Pagina 2 di 3 PrimaPrima 123 UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 23

Discussione: Cavalleria Sovietica 1918-19

  1. #11
    Utente registrato L'avatar di Andrea58
    Data Registrazione
    Mar 2008
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    10,266
    Bella divisa e curioso copricapo, nonostante i quasi 90 anni sembra nuova, le domanda di rito è : i colori dei distintivi in foto sono molto vividi, sono così anche dal vivo?
    La parte che mi piace di più, da amante delle armi, è la classica sciabola cosacca, identica come tipologia per entrambe gli schieramenti.
    Ciao
    Andrea
    Homo homini lupus. Draco dormiens nunquam titillandus
    lo spirito di Cesare, vagante in cerca di vendetta, con al suo fianco Ate uscita infocata dall'inferno, entro questi confini con voce di monarca griderà "Sterminio", e scioglierà i mastini della guerra, così che questa infame impresa ammorberà la terra col puzzo delle carogne umane gementi per la sepoltura.

  2. #12
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Messaggi
    4,053
    La tremenda Nagajika, la sciabola senza guardia di provenienza Cosacca, era un arma in dotazione alle truppe a cavallo russe ed era anche una delle armi "ambite" dalle truppe Tedesche dopo il 22 giugno, (assieme al PPSH 41, alla Nagant, ecc.).
    Mirco qual'era l'arma da fuoco in dotazione a queste armate a cavallo ai tempi della rivoluzione??? il classico Nagant o altro???

    Saluti
    Die Nadel
    Komm mein Schatz, denn wir fahren nach Croce D’Aune

    Canale youtube: http://www.youtube.com/user/Feldgragruppe?feature=mhee

    Sito web: http://www.feldgrau.eu/

    Pagina facebook: http://www.facebook.com/Feldgraugruppe

  3. #13
    Collaboratore L'avatar di mirco
    Data Registrazione
    Feb 2008
    Località
    Torino
    Messaggi
    775
    Le armi erano principalmente di provenienza locale,diffusa la Mauser con calciolo in legno,ovviamente il Mosin,la Nagant;ma anche di preda,infatti ho inserito una cartuccera pettorale inglese,ricordo a tal proposito l'intervento d'appoggio militare di: Stati-Uniti,Giappone,Polonia,Francia,Inghilterra,Italia. oltre al precedente impegno ceco-slovacco e tedesco a favore delle Armate Bianche.
    I colori sono parecchio sgargianti effettivamente,gradi e stella sul braccio di velluto rosso,mostrine e stellone frontale azzurro intenso in panno,oltre ai bottoni semisferici dorati.
    Lo stato di conservazione è molto buono,nonostante le usure nei punti"critici"qualche camolatura recuperabile sui pantaloni.
    La sciabola,è un modello da truppa non proviene dalla stessa fonte,ma la sua personalizzazione,la mancanza di data e decorazioni ufficiali sovietiche sul pomo fanno pensare ad una produzione anni 20 e comunque la avvicinano al periodo in questione. ciao!

  4. #14
    Utente registrato L'avatar di Andrea58
    Data Registrazione
    Mar 2008
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    10,266
    Esisteva anche un'apposito Moisin corto da cavalleria che viste le dimensioni della cavalleria russa e poi sovietica era abbastanza diffuso. con le stesse modifiche concettuali del nostro 91 cavalleria baionetta pieghevole esclusa.
    Ciao
    Andrea
    Homo homini lupus. Draco dormiens nunquam titillandus
    lo spirito di Cesare, vagante in cerca di vendetta, con al suo fianco Ate uscita infocata dall'inferno, entro questi confini con voce di monarca griderà "Sterminio", e scioglierà i mastini della guerra, così che questa infame impresa ammorberà la terra col puzzo delle carogne umane gementi per la sepoltura.

  5. #15
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2005
    Località
    Rovigo
    Messaggi
    2,821
    Molto bella. Mi piace!
    Il campo di fango di Rovigo, coi pali delle porte più alti del mondo,fatti apposta per farti prendere paura. (Marco Paolini)

  6. #16
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    37,658
    Subito sotto all'impugnatura della sciabola c'è un simbolo,che cos'è?Riesci a mettere una foto più nitida?Grazie,ed anche per le ulteriori integrazioni che hai messo!

  7. #17
    Collaboratore L'avatar di mirco
    Data Registrazione
    Feb 2008
    Località
    Torino
    Messaggi
    775
    Sono simbologie rivoluzionarie dei primi anni20.

    Immagine:

    62,14*KB

    Immagine:

    55,75*KB

  8. #18
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Messaggi
    467
    Citazione Originariamente Scritto da ussaronero

    bellissima e compliemntoni!!!!oltretutto la guerra civile russa mi affascina tantissimo al rigurdoc e un post vecchio da altre parti con un po di cappelli sempre dello stesso periodo!
    se puoi metti il link.

    uniforme bellissima!

    ciao.
    VALCHIRIA76
    ad excelsa tendo
    ne' con speranza ne' con paura

  9. #19
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2007
    Località
    liguria
    Messaggi
    1,100
    Citazione Originariamente Scritto da Die Nadel

    La tremenda Nagajika, la sciabola senza guardia di provenienza Cosacca, era un arma in dotazione alle truppe a cavallo russe ed era anche una delle armi "ambite" dalle truppe Tedesche dopo il 22 giugno, (assieme al PPSH 41, alla Nagant, ecc.).
    Mirco qual'era l'arma da fuoco in dotazione a queste armate a cavallo ai tempi della rivoluzione??? il classico Nagant o altro???

    Saluti
    Die Nadel
    Lapsus!!!! La nagajka era il frustino per il cavallo, la sciabola era chiamata shaska.

  10. #20
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Località
    Lazio
    Messaggi
    411
    x la gentil valchiria ecco il link:
    http://www.milistory.net/forumtopic.asp?TOPIC_ID=9891

    lukas posta la gymnasterka!...nel frattempo mi e arrivata una fibbia 1 mondiale russa...potremmo confrontarle

Pagina 2 di 3 PrimaPrima 123 UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •