Pagina 9 di 17 PrimaPrima ... 7891011 ... UltimaUltima
Risultati da 81 a 90 di 165

Discussione: Casco da volo Roold WW1

  1. #81
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Apr 2010
    Messaggi
    585

    pilota Roberto Alba

    buongiorno a tutti,
    oggi voglio farvi vedere il mio ultimo ritrovamento,si tratta di un casco appartenuto ad un mio concittadino che ha combattuto nella prima guerra mondiale, il caporale pilota Roberto Alba.
    un pò di storia:
    il caporale Roberto Alba nasce a firenze l'8 dicembre del 1894,presta servizio nella
    23^ e 115^ Squadriglia Aeroplani (Ricognizione)
    al 1° luglio 1918 è in forza alla 115^ Squadriglia da Ricognizione, basata a
    San Luca (Treviso),La formazione ha in dotazione dal giugno precedente con i velivoli Pomilio, che
    sostituiscono i vecchi ma più sicuri SAML.
    Alla 115^, che faceva parte del XV Gruppo Aeroplani, vennero dunque assegnati i seguenti
    esemplari Pomilio:
    - PD matricole 3923 e 3954; - PE matricole 7848, 13602, 13803 e 13828.Fanno parte del reparto: Piloti: Comandante Maggiore Renato Pascale, Capitani Pietro Botta e Mario Reboa, Tenenti M.
    Celleri, Dario Trabucco, Felice Ragno e Luigi Monti, Sergenti Lenzi, Nebbia, Cristoforo Manenti,
    Caporali Roberto Alba e Giuseppe Bocconi e Soldato Ugo Santini.
    Osservatori dall’Aeroplano: Capitano Morelli, Tenenti Achenza, Cioni, Molaschi e Sampietro,
    La Squadriglia opera nel settore del fronte presidiato dai maggiori Assi della Caccia Imperiale
    Austro-ungarica, quali Joesph Kiss, Linke-Crawford; Julius Arigi, ed è attivissima totalizzando nella
    sola offensiva finale 15 voli di collegamento con la fanteria, 50 ricognizioni, 15 bombardamenti e
    15 voli di aerorifornimenti alle truppe.
    Perderà sul campo dell’onore 8 aviatori meritando complessivamente nove Medaglie d’argento e
    dodici di Bronzo al Valor Militare.
    Nel medesimo periodo, Luglio 1918, il Caporale Roberto Alba è altresì attivo presso la 23^
    Squadriglia, con base a Marcon, reparto valoroso e provato dalla cattiva sorte, anche questo
    facente parte formalmente del XV Gruppo Aeroplani.
    Tale Reparto operava come Squadriglia d’Artiglieria e di appoggio alla Fanteria.
    Proprio su un velivolo della 23^, un Pomilio PE, doppio comando addestrativo, contraddistinto
    dalla matricola 7054, appena giunto in reparto, il Caporale Alba rimane ferito a causa di una
    scivolata d’ala mentre famigliarizza con l’aeroplano, il 1° luglio 1918.
    Sempre su un PE, il 7813, perderanno la vita il 30 luglio successivo il Comandante della 23^,
    osservatore Capitano Simoncelli ed il Caporale pilota Boccioni, al suo primo volo di guerra.
    Il 31 agosto 1918, il Caporale Roberto Alba esce incolume da un ennesimo incidente causato dalla
    pericolosità di un Pomilio, in questo caso il PE d.c. matricola 14963.
    Non è, questo del Caporale Alba, che l’ennesimo episodio infausto accaduto dall’adozione del
    velivolo della serie P; infatti, tutta l’estate del 1918 è funestata da episodi simili, che determinano
    la morte di tre Aviatori e la perdita di diversi Pomilio “P” distrutti o gravemente danneggiati.
    Questo porta gli ufficiali Osservatori della 23^ a volare quasi esclusivamente sui SAML della 115^
    Squadriglia.
    Facevano parte del Reparto, ai primi di luglio 1918 il Comandante Capitano Osservatore
    dall’Aeroplano Vito Simoncelli;
    Piloti: Capitano Ernesto Valsecchi; Tenenti Arrigo Bellia e Felice Ragno; Aspirante Ufficiale Ernesto
    Principe; Marescialli Zelindo Pancani; Sergenti Giovanni Pelligra, Camillo Sirigatti, Arnoldo Ther-
    Vehu e Paolo Massagrande; Caporali Roberto Alba e Giuseppe Bocconi.
    Osservatori: Capitano Vito Simoncelli (Com.); Tenenti Leone Barrocas, Enrico Borgarello, Vittorio
    Gelsomini, Carlo Guerritore, Enrico Sapelli di Capriglio e filippo Scalini,
    Come si evince incrociando le date ed i nominativi degli aviatori, risulta evidente che vi era
    reciprocità di utilizzo degli uomini tre le due Squadriglie, 23^ e 115^, quantomeno nell’arco temporale compreso tra l'estate 1918 e la fine del conflitto.
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  2. #82
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Apr 2010
    Messaggi
    585
    nella prima foto si vedono tre aviatori,Roberto alba è quello seduto,
    mi pare che abbia i gradi da tenente e questa foto potrebbe essere stata fatta nel 1919 o 1920,
    sicuramente a continuato per un qualche tempo la carriera militare

  3. #83
    Moderatore L'avatar di squalone1976
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    GENOVA
    Messaggi
    5,793
    Complimenti, gran bel pezzo!!!!!!!!!!!!! Grazie di averlo condiviso con noi sul network!!!!!!

    ChM
    Virgo fidelis Usi ubbidir tacendo e tacendo morir

    Non nobis domine, non nobis, sed nomini tuo da gloriam

  4. #84
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Apr 2010
    Messaggi
    585
    il casco ha nella parte posteriore le iniziali del pilota,nella parte interna della visier è presente il nome,mentre sul davanti c'è un disegno,(che purtroppo non riesco a fotografare bene)dove si intravede la caricatura di un pilota con il corpo di un insetto,forse un'ape.
    devo fare un RINGRAZIAMENTO PARTICOLARE all'amico massimiliano(icarus)per il prezioso aiuto che mi ha dato nella ricerca,se non era per lui io non arrivavo da nessuna parte

  5. #85
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Apr 2010
    Messaggi
    585
    ecco la foto del disegnoDSC00440.JPG

  6. #86
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Dec 2011
    Località
    Roma
    Messaggi
    1,275
    Un bel roold, ben tenuto con gradevole patina... e grande storia dietro!

  7. #87
    Moderatore L'avatar di maxtsn
    Data Registrazione
    Jan 2011
    Località
    Prov. TO
    Messaggi
    6,561
    Bel cimelio!! Complimenti per l'acquisizione.
    Grazie per averlo condiviso con noi.
    __________________________________________________ __________________________________________________ __

    Max

    Frangar non flectar

  8. #88
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Apr 2010
    Messaggi
    585
    grazie per gli interventi,
    io il casco l'ho avuto direttamente dalla figlia,con la promessa di non cederlo,sarà mia premura cercare di conservarlo nel migliore dei modi.
    Parlando con la signora le avevo anche detto che avrei aperto una discussione su un forum di militaria,un forum dove ci sono amanti di questi oggetti,che avrebbero apprezzato quello che questo casco rappresenta e la storia che si porta dietro,
    la signora mi ha risposto che sarebbe stato un bel modo per ricordare la memoria di suo padre e di questo io ne sono lusingato.

  9. #89
    Moderatore L'avatar di Nitro90
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Località
    Mantova
    Messaggi
    3,885
    Citazione Originariamente Scritto da enrico65 Visualizza Messaggio
    grazie per gli interventi,
    io il casco l'ho avuto direttamente dalla figlia,con la promessa di non cederlo,sarà mia premura cercare di conservarlo nel migliore dei modi.
    Parlando con la signora le avevo anche detto che avrei aperto una discussione su un forum di militaria,un forum dove ci sono amanti di questi oggetti,che avrebbero apprezzato quello che questo casco rappresenta e la storia che si porta dietro,
    la signora mi ha risposto che sarebbe stato un bel modo per ricordare la memoria di suo padre e di questo io ne sono lusingato.
    Questo si chiama "Condividere" con la C maiuscola, penso che non ci possa essere miglior modo per valorizzare un oggetto che di suo ha già la sua preziosità, grazie a te e anche alla Signora che ci ha permesso di apprezzare in toto questo cimelio.

  10. #90
    Moderatore L'avatar di icarus68
    Data Registrazione
    Nov 2011
    Messaggi
    2,549
    Un oggetto che "parla".
    Stupendo, con il fascino inarrivabile di un oggetto che racchiude in se la storia di un uomo in armi e un pezzo di Storia patria.
    Ti rinnovo i complimenti Enrico!

Pagina 9 di 17 PrimaPrima ... 7891011 ... UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato