Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12
Risultati da 11 a 19 di 19

Discussione: Bisogna andarsele proprio a cercare...

  1. #11
    Moderatore L'avatar di icarus68
    Data Registrazione
    Nov 2011
    Messaggi
    2,550
    ..Sven Hassel....non è cinismo il tuo, è mancanza di civismo di questi che portano se stessi e, cosa gravissima e infinitamente inquietante e triste, dei bambini a prendere bagni e tintarella ed giocare in un sito interdetto, a prescindere dalla motivazione del divieto dato dall'Autorità.
    E', questo, solo uno dei milioni di esempi dell'approccio di molti italiani con le regole, prima ancora che con le leggi e con coloro che sono deputati e tenuti a vigilarne il rispetto; le une e le altre viste come barriere odiose al proprio ego ed individualismo...salvo poi, a tragedia avvenuta, sbraitare ed invocare "giustizia" (e quindi rispetto della legalità!!!), dopo aver calpestato allegramente ogni basilare accorgimento a tutela della propria ed altrui incolumità.
    Tipico di un Paese, dove per troppi, la parola "vietato" necessita di rafforzativi come ""strettamente", "assolutamente", ecc. ...per essere meglio ignorata...

  2. #12
    Utente registrato L'avatar di Lev
    Data Registrazione
    Sep 2011
    Messaggi
    841
    L'articolo cosi' descrive il luogo :

    La spiaggia delle bombe si chiama Cala Zafferano. Mare cristallino, sabbia bianca, morbide dune. Sarebbe una normale spiaggia da cartolina se non fosse che la geografia la colloca all’interno della vasta area — 7.500 metri quadrati — della base militare Nato.

    Allora viene da chiedersi come mai si usa un posto cosi' bello con un mare cosi' cristallino per un poligono di tiro?......non sarebbe meglio usarlo per altri scopi piu' pacifici tipo turismo che darebbe di certo molto piu' lavoro,non costerebbe milioni di euro per la bonifica e non farebbe morire nessuno di cancro?

    L'articolo prosegue raccontando i bambini che giocano in mezzo alle bombe inesplose e descrivendo in modo maniacale pure i tipi di bombe il loro calibro e pure il peso...guarda caso l'articolo,tra' l'altro molro lungo e dettagliato,si dimentica del tutto di raccontare che il vero pericolo non sono tanto le bombe inesplose,ma quelle gia' esplose sono veramente un serio pericolo per quei sciocchi e incautii,voglio essere educato,bagnanti che si godono la bellezza del luogo.
    Del pericolo delle bombe inesplose,molte all'uranio esaurito,altamente cancerogene per non dire di quelle convenzionali ma frabbricate con leghe metalliche speciali che esplodendo innondano la zona di altrettanti polveri altamente cancerogene,beh di tutto questo l'articolo riserva solo una misera righetta : "Per non parlare dell'uranio delle bombe sganciate nel poligono che ha spappolato i polmoni ai teuladini".......solo una piccola righetta per raccontarci il vero problema,il vero pericolo di quel luogo,cioe' quello che non si vede!


    Secondo World press freedom index 2014 l'italia si colloca al 49* posto come liberta'/qualita' di informazione:Reporters Without Borders
    addirittura siamo dietro il Niger,Haiti e altri paesuccoli,non ho la piu' pallida idea se questa classifica sia giusta o no,pero' se girate in rete si trovano altri siti che ci danno ancora piu' giu' tipo al 60* posto e anche piu' in basso.....se si ritorna all'articolo in oggetto e lo si esamina attentamente si deve per forza ammettere che manca di informare qual'e il reale pericolo, e' come scrivere una ricetta di cucina omettendo l'ingrediende base.

    non e' che per caso la classifica di World press freedom ci ha azzeccato?

  3. #13
    Moderatore L'avatar di maxtsn
    Data Registrazione
    Jan 2011
    Località
    Prov. TO
    Messaggi
    6,597
    Io continuo a dire che se la spiaggia è interdetta i bagnanti NON ci devono andare (e teoricamente sono anche accusabili).
    Per quanto riguarda libertà di stampa... sicuramente in Italia tanta libertà non c'è.
    Sul DU (Uranio impoverito) tante cose sono state scritte di cui moltissime errate; è un elemento scarsamente radioattivo e con una tossicità chimica pari a quella del piombo (che ha creato tanti morti per via delle tubature) e del tungsteno.
    E' ovvio che, come qualsiasi sostanza tossica sparpagliata in terra (o per aria), crea dei seri problemi di inquinamento ambientale e di conseguenza di salute.
    __________________________________________________ __________________________________________________ __

    Max

    Frangar non flectar

  4. #14
    Utente registrato L'avatar di Lev
    Data Registrazione
    Sep 2011
    Messaggi
    841
    I bagnanti li ho definiti,molto educatamente altrimenti mi sarei sprecato con altri aggettivi molto piu' pesanti,"sciocchi e incauti",ergo NON ci sarebbero dovuti andare......rimango molto perplesso sull'uso di un luogo cosi stupendo,uno dei luoghi marini tra' i piu' belli del nostro bel paese,per poligono di tiro.

    L'Uranio impoverito sara' anche poco radioattivo ma rimane sempre molto tossico,pericoloso per la salute,il mondo scientifico ha stabilito che e' altamente cancerogeno,e non credo che puo' essere equiparato alle tubature in piombo non piu' in uso dal tempo degli antichi romani.
    Queste bombe all'uranio impoverito causarano molte morti nella prima guerra del golfo tra' i soldati inglesi nel 1991/1992,venne chiamata la sindrome del golfo,dopo di che la medicina scopri' e studio' le cause,cioe' l'esposizione dei soldati in zone bombardate da bombe all'uranio impoverito,con cio' la medicina il mondo scientifico e' a conoscenza ed ha studiato da oltre 20 anni la pericolosita' di queste polveri sprigionate da questi ordigni.

    la Repubblica/cultura_scienze: 'Fu un farmaco a provocare la sindrome del Golfo'

    l'articolo del 1999 cosi' cita :
    Rivelazioni destinate a provocare polemiche, anche perché la sostanza incriminata - detta "P.B" - è stata utilizzata nel Golfo in via sperimentale, e assunta da oltre 250 mila uomini. Il sospetto, a questo punto, è che gli effetti collaterali sulla salute non fossero ancora stati accertati con precisione. Bisogna anche ricordare, però, che altri due precedenti studi - commissionati, rispettivamente, dalla Casa Bianca e dall'Istituto nazionale di medicina - avevano escluso qualsiasi legame tra il farmaco e la sindrome dei veterani. Indicando, invece, altre probabili cause: lo stress post-guerra, l'esposizione ai fumi derivanti da incendi di sostanze oleose (tipo petrolio), l'uranio presente nelle bombe di fabbricazione statunitense.

    anche in questo caso,come nell'articolo predente solo una righetta che pero' cita l'uranio.......ma siamo nel 1999,cioe' 15 anni fa.



    Nella ex jugoslavia i soldati americani fecero tesoro dell'esperienza della guerra del golfo e si aggiravano nelle zone bombardate con questi ordigni indossando speciali tute prottettive mentre i nostri soldati ne erano completamente sprovvisti e molti di loro si sono ammalati e sono deceduti,ci sono moltissime notizie al riguardo di questi fatti e all'alta pericolosita' delle bombe all'uranio impoverito,tra' questi anche molte associazioni militari e blog delle forze armate :

    Il blog dei militari, esercito, marina, aeronautica, militare

    Uranio impoverito, la storia infinita

  5. #15
    Moderatore L'avatar di maxtsn
    Data Registrazione
    Jan 2011
    Località
    Prov. TO
    Messaggi
    6,597
    Concordo assolutamente, ma la tossicità è equivalente a quella del Pb.
    La causa delle morti, come citi giustamente, sono date sì al DU, ma in quanto seminato in aria ed in terra.
    Sai quante morti sono date da altri agenti tossici sparsi ovunque?
    Questo non significa fregarsene, ma neanche puntare il dito solo su una sostanza. Purtroppo le sostanze tossiche sparse nell'ambiente sono tante e se vogliamo dare qualcosa ai nostri discendenti dobbiamo evitare di sparpagliare qualsiasi sostanza tossica.
    __________________________________________________ __________________________________________________ __

    Max

    Frangar non flectar

  6. #16
    Utente registrato L'avatar di Lev
    Data Registrazione
    Sep 2011
    Messaggi
    841
    Citazione Originariamente Scritto da maxtsn Visualizza Messaggio
    Purtroppo le sostanze tossiche sparse nell'ambiente sono tante e se vogliamo dare qualcosa ai nostri discendenti dobbiamo evitare di sparpagliare qualsiasi sostanza tossica.


  7. #17
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2012
    Località
    Monfalcone
    Messaggi
    5,088
    Nel nostro piccolo possiamo mangiare meno fagioli (scherzo)...
    Comincio un sacco di cose e non ne finisco nes

  8. #18
    Moderatore L'avatar di maxtsn
    Data Registrazione
    Jan 2011
    Località
    Prov. TO
    Messaggi
    6,597
    Citazione Originariamente Scritto da kleiner pal Visualizza Messaggio
    Nel nostro piccolo possiamo mangiare meno fagioli (scherzo)...

    __________________________________________________ __________________________________________________ __

    Max

    Frangar non flectar

  9. #19
    Collaboratore
    Data Registrazione
    Aug 2006
    Località
    Pieve di Cento (BO ) Emilia Romagna
    Messaggi
    4,407
    Invece io aumenterei il consumo e provvederei al riutilizzo del gas emesso per far funzionare automobili con motore a gas metano
    Ovviamente si scherza un po' dopo una serie di dati sull'inquinamento talmente brutti da far accapponare la pelle
    sven hassel
    duri a morire

Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato