Pagina 3 di 20 PrimaPrima 1234513 ... UltimaUltima
Risultati da 21 a 30 di 200

Discussione: Cassette MG34/42

  1. #21
    Utente registrato L'avatar di kanister
    Data Registrazione
    Aug 2007
    Località
    Savona
    Messaggi
    5,218
    Scusa Mulon, ma nessuno ha detto che la tinta non sia originale. Dopo il febbraio 43 tutto, e ripeto tutto, il materiale tedesco, per qualsiasi fronte, era verniciato all'origine con il giallo Europa. Era il colore scelto quale base per ulteriori mimetismi, ed aveva già* da solo un parziale effetto mimetico. Toccava poi ai singoli reparti adattare i colori alle proprie esigenze. Per uniformità* quasi tutti i materiali che tornavano in fabbrica per essere riutilizzati od in officina per riparazioni venivano portati allo standard giallo, pur con le eccezioni dovute a tempi ristretti o mancanze di materie prime per ritingerli. Secoli fa avevo trovato tutte insieme una cinquantina di queste cassette in alluminio, la maggior parte colorate in giallo Europa ma alcune in verde scuro ed altre ancora in un grigio molto scuro, quasi vicino al nero. Non mi è passato per la mente che qualcuna non fosse originale, ho solo pensato che avevano subito traversie diverse nella loro vita.
    Non vediamo la storia per come è ma per come siamo.

  2. #22
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    37,658
    Scusa Mulon, ma nessuno ha detto che la tinta non sia originale

    Chiedo scusa io a te,forse mi sono espresso male,no facevo nessuna allusione.

    Dopo il febbraio 43 tutto, e ripeto tutto, il materiale tedesco, per qualsiasi fronte, era verniciato all'origine con il giallo Europa

    Questa cosa non la sapevo,ne sei proprio sicuro?Io ho dei gavettini da borraccia rigorosamente verdi.E' solo una domanda!

    Era il colore scelto quale base per ulteriori mimetismi

    Quindi è mimetico stando a questa tua affermazione e non penso sia del tutto errato definirlo camo.
    Vorrei solo capire perchè vedo che questa cosa ti sta molto a cuore.
    E' vero che spesso si fa confusione con le terminologie,come quando si nomina DAK roba che DAK non è o ha avuto anche altri usi,ma vorrei veramente capire come allora definire questa verniciatura,secondo me mimetica.
    Ma è solo un parere personale,opinabile o meno.

  3. #23
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Lazio
    Messaggi
    455
    E si, vedasi per esempio i binocoli tinti con questa colorazione e spacciati per afrika, che poi io sinceramente non ho mai visto immagini della campagna d'africa dove si vedono i binocoli del colore desertico. Lo definirei un colore "neutro" di fine guerra, da qualche parte ho sentito che questa vernice era più economica delle altre e di più facile reperimento. Invece potrei definire giallo mimetico quello applicato sugli elmetti in africa o nel fronte mediterraneo.

    Scusa Mulon, ma nessuno ha detto che la tinta non sia originale. Dopo il febbraio 43 tutto, e ripeto tutto, il materiale tedesco, per qualsiasi fronte, era verniciato all'origine con il giallo Europa. Era il colore scelto quale base per ulteriori mimetismi, ed aveva già* da solo un parziale effetto mimetico. Toccava poi ai singoli reparti adattare i colori alle proprie esigenze. Per uniformità* quasi tutti i materiali che tornavano in fabbrica per essere riutilizzati od in officina per riparazioni venivano portati allo standard giallo, pur con le eccezioni dovute a tempi ristretti o mancanze di materie prime per ritingerli. Secoli fa avevo trovato tutte insieme una cinquantina di queste cassette in alluminio, la maggior parte colorate in giallo Europa ma alcune in verde scuro ed altre ancora in un grigio molto scuro, quasi vicino al nero. Non mi è passato per la mente che qualcuna non fosse originale, ho solo pensato che avevano subito traversie diverse nella loro vita.

  4. #24
    Utente registrato L'avatar di kanister
    Data Registrazione
    Aug 2007
    Località
    Savona
    Messaggi
    5,218
    <div align="center" id="quote2"><table class="quote"><tr><td class="quotetd"></td></tr><tr><td class="quotetd2"><span class="quotetext">Messaggio inserito da MULON


    Vorrei solo capire perchè vedo che questa cosa ti sta molto a cuore.
    E' vero che spesso si fa confusione con le terminologie,come quando si nomina DAK roba che DAK non è o ha avuto anche altri usi,ma vorrei veramente capire come allora definire questa verniciatura,secondo me mimetica.


    </span></td></tr></table></div align="center" id="quote2">

    La faccenda mi sta a cuore perchè se frequentiamo questo (ed altri) forum è per imparare qualcosa di nuovo, oltre che per scambiarci idee e notizie. Lasciamo pure che sul noto sito d'aste il primo sprovveduto che passa definisca DAK qualsiasi oggetto con l'ittirizia, però se vogliamo che questo forum sia rispettato dobbiamo essere i primi ad essere precisi, soprattutto per noi. Se dovessimo sbagliare tutte le risposte e tutte le discussioni come ci considererebbero i nuovi avventori?

    Circa come definire la tinta base di un oggetto se consideriamo mimetico questo giallo dobbiamo considerare mimetico anche il grigioverde delle divise italiane, il caki degli inglesi... e così via. Per me, e potete contestarmi questa opinione, è mimetico solo ciò che reca almeno due colori sovrapposti in qualche modo allo scopo di "rompere" la sagoma. Tutte le tinte unite sono solo colori attenuati, che possono avere anche un effetto parzialmente mimetico, ma che non aiutano a dissimulare la sagoma dell'oggetto o del militaqre.
    Non vediamo la storia per come è ma per come siamo.

  5. #25
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    37,658
    Quoto,al 100% la prima parte dl messaggio.
    Ma siamo punto e a capo.Non ne veniamo fuori.
    Mi riallaccuio a questa tua affermazione:

    Era il colore scelto quale base per ulteriori mimetismi

    Il mimetismo è un cammuffamento,da qui la parola camo che,penso,ne sia l'abbreviazione.Quindi,sese tu dici quanto sopra,perchè questo primo strato di mimetismo non può essere definito camo?

    Il discorso DAK è poi complesso,ed è triste sapere che molti pensano che una tipologia di materiale sia stato utilizzato solo in Afrika mentre se ne è fatto ampio uso pure in continente,dalla Normandia fino alla Russia.

  6. #26
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    37,658
    Mi sono riletto per bene quanto hai scritto.
    Ora ti devo per forza fare una domanda:il bianco dato sul fronte russo,come lo definiresti se non camo?Ed è un coore uniforme che non presenta differenti schemi o altro,ma un colore uniforme per "mimetizzarsi" nell'ambiente,un colore dato a scopo di cammuffamento e,quindi,presumo camo.
    La stessa cosa non può valere per il giallo?

  7. #27
    Utente registrato L'avatar di kanister
    Data Registrazione
    Aug 2007
    Località
    Savona
    Messaggi
    5,218
    Ho più esperienza in mezzi grossi, veicoli soprattutto ma anche carri, che nell'oggettistica, comunque il bianco veniva dato si in maniera uniforme però era normalmente una vernice lavabile che con il tempo tendeva a sgretolarsi, creando un ulteriore effetto mimetico. Ho provato su un mio veicolo con un poco di calce in occasione di una nevicata, dopo un mese circa erano rimaste delle chiazze molto grandi e dopo un altro mese potei con un poco d'acqua ed uno spazzolone togliere gli ultimi residui. Si, il bianco crea un effetto mimetico, però temporaneo, mentre le altre vernici direi che sono definitive. Ed anche se su qualche elmetto si trovano ancora tracce di verniciatura bianca credo dipenda solo dal fatto che l'utilizzo è cessato nel periodo invernale, altrimenti l'utente avrebbe dovuto ridipingerlo.
    Non vediamo la storia per come è ma per come siamo.

  8. #28
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    37,658
    Non apro bocca sulla tenuta delle vernici perchè non saprei cosa dire,ma vorrei puntualizzare sul fatto dell'uniformità* del colore utilizzata al fine del mimetismo,e questa cosa stride con quanto da te fino ad ora affermato.
    Ora,non è che voglio convincerti che io ho ragione e che tu hai torto,ma vorrei solo poter mettere a te dei dubbi sulle tue convinzioni,come tu lo hai fatto con le mie.

    Io penso che invece ci siano solo diversi tipi di mimetismi,dai semplici a tinta unita,a quelli più articolati con varie colorazioni/trame,tutto qua,a volerla fare semplice[]

  9. #29
    Utente registrato L'avatar di kanister
    Data Registrazione
    Aug 2007
    Località
    Savona
    Messaggi
    5,218



    Io penso che invece ci siano solo diversi tipi di mimetismi,dai semplici a tinta unita,a quelli più articolati con varie colorazioni/trame,tutto qua,a volerla fare semplice[]
    Volendola far semplice il kaki adottato dagli inglesi a fine ottocento era più mimetico delle giubbe rosse che utilizzavano prima. Ed il grigio verde italiano della prima guerra mondiale era meglio dell'azzurro precedente, però nel 1929 abbiamo adottato i teli tenda e durante la guerra la tela mimetica fu utilizzata per confezionare divise, mentre elmetti ed accesori da verdi divennero mimetici. Già* prima i veicoli italiani erano per buona parte mimetizzati a seconda dell'ambiente in cui operavano. In questo vedo una costante ricerca di miglioramento.
    Non vediamo la storia per come è ma per come siamo.

  10. #30
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    37,658
    Giusto,certo che c'è una costante ricerca di miglioramento.
    Ad una tinta gialla uniformata,per ritornare al tema iniziale,ogni soldato poteva applicare individualemnte le modifiche più opportune,a secondo del luogo in cui operava.

Pagina 3 di 20 PrimaPrima 1234513 ... UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato