Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12
Risultati da 11 a 19 di 19

Discussione: Caska-36 dall' Interno veramente unico

  1. #11
    Moderatore L'avatar di Gertro
    Data Registrazione
    Oct 2010
    Località
    Italia - Puglia
    Messaggi
    3,519

    Re: SSH-36 dall' Interno veramente unico

    Citazione Originariamente Scritto da marpo
    Soggolo rifatto (Gertro se il tuo polacco wz 75 ha un soggolo simile o uguale,non puoi dire che sia originale,infatti, ti invito ad andarti a vedere come debbono essere,in questo forum ci sono!)
    Come restauro, posso apprezzarne la funzionalita', pero' niente altro.
    Ciao Marpo, so che il soggolo polacco e' diverso da quello che presenta il mio elmo cosi' com'e' diverso il sistema di attacco del soggolo. Nel polacco originale ci sono gli anelli al mio i due pezzi del sottogola sono fissati direttamente all'elmo. Il sottogola del mio elmo e' identico a quello dell'elmo russo postato da Roketscientist. La colorazione e' anch'essa come quella dell'elmo postato ma molto piu' scura ed ha una piccola stella rossa sul frontale. Mi sono sempre chiesto, visto che non poteva rientrare tra gli elmi polacchi "doc" e neanche tra quelli polacchi restaurati, se magari i polacchi non avessero fornito i soli gusci con le sole imbottiture a qualche paese dell'area sovietica (se non ai sovietici stessi), paese che poi ha provveduto a completare gli elmi con materiali di sua pertinenza come i soggoli e la stella. Se non erro i sovietici ebbero forniture di elmi dalla Polonia. Trovando una similitudine nel soggolo con l'elmo postato ho ritenuto che evidentemente fosse stato completato in tal modo dai sovietici (in questo senso dicevo originale) come potrebbe essere comprovato anche dalla presenza della stella rossa. Per di piu' il mio elmo e' nuovo di zecca e l'ho acquistato con la tipica retina verde polacca. Lo acquistai proprio per la particolarita' che presentava il sottogola ma non sono riuscito a fare delle comparazioni con elmi che presentano caratteristiche simili fino a quando non ho notato il soggolo dell'elmo di Roketscientist. Puo' escludersi che sia un elmo di qualche paese dell'ex patto di varsavia o paesi satelliti? Potrebbe trattarsi di giacenze di magazzino di altri paesi? Non penso sia un tarocco perche' sinceramente e' un elmo comune e non l'ho pagato neanche tanto donde la mia convinzione che si tratti di un originale evidentemente non ancora identificato nella sua provenienza. In mancanza che altro poter pensare? Ciao.

  2. #12
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    19,075

    Re: SSH-36 dall' Interno veramente unico

    Dunque, la faccenda degli elmetti polacchi per i sovietici e' presto detta e chiarita. Successe nel Mar del Nord ad alcune unita' della marina sovietica negli anni '70 imbarcatesi senza elmetti.
    I sovietici si fecero mandare dalla Polonia un certo quantitativo di elmetti (nella fattispecie wZ 50) per il personale imbarcato. Si parla di non piu' di 150 pezzi, poi guarniti con ancore della marina (non stelle rosse ). Tutto qui. Tengo poi a ribadire (la cosa e' gia' stata assodata in altro thread su questo forum) che né Wz50, né Wz 67, né Wz 75, sono stati mai guarniti da stelle rosse a cinque punte, avendo i polacchi specifici fregi sia per l'Esercito, che per la Marina che per l'Aeronautica.. E allora mi si dira': perché si trovano sul mercato elmetti polacchi di tutti i tipi moderni con stelle rosse a cinque punte di varia fattura? Anche qui la cosa e' presto detta e chiarita: sono gli stessi venditori polacchi che per vendere piu' facilmente i loro elmetti (non appetibili da tutti), hanno guarnito i loro elmetti con stelle rosse di varia fattura per 'gabbare' (questo e' il termine esatto) l'ignaro acquirente occidentale previa cancellazione con diluente nitro delle insegne nazionali originarie.
    Intendiamoci bene, il peccato c'è ma e' realmente veniale perché gli elmetti polacchi si vendono tra i 20 e i 30 €€, per cui non credo uno vada fallito o possa piangere piu' di tanto.
    Qualcuno potra' chiedere: ma allora chi poteva avere le stelle rosse tra gli elmetti del Patto di Varsavia, di paesi satelliti o nella sfera sovietica ? Questa puo' essere una buona domanda a cui non e' difficile rispondere: tutti gli elmetti sovietici 'potevano' avere la stella rossa a cinque punte con disegno in toto o con disegno a contorno, con o senza falce e martello all'interno, di varia dimensione (sono note una decina di tipologie). Poi gli elmetti bulgari che 'potevano' presentare sia nella versione M.36 modificata nel dopoguerra sia nella versione M.50 di prima e seconda serie, stelle rosse a cinque punte, tutte date a mano ed in unica dimensione.
    La prima serie degli elmetti ungheresi M.50 avevano una stella rossa a cinque punte in decalcomania, contornata da un cerchio bianco. La cosa pare decadde nei primi anni degli anni '50. Gli elmetti cecoslovacchi Mod. 1953, ceduti all'Albania, approssimativamente tra gli anni '60 e la fine degli anni'70 'potevano' presentare una stella rossa a cinque punte, piena, di unica dimensione. Anche questa caratteristica fu discontinua per l'alternato avvicinamento all'URSS prima e alla Cina poi. Gli elmetti Ssh40 e varianti successive degli anni '60, li hanno avuti anche i coreani e i cinesi. Inizialmente esisteva un tipo solo di stella rossa dipinta, di dimensione pari a quella presente sugli elmetti nipponici. Poi i cinesi cambiarono tre tipi di elmetto con stelle rosse proprie, in rilievo o dipinte in fabbrica, mentre la cosa è d'oggi giorno, gli elmetti coreani furono guarniti con una decal in un cerchietto con stella rossa (simile a quella ungherese). Questo e' quanto, pertanto non facciamoci gabbare ulteriormente da stelle rosse su elmetti DDR o rumeni, perché non c'erano ed in genere gli accessori (imbottiture e soggola) erano quelli d'origine. Fanno solo eccezione per quanto riguarda gli accessori, gli elmetti destinati al Vietnam e alla stessa Corea, spesso modificati con accessori di produzione propria in sede di ricondizionamento. PaoloM

  3. #13
    Moderatore L'avatar di Gertro
    Data Registrazione
    Oct 2010
    Località
    Italia - Puglia
    Messaggi
    3,519

    Re: SSH-36 dall' Interno veramente unico

    Ciao Marpo, grazie. Come al solito spiegazione impeccabile e ineccepibile! Dovro' ritenere il mio elmo un "tarocco" o, come spesso si usa dire, "una polaccata". Un caro saluto.

  4. #14
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    19,075

    Re: SSH-36 dall' Interno veramente unico

    Gertro, niente e' da buttare, fino a quando non ne avrai uno migliore!Io da ragazzo facevo cosi', senza fretta.Ciao. PaoloM

  5. #15
    Moderatore L'avatar di Gertro
    Data Registrazione
    Oct 2010
    Località
    Italia - Puglia
    Messaggi
    3,519

    Re: SSH-36 dall' Interno veramente unico

    Ciao Marpo, seguendo le istruzioni di Mulon su come postare le foto ho ben pensato di postare le foto dell'elmo, di cui ho parlato, salvate nel mio computer. Sono le foto del venditore che comparivano sul noto sito d'aste. Sono solito fare cosi' (salvare le foto) per meglio studiare l'elmo che intendo acquistare. Purtroppo il particolare dell'attacco del sottogola all'elmo non si vede. Per il resto le posto ugualmente. Ciao.
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  6. #16
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2007
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    394

    Re: SSH-36 dall' Interno veramente unico

    Le foto sono un po' troppo piccole, ma da quello che vedo, il cinturino e' davvero molto simile a quello del mio "Caska". Devo dire che il liner di Gertro mi e' totalmente sconosciuto.

  7. #17
    Moderatore L'avatar di Gertro
    Data Registrazione
    Oct 2010
    Località
    Italia - Puglia
    Messaggi
    3,519

    Re: SSH-36 dall' Interno veramente unico

    Ciao Roketscientist la cuffia e' quella tipica dell'elmo polacco M VZ 75. Almeno sappiamo che il soggolo e' uguale. Mi chiedo: lo stesso soggolo in un elmo polacco (con stella russa) e in un vecchio elmo russo? Che dire? Marpo ha ragione? ....direi proprio di si! Ciao.

  8. #18
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2007
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    394

    Re: SSH-36 dall' Interno veramente unico

    Citazione Originariamente Scritto da Gertro
    Che dire? Marpo ha ragione? ....direi proprio di si! Ciao.

    Mai avuto dubbi! Per lo meno per quanto riguarda il mio elmo!
    ciao!

  9. #19
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    19,075

    Re: SSH-36 dall' Interno veramente unico

    Comunque, per chiudere l'argomento degli elmetti polacchi, che ha involontariamente invaso quello di questo Caska 36 ricondizionato, il soggolo degli elmi Wz50, Wz67, Wz75 era in cuoio naturale marrone chiaro con fibbie ottonate (pessima qualita', col sudore diventa marrone scuro e si spacca letteralmente).Non assomiglia neanche lontanamente a quello messo sul Caska36 né tanto meno a quello messo sul Wz75 di Gertro).Eccolo qui:
    [attachment=0ha86xl5]scansione0001.jpg[/attachmentha86xl5]
    PaoloM
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato