Risultati da 1 a 10 di 10

Discussione: Camo falsi! Ho una domanda da fare....

  1. #1
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    37,658

    Camo falsi! Ho una domanda da fare....

    ....che mi frulla da un bel po' di tempo in testa!
    Se con decal soggoli etc le cose sono più semplici, sui camo ci si scontra sempre. Certe volte i falsi sono evidenti e palesi, certe volte invece sono davvero difficili da sgammare...sento spesso dire -"questo camo è stato invecchiato ad arte"- oppure -"il mimetismo ha segni d'usura artefatti"- etc...insomma, la mia domanda è: c'è una qualche possibilità* tecnica di capire se un elmo camo è veramente falso, laddove questo desti dei dubbi a più di qualche persona? Ergo, se il mimetismo non è "datato" ma recente, "attaccandolo" con un solvente non invasivo si potrebbe capire se è buono o meno?
    Ad esempio, se una gavetta o una borraccia(cado sempre li )sono verniciate post lo si capisce subito, la vernice viene via che è una meraviglia con un semplice passaggio di acetone per unghie.....per gli elmi vale la stessa cosa secondo voi o sono usate altre vernici più resistenti e/o tecniche per indurire tali vernici post?
    Non so se ho reso bene l'idea di ciò che voglio dire, ma gradirei sapere i vostri pareri.

  2. #2
    Utente registrato L'avatar di paoulus
    Data Registrazione
    Mar 2009
    Località
    roma
    Messaggi
    358

    Re: Camo falsi! Ho una domanda da fare....

    io parto sempre da un presupposto: tutto cio' che giudichiamo lo facciamo solo ed esclusivamente da foto e la cosa spesso risulta difficile sia per colori falsati dal pc, da luci di ripresa con dominanti ed altri fattori che influenzano i giudizi.
    Prima di dare sentenze (positive o negative) bisogna sempre tenere conto di tutti i fattori e variabili....
    I colori e le tonalita' vanno visti dal vivo!!!
    La ruggine: un'elmo di 70 anni deve avere una ruggine di quel colore,in quei punti,con quello spessore e cosi' via....
    Dove sta' scritto?
    Partiamo da un presupposto.... l'elmo e' stato "in deposito" per 20 anni in un posto umido ed ha "tirato fuori" un tot di ruggine poi, e' stato spostato in un altro posto completamente asciutto e secco per altri 50 anni....come risultera' la ruggine?
    Semplice....avra' una ruggine di 20 anni o poco piu'! O no?
    L'elmo viene postato sul forum e tutti gridano " al falso" perche' i punti di ruggine non sono consoni....
    Allora? chi sapra' mai la verita'?
    Si potrebbero fare supposizioni all'infinito e fare di questi giochetti fino a mattina....
    Purtroppo nel nostro collezionismo bisogna affidarsi solo al fiuto ad al "naso" che l'esperienza ci da! Solo quella!
    Non c'e' un data base di colori o vernici certo...ci sono le ricerche, gli studi che ci aiutano a far si che le scelte siano fatte in maniera giusta e ponderata ma il fiuto rimane l'arma migliore contro le fregature!
    Un saluto a tutti....
    Paolo.
    Anche se tutti.....NOI NO!!!

  3. #3
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    37,658

    Re: Camo falsi! Ho una domanda da fare....

    Ciao Paolo,grazie del parere che hai espresso, che mi trova fondamentalmente d'accordo.
    Io però vorrei focalizzare la discussione solo sul problema dei camo e realtive vernici, vorrei capire se c'è un modo "tecnico" per capire se la vernice è falsa/artefatta o meno.
    Tu che dici/pensi a tal proposito?

  4. #4
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Feb 2007
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    609

    Re: Camo falsi! Ho una domanda da fare....

    giancarlo, penso che un camo artefatto magari 30 o 40 anni fa' sia presasoche' impossibile da sgamere in quanto non invecchiato artificialmente, ma naturalmete, poi puo' darsi che sia stato in ambienti come cantine solai o poco protetti e dimostrerebbe piu' patina di uno che in 30 anni ha' cambiato solo vetrine. mio modesto parere, se lo trovassi io sarei sicuro al 100 per cento.

  5. #5
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Mar 2009
    Località
    Italia
    Messaggi
    182

    Re: Camo falsi! Ho una domanda da fare....

    Domanda interrogativa ma una Black Light non ci aiuterebbe allo scopo?
    .."Collezionare per me è un modo come un altro per sognare"... G.B.

  6. #6
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2008
    Località
    ITALIA
    Messaggi
    85

    Re: Camo falsi! Ho una domanda da fare....

    Onestamente penso che possa essere un errore cercare di sgamare un falso mimetismo basandosi sulla resistenza delle vernici agli attuali solventi in circolazione, considerando soprattutto come erano diluite con diluenti di fortuna all'epoca le vernici usate per mimetizzare sul campo elmetti e altri accessori,senza dimenticarsi che al 90% dei casi, la vernice era di uso civile e data sul elmi sporchi e quindi con vernice non bene aggrappata sulla superfice, per questo attaccabilissima dall'attuale diluente alla nitro e anche dal comunissimo (tra l'altro potente) acetone per unghie.
    Sgamare false mimetiche in base a degli ipotetici schemi di mimetizzazione penso che possa essere il massimo della presunzione,siccome trattasi di iniziative personali dei singoli soldati, e questo avveniva sul campo con chissà* quante e quali tipi di vernici sempre ovviamente con diluenti di fortuna quali carburanti e oli, e non nell'atelier di un pittore con tanto di tavolozza con pennelli e pennellini e con trentacinque diversi toni di colore, mi viene da ridere quando si parla di mimetica Normandia, campagna d'Italia, Africa, Ardenne e chi più ne ha più ne metta! Non esistevano schemi, la vernice oltre che con pennelli di varie dimensioni e uso, spesso veniva data con stracci e altri accessori, ovvio se mi trovavo in Russia nel Gennaio del 42 avrei usato vernice, calce o smalto di colore bianco ,già* la vedo più dura distinguere il camo giallo, rosato e aranciato riconducibile Africa, più chiaro sicuramente Balcani, tendente al marrone chiaro campagna d'Italia, ma se realmente pensiamo a come venivano diluite e date queste vernici, come pensiamo di poter attribuire il campo di battaglia ad ogni singolo elmetto giallo che vediamo? Solo pura presunzione.
    Penso che per sgamare un falso mimetico, sia più semplice indagare su tecniche, graffi, usure e colpetti provocati ad arte per invecchiare e anticare l'oggetto, c'è da dire che talune tecniche di invecchiamento nel corso degli ultimi anni si sono molto affinate e anche in questo caso è sempre più difficile smascherare queste opere d'arte.
    Asso di Bastoni

  7. #7
    Utente registrato L'avatar di piesse
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Toscana
    Messaggi
    3,700

    Re: Camo falsi! Ho una domanda da fare....

    Sono d'accordo con Asso di Bastoni.
    Anche a me certe convinzioni (diluenti, schemi mimetici, giallo "Afrika" o giallo "Italia"......) non hanno mai convinto.

    Con questo non dico di saper dire con certezza di fronte a un mimetico, o anche a un fregio fatto a mano, "buono" o "falso" come molti invece sembrano in grado di fare.

    Ci sono casi, sia in positivo che in negativo, eclatanti, altri dove le percentuali a favore o contro sono variabili, il difficile è quando queste variabili si avvicinano al 50%.......

    Quindi? mah, mi affido all'istinto, e a quella po' di esperienza che si fa nel corso del tempo maneggiando quanti più possibile elmetti...e infine un pizzico di fatalismo non guasta, per non vivere la cosa come uno stress, aggiunto a quelli veri di tutti i giorni

  8. #8
    Utente registrato L'avatar di Andrea58
    Data Registrazione
    Mar 2008
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    10,266

    Re: Camo falsi! Ho una domanda da fare....

    Aggiungiamo un tassello al discorso. Le vernici nitro erano in uso ben prima della seconda guerra così come i solventi appositi. Forse e dico forse si potrebbero fare dei test sicuramente distruttivi calcolando i tempi in cui l'acetone riesce ad ammorbidire una vernice vecchia di un'anno e quanto una vecchia di 50. Comunque tenete presente che alla lunga vince sempre il solvente e le variabili sono veramente tante. In questi casi credo che purtroppo l'occhio esperto, la fortuna e la conoscenza dicano la loro a meno che il falsario non abbia usato una vernice completamente sbagliata come epoca tipo un'acrilica ad acqua. Però chi è in grado ad occhio di distinguere una acrilica da un sintetico o da una bicomponente? Forse solo chi è del mestiere, delle vernici naturalmente.
    Homo homini lupus. Draco dormiens nunquam titillandus
    lo spirito di Cesare, vagante in cerca di vendetta, con al suo fianco Ate uscita infocata dall'inferno, entro questi confini con voce di monarca griderà "Sterminio", e scioglierà i mastini della guerra, così che questa infame impresa ammorberà la terra col puzzo delle carogne umane gementi per la sepoltura.

  9. #9
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    37,658

    Re: Camo falsi! Ho una domanda da fare....

    Bene, la discussione sta prendendo la piega sperata.
    Partendo dal presupposto che esperienza e contatto diretto con molteplici esemplari di camo sono "variabili" basilari per una corretta valutazione degli stessi, vorrei però capire come far trovare il bandolo della matassa soprattutto in casi in cui ci si trovi di fronte a casi in cui il 50% la fa da padrone, laddove non se ne venga fuori insomma.
    Ripendo questa mia frase: -"questo camo è stato invecchiato ad arte"- oppure -"il mimetismo ha segni d'usura artefatti"-
    Che ne dite, è possibile postare esempi che dimostrino la veridicità* di tali affermazioni e, soprattutto, spiegare perchè si arrivi a tali affermazioni? Insomma, vorrei creare una specie di database del falso da richiamare ogni tanto laddove ci si trovi in difficoltà* soprattutto con utenti che magari sono restii ad accettare pareri e, attenzione, ripeto pareri e non sentenze di chi dello studio e della ricerca collezionistica degli stessi ne ha fatto una cosa seria(dir ragione di vita mi sembra esagerato).
    Ringrazio nuovamente tutti gli intervenuti perchè mi sembra che il senso della discussione sia stato colto.
    Ed ora spero che si continui e magari anche con delle integrazioni fotografico/esplicative chiare e al di fuori di ogni ragionevole dubbio.

  10. #10
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2008
    Messaggi
    120

    Re: Camo falsi! Ho una domanda da fare....

    io penso che la risposta di assodi bastoni sia perfetta,il mimetismo era adattato all'ambiente dove si combatteva ma era una cosa personale quindi contestare la fantasia dello stesso ,penso sia quantomeno sbagliato ,per le vernici e piu dura ma lavorando io stesso in un impianto di incenerimento ti posso garantire che un pezzo nuovo da magazzino se pozizionato in determinati punti dell'impianto nel giro di pochissimi mesi diventa praticamente da buttare sia la vernice sia il ferro si corrodono in maniera pazzesca ( vasca scorie polverino ,scorie elettofiltro ecc... ) quindi anche queste valutazioni diventano difficili.Concordo nel dire che l'insieme dell'elmo puo essere determinante per giudicare lo stesso .Secondo il mio punto di vista nessuno e in grado di datare con certezza vernici ruggine e colpi presi ,il problema e che vengono espressi pareri con una sicurezza disarmante su questi argomenti ,che non solo mettono i dubbi al possessore ma il pezzo viene poi immancabilmente deprezzato ,quindi penso sia sempre piu corretto usare il condizionale e non essere categorici (e cosi e basta )saluti.

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato