Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 16

Discussione: Beretta al Giappone

  1. #1
    Utente registrato L'avatar di kanister
    Data Registrazione
    Aug 2007
    Località
    Savona
    Messaggi
    5,218

    Beretta al Giappone

    Ciao, ho un dubbio che mi assilla da qualche tempo che riguarda svariati aspetti della seconda guerra mondiale: la produzione di armi, i sommergibili da trasporto intercontinentali, i rapporto tra italiani, tedeschi e giapponesi.

    Tutto parte da una lettera della Beretta da cui risulta che un lotto di 9.000 pistole Beretta 35 in 7,65 prodotte tra il giugno 1944 e l'agosto 1944 (matricole 525.000-534.000) sarebbero state consegnate all'esercito tedesco per l'inoltro all'esercito imperiale giapponese.

    Lungi da me l'idea di contestare quanto scritto in documenti più o meno ufficiali, però la cosa mi sembra alquanto strana, per vari motivi.

    Esclusi evidentemente i sommergibili italiani, che partendo da Betasom erano giunti in Giappone, però nel 1943, se si esamina l'elenco dei battelli tedeschi partiti per tale destinazione non ci sono molte date possibili.
    L'ultimo che salpò da Bordeaux lo fece nel giugno 44, e ad agosto non credo che ci fossero molte possibilità* per i tedeschi di far attraversare la Francia ad un carico di armi, in quanto tra sbarchi in Normandia e Provenza avevano altre gatte da pelare, e comunque a fine agosto Bordeaux cadde in mano alleata.
    Alcuni sommergibili sarebbero partiti verso la fine del 1944 dalla Norvegia ed in effetti giunsero sino in Malesia e quindi questi potrebbero aver portato il carico.
    Ed appunto questo mi lascia altri dubbi: sappiamo ad esempio dal manifesto di carico dell'U234 (di cui conosciamo la storia grazie agli statunitensi) che questo trasportava ben altra merce più pagante, aerei a reazione smontati, materiale elettronico, uranio, disegni di armi varie.....

    Non voglio sminuire le Beretta 35, di cui sono un estimatore, però mi pare che i giapponesi avessero bisogno di ben altro materiale. In fin dei conti quando furono spediti dei mitra Beretta ne furono spediti solo 50 per poter svolgere delle prove, non di certo una fornitura completa.

    L'unico punto a favore della tesi della spedizione è il fatto che pochissime pistole di quel campo matricolare sono conosciute: se ho capito bene su novemila le superstiti si contano sulle dita di una mano.
    Ed allora dobbiamo pensare che siano partite con un sommergibile e che si siano perse per strada?

    La mia domanda è questa: qualcuno ha dati più certi? Si può ritenere che questa spedizione sia stata effettuata? E che fine possono aver fatto le armi mancanti?
    Non vediamo la storia per come è ma per come siamo.

  2. #2
    Utente registrato L'avatar di kanister
    Data Registrazione
    Aug 2007
    Località
    Savona
    Messaggi
    5,218

    Re: Beretta al Giappone

    Sino a questo momento ci sono state cinquanta visite a questa mia domanda e nessuna risposta: possibile che nessuno abbia qualche dato certo su cui discutere?
    Non vediamo la storia per come è ma per come siamo.

  3. #3
    Utente registrato L'avatar di Andrea58
    Data Registrazione
    Mar 2008
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    10,266

    Re: Beretta al Giappone

    Citazione Originariamente Scritto da kanister
    Sino a questo momento ci sono state cinquanta visite a questa mia domanda e nessuna risposta: possibile che nessuno abbia qualche dato certo su cui discutere?
    Avessi fatto una domanda semplice. Tu che sei il re delle matricole che chiedi in giro notizie spiazza.
    Vedrai che qualcuno ci sarà*.
    Per me come sai la 35 si risolve in : Arretrare il carrello, camerare il colpo e puntare in direzione del bersaglio. Poi tirare il grilletto fino ad esaurimento munizioni
    Homo homini lupus. Draco dormiens nunquam titillandus
    lo spirito di Cesare, vagante in cerca di vendetta, con al suo fianco Ate uscita infocata dall'inferno, entro questi confini con voce di monarca griderà "Sterminio", e scioglierà i mastini della guerra, così che questa infame impresa ammorberà la terra col puzzo delle carogne umane gementi per la sepoltura.

  4. #4
    Utente registrato L'avatar di stecol
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Roma
    Messaggi
    2,554

    Re: Beretta al Giappone

    So di un lotto di Beretta 34 (1500) spedite in Giappone con un battello italiano nel 1942-43, ma non sono a conoscenza di altre spedizioni del genere, soprattutto tramite i tedeschi.

    Nota curiosa: il lotto in questione arrivo a Betasom imballato in casse di legno, ma si ritenne opportuno imbarcare le armi con le sole scatole di cartone individuali dato che era possibile stivarle nei posti più impensati (angoli, stipetti, sotto le brande, latrine) invece di occupare spazi che vennero utilizzati per materiali più ingombranti ...

    Ciao
    Stefano
    É difficile volare con le aquile quando hai a che fare con i tacchini ....

  5. #5
    Utente registrato L'avatar di kanister
    Data Registrazione
    Aug 2007
    Località
    Savona
    Messaggi
    5,218

    Re: Beretta al Giappone

    Citazione Originariamente Scritto da stecol
    So di un lotto di Beretta 34 (1500) spedite in Giappone con un battello italiano nel 1942-43, ma non sono a conoscenza di altre spedizioni del genere, soprattutto tramite i tedeschi.

    Nota curiosa: il lotto in questione arrivo a Betasom imballato in casse di legno, ma si ritenne opportuno imbarcare le armi con le sole scatole di cartone individuali dato che era possibile stivarle nei posti più impensati (angoli, stipetti, sotto le brande, latrine) invece di occupare spazi che vennero utilizzati per materiali più ingombranti ...

    Ciao
    Stefano
    Ciao e grazie per la segnalazione: hai per caso qualche dato in più su questa spedizione? E' possibile che sia partita insieme ai 50 MAB che dicevo prime ed alle relative cartucce (pare 50.000 9M3?
    Non vediamo la storia per come è ma per come siamo.

  6. #6
    Utente registrato L'avatar di stecol
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Roma
    Messaggi
    2,554

    Re: Beretta al Giappone

    Per la prima risposta sono andato a memoria e se non ricordo male il fatto è riportato sul volume dell'USMM dedicato a BETASOM.

    Ma per i particolari dovrò andare a rileggerlo e sono più di 800 pagine , dammi un po' di tempo, anche se il fatto dovrebbe essere circoscritto al capitolo/i dedicato ai viaggi in Giappone.

    Ciao
    Stefano
    É difficile volare con le aquile quando hai a che fare con i tacchini ....

  7. #7
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Dec 2005
    Messaggi
    157

    Re: Beretta al Giappone

    bisognerebbe vedere quali sommergibili sono partiti per l'oceano indiano dopo il giugno-luglio 1944...non credo siano moltissimi, anzi...e controllare quindi quale di questi è affondato...

    se effettivamente, e non ho motivo di dubitarne, non si trovano Beretta 35 in quel range di matricole, allora queste devono essere state distrutte/perdute...

    secondo me l'ipotesi più probabile, se effettivamente queste pistole sono state mandate in Estremo Oriente e non, invece, espropriate direttamente dalla Wehrmacht, è quella della perdita del "vettore", ossia del sommergibile addetto al trasporto...

    vabbè, mi sono fatto una piccola ricerchina ed ho trovato questa pagina:
    http://www.uboat.net/ops/monsun3.htm

  8. #8
    Utente registrato L'avatar di kanister
    Data Registrazione
    Aug 2007
    Località
    Savona
    Messaggi
    5,218

    Re: Beretta al Giappone

    Grazie Andrej, conoscevo già* questo interessante sito, però non avevo ancora visto questa pagina, o mi era sfuggita o l'hanno aggiunta di recente.
    Avevo già* fatto qualche ricerca sugli U-boote da trasporto, grazie ad un libricino che posseggo che reca la storia di tutti i sommergibili tedeschi della 2GM.
    Escludendo quelli che sono arrivati a destinazione l'unico papabile sembrerebbe l'U180 (salpato ed affondato), che oltrettutto era pure destinato specificamente ai trasporti, mentre gli altri (U 863, 871, 864) erano sommergibili da attacco e quindi si può immaginare che lo spazio fosse destinato piuttosto alle loro armi e provviste.
    Temo comunque che se non si troverà* un manifesto di carico di qualche tipo il problema resterà* irrisolto.
    Non vediamo la storia per come è ma per come siamo.

  9. #9
    Utente registrato L'avatar di kanister
    Data Registrazione
    Aug 2007
    Località
    Savona
    Messaggi
    5,218

    Re: Beretta al Giappone

    Ciao Stecol, ti ringrazio. Si qualcosa di questi invii risultava già*: tra pistole, mitra, cartucce per gli uni e le altre qualche notizia si trova.
    Tuttavia come ho detto all'inizio il mistero riguarda soprattutto quelle fantomatiche 9000 pistole M35 del 1944, di quel campo matricolare, di cui sembra esistano tracce solo in quel documento della Beretta.
    Non vediamo la storia per come è ma per come siamo.

  10. #10
    Utente registrato L'avatar di kanister
    Data Registrazione
    Aug 2007
    Località
    Savona
    Messaggi
    5,218

    Re: Beretta al Giappone

    Stavo cercando notizie relative a questo dubbio che continua ad assillarmi. In un forum straniero ho trovato questa discussione, che comunque conferma sostanzialmente quanto già* sappiamo senza apportare nulla di nuovo.

    There were some Beretta Model 1935 (7.65) pistols sold to Japan late in the war, if they made it there is another subject. Fellow collector Robert Whittington did some research on Beretta pistols for his book "German Pistols And Holsters 1934-1945, Volume II). He has a letter from Beretta dated 1985 which states: Serial number 525000 to 534000 were sold to the German Army Hqs. and Japan Imperial Army between June 1944 and August 1944. Beretta doesn't state how many were sold to Japan, only the possible serial range.
    I collect Beretta pistols and data and have recorded a few numbers recorded from this serial range (they are hard to find). I managed find one in the possible Japanese serial range # 526897 and was lucky enough to get Beretta to answer my letter to them about it. Unfortunately mine was sold to the Germans (Dienststelle, which is German Station) on June 7 1944, so the search go's on. I have a letter from Beretta on another pistol #529473, it was sold to the German Military Command located in Como Italy Aug. 29th 1944. I don't know if the pistols went by, German or Japanese Submarine, but it is likely they never made it to Japan.
    David Franchi
    Non vediamo la storia per come è ma per come siamo.

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato