Risultati da 1 a 10 di 10

Discussione: bossoli francesi

  1. #1
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Località
    Liguria
    Messaggi
    643

    bossoli francesi

    Ho ritrovato questi bossoli dove i partigiani hanno attaccato una postazione tedesca sulle alpi marittime di ponente vicino a Triora,dopo un'ora di scavo poi è cominciato a piovere ,erano tutti in circa 2 metri quadrati,penso di ritornare e battere la zona mi sembra vergine.Non so se ho fatto bene a pulirli nell'aceto e sale

    Non pensate mai che la guerra, per quanto necessaria o giustificata, non sia un crimine."

  2. #2
    Moderatore
    Data Registrazione
    Nov 2007
    Località
    Emilia Romagna Parma
    Messaggi
    899
    Non riesco a vedere bene le caratteristiche e le scritte sul fondello.
    Non sono forse italiani ? 8 Breda ?

  3. #3
    Moderatore
    Data Registrazione
    Nov 2007
    Località
    Emilia Romagna Parma
    Messaggi
    899
    Hai ragione 7,5 Mas

  4. #4
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Località
    Liguria
    Messaggi
    643
    [img][URL=http://imageshack.us]
    Non pensate mai che la guerra, per quanto necessaria o giustificata, non sia un crimine."

  5. #5
    Collaboratore
    Data Registrazione
    Feb 2007
    Località
    Veneto
    Messaggi
    953
    il problema dell aceto è che lasci quella colorazione rossastra ....prova con una pagliuzza di ferro a scrostarla e poi lava con acua distillata
    ciao [ciao2]
    avanti forza paris

    art.52 della Costituzione Italiana
    La difesa della Patria e' sacro dovere del cittadino. Il servizio militare e' obbligatorio nei limiti e modi stabiliti dalla legge. Il suo adempimento non pregiudica la posizione di lavoro del cittadino, ne' l'esercizio dei diritti politici. L'ordinamento delle Forze Armate si informa allo spirito democratico della Repubblica.

  6. #6
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Apr 2005
    Località
    Veneto, Padova
    Messaggi
    861
    Confermo 7,5 MAS
    Lavali
    poi cillit bang max 3/4 min.
    olio di gomito
    se non sono troppo corrosi
    sidol o prodotti lucidanti
    olio di gomito
    ciao Giò

  7. #7
    Moderatore L'avatar di Centerfire
    Data Registrazione
    Aug 2005
    Località
    Firenze - Toscana
    Messaggi
    4,576
    Belli!
    Hai un bel pò di lavoro davanti a te!
    Ricordati oltre a lucidare l'esterno a dare anche una puitina all'interno che è quello che viene sempre trascurato e continua a corrodersi e marcire!!!
    L'ideale sarebbe riuscire a passare un pò di spugnetta d'acciaio anche lì, magari aiutandosi con un trapanino...
    Continua a setacciare e raccontaci i ritrovamenti!
    Io (ne) ho viste cose che voi umani non potreste immaginarvi.
    Navi da combattimento in fiamme al largo dei bastioni di Orione;
    e ho visto i raggi B balenare nel buio vicino alle porte di Tannhauser.
    E tutti quei momenti andranno perduti nel tempo come lacrime nella pioggia.
    È tempo di morire. (Blade Runner)

  8. #8
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2007
    Messaggi
    197
    Premetto che non capisco un accidente di armi e munizionamento, mi inserisco in questa discussione solo perchè vedo che si sta parlando di pulizia del metallo. Sono qui da poco e probabilmente ne avrete parlato in altri post, ma anche se leggo molto non credo riuscirò a leggerli tutti..
    Ho una discreta esperienza in campo di pulitura e restauro di metalli non ferrosi è ho lavorato anche per alcuni musei. E' vero che il reperto archeologico non è del tutto simile a quello delle guerre mondiali ma siamo sempre di fronte ad un oggetto che ha una storia e la evidenzia sulla sua superfice. Quello che distingue un bossolo vero sparato e sotterrato e che ha "fatto la storia" in un fatto d'arme, da uno comprato ad una fiera o dall'armaiolo, è proprio la sua bella patina verde di ossido. Una volta liberato da terra ed incrostazioni va lasciato, come tutti i reperti storici ed archeologici con la sua bella patina. Se sono sopravvisuti oggetti per secoli con la loro patina perchè asportarla e riesporre il metallo corroso e mangiucchiato?
    Un trapanino da hobbista con spazzoline in acciaio è l'ideale per asportare le eventuali incrostazioni e riportare a lucido la patina scura dell'oggetto.
    Assolutamente da evitare l'uso di sostanze chimiche acide di qualunque genere, distruggono la patina del tempo e si insinuano negli interstizi continuando inesorabilmente la corrosione.

  9. #9
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Località
    Veneto
    Messaggi
    484
    Concordo con chione. E' un peccato togliere la patina da qualsiasi reperto. Perde fascino[ciao2]
    Un giorno la paura bussò alla porta,il coraggio si alzò ad aprire e vide che non c'era nessuno.

  10. #10
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Località
    Liguria
    Messaggi
    643
    Concordo basta un bagno di acqua e sapone ciao.
    Non pensate mai che la guerra, per quanto necessaria o giustificata, non sia un crimine."

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato