Pagina 3 di 5 PrimaPrima 12345 UltimaUltima
Risultati da 21 a 30 di 41

Discussione: Berretto mimetico reversibile Waffen SS

  1. #21
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2008
    Messaggi
    120

    Re: Berretto mimetico reversibile Waffen SS

    Vedi Quex quando una persona parte dal presupposto di avere la CERTEZZA come dici tu parte con un piede sbagliato" "di tutte le cose sicure la più certa è il dubbio BERTOLD BRECHT" ,io non discuto l'originalità che non sono in grado di valutare ,nè tantomeno voglio giustificare qualcosa che non conosco dico solo che esprimere giudizi indiscutibili è sbagliato la storia è piena di errori di valutazione vedi teste di Modigliani pescate nell'arno e giudicate originali fino a quando gli studenti non anno ammesso che è stata fabbricata da loro(se vuoi te ne cito altre) ,se poi tu mi dici che sei infallibile nei tuoi giudizi ,allora non mi resta che collezzionare figurine panini sperando che il tuo campo delle conoscenze non sia cosi vasto come lo è nella militaria tedesca dove noto che praticamente sai tutto, mentre per rispondere a Lucas dico che sicuramente lo studio è essenziale come le comparazioni ma tu mi vuoi far credere che se un fante tedesco si è fatto costruire una bustina da un telo tenda nel 1944 sei in grado di riconoscerlo? oppure se mia nonna (fatti veri)sul fronte gotico cuciva e rammendava con quello che trovava una giacca tedesca e il filo non era certo quello d'ordinanza saresti in grado di compararlo? signori non voglio far polemiche ma per curiosità fate una prova, prendete un pezzo da voi trovato è fatelo vedere agli specialisti poi ditemi se tutti vi dicono la stessa cosa, sullo stesso oggetto ci sono stati pareri differenti (anche da persone valide) quindi praticamente solo voi avete la "verità assoluta" mentre altri anche preparati sono degli incompetenti .un saluto

  2. #22
    Moderatore L'avatar di Quex
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Napoli
    Messaggi
    1,329

    Re: Berretto mimetico reversibile Waffen SS

    Salve Hiss,

    credo che per prima TU (consentimi) abbia scritto " di non essere" se poi
    la "Kultur di Brecht" ti da delle risposte posso dirti che tale cultura non
    mi appartiene essendo totalmente impermeabile agli scritti di tale personaggio..
    per quanto scrivi posso dire che per curiosità non FACCIAMO PROVE ma
    esaminiamo FATTI ed il berretto in questione anche se facessimo "filosofia
    dei buoni propositi" non diverebbe un ORIGINALE; vedi Caro Hiss questa discussione
    è un fatto oggettivo e non soggettivo come vuoi farci credere.
    ad maiora
    Raffaello/Quex
    Occorre molto tempo affinche' una buona idea faccia il giro della testa di un coglione.
    L.F.Celine

  3. #23
    Moderatore L'avatar di Waffen
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    FIRENZE
    Messaggi
    3,111

    Re: Berretto mimetico reversibile Waffen SS

    A prescindere dal berretto in se stesso, io sarei curioso di sapere questa storia di Prato,abitandoci vicino sono sempre stato incuriosito da queste storie,ma in pochi mi hanno dato notizie precise, ma esistono ancora questi capannoni? Perchè arrivava materiale tedesco o militare in questi capannoni?
    Io avevo sentito cose simili alla caritas (bidoni gialli che raccolgono vestiti per bisognosi,dove dice che si erano visti arrivare una divisa tedesca+ schirm!) In tal caso il bisognoso sarei stato io

    Un saluto e scusate la curiosità
    kappa

  4. #24
    Moderatore L'avatar di der graf
    Data Registrazione
    May 2007
    Località
    Marche
    Messaggi
    569

    Re: Berretto mimetico reversibile Waffen SS

    caro Hiss cio che dici è senz'altro vero anche se in senso un poco generico.
    Qui si sono comunque espressi pareri democraticamente a mio avviso, come di regola su un forum che si rispetti e non certo indiscutibili in quanto ognuno è libero di discuterli e di asserire il contrario di cio' che vien detto e non certo si ha la presunzione di cambiare le idee altrui.
    Tutt'al più ci si confronta per crescere (collezionisticamente parlando) e per disquisire su cio che più ci piace e ...in questo caso, dal momento che dici di non essere in grado di emettere un giudizio sul cappello in questione, dovresti a mio avviso fidarti e propendere su quanto è stato espresso in merito al pezzo e mi riferisco nei confronti di coloro, me compreso, che hanno constatato i fregi non buoni da cui la effettiva non bontà del pezzo.
    Credimi, poi quand'è la fine non è neanche cosi' difficile rendersi conto di ciò, basta un pò di esperienza, di studio e comparazione, ci arriveresti anche tu; penso che la maggior parte dei collezionisti "intelligenti" e gallonati, anche in altri lidi (scommettiamo?), potrebbero asserire con tranquillità quanto da noi dichiarato e senza tante esitazioni. Anzi direi PER FORTUNA che fin qui ci si arriva, perchè esistono casi ben piu criptici e difficili e copie più che perfette e casi anche dove potrebbero rientrare pezzi particolari o insoliti magari realizzati da tua nonna all'epoca per i tedeschi e non per questo non storicamente buoni e che magari sicuramente verrebbero oggigiorno -e a torto- parimenti rigettati dal mondo collezionistico perchè non regolamentari o consoni agli standard e qui mi riallaccio alle tue constatazioni....ciò però meriterebbe comunque un discorso a parte non si può fare di "tutta l'erba un fascio" e comunque pezzi del genere rientrerebbero in un valore di mercato relativo proprio in virtu' della loro ambiguità.
    Per forza di cose dopo 70 anni e con i prezzi che girano e la confusione informativa, nel collezionismo di questo genere, penso tutti noi siamo ora più che mai alla ricerca di "certezze" ovvero di "pezzi buoni e regolamentari" e aggiungerei anche in "discreto stato conservativo"....difficile acquistare quindi un pezzo dal carattere "dubbioso", anzi nel dubbio converrebbe addirittura lasciarlo dove si trova oppure farsi consigliare da collezionisti con un po' piu' di esperienza facendo tesoro di quanto viene riferito e magari ringraziando per aver evitato di buttare inutilmente cifre cospicue o per aver smascherato un falsone...penso cio' sia regola valida anche per te (almeno lo spero), se sei un collezionista o se hai acquistato militaria da qualche parte; non credo tu abbia perpetrato acquisti col senno "della cultura del dubbio".

    Cordialità.
    kdg
    "Unsere Mauern brachen aber unsere Herzen nicht"
    ----------------------------------------------------------------------
    "der graf" ist Carlo Cicconi-Massi

  5. #25
    Moderatore L'avatar di der graf
    Data Registrazione
    May 2007
    Località
    Marche
    Messaggi
    569

    Re: Berretto mimetico reversibile Waffen SS

    Per Waffen...c'era una volta....
    ...per farla in breve, la storia è questa: in quel di Prato confluivano-confluiscono tutti gli stracci del mondo in quanto tali stracci ed indumenti venivano-vengono poi rilavorati e riciclati per il processo di fabbricazione delle stoffe e dei filati secondo precisi procedimenti industriali. Tali stracci rappresentavano rifiuti e materiale dismesso e dimenticato proveniente da varie nazioni: da raccolte d'indumenti della Croce Rossa Internazionale a materiale raccolto individualmente dagli stracciari locali, materiale, in termini di vestiario, anche antico e disparato, materiale dismesso e buttato via come succede poi in ogni famiglia quando magari un indumento non ti va più bene e lo metti nel sacco della caritas.... tra questo materiale anche tanto ( ma tanto ) surplus militare di quasi tutte le nazioni. Ovviamente bastava andare da chi "lavorava" il tedesco, ovvero materiale proveniente dalla Germania, per trovare all'interno delle famose balle cosucce appetibili come feldbluse, tarnjacke, rock, berretti, giacchini Panzer e chi piu ne ha piu ne metta.....tante cose, davvero tante cose....e pagate a prezzi oltremodo ridicoli e simbolici...in quanto chi cedeva non sapeva....Ma non solo materiale tedesco anche tanto materiale di altre nazioni.
    In seguito la notizia si è sparsa e Prato è diventata meta di collezionisti e "ricercatori", un vero businness! I prezzi sono lievitati, le "invidie" e gli interessi pure e molto materiale "uscito da Prato" era invece stato magari portato ad Hoc qualche giorno prima per essere poi spacciato come trovato "tra gli stracci", per tornare a cio' che dicevo in qualche mio post precedente nel presente thread...
    C'è chi comunque con Prato si è arricchito e c'è chi ha creato collezioni di militaria a costo zero...recuperando pezzi davvero superlativi...
    Ora Prato continua nella sua opera industriale di riciclaggio e lavorazione di questi capi dismessi dal mondo e nella militaria è diventato ormai leggenda, ma materiale militare di nostro interesse effettivamente si è estremamamente rarefatto fino quasi ad azzerarsi...anche se ancora molte cose si dice escano da li.
    Altre realtà simili a Prato sono stati i magazzini di Napoli e di Genova.
    "Unsere Mauern brachen aber unsere Herzen nicht"
    ----------------------------------------------------------------------
    "der graf" ist Carlo Cicconi-Massi

  6. #26
    Moderatore L'avatar di Quex
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Napoli
    Messaggi
    1,329

    Re: Berretto mimetico reversibile Waffen SS

    Salve,

    qui non si tratta di dubbio o di fuori ordinanza (fatto sul campo) siamo
    di fronte a dei fregi WSS FALSI/REPLICHE mah come al solito quando si
    parla di falsi il DUBBIO Amletico o di "straniamento Brechtiano" diventa padrone
    della discussione e subito si arriva ad un muro contro muro dove chi afferma
    o grida al falso è in preda ad un delirio di onnipotenza questa discussione
    in un altro Forum (WAF USA) avrebbe fatto ridere molti collezionisti WSS.
    saluti
    Raffaello/Quex
    Occorre molto tempo affinche' una buona idea faccia il giro della testa di un coglione.
    L.F.Celine

  7. #27
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2008
    Messaggi
    120

    Re: Berretto mimetico reversibile Waffen SS

    Scusatemi ma evidentemente parlo un italiano non comprensibile ,cerchero di migliorarmi,allora:escludendo l'oggetto in questione per capirci dico solo e lo ripeto che dare giudizi CERTI e a mio modo di vedere è sbagliato nessuno detiene la certezza , e non sono parole mie ,non mi interessa il "muro contro muro" non so che farmene ,non sono certo io che voglio far cambiare idea a qualcuno ,ma il caso dell'elmo ss mod40 di un collezzionista italiano (siciliano) giudicato sul citato forum americano dovrebbe far riflettere (l'elmo è stato giudicato buono\falso da diversi guru usa , e non ridevano davvero, episodio accaduto 2\3 anni fà, ed è presente ancora su forum italiani ) poi se qualcuno pensa che il sottoscritto dica queste cose per interessi privati è in errore ,per finire non è una questione oggettiva\soggettiva perche il mio discorso non era mirato, mentre condivido in pieno le parole di der graf ma cazzarola la frase "ci arriveresti anche tu "anche se in certo contesto e" brutta" signori spero di essermi spiegato ed è stato un piacere.
    PS: sarebbe una cosa costruttiva quando si danno giudizi di falso\buono fare degli esempi e non dire è falso,punto. perche? perche e falso.punto.quindi se possibile fate comparazioni, cosi incompetenti come il sottoscritto imparano qualcosa,grazie. un saluto

  8. #28
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Oct 2012
    Località
    Torino
    Messaggi
    452

    Re: Berretto mimetico reversibile Waffen SS

    Ieri, sulla via del ritorno, mi sono fermato per un saluto da un mio amico, commerciante di militaria in Italia da molti anni. Sicuramente lo conoscerete anche tutti voi, ma per evidenti motivi non lo nomino. Avendo visto nel suo ufficio un berretto simile a questo, mi è tornato in mente il topic. Abbiamo dato uno sguardo veloce, a suo parere questi fregi sono repliche, o falsi se preferite, conosciuti da molti anni nell'ambito del collezionismo. Ha pure aggiunto che, come sempre, la cosa migliore sarebbe avere l'oggetto tra le mani, ma le probabilità di dare un giudizio errato in questo caso sono quasi pari a zero. Questo è quanto, io, come già detto, di cappelli/divise e simili, non ne capisco niente.

  9. #29
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    Fidenza - Parma
    Messaggi
    188

    Re: Berretto mimetico reversibile Waffen SS

    mi sembra che quanto esposto da Hiss sia condivisibile sotto diversi aspetti.
    L'oggetto dal quale è nata la discussione pare sia palesemente falso, però, nel tempo ho avuto modo di leggere discussioni su originalità o meno di pezzi (berretti, giacche, elmetti, decorazioni,...)nelle quali si sostenevano tesi non basate su dati certi (come può essere in questo caso), ma su piccolezze, sfumature (perchè il bottone è stato riattaccato, la cucitura è con un filo diverso, il fregio è stato rimontato perchè la cucitura è diversa,...).
    Interpreto il ragionamento fatto dall'amico, con riferimento a quelle discussioni dove le motivazioni con le quali spesso si indicano come falsi certi oggetti sono un poco stiracchiate.
    Ritenendo sempre interessanti le discussioni io, però, non ho più messo foto di pezzi della mia collezione perchè c'è sempre qualcuno che troverà delle sfumature che non convincono e per le quali altri hanno espresso giudizi positivi.
    Anche perchè, spesso si postano pezzi non perchè si richiede una perizia, ma per puro piacere di condividerli con altri.
    Inoltre spesso sono pezzi già visti da collezionisti o venditori esperti che dal vivo hanno espresso un parere positivo.
    Comunque è sacrosanto che in presenza di falsi palesi o quasi lo si dica, però personalmente mi asterrei da giudizi assoluti in tanti altri casi dove, magari, il pezzo visto dal vero è ritenuto buono.
    Sul fatto che, durante la guerra, le divise tedesche non fossero impeccabili penso che sia risaputo. Recentemente ho reperito in un paese della bassa vicino al Po, una giacca mod. 43, che ha le tasche superiori rifatte però seguendo il mod. 40 e una delle tasche sotto che è stata riattaccata più in basso rispetto a dove doveva essere.
    L'avrà modificata il contadino oppure è stata fatta all'epoca? Se si ragionasse solo seguendo i canoni del tipo e modello dovrebbe essere cassata come falsa.
    Per concludere penso che certi giudizi insindacabili, sempre nel caso che il falso non sia palese, dovrebbero essere dati solo vedendo l'oggetto o perlomeno dovrebbero essere corredati da un ragionevole dubbio.

    un saluto.

    roberto

  10. #30
    Utente registrato L'avatar di H
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Torino
    Messaggi
    1,157

    Re: Berretto mimetico reversibile Waffen SS

    Tutto condivisibile ma di questo si sa (vedi post di Lucas) anche chi lo ha fatto! più sicuri di così
    H/Haflinger

Pagina 3 di 5 PrimaPrima 12345 UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato