Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 28

Discussione: Codice P: un tentativo di ricostruzione

  1. #1
    Moderatore L'avatar di Gertro
    Data Registrazione
    Oct 2010
    Località
    Italia - Puglia
    Messaggi
    3,519

    Codice P: un tentativo di ricostruzione

    Ciao a tutti. Propongo un tentativo mio personale di ricostruzione della produzione di M33 del fabbricante P (per Marpo: ti prego non mi fare a pezzettini).
    Sinceramente non esiste alcuna documentazione al riguardo e non sappiamo neanche se il codice P identifichi effettivamente la Pignone di Firenze. Non sappiamo il numero di lotti e i quantitativi di lotti del fabbricante P ne` sappiamo quando e` iniziata la sua fabbricazione ne` sappiamo con certezza quale fu l`ultimo lotto di questo produttore. Tento una ricostruzione partendo da questo elmetto (e' l'elmo dell'utente Taras83 di Miles proposto su tale forum) con codice P187 e cuffia datata 1939 e dall`unico dato oggi conosciuto sul quantitativo per lotto: circa 2.000 esemplari (fabbricante B). L'impressione di questo elmetto e' che la cuffia non sia mai stata sostituita inoltre negli anni 50 l'elmo fu ridipinto in cachi esternamente ed internamente e pennellate di cachi coprono malamente anche il cerchione grigioverde dalla parte interna interessando i gambi dei fermacampioni indice che la cuffia originale del 1939 non e' mai stata sostituita giungendo fino a noi. Successivamente questo elmo fu dipinto in verde oliva anni 60 solo esternamente. Ho provato pertanto in via del tutto personale intendiamoci a ricostruire una ipotetica tavola di produzione mantenendo fermi determinati punti ovvero:
    -che l`elmo e la cuffia siano stati creati e abbinati nel 1939;
    -che l`elmo e la cuffia non siano mai stati sostituiti;
    -che i codici siano progressivi;
    -che il quantitativo di ogni lotto era di 2.000 esemplari (circa);
    -che questo quantitativo riferito al produttore B sia da applicare anche al produttore P;
    -che il quantitativo sia uguale per ogni lotto;
    -che la produzione sia costante per tutto l`anno;
    -che il codice P 187 sia un lotto di produzione di fine 1939;
    -che la produzione di P sia iniziata nel gennaio 1933;

    Dunque:

    -abbiamo 7 anni completi di produzione dal 1933 al 1939;
    -moltiplicando 187 x 2.000 otteniamo i quantitativi di elmetti prodotti in 7 anni ovvero: 374.000;
    -dividendo 374.000 per 7 otteniamo i quantitativi prodotti in un anno 53.428;
    -dividendo 53.428 per 12 otteniamo i quantitativi prodotti in un mese: 4.452 ovvero due lotti e 1/4 circa di lotto al mese.
    Quindi in quattro mesi sulla base di questa mia (ripeto personale) ricostruzione venivano prodotti dal fabbricante P circa 9 lotti per un totale di circa 17/18.000 elmetti.
    Se tentiamo sulla base di questi dati la ricostruzione di una probabile tavola produttiva necessariamente approssimativa del fabbricante P abbiamo:

    1933 gennaio/aprile: P1 - P2 - P3 - P4 - P5 –P6 –P7 – P8 –P9;
    1933 maggio/agosto: P10 – P11 – P12 – P13 – P14 – P15 –P16 –P17 –P18;
    1933 settembre/dicembre: P19 – P20 – P21 – P22 – P23 – P24 – P25 –P26 – P27;
    __________________________________________________ ____________________________

    1934 gennaio/aprile: P28 – P29 – P30 – P31 – P32 – P33 – P34 –P35 – P36;
    1934 maggio/agosto: P37 – P38 – P39 – P40 – P41 – P42 –P43 –P44 –P45;
    1934 settembre/dicembre: P46 – P47 – P48 – P49 – P50 –P51 – P52 –P53 – P54;
    __________________________________________________ ____________________________

    1935 gennaio/aprile: P55 – P56 – P57 – P58 – P59 –P60 –P61 –P62 –P63;
    1935 maggio/agosto: P64 – P65 – P66 – P67 – P68 –P69 – P70 –P71 – P72;
    1935 settembre/dicembre: P73 – P74 – P75 – P76 – P77 –P78 –P79 –P80 – P81;
    __________________________________________________ ____________________________

    1936 gennaio/aprile: P82 – P83 – P84 – P85 – P86 – P87 – P88 –P89 –P90;
    1936 maggio/agosto: P91 – P92 – P93 – P94 – P95 –P96 –P97 –P98 –P99;
    1936 settembre/dicembre: P100 – P101 – P102 – P103 – P104 – P105 – P106 – P107 - 108;
    __________________________________________________ ____________________________

    1937 gennaio/aprile: P109 – P110 – P111 – P112 – P113 – P114 – P115 – P116 –P117;
    1937 maggio/agosto: P118 – P119 – P120 – P121 – P122 –P123 – P124 – P125 – P126;
    1937 settembre/dicembre: P127 – P128 – P129 – P130 – P131 –P132 – P133 –P134 –P135;

    __________________________________________________ ____________________________

    1938 gennaio/aprile: P136 – P137 – P138 – P139 – P140 –P141 – P142 – P143 –P144;
    1938 maggio/agosto: P145 – P146 – P147 – P148 – P149 – P150 – P151 – P152 – P153;
    1938 settembre/dicembre: P154 – P155 – P156 – P157 – P158 – P159 – P160 –P161 – P162;
    __________________________________________________ ____________________________

    1939 gennaio/aprile: P163 – P164 – P165 – P166 – P167 – P168 – P169 –P170 – P171;
    1939 maggio/agosto: P172 – P173 – P174 – P175 – P176 – P177 – P178 – P179 –P180;
    1939 settembre/dicembre: P181 – P182 – P183 – P184 – P185 –P186 – P187 –P188- 189;
    __________________________________________________ ____________________________

    1940 gennaio/aprile: P190 – P191 – P192 – P193 – P194 – P195 – P196 – P197 –P198;
    1940 maggio/agosto: P199 – P200 – P201 – P202 – P203 –P204 – P205 – P206 –P207;
    1940 settembre/dicembre: P208 – P209 – P210 – P211 – P212 – P213 – P214 – P215 –P216;
    __________________________________________________ ____________________________

    1941 gennaio/aprile: P217 – P218 – P219 – P220 – P221 – P222 – P223 – P224 – P225;
    1941 maggio/agosto: P226 – P227 – P228 – P229 – P230 - P231 – P232 – P233 – P234;
    1941 settembre/dicembre: P235 – P236 – P237 – P238 – P239 – P240 – P241 – P242 – P243;
    __________________________________________________ ____________________________

    1942 gennaio/aprile: P244 – P245 – P246 – P247 – P248 – P249 – P250 – P251 – P252;
    1942 maggio/agosto: P253 – P254 – P255 – P256 – P257 – P258 – P259 – P260 – P261;
    1942 settembre/dicembre: P262 – P263 – P264 – P265 – P266 – P267 – P268 – P269 – P270;
    __________________________________________________ ____________________________

    1943 gennaio/aprile: P271 – P272 – P273 – P274 – P274 – P276 – P277 – P278 –P279;
    1943 maggio/agosto: P280 – P281 – P282 – P283 – P284 – P285 – P286 – P287 – P288;
    1943 settembre/dicembre: P289 – P290 – P291 – P292 – P293 – P294 – P295 – P296 – P297;
    __________________________________________________ ____________________________

    1944 gennaio/aprile: P298 – P299===================================;


    Ad oggi non sono conosciuti codici che vanno oltre l`area del numero 200 ne` e conosciuto con certezza l`ultimo lotto fabbricato da P con tale sigla. Pertanto e` giocoforza terminare la ricostruzione al codice P299 e ritenere, alla luce della tavola da me creata, o che la produzione di P si sia arrestata nel periodo gennaio/aprile 1944 oppure che la produzione sia continuata ma con altro codice. Se collochiamo invece la fabbricazione dell'elmo a fine 1940 (ipotesi anche plausibile) allora sposteremo l'inizio della produzione di P nel 1934 con termine nei primi mesi del 1945. Ciao.

  2. #2
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    19,075

    Re: Codice P: un tentativo di ricostruzione

    Pregevole! Anche se non abbiamo la certezza, penso che ci sei andato vicino!
    I miei complimenti.PaoloM

  3. #3
    Utente registrato
    Data Registrazione
    May 2007
    Messaggi
    177

    Re: Codice P: un tentativo di ricostruzione

    Una bella iniziativa, avevo dato il tormento a Paolo sin dal primo giorno in cui ho iniziato a collezionare per avere qualche info in più, ci avevamo provato anche su BMF ma poi non se ne fece più nulla.
    Tornando all'argomento principale posto la foto di un 33 marcato P230 con fregio dei CCRR pre '38 e colorazione prebellica, che non può certamente coincidere con il '41, il colore è stato un pò alterato dalla pulizia ma è un gv prebellico.
    Inoltre per considerare sempre la P, ci sono anche elmi bellici con codice PP e P+(2 o 3)+ancora con corona e probabilmente anche altri numeri.
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  4. #4
    Utente registrato
    Data Registrazione
    May 2007
    Messaggi
    177

    Re: Codice P: un tentativo di ricostruzione

    Allego un altro esempio anche questo in gv prebellico marca P236.
    Per quanto mi riguarda non mi affiderai troppo ad associare le date con le cuffie, che potrebbero essere state sostituite in qualsiasi epoca.
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  5. #5
    Moderatore
    Data Registrazione
    May 2007
    Messaggi
    298

    Re: Codice P: un tentativo di ricostruzione

    bella iniziativa, ma la produzione dei mod.33 col codice P, non può essere articolata e così distribuita negli anni come ha ricostruito gertro. Con le foto postate da inno, vediamo per esempio che la stessa risulta essere concentrata ancora negli anni 30, con numerazioni addirittura superiori al 200.

  6. #6
    Moderatore L'avatar di Gertro
    Data Registrazione
    Oct 2010
    Località
    Italia - Puglia
    Messaggi
    3,519

    Re: Codice P: un tentativo di ricostruzione

    Ciao Inno, lo so, sappiamo benissimo che per gli M33 tutto puo` essere. Bisognava pero` partire da "punti fermi" per tentare una ricostruzione altrimenti non e` possibile fare nulla. Per quanto riguarda i tuoi elmetti (siccome tutto puo` essere per gli M33) puo` darsi che per determinati lotti sia stata utilizzata dal fabbricante P una vernice meno carica che puo' dar l'impressione di un grigioverde prebellico. Per il fregio CC puo' anche darsi che da qualche parte si e` utilizzata la vecchia mascherina evidentemente per la mancanza di disponibilita` della nuova. Ciao.

  7. #7
    Moderatore
    Data Registrazione
    May 2007
    Messaggi
    298

    Re: Codice P: un tentativo di ricostruzione

    scusa gertro ma se tutto può essere cosa vuol dire? che ogni elmetto prebellico con codici che non corrispondono alla tua ricostruzione cronologica vada confutato? come già* detto la tua iniziativa è lodevole ma non è assolutamente attendibile non essendo possibile fondarla su nessun dato che non sia un'ipotesi personale, come tu stesso peraltro hai affermato

  8. #8
    Moderatore L'avatar di Gertro
    Data Registrazione
    Oct 2010
    Località
    Italia - Puglia
    Messaggi
    3,519

    Re: Codice P: un tentativo di ricostruzione

    Ciao Dudi, per carita' lungi da me l'idea della verita' rivelata. Siamo nel campo delle ipotesi e tutto puo' essere. Con la mia risposta a Inno ho voluto solo rimarcare i dubbi che possono sussistere sugli aspetti storico/tecnici dell'M33. Se vuoi posso anche dirti come si potra' mai porre la mia tavola in relazione agli M33 con codice P integralmente postbellici? E' un dato inoppugnabile che il medesimo codice sia stato riscontrato su bellici e su postbellici. Purtroppo per i 33 si brancola nel buio piu' totale (un po' come era per i geroglifici egizi) e quindi il mio vuole solo essere un tentativo (personale intendiamoci senza alcuna velleita') per cercare se e' possibile fare una ricostruzione di questi codici e della loro logica. Tutto qua. Ciao.

  9. #9
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    19,075

    Re: Codice P: un tentativo di ricostruzione

    E' un tentativo fine a sé stesso, comunque interessante.Gia' basterebbe sapere quando
    la P ha cominciato a produrre elmetti e quando ha finito, per essere a buon punto. Tuttavia
    non sappiamo i meccanismi.Forse studiando a fondo la B di Bassano del Grappa, per similarita', ma senza attendibilita' scientifica,ci si potrebbe avvicinare al vero. PaoloM

  10. #10
    Moderatore L'avatar di Centerfire
    Data Registrazione
    Aug 2005
    Località
    Firenze - Toscana
    Messaggi
    4,576

    Re: Codice P: un tentativo di ricostruzione

    Leggendo questo topic ho voluto fare una prova ed ho chiesto a mio padre (192 se aveva notizie in merito. Mi ha confermato che presso il Nuovo Pignone venivano fabbriocati elmetti e mine, di più non sono in grado di fornire...

    (abito a poca distanza dallo stabilimento e avrei dovuto lavorarci pure io, come alcuni ex compagni di classe...)
    Io (ne) ho viste cose che voi umani non potreste immaginarvi.
    Navi da combattimento in fiamme al largo dei bastioni di Orione;
    e ho visto i raggi B balenare nel buio vicino alle porte di Tannhauser.
    E tutti quei momenti andranno perduti nel tempo come lacrime nella pioggia.
    È tempo di morire. (Blade Runner)

Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato