Pagina 3 di 5 PrimaPrima 12345 UltimaUltima
Risultati da 21 a 30 di 43

Discussione: Berretto per Console della Legione Alpina Friulana

  1. #21
    Moderatore L'avatar di Quex
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Napoli
    Messaggi
    1,329
    Salve,
    come avevo premesso nel mio intervento precedente ho un beretto
    da Colonello Paracadutista con il fregio ricamato su panno ROBBIO
    il beretto non presenta profilatura sul grado ed al fregio e' stata
    asportata la corona (RSI?) il copricapo e' stato ritrovato
    personalmente da me al mercato degli stracci ed e' sicuramente un
    originale d'epoca.
    Aspetto i vostri pareri..
    un saluto
    Quex

    Immagine:

    107,02 KB


    Immagine:

    107,88 KB
    Occorre molto tempo affinche' una buona idea faccia il giro della testa di un coglione.
    L.F.Celine

  2. #22
    Banned
    Data Registrazione
    Oct 2005
    Messaggi
    288
    Molto bello il fregio frontale con la lama del gladio realizzata con canottiglia finissima. Peccato che sia stata eliminata, ed anche malamente la corona. Credo che il fregio integro sarebbe stato da delirio, anche perchè molto raro.
    Sembra un berretto a visiera compatto ed omogeneo, sembrerebbe produzione intorno anni '40. L'asportazione della corona potrebbe anche far supporre una adesione del proprietario alla R.S.I..
    Qualcuno conosce il regolamento del R.E.I. che prevede l'abolizione della sottopannatura robbio per i colonnelli comandanti?
    Quando il pezzo, come in questo caso, viene personalmente reperito tra gli "stracci", seppur inusuale e con qualche differenza rispetto agli standard, almeno garantisce l'originalità*.
    Francesco

  3. #23
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Località
    Friuli-Venezia Giulia
    Messaggi
    769
    Salve a tutti! Il cappello si presenta bene , direi che il fregio è di ottima fattura, peccato per la corona (potrebbe trattarsi anche di un cappello utilizzato dopo il 46 infatti le uniformi non mutarono nella sostanza almeno fino ai primissimi anni 50), dalle foto pare che non abbia mai avuto numeri o forse c'era la croce in quanto non più comandante di reggimento,(i colonnelli comandanti continuavano a mantenere il robbio anche se non più titolari di reggimento).
    Quanto alla disposizione REI non saprei indicare il numero di circolare ma dai vari cappelli da comandante (compresi quelli all' alpina) visionati nessuno portava la filettatura tra i gradi rossa, (anche per non confonderla con qualche servizio) bisognerà* consultare un po i sacri testi!
    A volte mi è capitato di vedere qualche cappello all' alpina con la V sottopannata per iniziativa personale, questo per i colonnelli comandanti, qualche raro cappello all' alpina da ten.colonnello in IGS invece portava l'aquila su grigioverde sottopannata di robbio come pure i gradi laterali (praticamente si vedeva solo in contorno del fregio e della V in robbio) sempre però inframezzati dal grigioverde.
    So però che esistono nastri di grado (ancora da utilizzare) inframmezzati di rosso che creano confusione, potrebbero essere specifici per la milizia o per i servizi medici.
    Come giustamente fa notare Nostradamus i regolamenti fanno testo, peccato che si parla dell' esercito italiano ove ognuno tendeva ad intrerpretare le disposizioni e a differenziarsi dagli altri!Infatti come disse qualcuno. " governare gli italiani non è difficile, è impossibile!!"
    Ciò determina inevitabilmente a volte dei problemi di interpretazione![]
    Cerco "avidamente" copricapi italiani, soprattutto Alpini, ed austro-tedeschi fino al 1945 nonchè foto italiane e austriache della Zona Carnia, Alto Isonzo e occupazione austro tedesca del Friuli I° guerra mondiale, foto Alpini divisione Julia e occupazione tedesca Friuli fino al 1945.

  4. #24
    Banned
    Data Registrazione
    Oct 2005
    Messaggi
    288
    Citazione Originariamente Scritto da Lafitte

    Come giustamente fa notare Nostradamus i regolamenti fanno testo, peccato che si parla dell' esercito italiano ove ognuno tendeva ad intrerpretare le disposizioni e a differenziarsi dagli altri!Infatti come disse qualcuno. " governare gli italiani non è difficile, è impossibile!!"
    Ciò determina inevitabilmente a volte dei problemi di interpretazione![]
    Eh già*! Parole sante Lafitte. Ho visto e trovato personalmente molti elementi uniformologici "anomali", ai quali pochi crederebbero, frutto dell'italica inventiva o semplice arte di arrangiarsi...nell'RSI non ne parliamo neanche...
    L'unico problema è che molti "furbacchioni" si crogiolano molto su questo punto "sdoganando" di tutto e spacciandolo per originale...
    E' in questi casi che diventa importantissima la provenienza...e tanta esperienza...
    Francesco

  5. #25
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2005
    Località
    Sicilia
    Messaggi
    465
    Neanche io penso che si possa attribuire alla RSI,ma di sicuro usato fino al 43'.
    Comunque non era cosa strana applicare il fregio in robbio su gradi non filettati di rosso.

    Oggi vi posto le foto del fregio ravvicinato.

    Ciao

    Vincenzo
    CERCO MILITARIA DELLA M.V.S.N. NELLO SPECIFICO: DISTINTIVI DIVISIONALI DELLA MILIZIA, MEDAGLIE DIVISIONALI PERIODO 40/43, PUGNALI DA MARCIA E NON, FOTO FRONTE GRECO/ALBANESE, JUGOSLAVO E RUSSO, SCUDETTI DA BRACCIO, TESSERE MVSN E MEDAGLIE AL VALORE CONFERITE AD APPARTENENTI ALLA MILIZIA E NON. IN PARTICOLARE CERCO MILITARIA DELLA 167° LEGIONE CC.NN. "ETNA".

  6. #26
    Banned
    Data Registrazione
    Oct 2005
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    22
    Cari amici , questo topic (che è anche il primo che leggo...) mi lascia un po` perplesso . La mancanza del sottopanno rosso al tamburo non è una aberrazione in quanto ho visto numerosi berretti da colonnello comandante del REI (questo però è il primo della MVSN...) a cui mancava il sottopanno rosso .

    La questione che vorrei porre è un`altra , questo berretto è Milizia solo per il fregio ( vedi assenza profilo nero superiore , vedi assenza profilo nero sul tamburo tra i gradi ) è vero che con l`entrata in guerra i profili di specialità* vennero aboliti ma è anche vero che la maggior parte delle 34 MVSN trasformate in 40 mantennero le profilature in quanto gli ufficiali della MVSN (e figuriamoci un console comandante ! ) non si volevano "mischiare" con il REI . L`analisi clinica di questo berretto non è delle migliori in quanto potrebbe essere un cappello del REI con l`accrocco di un fregio MVSN , dico "potrebbe" in quanto bisogna valutare anche molti altri fattori : provenienza , prezzo ecc. Personalmente farei entrare questo pezzo a casa solo se uscito da casa privata o trovato in un mercatino ma non mi sognerei mai di comperarlo ad un commerciante di militaria . Anche se fosse originale non è un cappello di grande valore sia monetario che storico come tutte le cose che non sono ne carne e ne pesce .

  7. #27
    Banned
    Data Registrazione
    Oct 2005
    Messaggi
    288
    Attendiamo che Vincenzo posti il fregio, forse potrebbe essere di aiuto...
    Francesco

  8. #28
    Banned
    Data Registrazione
    Oct 2005
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    22
    Anche io attendo di veder il primo piano del fregio.... Cosi potremo dare un giudizio più veritiero !

    Tommaso

  9. #29
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2005
    Località
    Sicilia
    Messaggi
    465
    Spero che si possa capire qualche cosa!!!!!

    Immagine:

    65,05*KB

    Immagine:

    57,66*KB

    Immagine:

    49,56*KB

    ciao

    Vincenzo
    CERCO MILITARIA DELLA M.V.S.N. NELLO SPECIFICO: DISTINTIVI DIVISIONALI DELLA MILIZIA, MEDAGLIE DIVISIONALI PERIODO 40/43, PUGNALI DA MARCIA E NON, FOTO FRONTE GRECO/ALBANESE, JUGOSLAVO E RUSSO, SCUDETTI DA BRACCIO, TESSERE MVSN E MEDAGLIE AL VALORE CONFERITE AD APPARTENENTI ALLA MILIZIA E NON. IN PARTICOLARE CERCO MILITARIA DELLA 167° LEGIONE CC.NN. "ETNA".

  10. #30
    Banned
    Data Registrazione
    Oct 2005
    Messaggi
    288
    Azz Vincenzo! Così è una impresa, almeno per me, improba.
    Riesci a fare delle foto ben dettagliate del fregio?
    Bisognerebbe riuscire ad osservare nitidamente la canottiglia, gli spessori, la fattura, il panno, ecc...
    Dare una opinione da queste foto sarebbe presuntuoso e superficiale...
    Francesco

Pagina 3 di 5 PrimaPrima 12345 UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato