Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 12

Discussione: Chiedo chiarimenti sulla attuale normativa vigente

  1. #1
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2008
    Messaggi
    102

    Chiedo chiarimenti sulla attuale normativa vigente

    Ciao a tutti,

    In questi giorni ho letto un articolo che mi ha lasciato un pò perplesso:

    http://www.sanremonews.it/2010/12/23/le ... enale.html

    ma allora anche le maschere antigas non più in dotazione ai vari eserciti non sono detenibili liberamente??

    Altra cosa, io sapevo che i bossoli se privi di polvere e forati erano di libera vendita, da da quanto vedo non è così.

    Qualche d'uno mi può dare qualche spiegazione più precisa a riguardo?? devo denunciare le maschere antigas della WWII che ho in collezione????

    Grazie a tutti

    Baru

  2. #2
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Apr 2006
    Località
    Friuli-Venezia Giulia
    Messaggi
    1,758

    Re: Chiedo chiarimenti sulla attuale normativa vigente

    In sostanza dovrebbero averlo denunciato per le armi bianche, perchè il resto se inertizzato è legale e non dovrebbe necessitare di alcuna denuncia.....aiuto...in che paese viviamo........
    scavare è bello!
    E’ un mondo difficile: vita intensa, felicità a momenti e futuro incerto...

  3. #3
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    19,068

    Re: Chiedo chiarimenti sulla attuale normativa vigente

    A parte il rilievo giornalistico dato a questa vicenda che parla di 'arsenale' tanto per dare un tocco di scoop, dalle foto si evince che cio' che puo' fare la differenza sono le baionette ed eventualmente i pugnali (se non denunziati secondo la normativa vigente). Bossoli e altro, sono gia' dichiaratamente scarichi e privati di inneschi e polvere. Non vediamo se sono forati o meno.
    In ogni caso il fatto che questa persona avesse anche metal detector, ecc, non è assolutamente rilevante e lontano da ogni reato. Sono dell'opinione che solo le armi bianche, se non denunziate, in questo caso, possono creare il problema., e quasi certamente gli verranno confiscate, con probabile denuncia al magistrato. Dipende anche da chi effettuera' la perizia di inertizzazione sul resto. Speriamo bene. PaoloM

  4. #4
    Utente registrato L'avatar di andreab
    Data Registrazione
    Nov 2007
    Località
    Lombardia/Brescia
    Messaggi
    692

    Re: Chiedo chiarimenti sulla attuale normativa vigente

    I carabinieri non vengono a perquisire una casa cosi' tanto per fare.......o qualche invidioso li ha mandati a colpo sicuro,oppure all'amico in questione piace vantarsi dei propri gingilli.....o c'è qualcosa di piu' grosso sotto...fatto sta' che pugnali e baionette vanno senza dubbio denunciati.
    Per quanto riguarda i giornalisti è fatto noto che non sanno scrivere,ma sopratutto non sanno cosa scrivono,per loro le due doppiette cal 16 da caccia del mio povero nonno a cani esterni e qualche decina di cartucce risulterebbero un pericoloso arsenale da guerra!!

  5. #5
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2008
    Località
    veneto
    Messaggi
    627

    Re: Chiedo chiarimenti sulla attuale normativa vigente

    Citazione Originariamente Scritto da andreab
    I carabinieri non vengono a perquisire una casa cosi' tanto per fare.......o qualche invidioso li ha mandati a colpo sicuro,oppure all'amico in questione piace vantarsi dei propri gingilli.....o c'è qualcosa di piu' grosso sotto...fatto sta' che pugnali e baionette vanno senza dubbio denunciati.Per quanto riguarda i giornalisti è fatto noto che non sanno scrivere,ma sopratutto non sanno cosa scrivono,per loro le due doppiette cal 16 da caccia del mio povero nonno a cani esterni e qualche decina di cartucce risulterebbero un pericoloso arsenale da guerra!!
    questa risposta l'ho trovata sul sito della polizia di stato voi come la leggete???

    "Domanda n. 1888: C'è bisogno di qualche licenza speciale per vendere ai mercatini di antiquariato essendo munito di ordinaria licenza comunale per esercitare la vendita nei mercatini, riproduzioni di spade non affilate non superiori al metro.

    Un'arma è da considerarsi tale quando la sua destinazione naturale è "l'offesa alla persona". Nelle armi da punta e taglio il "difetto ineliminabile" sia della punta sia del taglio, fa perdere l'attitudine a recare offesa alle persone. Se poi si tratta di meri simulacri, cioè di riproduzioni di armi realizzate all'origine a soli fini ornamentali, non si potrà* mai parlare di arma propria. Nessuna particolare licenza di Polizia è, dunque, necessaria per la vendita di simulacri ornamentali riproducenti armi quali sono le spade del tutto prive di filo tagliente e con punta non acuminata.
    Data: 13-10-2004"

    esempio: in un mercatino trovo su di un banco una baioinetta a cui è stato tolto il filo e arrotondata la punta come la considero??? un simulacro???? deve avere a seguito un certificato???? serve una dichiarazione di vendita???.... poi penso ma con una moletta che cosa ci vuole a rifare il filo? qundo il difetto è ineliminabile????? booooooooooooo???

    grazie Pinuccio.

  6. #6
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Apr 2005
    Località
    Veneto
    Messaggi
    1,790

    Re: Chiedo chiarimenti sulla attuale normativa vigente

    Se leggete l'articolo fino in fondo c'è scritto:
    "Tutto l`armamento militare sequestrato è stato rinvenuto comunque dismesso e messo in sicurezza, ovvero privato di polveri da sparo, sostanze esplosive e detonatori."
    quindi la denuncia l'ha presa per le baionette/pugnali e la foto e di scena

    per quanto riguarda i bossoli sono acquistabili da chiunque in armeria e, ovviamente, non sono bucati ne necessitano di buco, quindi possiamo pensare che la pericolosissima ogiva tracciante sia un'altra delle cose che ha portato alla denuncia. Un bel primato non c'è che dire......

  7. #7
    Utente registrato L'avatar di Andrea58
    Data Registrazione
    Mar 2008
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    10,266

    Re: Chiedo chiarimenti sulla attuale normativa vigente

    Citazione Originariamente Scritto da pinuccio
    Citazione Originariamente Scritto da andreab
    I carabinieri non vengono a perquisire una casa cosi' tanto per fare.......o qualche invidioso li ha mandati a colpo sicuro,oppure all'amico in questione piace vantarsi dei propri gingilli.....o c'è qualcosa di piu' grosso sotto...fatto sta' che pugnali e baionette vanno senza dubbio denunciati.Per quanto riguarda i giornalisti è fatto noto che non sanno scrivere,ma sopratutto non sanno cosa scrivono,per loro le due doppiette cal 16 da caccia del mio povero nonno a cani esterni e qualche decina di cartucce risulterebbero un pericoloso arsenale da guerra!!
    questa risposta l'ho trovata sul sito della polizia di stato voi come la leggete???

    "Domanda n. 1888: C'è bisogno di qualche licenza speciale per vendere ai mercatini di antiquariato essendo munito di ordinaria licenza comunale per esercitare la vendita nei mercatini, riproduzioni di spade non affilate non superiori al metro.
    Io la leggo per come è scritta e cioè che per i simulacri non c'è necessità* di licenza

    Un'arma è da considerarsi tale quando la sua destinazione naturale è "l'offesa alla persona". Nelle armi da punta e taglio il "difetto ineliminabile" sia della punta sia del taglio, fa perdere l'attitudine a recare offesa alle persone. Se poi si tratta di meri simulacri, cioè di riproduzioni di armi realizzate all'origine a soli fini ornamentali, non si potrà* mai parlare di arma propria. Nessuna particolare licenza di Polizia è, dunque, necessaria per la vendita di simulacri ornamentali riproducenti armi quali sono le spade del tutto prive di filo tagliente e con punta non acuminata.
    Data: 13-10-2004"

    esempio: in un mercatino trovo su di un banco una baioinetta a cui è stato tolto il filo e arrotondata la punta come la considero??? un simulacro???? deve avere a seguito un certificato???? serve una dichiarazione di vendita???.... poi penso ma con una moletta che cosa ci vuole a rifare il filo? qundo il difetto è ineliminabile????? booooooooooooo???

    grazie Pinuccio.
    Per la parte in rosso ti rispondo dettagliatamente in quanto volente o nolente la legge è per una volta chiara.
    Le varie baionette sono e rimangono armi da taglio la cui destinazione è recare offesa alla persona.
    Se tolgo filo e punta ho semplicemente una baionetta spuntata e non un coltello. Come fai notare basta una mola per risolvere il problema. Ergo poi ho tra le mani un problema.
    La legge è chiara, l'acquisto delle baionette è consentito a chi sia in possesso di idoneo titolo di polizia.
    Esempio: ho il porto d'armi e compro una baionetta in armeria, mi viene rilasciata una documentazione e vado a fare la mia bella denuncia.
    Tutto ok. Idem se ho un permesso d'acquisto rilasciato dalla questura.
    Ho un porto ed acquisto una baionetta ad un mercatino( ed acquisto sapendolo un'arma illegale ). Poi vado dai CC e faccio la denuncia ed il milite preposto mi chiede i documenti che devono obbligatoriamente accompagnare un'arma. Risultato non posso regolarizzarla.
    Se poi sono così cretino da fregarmene e me la tengo lo stesso in caso di perquisizioni o controlli mi contesteranno la cosa con relativo sequestro del pezzo, ritiro del porto di cui ho abusato e magari anche il resto della mia collezione regolare prenderà* la via della caserma. Un bel guadagno non c'è che dire. Tralascio le spese legali e la fedina penale.
    Se poi considerate che chi le vende così (magari in buona fede) non è autorizzato a farlo mettiamo una ciliegina sulla torta.
    Per chiarire il concetto ulteriormente ricordo che anni fa in armeria vendevano due articoli fondamentalmente identici, la baionetta Glok ed il coltello Glok. Unica differenza era che la baionetta aveva sul codolo il fermo per bloccarla. Per la prima ci voleva il porto per il secondo i soldi e basta.
    La legge è stupida, cretina, mal formulata, illiberale e fastidiosa ma......è vigente. Percui le possibilità* offerte non sono molte, anzi una sola, essere in regola.
    Forse in futuro cambierà* e comprare sulle bancarelle diventerà* legale, allo stato attuale non lo è!
    P.s. il reato è duplice, da parte di chi compra e di chi vende, ricordatelo.
    Homo homini lupus. Draco dormiens nunquam titillandus
    lo spirito di Cesare, vagante in cerca di vendetta, con al suo fianco Ate uscita infocata dall'inferno, entro questi confini con voce di monarca griderà "Sterminio", e scioglierà i mastini della guerra, così che questa infame impresa ammorberà la terra col puzzo delle carogne umane gementi per la sepoltura.

  8. #8
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2008
    Località
    veneto
    Messaggi
    627

    Re: Chiedo chiarimenti sulla attuale normativa vigente

    per non sbagliare continuo ad acquistarle dalla solita armeria che oltre lo scontrino mi rilascia una dichiarazione di vendita che in copia consegno alla locale compagnia dei CC, allegano la stessa al fascicolo con le altre armi denunciate, e buona notte.
    probabilmente costerà* un poco di più ma dormo sonni tranquilli.......e non è poco.

    GRAZIE Pinuccio.

  9. #9
    Utente registrato
    Data Registrazione
    May 2010
    Messaggi
    12

    Re: Chiedo chiarimenti sulla attuale normativa vigente

    Buongiorno...volevo fare una domanda: se sono in possesso di baionetta (non comprata ma ereditata dal nonno) ma non ho il porto d'armi come posso fare per regolarizzare il tutto? grazie

  10. #10
    Utente registrato L'avatar di kanister
    Data Registrazione
    Aug 2007
    Località
    Savona
    Messaggi
    5,218

    Re: Chiedo chiarimenti sulla attuale normativa vigente

    Citazione Originariamente Scritto da frabbe01
    Buongiorno...volevo fare una domanda: se sono in possesso di baionetta (non comprata ma ereditata dal nonno) ma non ho il porto d'armi come posso fare per regolarizzare il tutto? grazie
    Dipende da quando l'hai ereditata: se è trascorso solo un periodo ragionevole (due o tre mesi, il tempo per poter fare un'inventario) la puoi regolarizzare, chiedendo nulla osta o P.A. e denunciandola.
    Se fosse passato qualche anno la vedo più dura.......a meno che tu non l'abbia rinvenuta solo ora......
    Non vediamo la storia per come è ma per come siamo.

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •