ma non ci sono montagne in veneto?io ho la ferrovia a 2 passi,come gratti esce di tutto.perche' i tedeschi abbandonarono i treni con le sponde aperte.e grattare significa,guardare bene per terra,che vedi proiettili di cannone,o mortaio,.siccome ci vorrebbero migliaiia di euro per la bonifica,nessuno,si prende la briga di farlo,ne il comune,ne la provincia.cosi' come ad orvieto.come si abbassa il tevere escono fuori decine di bombe di aereo,ed anche li',stesso discorso.ma a me non passa nemmeno per la testa di andare con il metal,tanto cosa ci fai?ci vai in galera,o salti in aria mentre cerchi di disattivarli?mica sono proiettili da fucile,o di un brixia.poi,parere del tutto personale,se si va' a cercare su un campo di battaglia,molto spesso ti viene l'acqua alle P...,per tutti i bossoli e le schegge,che suonano.a cassino ho proprio lasciato perdere,e cercare di inventarmi un altro modo di ricerca,sicuramente in alta montagna ,e poi cosa cerchiamo?io cerco piastrine,distinti,equipaggiamento,ricordi personali,meno quello che e'proibito,anche se ne ho trovato tanto,e non e' facile disfarsene.ma in casa solo bossoli.quindi sempre tramite libri che parlino delle vostre zone durante il ventennio(dove facevano i raduni,e le feste di partito),gli anziani che possano raccontare,e tramite loro ed i soliti libri,il sapere dove erano di stanza i comandi e gli accampamenti delle forze tedesche e poi alleate,cioe' dove non ci sono state battaglie,ma dove hanno vissuto per mesi,li si trovera' di meno,e ci vorra' di piu',ma io facendo cosi',ho trovato un bel po' di cose.poi ong'uno ha il suo di metodo.[ciao2]