Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 11

Discussione: Caricatori nuova legislazione

  1. #1
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    19,036

    Exclamation Caricatori nuova legislazione



    Novità del decreto antiterrorismo 18-02-2015 n. 7




    Legge 17 aprile 2015 n. 43 - Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 18 febbraio 2015, n. 7, recante misure urgenti per il contrasto del terrorismo, anche di matrice internazionale.
    Pubblicata sulla G.U. nr. 91 del 20 aprile 2015; entrata in vigore il 21-4-2015

    Leggiamo insieme le norme
    All'articolo 31, primo comma, del testo unico di cui al regio decreto 18 giugno 1931, n. 773, e successive modificazioni, è aggiunto, in fine, il seguente periodo: "Ai titolari della licenza di cui al periodo precedente e nell'ambito delle attività autorizzate con la licenza medesima, le autorizzazioni e gli adempimenti previsti dalla normativa vigente non sono richiesti per i caricatori di cui all'articolo 38, primo comma, secondo periodo.".
    Norma oscura. Il primo comma dell'art. 31 riguarda tutta la filiera delle armi comuni. Si stabilisce quindi che i titolari di licenze di fabbricazione, esportazione, vendita ecc. di armi comuni, come ora regolati dall'art. 31 primo comma, secondo periodo non devono osservare tutte le autorizzazioni e gli adempimenti ivi previsti. Non vuol dire che non devono denunziare i caricatori perché la denunzia è regolata dall'art. 38: non vuol dire che non devono caricarli sul registro di PS perché è materia regolata dall'art. 35. Quindi l'unico significato che si può dare alla norma è che non occorre la licenza del questore per produrre, importare, esportare i caricatori soggetti a denunzia. Cosa ovvia perché non sono parti, ma accessori e quindi non si può andare in contrasto con la normativa europea che li ha liberalizzati! Da questa norma si deve trarre la conclusione che neppure l'armiere li deve caricare sul registro delle armi, ma che egli deve rilasciare una dichiarazione di vendita per consentirne la denunzia. Poi il cittadino fa quel che crede perché non vi è tracciabilità dei caricatori di qualsiasi tipo.
    Un tempo se un giurista avesse scritto una frase come quella sopra riportata, lo avrebbero messo alla gogna in piazza, esposto al lancio di uova marce ed escrementi, perché avrebbe dimostrato la sua totale inettitudine! E poi lo avrebbero rinchiuso al Cottolengo per la dimostrazione di totale insensatezza.
    All'articolo 38, primo comma, del testo unico di cui al regio decreto 18 giugno 1931, n. 773, e successive modificazioni, è aggiunto, in fine, il seguente periodo: "La denuncia è altresì necessaria per i soli caricatori in grado di contenere un numero superiore a 5 colpi per le armi lunghe e un numero superiore a 15 colpi per le armi corte, fermo restando quanto previsto dall'articolo 2, secondo comma, della legge 18 aprile 1975, n. 110, e successive modificazioni.".
    Vuol dire che i caricatori, liberi per volere dalle direttiva europea, devono invece essere denunziati se sono a più di 5 colpi per le armi lunghe e a più di 15 colpi per le armi corte, anche se essi sono approvati per armi sportive o per le repliche. Chiaramente l'obbligo riguarda solo i caricatori aggiuntivi rispetto a quello base dell'arma: ma sarà opportuno che nella denunzia dell'arma si indichi anche il numero di colpi di tale caricatore. Rimangono fermi i limiti posti alla capacità dei caricatori dal D.to L.vo 121/2013. Si badi che l'articolo cinque comma 1° di tale decreto leg. 204/2010 stabiliva che per produrre o mettere in commercio caricatori con capacità superiore a quella consentita era necessaria la licenza del questore; ora pare che ci abbiano ripensato, ma invece di abolire la frase del decreto 204 ne hanno aggiunta un'altra che dice il contrario.
    3-octies. All'articolo 697, primo comma, del codice penale, dopo le parole: "detiene armi o" sono inserite le seguenti: "caricatori soggetti a denuncia ai sensi dell'articolo 38 del testo unico di cui al regio decreto 18 giugno 1931, n. 773, e successive modificazioni, o".
    Vuol dire che la detenzione illegale di caricatori soggetti a denunzia non è punita come la detenzione di parte di arma (delitto ex legge 1967), ma come la detenzione di un'arma bianca e cioè una contravvenzione punita con l'arresto fino a due mesi oppure con l'ammenda fino ad Euro 571. Ma la condanna basta sempre per far ritirare armi e licenze. Si noti come il legislatore ha riconosciuto indirettamente che anche le pistole in calibro nove para ed i silenziatori non rientrano affatto nel regime della legge del 1967, ma in un nuovo regime relativo ad armi o accessori che non sono da guerra o tipo guerra ma semplicemente vietati al normale cittadino.


    .......
    chi ha caricatori non a norma e non denunziati e che ora devono essere denunziati, ha tempo fino a 4 novembre 2015 per fare la denunzia e regolarizzarli.

  2. #2
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2012
    Località
    Monfalcone
    Messaggi
    5,089
    Un pastrocchio orrendo...
    Comincio un sacco di cose e non ne finisco nes

  3. #3
    Utente registrato L'avatar di kanister
    Data Registrazione
    Aug 2007
    Località
    Savona
    Messaggi
    5,218
    Citazione Originariamente Scritto da Paolo Marzetti Visualizza Messaggio
    Chiaramente l'obbligo riguarda solo i caricatori aggiuntivi rispetto a quello base dell'arma: .........

    Si, è chiaro, ma non per tutti, tanto è vero che il suggerimento più diffuso nell'ambiente è di denunciare anche il caricatore di servizio all'arma, specificandolo ben chiaramente. Poi le varie questure decideranno come comportarsi. (Da voci sembra che alcune questure e molte stazioni carabinieri non accettino le denunce perchè non saprebbero cosa farsene)
    Non vediamo la storia per come è ma per come siamo.

  4. #4
    Moderatore L'avatar di Nitro90
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Località
    Mantova
    Messaggi
    3,885
    Io mi ero già messo in moto a Giugno e ho proseguito denunciando entrambi i caricatori della mia tanfoglio, li hanno aggiunti nelle "altre comunicazioni" del modulo adottato dalle mie parti con la dicitura che vedete, contenti loro contenti tutti.
    Per sicurezza, tanto a me non penso cambi nulla ho denunciato anche quello base dell'arma...
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  5. #5
    Utente registrato L'avatar di stahlelm16
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Veneto
    Messaggi
    1,311
    Acc!anch'io mi sono già adeguato. E pensare che in Europa sono,come già detto, liberi....ogni tanto certe cose mi lasciano l'amaro in bocca....ultimamente sempre più spesso....
    Lassù pugnammo. Lassù caddero gli eroi fratelli
    per la grandezza della Patria.
    Il più vasto confine a lei consacrato,
    vigila e difendi con la fede dei forti


    Dal monumento al Vecio e al Bocia sito alla caserma Salsa di Belluno, sede del glorioso 7° Alpini

  6. #6
    Collaboratore
    Data Registrazione
    Aug 2006
    Località
    Pieve di Cento (BO ) Emilia Romagna
    Messaggi
    4,393
    Io ho portato oggi in caserma la dichiarazione dei caricatori e mi hanno ritirato la vecchia dichiarazione cartacea del 95 diecendo che me ne restituiscono una nuova col numero di c ensimento nazionale e aggiungono anche i caricatori. Si capiva dal tono che amche per loro era solo una perdita di tempo.
    sven hassel
    duri a morire

  7. #7
    Utente registrato L'avatar di kanister
    Data Registrazione
    Aug 2007
    Località
    Savona
    Messaggi
    5,218
    Citazione Originariamente Scritto da Paolo Marzetti Visualizza Messaggio
    . Chiaramente l'obbligo riguarda solo i caricatori aggiuntivi rispetto a quello base dell'arma: ........i.
    Mai dire mai.......

    E tanto chiaro che alcune questure (ad esempio Trieste e Perugia) hanno emesso comunicati stampa ricordando che vanno denunciati anche i caricatori in dotazione all'arma, non solo quelli addizionali.
    Alla faccia di chi afferma che l'italiano è una lingua comune e comprensibile a tutti.
    Non vediamo la storia per come è ma per come siamo.

  8. #8
    Moderatore L'avatar di Centerfire
    Data Registrazione
    Aug 2005
    Località
    Firenze - Toscana
    Messaggi
    4,576
    Le leggi devono essere chiare, comprensibili e facilmente applicabili... fuorché in Italia!!!

    Adesso pensate a tutti quei poveri delinquenti e terroristi che dovranno denunciare i caricatori... le casse di caricatori che possiedono per le loro armi d'assalto...

    Fortunatamente i relatori della legge si sono accorti che è dal sesto colpo in poi che le fucilate fanno male! Lo svalvolato di turno potrà accopparne fino a 5 consecutivamente per poi fermarsi a ricaricare. Le Forze dell'Ordine contano i colpi ed intervengono nel momento giusto!



    Siamo dei geni!!!
    Ma perché fuori dai confini si sbellicano dalle risate?
    Io (ne) ho viste cose che voi umani non potreste immaginarvi.
    Navi da combattimento in fiamme al largo dei bastioni di Orione;
    e ho visto i raggi B balenare nel buio vicino alle porte di Tannhauser.
    E tutti quei momenti andranno perduti nel tempo come lacrime nella pioggia.
    È tempo di morire. (Blade Runner)

  9. #9
    Moderatore L'avatar di Nitro90
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Località
    Mantova
    Messaggi
    3,885
    Siamo dei geni anche pensare di denunciare un caricatore senza una matricola senza nulla che lo identifichi mah.

  10. #10
    Utente registrato L'avatar di kanister
    Data Registrazione
    Aug 2007
    Località
    Savona
    Messaggi
    5,218
    Pensate solo ai problemi che ci verranno se un domani uno dei caricatori denunciati dovesse danneggiarsi tanto da doverlo buttare? Per fortuna non ballano "marche da bollo" ma dovremmo ugualmente preoccuparci di aggiornare la denuncia. E smaltendolo dove? Sicuramente non basterebbe il cassonetto dell'indifferenziata. E non trovandolo in un'eventuale visita potremmo essere denunciati all'A.G. in modo da "liberarci" di tutta quella inutile ferraglia che ci piace tanto.
    Non vediamo la storia per come è ma per come siamo.

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •