Risultati da 1 a 7 di 7

Discussione: A caccia in grigioverde

  1. #1
    Collaboratore L'avatar di Il Cav.
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Messaggi
    4,502

    A caccia in grigioverde

    Settembre 1940, luogo ignoto...
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    "Chissā a quale di questi alberi ci impiccheranno..."

  2. #2
    Utente registrato L'avatar di Franz56
    Data Registrazione
    Jul 2011
    Localitā
    Trieste ("Uciolandia")
    Messaggi
    2,976

    Re: A caccia in grigioverde


    Bella foto...
    La vita č un temporale... prenderlo nel .... č un lampo...!!!
    El vento, el ... e i siori i gā sempre fato quel che i gā voludo lori...

    "Se un bischero dice 'azzate vorti'osamente puō apri' un varco spazio temporale, in cui puō incontrassi po'i se'ondi prima, generando 'osė un'infinita e crescente marea di 'azzate"... Margherita Hack

  3. #3
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Localitā
    Rimini
    Messaggi
    2,599

    Re: A caccia in grigioverde

    ... per un attimo mi sembrava un automatico per il tappo in fondo all'astina, ma sotto sembra addirittura un hammerless... anche dalla cartuccera č fatica, 16, 12?.... di sicuro si č portato il fucile da casa.....
    cerco e scambio wehrpass linea Gotica adriatica

  4. #4
    Collaboratore L'avatar di Il Cav.
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Messaggi
    4,502

    Re: A caccia in grigioverde

    Oppure lo ha trovato in loco, era uso requisire le armi da caccia e difesa nei territori occupati, se poi erano di pregio passavano definitivamente di mano...
    In URSS era famosa la collezione privata di HOLLAND & HOLLAND racimolata dal maresciallo Zukov nella Germania occupata...
    "Chissā a quale di questi alberi ci impiccheranno..."

  5. #5
    Utente registrato L'avatar di kanister
    Data Registrazione
    Aug 2007
    Localitā
    Savona
    Messaggi
    5,218

    Re: A caccia in grigioverde

    Indubbiamente un semiautomatico e, vista l'epoca in cui non c'era molta scelta, un Browning della FN.
    Per il calibro azzarderei un 12, almeno a giudicare dalle dimensioni nella cartuccera.
    Non vediamo la storia per come č ma per come siamo.

  6. #6
    Utente registrato L'avatar di stecol
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Localitā
    Roma
    Messaggi
    2,554

    Re: A caccia in grigioverde

    Citazione Originariamente Scritto da kanister
    Indubbiamente un semiautomatico e, vista l'epoca in cui non c'era molta scelta, un Browning della FN.
    Per il calibro azzarderei un 12, almeno a giudicare dalle dimensioni nella cartuccera.
    Vista la forma del calcio direi proprio che kanister ha centrato l'obiettivo , un Browning Mod. 5, come pure il calibro

    [attachment=0:cl4wyf0q]BrowningMod.5.jpg[/attachment:cl4wyf0q]

    Per quanto riguarda le requisizioni di armi da caccia in territori occupati, oltre alla zona di Mentone che altro occupavamo nel Settembre 1940 ?

    L'orografia, la vegetazione ed il vestiario del baldo cacciatore suggeriscono qualche zona interna dell'Italia centro-meridionale

    Ciao
    Stefano
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    É difficile volare con le aquile quando hai a che fare con i tacchini ....

  7. #7
    Collaboratore L'avatar di Il Cav.
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Messaggi
    4,502

    Re: A caccia in grigioverde

    Pensavo all' Albania, comunque dalle vs. esaurienti spiegazioni č evidente che cercava di integrare il rancio con un pō di cacciagione...
    Ciao!
    "Chissā a quale di questi alberi ci impiccheranno..."

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB č Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] č Attivato
  • Il codice [VIDEO] č Disattivato
  • Il codice HTML č Disattivato