Pagina 3 di 3 PrimaPrima 123
Risultati da 21 a 30 di 30

Discussione: Buonanotte, amore

  1. #21
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2012
    Messaggi
    73

    Re: Buonanotte, amore

    Citazione Originariamente Scritto da GDF
    Citazione Originariamente Scritto da jampi
    Citazione Originariamente Scritto da manuel zauli
    perchè se ti facevi disarmare da un ufficiale ti davano 3 anni di galera?
    Ricordo che esiste anche il reato di forzata consegna che cito:
    Il militare, che in qualsiasi modo forza una consegna, è punito con la reclusione militare da sei mesi a due anni. Se il fatto è commesso in alcuna delle circostanze indicate nel secondo comma dell'articolo 118, la pena è della reclusione militare da due a sette anni. Se il fatto è commesso con armi, ovvero da tre o più persone riunite, o se ne è derivato grave danno, la pena è aumentata. (Capo II Art. 140 codice penale militare)
    In pratica se l'ufficiale tenta di sottrarre l'arma al militare o cerca di raggirare una sentinella incorre appunto nel reato di forzata consegna.

    Quanto alla durata delle pene rimando alla consultazione del Codice Penale militare di pace.
    nel 1985, inverno, caserma di san Giorgio a Cremano (Napoli), ci abbiam passato 3 mesi per il corso di radiotelegrafisti per poi tornare alla caserma dei parà di Livorno...
    il sottotenente di fanteria entra nella casermetta dove si stava di guardia, fatti i vari ghirigori per entrare in ispezione, rimane un po' lì con noi che aspettavamo il turno di guardia. Addirittura si fuma e si beve cordiale...uno si appisola, il sottotenente schiaccia l'occhiolino al gruppo di "svegli" e tenta di fregare il fucilone del dormiente, appoggiato al muro vicino alla brandina, ,,,,
    in un attimo si è trovato 4 canne di fucile puntate alla pancia. Lo stronzo a quel punto sorrideva, dicendo che tanto son armi scariche, perchè si caricano quando usciamo. e che lui scherzava. Uno abbastanza sveglio e incazzato di noi (chi???? mah) tira indietro l'otturatore e gli chiede: "sicuro tenente???? proviamo?"-----morale, in sottotenentino rompimaroni ha deposto l'arma del tipo che intanto si era svegliato, ed è tornato alla sua porta centrale.
    quanti bei ricordi,,,,grazie a chi ha aperto la discussione, anche se il tema iniziale mi pare fosse più dolce
    DOLCE era il nostro cuore, che avevamo vent'anni e la morosa a 500 chilometri. E' stata la durezza di quelle situazioni (situazioni che chi è giovane o non le ha vissute fa fatica a immaginare) che ha reso indimenticabili e unici quei sentimenti. Insieme alla sensazione che stavamo diventando uomini. Il biglietto usa due parole precise: "solitudine" e "paura". Ancora oggi mi chiedo se la destinataria abbia mai capito appieno il significato di quelle parole. Non essere compresi è sempre stato il dramma di tutti i soldati, in tutti i tempi e in tutte le guerre.

    Non mi sarei aspettato queste testimonianze. Sono contento davvero.
    Ciao.
    Al

  2. #22
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2012
    Messaggi
    1,127

    Re: Buonanotte, amore

    No, era anche la SMALP a fare dei turni di guardia a Pollaine... Ho fatto il corso ACS.

    Rawa Ruska
    Tutto considerato, un militare non è altro che un uomo rubato alla sua abitazione. (Il buon soldato Sc'vèik)

  3. #23
    Moderatore L'avatar di Centerfire
    Data Registrazione
    Aug 2005
    Località
    Firenze - Toscana
    Messaggi
    4,576

    Re: Buonanotte, amore

    Ehh.. fa piacere leggere che siamo in diversi ad avere ricordi nostalgici di quel periodo.
    Che siano esperienze positive o negative hanno segnato un periodo della nostra crescita psicologica e fisica molto importante e fanno parte di noi in modo inscindibile.
    Ritornando con la memoria al servizio di leva tornano a galla tanti di quegli episodi da raccontare che servirebbe un bel tavolo e tanta buona birra...

    Ad esempio quello che ha raccontato GDF sul Corpo di Guardia mi ha rammentato un Servizio di Guardia Armata fatto proprio al portone d'ingresso. La caserma SCUST era talmente grande che il controllo del perimetro veniva distribuito fra due Corpi di Guardia ed altrettante squadre di sentinelle, una al cancello di ingresso (con tutte le formalità del Cambio della Guardia...) ed un'altra per la metà posteriore della struttura. Come Caporalmaggiore rivestivo il grado di Capoposto ed avevo la responsabilità delle gestione del CdG.
    A notte fonda, portato il cambio alle sentinelle smontanti e rientrato in sede ho predisposto il piantone alla porta di ingresso e mi sono appisolato in branda. Potete immaginare la sorpresa nel venire svegliato dal Capitano d'Ispezione in persona!!!
    Questi si era presentato all'entrata del CdG ed aveva fatto richiesta al piantone di accedere... questo, fresco fresco, lo aveva fatto entrare senza battere ciglio! (solo io, previo riconoscimento potevo consentire l'accesso nel locale!!!)
    Ramanzina generale e rapporto a chi di dovere.
    Il giorno dopo, smontato dal servizio mi sono ritrovato convocato per un "processino" da svolgersi presso l'ufficio del Comandante di Battaglione a cui appartenevo, pure un avvocato scelto fra volontari mi avevano procurato!
    Per mia fortuna tutto si è svolto velocemente con la mia piena assoluzione in quanto non responsabile di ciò che era accaduto: il piantone da me preposto si era rotto le balle ed aveva pescato un fesso per farsi sostituire, senza avvertimi né passargli le consegne sulla condotta da tenere!!! Questa bella coppietta si è guadagnata un tòt di giorni di Consegna di Rigore.


    Un regalo per chi ha conosciuto la SCUST di San Giorgio a Cremano!

    Giugno 1983
    [attachment=0:205k1b2b]giugno 83.jpg[/attachment:205k1b2b]

    Io sono il primo a destra, con i Rayban taròcchi dell'epoca!
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    Io (ne) ho viste cose che voi umani non potreste immaginarvi.
    Navi da combattimento in fiamme al largo dei bastioni di Orione;
    e ho visto i raggi B balenare nel buio vicino alle porte di Tannhauser.
    E tutti quei momenti andranno perduti nel tempo come lacrime nella pioggia.
    È tempo di morire. (Blade Runner)

  4. #24
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Mar 2012
    Località
    mozzo
    Messaggi
    128

    Re: Buonanotte, amore

    che belle storie,grazie ad al e gli altri per il contributo...
    ol raspa poler de berghem

  5. #25
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Aug 2010
    Località
    Vicenza
    Messaggi
    934

    Re: Buonanotte, amore

    Citazione Originariamente Scritto da Centerfire



    Un regalo per chi ha conosciuto la SCUST di San Giorgio a Cremano!

    Giugno 1983
    [attachment=0:15oq73ag]giugno 83.jpg[/attachment:15oq73ag]

    Io sono il primo a destra, con i Rayban taròcchi dell'epoca!

    ma che bel regalo,,,,grazie

  6. #26
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Lazio
    Messaggi
    315

    Re: Buonanotte, amore

    Io invece ricordo molto bene la mia prima guardia armata. Era il 1982 Caserma Montefinale scuola AUC di Bracciano. Mi toccò la più solitaria delle postazioni la così detta Altana dell'Acquedotto. Oscurità completa, erba alta e continui rumori. Ero agitatissimo, riempito di "avvisi" sui possibili ''pericoli di agguato da parte di non meglio individuati infiltrati", non facevo altro che stringere il Garand - con colpo in canna -e guardarmi intorno. Nessun U.P. si sarebbe scomodato ad arrivare lì ma certo che avrebbe veramente rischiato grosso....

  7. #27
    Collaboratore
    Data Registrazione
    Aug 2006
    Località
    Pieve di Cento (BO ) Emilia Romagna
    Messaggi
    4,396

    Re: Buonanotte, amore

    Tante belle parole e una bella foto di un posto caro come la SCUSPET di S. Giorgio a Cremano cosa si potrebeb volere di più.
    Per GDF io sono stato a S. Giorgio dal Marzo 1985 al gennaio 1986 e ho sentito di almeno un altro tentativo di un tenente di disarmare una sentinella. Era quella al deposito di munizioni vicino al campo sportivo. Visto che ero alla compagnia comando dopo avere fatto il normale corso telescriventisti il fatto risale al giugno e mi fu raccontato dal capoposto (caporalmaggiore della mia compagnia) che portò il tenente dalla sentinella.
    Dopo il riconoscimento normale e la richiesta delle consegne, mentre il soldato era sugli attenti il tenente girandogli intorno tentò di prendergli la baionetta. Il ragazzo molto sveglio girò il fucile immediatamente e glielo puntò in faccia facendolo diventare bianco di paura.
    Io che ero partito con la qualifica di C4 (piede piatto e miope da entrambi gli occhi) come servizio armato ho fatto solo i seggi alla scuola dietro alla caserma e tanti piantoni e non sono potuto nemmeno diventare caporale nonostamte le richieste dei miei superiori.
    sven hassel
    duri a morire

  8. #28
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Feb 2014
    Messaggi
    2
    Grazie a Centerfire per i bei ricordi di una naia che ho vissuto anch'io negli stessi luoghi, e con una sovrapposizione di 8 mesi.
    Dalla foto non ho potuto ricavare di averti conosciuto, ma chissà quante volte ci saremo incrociati. A Salerno (arrivato a novembre '82) ero finito nella compagnia del soldato ucciso, e ricordo lo scoppiamento assurdo (ma motivato) del quadro permanente, impegnato in guardie quasi continue per il livello di pericolo che era al massimo grado. Mi capitò di montare di guardia persino prima di aver mai sparato e prima del giuramento: tanto era critica la situazione, avevano trascelto un po' di reclute "anzianotte" e dall'aria affidabile per farci montare di guardia, in un periodo particolamente critico con piogge continue e insistenti che, oltretutto, causavano continui black out (con allarme conseguente). Davvero, la compagnia comando era in condizioni pietose.
    Alla SCUST arrivai intorno al 10 dicembre. Feci una sola guardia e una lezione di telegrafista, poi fui "assunto in cielo" sul tetto del comando e ci rimasi come centralinista (e annunciatore) fino al novembre 1983.
    In questo ruolo certamente ci saremo incrociati e probabilmente ti avrò smistato in ufficio qualche centinaio di telefonate, ivi comprese quelle serali delle morose.
    Che tempi! senza telefoni e senza internet, ma si filava lo stesso. E tutto sommato ricordo di essermi divertito niente male. Anch'io ho passato qualche guaio, o meglio li ho schivati con un po' di fortuna.

  9. #29
    Utente registrato L'avatar di stecol
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Roma
    Messaggi
    2,554
    Abrenna interessante testimonianza, ma che ne diresti passare anche nella stanza delle PRESENTAZIONI ? Grazie.


    stecol
    É difficile volare con le aquile quando hai a che fare con i tacchini ....

  10. #30
    Utente registrato L'avatar di fornasero
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Messaggi
    247
    a proposito di inconvenienti durante il servizio di guardia .
    un po' di anni fa' alla scuola trasmissioni alla cecchignola
    bunker interno davanti alla carraia
    le due o tre di notte
    io in turno di guardia armato di FAL
    crollo improvvisamente colto da sonno improvviso
    il capomuta mi sveglia tempestando di pugni la porta in ferro del bunker
    siamo entrambi AUC , spirito di corso , nessuno dice nulla .

    gaeta scampata per un soffio .

Pagina 3 di 3 PrimaPrima 123

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •