Risultati da 1 a 10 di 10

Discussione: Berretto coloniale mod. 42

  1. #1
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    12

    Berretto coloniale mod. 42

    Ciao a tutti gli utenti del forum,
    oggi vi posto bellissimo cappello coloniale mod. 42 rinvenuto da un mio amico in un mercatino delle mie parti e dopo tante peripezie sono riuscito a "strapparglielo" e farlo mio!!!
    Il fregio dovrebbe essere della cavalleria coloniale (smentitemi se sbaglio), per la prima volta sono riuscito a trovare un berretto che potrei indossare perchč č un'ottima taglia.
    Posto le foto insieme ad altri che ho in collezione,
    spero che vi piaccia....a presto.
    P.S.:Nelle soffitte deve esserci ancora MOOLTO Materiale!!!!
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  2. #2
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Localitā
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    19,068

    Re: Cappello coloniale mod. 42

    In data 1.4.1942 Anno XX EF, alla circolare N°256 del G.M.U. si parla dell'adozione di 'Berretto di tela coloniale con visiera per truppe in A.S.', questa e' la classificazione
    ufficiale e corretta di questo interessante copricapo militare italiano. PaoloM

  3. #3
    Moderatore L'avatar di Quex
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Localitā
    Napoli
    Messaggi
    1,329

    Re: Berretto coloniale mod. 42

    Salve,

    sinceramente questo berretto coloniale non mi piace..
    non ha i fori di areazione (presenti negli originali) ed il suo
    interno non presenta la fodera consona alla costruzione degli
    originali d'epoca che conosco ed ho in collezione; purtroppo
    somiglia (parere personale) molto alle repliche vendute negli USA
    che hanno letteralmente invaso il mercato negli ultimi anni...
    seppur fatte bene peccano per alcuni particolari di costruzione.
    Cordialmente
    Raffaello/Quex

    P.S. il fregio ricamato idem... canuttiglia/ricamo/supporto in stoffa (mi dispiace)
    mi piacerebbe vedere anche gli altri...
    Occorre molto tempo affinche' una buona idea faccia il giro della testa di un coglione.
    L.F.Celine

  4. #4
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Localitā
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    19,068

    Re: Berretto coloniale mod. 42

    Accidenti! Non avevo fatto caso all'assenza dell'aereazione e alla fodera interna!
    Purtroppo penso che Quex abbia ragionera li rifanno e anche bene, ma con qualche
    particolare (non secondario) mancante. La fodera interna č quella piu' difficile da replicare.
    Facci vedere i particolari degli altri! PaoloM

  5. #5
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    12

    Re: Berretto coloniale mod. 42

    Citazione Originariamente Scritto da marpo
    Accidenti! Non avevo fatto caso all'assenza dell'aereazione e alla fodera interna!
    Purtroppo penso che Quex abbia ragionera li rifanno e anche bene, ma con qualche
    particolare (non secondario) mancante. La fodera interna č quella piu' difficile da replicare.
    Facci vedere i particolari degli altri! PaoloM
    Come richiesto invio foto con un'altra 42 di quelle classiche.
    Effettivamente so che non ha i fori di areazione e la spigatura interna kaki. Faccio inoltre notare che non ha neanche il bottone di chiusura posteriore e la fronte della bustina č rafforzata con una cucitura ad arco che la rende rigida.
    Non faccio polemiche e rispetto le opinioni di tutti e faccio tesoro di quanto mi viene detto.Perō so cosa ho in mano perchč so dove č stata trovata (e anche altri utenti del forum sanno da dove viene questo cappello).Reputo la persona che me l'ha ceduta molto seria.
    Molto probabilmente č una 42 da ufficiale di fattura privata. Comunque mi piacerebbe vedere una riproduzione di una 42 per metterle a confronto.
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  6. #6
    Moderatore L'avatar di Quex
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Localitā
    Napoli
    Messaggi
    1,329

    Re: Berretto coloniale mod. 42

    Salve,

    purtroppo rimango della mia opinione.. la fattura privata e non dei berretti coloniali prevedeva
    i fori di aereazione (clima tropicale ) inoltre il fregio come giā* espresso in precedenza č
    una riproduzione (parere personale) ad ogni buon modo ognuno ha le sue certezze...
    IL confronto delle foto tra i due beretti chiaramente dimostra la diversa fattura e la
    differenza di costruzione in particolare la totale assenza di fodera č a mio avviso
    una grave mancanza
    perchč i berretti sartoriali da ufficiale erano di gran lunga
    meglio rifiniti di quelli da truppa (se per un solo momento l'idea della fattura privata/sartoriale
    dovesse coglierci )
    Le foto della riproduzione venduta in rete in asta (ovviamente il venditore USA in tempi diversi
    ha venduto questi berretti dichiarandoli sempre come originali) da notare che mancano
    i bottoncini del soggolo negli originali sono in legno non verniciato (spesso nelle
    repliche sostituiti con bottoncini italiani in legno colorati verde WW2 facilmente reperibili)
    cosi' come nel berretto di Aule Tite.
    saluti
    Raffaello/Quex
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    Occorre molto tempo affinche' una buona idea faccia il giro della testa di un coglione.
    L.F.Celine

  7. #7
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    12

    Re: Berretto coloniale mod. 42

    Citazione Originariamente Scritto da Quex
    Salve,

    purtroppo rimango della mia opinione.. la fattura privata e non dei berretti coloniali prevedeva
    i fori di aereazione (clima tropicale ) inoltre il fregio come giā* espresso in precedenza č
    una riproduzione (parere personale) ad ogni buon modo ognuno ha le sue certezze...
    IL confronto delle foto tra i due beretti chiaramente dimostra la diversa fattura e la
    differenza di costruzione in particolare la totale assenza di fodera č a mio avviso
    una grave mancanza
    perchč i berretti sartoriali da ufficiale erano di gran lunga
    meglio rifiniti di quelli da truppa (se per un solo momento l'idea della fattura privata/sartoriale
    dovesse coglierci )
    Le foto della riproduzione venduta in rete in asta (ovviamente il venditore USA in tempi diversi
    ha venduto questi berretti dichiarandoli sempre come originali) da notare che mancano
    i bottoncini del soggolo negli originali sono in legno non verniciato (spesso nelle
    repliche sostituiti con bottoncini italiani in legno colorati verde WW2 facilmente reperibili)
    cosi' come nel berretto di Aule Tite.
    saluti
    Raffaello/Quex

    Ciao Raffaello rispetto la tua opinione personale. ogniuno si basa sulle proprie esperienze personali ed č corretto accettarle tutte. Saluti e a presto.

  8. #8
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2010
    Messaggi
    27

    Re: Berretto coloniale mod. 42

    non credo di avere mai visto un fregio con un sottopanno di questo colore ? sarei curioso di vedere il Mod.42 del 3° BERSAGLIERI , ho appena recuperato una bustina della stessa unitā e vorrei paragonare il fregio
    Paolo

  9. #9
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2009
    Localitā
    PISTOIA
    Messaggi
    71

    Re: Berretto coloniale mod. 42

    Riapro questo topic rifacendomi ad uno stralcio dell'intervento di Quex.
    "....purtroppo rimango della mia opinione.. la fattura privata e non dei berretti coloniali prevedeva
    i fori di aereazione..."
    Partendo dal fatto che anche a me il berretto postato non piace x niente, non mi trovi d'accordo con quanto da te affermato; non conosco i regolamenti nello specifico, ma ti assicuro che nella realtā esistono berretti originali senza fori di aerazione e senza fodera.
    Saluti.
    Luca

  10. #10
    Moderatore L'avatar di Quex
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Localitā
    Napoli
    Messaggi
    1,329

    Re: Berretto coloniale mod. 42

    Salve Luca,

    nel mio scritto io avevo escluso la possibilitā che
    un beretto di fattura privata non avesse i fori di areazione
    (mi sbagliavo) avendone negli ultimi mesi acquistati ben due
    (costruiti in sartoria senza fori) cosa abbastanza anomala e MAI
    vista prima per un copricapo tropicale.
    Cosa ben diversa sia che stiamo discutendo di un berretto non
    di fattura privata ma di un canonico berretto coloniale mod.42
    come quello di AU LITE che prevede nella sua costruzione i fori
    di areazione (a tal proposito voglio informarvi che i falsi di nuova
    produzione adesso hanno anche i fori si sono adeguati..)
    ma come si dice "gli esami non finiscono mai" ed adesso avendone
    qualcunoin collezione (sia di fattura privata che da truppa) posso dire
    che SI una sartoria privata della mia citta' la F. RUGGIERO di Napoli
    produsse berretti coloniali da ufficiale senza fori ed anche senza fodera...
    della serie fatto peggio di cosi' non si puo', brutti e facilmente falsificabili
    ma originali del tempo detto questo speriamo di non alimentare "nuove
    produzioni sartoriali".
    saluti
    Raffaello/Quex
    Occorre molto tempo affinche' una buona idea faccia il giro della testa di un coglione.
    L.F.Celine

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB č Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] č Attivato
  • Il codice [VIDEO] č Disattivato
  • Il codice HTML č Disattivato