Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 11

Discussione: cercametalli

  1. #1
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Oct 2006
    Località
    Veneto
    Messaggi
    275

    cercametalli

    Sono baffobruno e desidererei sentire un vostro parere sul CS 990,
    ormai fuori produzione. Dai primi esperimenti e prove sul campo ho ricavato impressioni contrastanti:
    a) riesce a rilevare anche oggetti di spessore infinitesimale e a una
    certa profondità* (1 spanna ed oltre) in terreno sabbioso-argilloso
    b) talvolta invece fatica a penetrare pochi cm in terreno vario (sassoso,
    "ferretto", ecc.)
    Ciao a tutti
    Bruno

  2. #2
    Utente registrato L'avatar di Cavaliere nero
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Veneto
    Messaggi
    1,157
    Se sapete qualcosa non abbiate timore a parlare, anche a me interessano queste informazioni![]
    [center:377uncav]La sera risuonano i boschi autunnali
    di armi mortali, le dorate pianure
    e gli azzurri laghi e in alto il sole
    più cupo precipita il corso; avvolge la notte
    guerrieri morenti, il selvaggio lamento
    delle lor bocche infrante.
    Georg Trakl[/center:377uncav]

  3. #3
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Umbria
    Messaggi
    991
    io ho sempre usato i garrett.mi spiace.so' che e' una buona macchina,e forse dipende dal settaggio che non fai bene.hai il libretto?

  4. #4
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Oct 2005
    Località
    Veneto
    Messaggi
    508
    il c scope 990 so che va bene io ho il cs 990 xd e non ho problemi...mi segna tutto dal grosso al piccolo....anche un 25 cm di spessore di profondità*...
    Partecipo a rievocazioni storiche WWI con mortaio Stokes, ricevo contatti via MP.

  5. #5
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Messaggi
    332
    io ho preso da poco un c-scope 660 e mi trovo benissimo..credo che il 990 sia ancora migliore
    scopriti o viatore e ascolta da queste ruine beverate di sangue viene una voce: ITALIA!ITALIA!

    Che t'importa il mio nome? Grida al vento FANTE D'ITALIA e dormirò contento

    eravamo in trenta tutti di una sorte , e trent'uno con la morte ... ci chiamavan compagnia della morte ..

  6. #6
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Località
    ravenna
    Messaggi
    155
    ciao baffobruno, qualche tempo fa provai il newforce R1 e nonostante molti ne parlassero male mi fece un'ottima impressione, e nelle prove comparative fatte, rusultò simile ad altri + famosi, il 990 non lo conosco, ma la Cscope anche se non molto diffusa in italia produce ottimi prodotti. Come spesso ho scritto sui vari post. molti metal sono ottimi su alcuni terreni e mediocri su altri, ti consiglio di leggere attentamente il manuale d'uso (se sprovvisto, guarda su internet o scrivi alla cscope) la diversa mineralizzazione del terreno a spesso richiede impostazioni diverse. Ciao

  7. #7
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Oct 2006
    Località
    Veneto
    Messaggi
    275
    Un buona domenica e un grazie cumulativo a tutti, ragazzi.
    Mi sto già* facendo un' idea sulla base dei vostri consigli.
    Purtroppo capita spesso di incappare in immondizia - specie sulle
    rive dei fiumi "da picnic" e allora dopo reiterati tentativi cominciano a cadere le braccia. Di provare poi in riva al mare - anche in zone interessanti - come ad esempio le foci dei maggiori fiumi veneti - coinvolti da eventi bellici non solo durante la Grande Guerra - non se ne parla neanche perchè corrispondono a stazioni balneari e di questa stagione si rischia di essere linciati o inseguiti da una torma di terzomondiali che ti vogliono vendere LORO qualcosa di metallico!
    Ciao a tutti
    Baffobruno

  8. #8
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Umbria
    Messaggi
    991
    prima del metal,sempre se accetti un consiglio,devi passare al setaccio la biblioteca cittadina ,cercare libri che parlino del periodo della guerra del tuo territorio,anche se per poche pagine.cosi'facendo,una notizia,qui',una li',e cosi' cominci a farti una idea degli avvenimenti .io conosco posti che so' che ce' roba,ma non voglio farmi rompere le scatole e non ci vado.io che abito in una cittadina che non ha visto che 2 bombardamenti,tanto che il tesoro di cassino la hermann,in primis,lo porto' da noi,tanto il luogo era tranquillo,e quindi chi poteva pensare che ci fossero zone dove cercare.eppure ,capita in un giornale,una riga che leggendola mi fa'scoprire- che in un certo posto vi erano accampati i tedeschi,che in un'altro vi facevano le feste del ventennio,e cosi' via.non e' una cosa che si costruisce in pochi giorni,ma se vuoi far bene le cose,e' cosi che si comincia,almeno cosi'io la penso.saluti

  9. #9
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Oct 2006
    Località
    Veneto
    Messaggi
    275
    Non posso che darvi ragione.
    Il problema dei rinvenimenti qui è dovuto soprattutto all' urbanizzazione che ci sta sopraffacendo tutti. Per quel che concerne poi le zone "battute" dalla guerra tutto il Veneto orientale (e non solo) ne è stato investito clamorosamente (parlo soprattutto per il dopo-Caporetto) quando per una profondità* di 8 km dalla riva dx e sx del Piave (anzi, come si diceva allora, LA Piave) non rimanevano in piedi che poche pietre e gli abitati erano ridotti ad un cumulo di macerie. Dopo la guerra quella dei recuperanti fu una specie di "economia alternativa", per cui anche leggendo e rileggendo libri e diari scritti da protagonisti le idee che ci si fanno sono approssimative, anche se ci si ricostruisce una mappa dei combattimenti e un possibile raggio d' azione delle artiglierie.
    Immagino poi che la "profondità* di ricerca" sia proporzionale al calibro e al peso del munizionamento e al tipo di terreno in cui lo stesso è andato ad impattare. Tanto per dirne una ritengo che la roccia lasci poche possibilità* di recupero di colpi intatti o quasi e comunque inesplosi, ammenocchè non si tratti di riservette abbandonate. Dico male?
    Per quel che concerne poi la II guerra mondiale si continuano ancora a "riesumare" bombe d' aereo inesplose anche in centri urbani, ma questo non è un teatro d' operazioni fattibile per un MD fan. Per il resto i bombardieri medi e i cacciabombardieri della MTAF credo abbiano battuto pesantemente tutte le ferrovie e le strade principali, soprattutto in prossimità* di ponti e viadotti (che spesso erano protetti dalla flak).
    Ultimo ma non meno importante il "fattore terreno aperto" in cui i frontisti marcano con cartelli di privatizzazione anche le aree che sono del demanio pubblico. Come ad esempio le rive dei fiumi.
    Tutto questo restringe non di poco le possibilità* di ricerca.
    Ciao a tutti
    Baffobruno

  10. #10
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Località
    ravenna
    Messaggi
    155
    Attento baffobruno, alle rive dei fiumi, come giustamente dici sono propietà* demaniali, ma è vietato farci scavi anche se di pochi cm, e se ti vedono scavare sono guai. Sequestro del metal e multa, se poi hai trovato oggetti bellici come ad es. catucce inesplose si rischia anche una denuncia. ciao

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato