    I corpi dei soldati tedeschi furono gettati in una cavità* naturale (da noi si chiamano Dorge) e recuperati una ventina di anni fa e riconsegnati alle autorità* tedesche.
    I militari della RSI presenti nei forti a parte forse qualche sfortunato se ne tornarono a casa, non fu perseguitato nessun servente alle batterie (a parte qualche sporadico caso come il capopezzo della Cascino) a difesa del Golfo.
    La "battaglia" di San Benedetto si svolse in concomitanza con l'arrivo degli americani, che fecero vedere agli spezzini il primo bulldozer, che precedendo le truppe sull'Aurelia minata e fatta saltare dai tedeschi (passo della Foce)ricopriva le buche non rallentando l'avanzata.
    Una curiosità*, le truppe americane erano così schierate:
    bulldozer in testa seguito da truppe di colore appiedate in due file sui due lati della strada e a seguire gli americani con camion,jeep, ecc.
    ciao

  10. #10
    Utente registrato
    Data Registrazione
    May 2007
    Località
    Lazio
    Messaggi
    227
    Ciao, se trovate una foto di questo proiettile, potete postarla??

    Grazie a tutti..
    Cris





    Citazione Originariamente Scritto da Stefano Danese

    ed un proiettile inesploso dell'obice da 305/17 recuperato dal greto del fiume Vara fa bella mostra di se a fianco del distributore di benzina del paese di Castiglione Vara (SP)

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato