Pagina 2 di 3 PrimaPrima 123 UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 30

Discussione: Collezione e questura

  1. #11
    Moderatore L'avatar di BIGGET
    Data Registrazione
    Jul 2005
    Località
    Emilia Romagna
    Messaggi
    2,445
    [][][]


    Saluti BIGGET[ciao2]
    Perché negarlo...mi piaccion le Fibbie!!

  2. #12
    Utente registrato L'avatar di btgak47
    Data Registrazione
    Oct 2005
    Località
    Puglia
    Messaggi
    683
    Il numero di Uniformi e Armi è il 4 dell'Agosto 1989 in cui nell'articolo a pag.45 si rivolgono alcune domande all'Avv. Giancarlo Battilà*.
    Il tutto si riporta in buona parte all'art.28 del T.U.L.P.S. per cui "raccogliere, detenere, fabbricare, importare ed esportare uniformi militari o altri oggetti destinati all'equipaggiamento di forze armate nazionali o straniere è necessaria apposita licenza di P.S.
    Cmq nell'articolo stampa si è del parere che il tutto si riferisca agli equipaggiamenti delle attuali FF.AA. e non quelle di 60 o più anni fa che a parere dello stesso scrittore sono detenibili senza particolari formalità*.
    Discorso diverso per le armi: le armi comuni da sparo come quelle bianche (appositamente dedicate all'offesa come baionette, coltelli a serramanico, mazze ferrate, etc.) vanno denunciate all'autorità* di P.S. ovviamente non tralasciando di comunicare la provenienza (chi te l'ha data, da dove l'hai presa, etc.).
    Per detenerle non è necessario il porto d'armi (anche se consigliato per detenere più armi o per chi vuole fare scambi o acquisti) ma va bene anche il NULLA OSTA che vale solo per una singola arma per volta o per piu armi per volta.
    Il NULLA OSTA vale solo però per detenere l'arma all'interno del proprio domicilio e quindi non permette il trasporto.
    Cmq il NULLA OSTA come il porto vengono rilasciati di solito senza problemi a parte particolari condizioni ostative (vicende giudiziarie, problemi di salute mentale, tossicodipendenti, alcolizzati, etc.).
    Le armi da guerra attuali, come quelle automatiche, invece non sono detenibili in nessun modo.
    Il trasporto di armi bianche è vietato e quelle potenzialmente offensive (ascia, fucile subacqueo, coltelli) si possono portare se le condizioni giustificano il porto (coltello per la caccia, ascia per fare legna, e non, per es., un fucile subacqueo allo stadio!!!).
    La materia è cmq tremendamente complessa se si aggiungono pure le diverse interpretazioni da parte di commissariati, questure, procure, organi militari, etc.
    Conviene sempre fare una telefonata all'ufficio porto d'armi locale chiedendo cosa si deve fare per acquistare e quindi detenere un arma bianca per esempio, ovviamente prima di averla portata a casa.
    Sogna come se dovessi vivere per sempre. Vivi come se dovessi morire oggi. (James Dean)

  3. #13
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    37,658
    Beh,che dire,ottima notizia anche questa.Si è aperto uno spiraglio.Cmq,appena posso vado direttamente in questura e mi informo.Certo che con queste notizie che mi avete dato almeno "non parto disarmato"...m'è riuscita pure la rima[].
    btgak47 ti ringrazio per l'informazione.
    Giancarlo.

  4. #14
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Mar 2006
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    446
    Citazione Originariamente Scritto da btgak47

    Discorso diverso per le armi: le armi comuni da sparo come quelle bianche (appositamente dedicate all'offesa come baionette, coltelli a serramanico, mazze ferrate, etc.) vanno denunciate all'autorità* di P.S. ovviamente non tralasciando di comunicare la provenienza (chi te l'ha data, da dove l'hai presa, etc.).
    Per detenerle non è necessario il porto d'armi (anche se consigliato per detenere più armi o per chi vuole fare scambi o acquisti) ma va bene anche il NULLA OSTA che vale solo per una singola arma per volta o per piu armi per volta.
    Il NULLA OSTA vale solo però per detenere l'arma all'interno del proprio domicilio e quindi non permette il trasporto.
    Cmq il NULLA OSTA come il porto vengono rilasciati di solito senza problemi a parte particolari condizioni ostative (vicende giudiziarie, problemi di salute mentale, tossicodipendenti, alcolizzati, etc.).
    Le armi da guerra attuali, come quelle automatiche, invece non sono detenibili in nessun modo.
    Il trasporto di armi bianche è vietato e quelle potenzialmente offensive (ascia, fucile subacqueo, coltelli) si possono portare se le condizioni giustificano il porto (coltello per la caccia, ascia per fare legna, e non, per es., un fucile subacqueo allo stadio!!!).
    La materia è cmq tremendamente complessa se si aggiungono pure le diverse interpretazioni da parte di commissariati, questure, procure, organi militari, etc.
    Conviene sempre fare una telefonata all'ufficio porto d'armi locale chiedendo cosa si deve fare per acquistare e quindi detenere un arma bianca per esempio, ovviamente prima di averla portata a casa.
    ehmmm scusami ma mi permetterei di scrivere alcune sintetiche precisazioni :


    1) devi distinguere tra armi proprie ed armi improprie
    2)i porti d'arma ed il nulla osta sono titoli d'acquisto, non di detenzione...
    3) il trasporto delle armi bianche non è assolutamente vietato ..ne necessita di "porto d'armi" lo è il "porto" (tranne ai soggetti titolari del porto di bastone animato , per certe armi, e con certi limiti)

    In altro topic poi si è già* discusso sull'importazione delle baionette.....

    axel 1899

  5. #15
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    37,658
    Ciao axel 1899,mi puoi indicare il post da te citato alla fine?Vorrei darci una letta in quanto "comprendo" meglio dei bei confronti tra utenti che piuttosto che la nostra "italica cartocrazia".
    Giancarlo.

  6. #16
    Utente registrato L'avatar di btgak47
    Data Registrazione
    Oct 2005
    Località
    Puglia
    Messaggi
    683
    ehmmm scusami ma mi permetterei di scrivere alcune sintetiche precisazioni :


    1) devi distinguere tra armi proprie ed armi improprie
    2)i porti d'arma ed il nulla osta sono titoli d'acquisto, non di detenzione...
    3) il trasporto delle armi bianche non è assolutamente vietato ..ne necessita di "porto d'armi" lo è il "porto" (tranne ai soggetti titolari del porto di bastone animato , per certe armi, e con certi limiti)

    In altro topic poi si è già* discusso sull'importazione delle baionette.....

    axel 1899
    Caro Axel alla fine cosa volevi dire? Che c'è qualche errore nella mia esposizione? Poco mi importa perchè dalle mie parti si dice se non è zuppa è pan bagnato.
    E vengo al dunque:
    1) Per quanto riguarda il punto 1 sarà* pur vero che non ho fatto distinzione tra armi proprie e armi improprie ma mi sembra che non l'hai fatto neppure tu (non mi sarebbe difficile cmq ma lascio a te questo obbligo visto che lo hai precisato); poi se voglio potremmo sviscerare un discorso su armi bianche, armi da sparo, armi da guerra, armi comuni sportive, armi comuni da caccia, armi lunghe, armi antiche, armi nucleari, etc. e così all'infinito tanto da ingolfare qualsiasi server.
    Il mio era un modo per spiegare in modo semplice, e non da distaccato professore accademico, un argomento abbastanza complesso.
    2)Per il secondo punto mi sembra che il porto d'armi o il nulla osta anche se titolo d'acquisto, sono cmq titoli finalizzati alla detenzione dell'arma, o sbaglio?
    3) Per il 3 punto c'è stato un lapsus freudiano in quanto intendevo ovviamente il porto ma comunque visto che sei così sicuro che il trasporto di armi bianche sarebbe consentito senza alcun porto d'arma ma diciamo liberamente, ti invito a trasportare una baionetta nell'auto e di essere controllato a un posto di bloco di forze di polizia: immagino che la reazione sarà*: ooooooohhhhhhhh, una baionettaaaahhh, PREGO puo andare!!!!!!! Io personalmente eviterei o per sicurezza avrei con me il porto d'armi e un buon motivo per giustificare il possesso dell'arma (es. copia della denuncia dell'arma che si porta/trasporta)!!!
    Aggiungo inoltre che per trasportare armi è necessaria apposita licenza (gratuita) rilasciata dal Questore oppure essere in possesso di porto d'armi.
    Potrebbe esserci qualchè imprecisione in ciò che scrivo EHMMM (?!?!).... ma purtroppo professori si nasce e io ...NON LO NACQUI!!!!!!

    P.S.: Per GIANUTS volevo riassumere il discorso sulla importazione di baionette dall'estero e, aggiungo io, via internet in generale: meglio evitare!!!!
    Sogna come se dovessi vivere per sempre. Vivi come se dovessi morire oggi. (James Dean)

  7. #17
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    37,658
    Ringrazio ancora una volta per le risposte senza nascondere una spudorata invidia per la competenza e "passione" che ci mettete,ma da profano io devo fare ancora una domanda:voi parlate di importare,cosa significa?La traduzione in Italiano mi dice che alla voce importare si intende per esempio "importare dall'estero",ma dai vostri post mi sembra di capire che importare significa acquistare indifferente dove e come.E giusto?Lo so che può sembrare una domanda un po' così,ma voglio capire se è possibile.Quando abitavo ancora a casa di mia mamma,avevo una baionetta malconcia che al posto del "manico" normale aveva un manico fatto con un corno di un qualche animale.Non so che fine abbia fatto(mi faccio schifo per sto motivo),immagino sia in qualche meandro della soffitta e prima o poi dovrò trovare il tempo di ribaltare tutto e farla saltar fuori.Ora,la domanda è questa:si deve considerare "importata" anche questa?Non pensate che sia una domanda banale,magari lo è per voi,non per me.
    Riassumo il mio dubbio:importare significa acquistare indistintamente e/o ereditare e/o trovare?
    Giancarlo.
    P.S.La prossima settimana ho deciso di andare di persona in questura ad informarmi sul cosa posso o non posso tenere a casa riguardo la mia passione,faccio bene?

  8. #18
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2006
    Località
    Mediolanum
    Messaggi
    648
    Salve gianuts,se vai in questura,ti consiglio prima di tutto di informarti per fare il permesso di tiro a volo,se le cose non sono cambiate,nell'arco di validita' di questo puoi acquistare tutte le armi che vuoi,e credo anche portarle al poligono,se chiederai semplicemente il "porto d'armi",quasi sicuramente verrai frainteso,in quanto genericamente con questo termine si intende il permesso di porto di pistola,che viene rilasciato dietro giustificato motivo (termine che viene interpretato nei modi piu' disparati)ed e'difficilissimo da ottenere.Ciao. Dan
    Stai attento, stai bene attento, oh Dim, se della vita la continuazione a cuor ti sta.

  9. #19
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    37,658
    Ma io sinceramente in questura voglio chiedere questo:sono un appassionato di militaria della seconda guerra mondiale,cosa si può collezzionare e cosa no?A ruota poi gli chiederei lumi su armi bianche e niente più!!!!
    Premetto che grazie alle risposte ed al "libretto" postati in questa stanza una minima idea di base me la sono già* fatta,cmq tutte le notizie che ricevo in più sono oro colato per me.
    Mi rendo conto di esser "terra-terra",però bisogna pur cominciare prima o poi,no?
    Saluti.
    Giancarlo.

  10. #20
    Utente registrato L'avatar di btgak47
    Data Registrazione
    Oct 2005
    Località
    Puglia
    Messaggi
    683
    Importare si intende dall'estero. Infatti ogni arma che entra nel territorio italiano, come qualsiasi ogegtto, viene sottoposta a sdoganamento. Quindi poichè ci sono delle formalità* più o meno gravose (anche dal punto di vista economico) ti consiglio di comprare una arma bianca all'estero per non incorrere nel rischio di vederla bloccata alla dogana (e quindi perderla) oppure pagarla il doppio del prezzo che speravi.
    Per il territorio italiano puoi acquistare armi l'importante che tu abbia un titolo di polizia (porto o nulla osta) e che poi ne denunci regolarmente la detenzione.
    Ti sconsiglio l'acquisto via internet perchè potresti trovare difficoltà* nel giustificarne la provenienza ( a mno che il venditore non ti invii una copia della sua denuncia dell'arma bianca).
    Per la baionetta che dovresti avere da qualche parte, qualora la dovessi ritrovare, puoi dichiarala all'ufficio P.S. o stazione CC (se non c'è il primo) richiedendo nel contempo il NULLA OSTA.
    Come provenienza non ci dovrebbero essere problemi se è stata ereditata da un parente defunto (bis nonnoper esempio).
    Ovviamente informati prima perchè qualora l'ufficio di P.S. non intenda regolarizzarla dovresti cederla per la rottamazione.
    Puoi tranquillamente recarti presso l'Ufficio porto d'armi però prima devi avere le idee chiare di cosa vorresti detenere: se solo un arma bianca per esempio ti conviene chiedere il NULLA OSTA solo per questa ma se intendi iniziare una raccolta ti consiglio un porto d'arma (lunga) per uso sportivo che lo rilascia il Questore.
    Scordati il porto d'arma per arma corta (che rilascia il Prefetto) perchè oramai è quasi impossibile da ottenere.
    Sogna come se dovessi vivere per sempre. Vivi come se dovessi morire oggi. (James Dean)

Pagina 2 di 3 PrimaPrima 123 UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato