Pagina 4 di 4 PrimaPrima ... 234
Risultati da 31 a 34 di 34

Discussione: Bollettino della vittoria navale - WWI

  1. #31
    Banned
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Località
    Friuli-Venezia Giulia
    Messaggi
    473

    Re: Bollettino della vittoria navale - WWI

    Non vorrei essere frainteso !Purtroppo però quelle tre navi sono così .
    Non erano neanche uguali ,due avevano tre o forse quattro eliche ma la Santo Stefano solo due (per economia ?)
    Infatti le tre navi (con carbone adatto!) raggiungevano tutte i venti nodi di velocità* ma la Santo Stefano impiegava il triplo del tempo .
    Dobbiamo pensare si trattava di corrazzate ,la logica dice che per affondare avrebbero dovuto beccarsi almeno un decina di siluri o mignatte,basta vedere gli altri esempi di altre navi .Danneggiate sì ma non a picco .Fossero avvenute esplosioni a bordo si potrebbe anche capire ma non così.
    Se non trovi il libro , ti manderò privatamente , se ti interessa , una copia delle pagine .
    Non credo sia il caso di publicarle perchè il libro è troppo recente e comunissimo (almeno a Trieste ) perchè era allegato al quotidiano .
    Il libro tratta di vicende comuni della città* di allora ,siccome sono stati messi anche questi particolari , si vede che erano proprio il segreto di pulcinella .
    Gli Austrungarici sono stati bravissimi a Lissa ma allora combatteva la Ex marina veneziana con personale gran parte dalmato .
    Durante la Grande Guerra ,per motivi politici ,il personale non era più dalmato(leggi di stirpe ex veneziano o italiana)
    Le mie sono solo considerazioni ,ci mancherebbe , e non critiche .
    Sia nella prima che nella seconda guerra , ci è voluto tutto il mondo per sconfiggerli .
    La storia di questa parte del mondo era , è , e purtroppo sarà* sempre complessa .


    Credo che per capirci un poco bisogna viverci ,ma ormai alle nuove generazioni importa poco (non li biasimo )anche perchè credo che in questi anni abbiamo fatto l'impossibile a non fargli sapere il passato , forse perchè ci vergogniamo ? chissa !

  2. #32
    Moderatore L'avatar di Furiere Maggiore
    Data Registrazione
    Dec 2005
    Messaggi
    3,848

    Re: Bollettino della vittoria navale - WWI

    ...Gli Austrungarici sono stati bravissimi a Lissa ma allora combatteva la Ex marina veneziana con personale gran parte dalmato...
    A me risulta che la flotta imperiale austriaca uscì vincitrice a Lissa soprattutto grazie al suo comandante e anche per la... poca accortezza del comandante di quella italiana.

    Il voler contrapporre le "bravure" delle varie marinerie italiane, la veneziana, la napoletana, la genovese ecc. non ha senso... è uno dei tanti primati che in questi periodi ci si vuole arrogare...
    Da quello che emerge è che la flotta imperiale era in realtà* una ciofeca e allora ?

    In guerra è così: una volta a te e una a me... non a caso re Vittorio Emanuele durante il convegno di Peschiera, novembre 1917, nell'insistere per una nostra difesa sul Piave, quando gli alleati la volevano al Mincio, tra le altre cose, disse: signori, in guerra si va con un bastone e un sacco. Con il primo per darle e il secondo per prenderle...

    E' andata com'è andata, noi possiamo solo raccontare gli eventi non modificarli con i nostri "se" e "ma" o disquisire linguisticamente su proclami e bollettini scritti in altre epoche, in altri contesti, con altri modi di intendere i "messaggi" e di valutare le cose...



    Un caro saluto

    Furiere Maggiore :P
    E' la somma che fa il totale.

  3. #33
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Messaggi
    1,596

    Re: Bollettino della vittoria navale - WWI

    il libro vedrò di procurarmelo..ti ringrazio..e anche se non è di mio primario interesse
    lo leggerò con attenzione..è importante capire gli altri punti di vista per rafforzare o rivedere le proprie idee..e conoscenze..

    mi parli di ELiche..non ho lo schema progettuale sottomano, ne le motivazioni per questa differenza, ma posso dirti che non dipende da quante eliche ci sono su una nave ..la sua velocità*..fano tutti riferimento a parametri e calcoli che interessano varie componenti della nave stessa..

    inoltre se un elica gira anche più veloce ma con passo sbagliato si avranno influssi di cavitazione negativi..per cui la barca, nave, natante o qualsiasi altra cosa ,..non navigherà* proprio..ma rimarrà* praticamente ferma!

    quindi ripeto non avendo schemi ..non posso risponderti nel merito delle tre o due eliche..ma posso dirti che non è detto che sia "condizione senza la quale"..

    siluri e corazzate..
    da ciò che ho letto si trattò di problemi di controallagamento per l'affondamento ante tempore della Nave da battaglia..
    ritardando i quali non si riuscì più a sanare una situazione iniziale che malgrado fosse critica..due siluri in corpo..non era sicuramente drammatica nè, senza via d'uscita..

    in ultimo, si poteva anche sapere che le navi da battaglia AU stessero uscendo per l'operazione verso lo stretto e la cinta di Otranto, ma le torpediniere "all'aspetto"
    non erano lì solo in quei giorni..era la nuova strategia..dettata da Revel e appoggiata e rafforzata dal Rizzo..
    poi, ripeto..un paio di "pedalò", non potevano in alcuna maniera avvicinarsi a delle corazzate in maniera così..disastrosa per loro..e questo non è imputabile nè alle manchevolezze costruttive e protettive, ne tantomeno alla poca velocità*..
    tant'è che furono rincorsi e cannoneggiati da torpedinieri di scorta..ma attivatesi in ritardo..

    certo poi ogni testo che leggiamo porta le sue "chicche"..ma penso che starebbe a noi in base al nostro "conoscere" che possiamo fare dei distinguo..quindi ci può anche stare che su questo libro sia riportata la "verità*"..ma ci sta anche che una Nave da guerra per essere tale deve rispondere a requisiti che non sono frutto di punti di vista, ma di dati estremamente razionali e sperimentati..senza i quali..no c'è nave da guerra, non c'è pedalò, non c'è navigazione!..

    per i fatti che riguardano le vostre terre..devo essere sincero..faccio parte di coloro che non conoscono bene il pregresso come lo possa conoscere un abitante di quelle realtà* pertanto mi astengo da qualsiasi commento ..semmai vi leggerò con interesse..

    Ciao
    Ciao
    digjo

  4. #34
    Banned
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Località
    Friuli-Venezia Giulia
    Messaggi
    473

    Re: Bollettino della vittoria navale - WWI

    Forse siamo andati un pò fuori tema!
    Naturalmente parlando delle nostre terre,io intendo un centinaio di Km di raggio ,in cui convergono culture ,popoli ed usanza infinitamente diverse ,non certo Trieste che nel contesto generale è insignificante .
    Tornando alle navi , i nostri ingegneri sicuramente sapevano che le eliche possono cavitare ma il capocomessa era uno di Praga , l'Ing.Popper esperto in barche fluviali e non di corrazzate , conosceva bene solo i costi ed i soldi erano quelli .
    Già* all'epoca miope ,morì purtroppo per lui perchè ,non avendolo visto,andò sotto il tram.
    La Viribus ,costruita come le due consorelle a Trieste (Austria),aveva quattro eliche e due timoni.
    La Santo Stefano ,fatta costruire a Fiume(Ungheria)come contentino ne aveva solo due.
    Per quanto riguarda il libro ,io lo ho consigliato alla Liliana ,che lo avrà* sicuramente .
    Infatti non si tratta di un libro di storia militare ,meno ancora di quella marittima ,infatti solo due pagine trattano di questo argomento come storia folcloristica locale,e sicuramente non vale la pena cercarlo.
    Non troverete certo là* le certezze ma solo la voce del popolo e la nomea che le stesse avevano.
    Ciò non toglie minimamente il merito di colui le ha affondate,quanto agli equipaggi AU concordate anche voi con me .
    Sarebbe interessante uno studio approfondito ,solo per Pola e per Cattaro ci vorrebbe una vita , ma ormai siamo fuori tema.
    Ps io di cose marinare sono solo un apprendista ,infatti prediligo le opere di terra.

Pagina 4 di 4 PrimaPrima ... 234

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •