Pagina 2 di 3 PrimaPrima 123 UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 27

Discussione: Bormio 1866 - Colonna Guicciardi

  1. #11
    Utente registrato L'avatar di leon1949
    Data Registrazione
    Oct 2005
    Località
    Lombardia milano
    Messaggi
    3,706

    Re: Bormio 1866 - Colonna Guicciardi

    dove si compra è una domanda a cui non so rispondere io l'ho preso anni fà in un mercatino dio sa quale
    se vuoi posto ancora qualche foto ciao

  2. #12
    Moderatore L'avatar di squalone1976
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    GENOVA
    Messaggi
    5,793

    Re: Bormio 1866 - Colonna Guicciardi

    Non si riescono ad aprire le foto controllare please
    Virgo fidelis Usi ubbidir tacendo e tacendo morir

    Non nobis domine, non nobis, sed nomini tuo da gloriam

  3. #13
    Moderatore L'avatar di Furiere Maggiore
    Data Registrazione
    Dec 2005
    Messaggi
    3,848

    Re: Bormio 1866 - Colonna Guicciardi

    Non si riescono ad aprire le foto...

    fm
    E' la somma che fa il totale.

  4. #14
    Moderatore L'avatar di squalone1976
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    GENOVA
    Messaggi
    5,793

    Re: Bormio 1866 - Colonna Guicciardi

    L'ho notato anche io, infatti, avendo io l'elenco di tutte le truppe impegnate nel 1866, volevo fare un raffronto e dire qualcosa al proposito, ma senza foto non posso dire nulla.
    Virgo fidelis Usi ubbidir tacendo e tacendo morir

    Non nobis domine, non nobis, sed nomini tuo da gloriam

  5. #15
    Moderatore L'avatar di Arturo A.
    Data Registrazione
    Mar 2006
    Messaggi
    826

    Re: Bormio 1866 - Colonna Guicciardi

    Ho provveduto a ricaricare le mia immagini, per le altre non so. Probabilmente dev'essere qualche problema del server

    Ciao,
    Arturo
    "Distruggere un album fotografico, disperdendo le fotografie nei quattro angoli della Terra, può essere paragonato ad un moderno incendio della Biblioteca di Alessandria."

  6. #16
    Moderatore L'avatar di squalone1976
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    GENOVA
    Messaggi
    5,793

    Re: Bormio 1866 - Colonna Guicciardi

    Bene Arturo domani mattina cerco tra tutti i miei testi etc e vedo cosa riesco a tirare giù per chiarire il tutto ed esserti d'aiuto, una cosa è certa e ti ringrazio, le ho viste e ho avuto i brividi dietro alla schiena, un'emozione per chi ama il Risorgimento, davvero unica.
    Virgo fidelis Usi ubbidir tacendo e tacendo morir

    Non nobis domine, non nobis, sed nomini tuo da gloriam

  7. #17
    Moderatore L'avatar di Furiere Maggiore
    Data Registrazione
    Dec 2005
    Messaggi
    3,848

    Re: Bormio 1866 - Colonna Guicciardi

    ... bene in attesa di Squalone ho reinserito anch'io la foto corretta...

    fm
    E' la somma che fa il totale.

  8. #18
    Moderatore L'avatar di squalone1976
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    GENOVA
    Messaggi
    5,793

    Re: Bormio 1866 - Colonna Guicciardi

    Esultate amici ho trovato di tutto e di più sulla colonna in oggetto e domani essendo parecchia roba fornirò le news del caso
    Virgo fidelis Usi ubbidir tacendo e tacendo morir

    Non nobis domine, non nobis, sed nomini tuo da gloriam

  9. #19
    Moderatore L'avatar di squalone1976
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    GENOVA
    Messaggi
    5,793

    Re: Bormio 1866 - Colonna Guicciardi

    Allora eccomi, riporto senza eccedere nello scritto tutto ciò che riguarda la colonna del Conte Luogotenente Colonnello on. Guicciardi, stava radunando presso Breno due battaglioni della Guardia Nazionale il XXXXIV e il XXXXV (a Breno e Tirano) con elementi di doganieri e carabinieri e qualche compagnia di bersaglieri (tutti volontari e tutti dipendenti da Garibaldi), veniva considerato un grande esperto del settore a lui assegnato, dato che lo aveva precedentemente difeso, sia nel 1848 e nel 1859 (lui stesso aveva creato un progetto per operazioni offensive e difensive).
    Guicciardi assunse il comando dei battaglioni menzionati nominalmente sin dal 22/6/1866, questo perchè gli stessi erano senza vestiario e armamento, tale equipaggiamento doveva arrivare da Pavia ( N. B.come al solito siamo sempre impreparati in ogni occasione), il Guicciardi oltre al XLIV e il XLV aveva con se 300 volontari, armati da tre giorni più alcuni pezzi d'artiglieria, ben poca cosa per affrontare le truppe austriache in loco che a breve avrebbero potuto attaccare, per tale motivo si ritirò presso Tirano ( facendo pressione per ottenere rinforzi).
    Le prime truppe a rinforzo della Valtellina arrivarono sono con il 27 Giugno e furono inoltre rafforzati dai montanari attestandosi a PAsso del Mortirolo ( tra Mazzo Valtellina per Passo della Foppa e Vezza d'Oglio).
    Guicciardi finalmente, dopo diversi giorni di attesa ebbe qualche piccolo rinforzo, le sue truppe salirono a 1200 uomini con 4 pezzi d'artiglieria, dei quali facevano parte 80 doganieri, 60 guardie forestali e carabinieri e la 5a compagnia del IV° battaglione della GN al comando del Capitano Salis costituita esclusivamente da milanesi, poteva a questo punto passare all'attacco delle truppe austriache comandate dal Maggiore Metz, partendo da Le Prese e da Ponte del Diavolo.
    Il 10/7/1866 tentò di bloccare a Bagni Vecchi gli austriaci forti di 1000 uomini e 4 pezzi di racchette e altri erano posizionati a Spondalunga; inoltre il Conte inviò una mezza compagnia d'avanguardia a Cepina per proteggere i movimenti a destra ddel Capitano Zambelli (44 doganieri, 80 militi scelti della GN e una trentina di GN bormiesi al comando del Tenente Pedranzini di Bormio) che doveva muovere da Ponte del Diavolo all'imbrunire del 10/7. Altre truppe si spostarono su diverse direttive ma in modo di rimanere in comunicazione e potersi sostenere in caso di attacco, cosa che puntualmente avvenne della notte dell'11/7 dove il Capitano Zephyriz forte di 3 compagnie di Kaiserjager e una di tiragliatori e 2 pezzi di racchette si scontro con la colonna del Guicciardi (erano le 3.30 del mattino a Ponte del Diavolo), fu un enorme sorpresa per Guicciardi convinto di essere coperto dall'avanguardia del Tenente Pedoja che aveva frainteso gli ordini e aveva seguito Rizzardi che che era invece a sinistra.
    Si sviluppò senza quasi che si accorgessero l'uno dell'altro uno scontro di artiglieria (ovvio dopo essersi visti), gli austriaci si ritirarono, dopo di che avvennerò altri scontri che riportarono uan bella vittoria per le nostre armi con diversi priogionieri austriaci, in tal modo gli austriaci non sfondarono dalla zona tenuta valorosamente dal Guicciardi.
    Le azioni compiute dal Guicciardi ebbero un'ampia risonanza nazionale, con relativi elogi da parte di Garibaldi e dal Comando Superiore dell'Esercito e del Governo.
    Il Tenente Pedranzini ebbe la medaglia d'oro al VM vista l'azione compiuta brillantemente con pochi uomini e sprezzo del pericolo e con la cattura di numerosi prigionieri, fatto questo che si verificava per la prima volta.
    In tal modo le azioni austriache sul settore occidentale si esaurirono, le operazioni successive al 15 luglio di Guicciardi costrinsero a un'ulteriore ritirata austriaca verso Tonale.
    Tutto questo portò alla strordinaria vittoria di Bezzecca di Garibaldi e alla sua successiva risposta alquanto telegrafica all'ordine di fermarsi e ritirarsi, ovvero " Obbedisco".

    Ho cercato di essere il più sintetico possibile, non è facile descrivere quasi un mese di battaglie e scontri in un topic, ma in linea di massima ho descritto quanto è successo sul fronte occidentale degli socntri con gli austriaci in quelle zone, in alcuni punti sono stato dettagliato in altre telegrafico, ma fare un topic lungo quanto un libro può diventare noioso da leggere, per altre informazioni sono a disposizione.

    Ch. M.
    Virgo fidelis Usi ubbidir tacendo e tacendo morir

    Non nobis domine, non nobis, sed nomini tuo da gloriam

  10. #20
    Utente registrato L'avatar di Franz56
    Data Registrazione
    Jul 2011
    Località
    Trieste ("Uciolandia")
    Messaggi
    2,976

    Re: Bormio 1866 - Colonna Guicciardi


    Interessantissimo...!!!
    La vita è un temporale... prenderlo nel .... è un lampo...!!!
    El vento, el ... e i siori i gà sempre fato quel che i gà voludo lori...

    "Se un bischero dice 'azzate vorti'osamente può apri' un varco spazio temporale, in cui può incontrassi po'i se'ondi prima, generando 'osì un'infinita e crescente marea di 'azzate"... Margherita Hack

Pagina 2 di 3 PrimaPrima 123 UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato